Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

“Poesia tra metrica e senso. Accompagnati da Valerio Magrelli”

Posted by fidest press agency su venerdì, 26 luglio 2019

Roma Ente Regionale RomaNatura, Villa Mazzanti, sulla collina orientale di Monte Mario (Ingresso da Via Gomenizza 81). Il corso partirà a SETTEMBRE 2019, di martedì, a partire da martedì 10 settembre, dalle 19,00 alle 21,00, al raggiungimento del necessario numero di iscritti. La Reading Academy HC – l’attività di promozione della lettura dell’Associazione Culturale Happening Cult di Roma, molto sentita dal suo Presidente, Antonio Ricciardi – partirà il prossimo Settembre con una collaborazione prestigiosa e il breve corso di lettura della poesia intitolato “Poesia tra metrica e senso. Accompagnati da Valerio Magrelli”.Sarà Valerio Magrelli infatti, scrittore, traduttore, critico letterario, docente di letteratura francese, poeta moderno egli stesso, a proporre a Roma quello che era uno dei suoi progetti nel cassetto, un breve, ma scientifico, corso di “lettura” della poesia. Sono “cavie” infatti, per Magrelli, tutte le poesie – a partire dalle sue che raccoglierà infatti nel volume più amato con il titolo “Le Cavie” –, da scomporre e analizzare scientificamente.Quattro incontri, uno a settimana, per entrare nel verso ed uscirne con qualche strumento tecnico in più. Perché iscriversi? A parte l’indubbio piacere di lasciarsi guidare tra pagine e versi da un coltissimo affabulatore – nei suoi continui attraversamenti di confine tra letteratura e poesia, arte e società, film e immagine -, interrogato sul senso di questa scuola, Magrelli ha risposto così: “La poesia – ha detto – è un lavoro con il linguaggio. Dentro questa officina si riversa ogni tipo di materiale. La poesia può infatti oscillare dalla lirica amorosa all’invettiva, dalla preghiera alla denuncia. Ma l’importante consiste nel sapere che il punto di arrivo è sulla pagina, completamente, esclusivamente costituito dalla scelta e dalla disposizione delle parole. Il corso si rivolge a chi crede ancora nella forza della parola scritta nel lavoro di ricerca, interrogazione, costruzione di identità, ricerca di senso. E voglia costruirsi, divertendosi, una appropriata cassetta degli attrezzi. Il pubblico della poesia, del resto, è più vasto di quello che si immagini. Anche in tempi duri per la lettura. Il pubblico della poesia, scriveva l’intellettuale Nanni Balestrini, “è infinito vario inafferrabile / come le onde dell’oceano profondo / il pubblico della poesia è bello aitante avido temerario / guarda davanti a sé impavido e intransigente”. Tra gli argomenti che Valerio Magrelli tratterà nel suo corso: la traduzione come via maestra della poesia (con incursioni nei versi di Noventa, Arbasino, Rosselli ed altri); l’opposizione radicale tra uso della parola in poesia e in politica; poesia e scienza, matematica e immaginazione; il significato della poesia per un poeta moderno; approssimazioni alla poesia italiana d’oggi. E molto altro… Iscrizioni entro e non oltre il 31 agosto 2019.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: