Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Archive for 27 luglio 2019

Torna esposta la Madonna della Gatta

Posted by fidest press agency su sabato, 27 luglio 2019

Madonna della gattaFirenze. Gallerie degli Uffizi Piazzale degli Uffizi 6. E’ il capolavoro dell’artista urbinate del ‘500 Federico Barocci (2,33m x 1,79m, 1598 circa) dopo aver trascorso oltre un decennio in deposito. Il grande olio su tela del maestro della pittura della Controriforma, tanti anni fa accolto agli Uffizi, diventa adesso una delle star di Palazzo Pitti: la Madonna da oggi è la protagonista della sala di Berenice, nella Galleria Palatina, insieme ad altre opere di Barocci riallestite in questo spazio per l’occasione (il Ritratto di fanciullo; e la copia coeva dall’Annunciazione).
“Quella che il pittore ha immaginato per questo dipinto, eseguito intorno al 1598, è una delle più delicate e teatrali interpretazioni della maternità – spiega Anna Bisceglia, curatrice della pittura del Cinquecento delle Gallerie degli Uffizi – Giuseppe solleva la tenda e introduce subito lo spettatore tra le mura domestiche, dove la Vergine sta cullando il suo bambino. La particolarità da cui il dipinto prende la sua denominazione è proprio la gatta che allatta i suoi cuccioli, sistemata dal pittore giusto al centro della scena, morbidamente accoccolata tra le vesti di Maria. Un dettaglio che ha la capacità di proiettare in un sol colpo l’immagine sacra in una dimensione quotidiana, vera, di affetti semplici e moti dell’anima che lo spettatore sente vicini a sé e che lo inducono a sentirsi parte di quel dialogo gentile di sguardi e di gesti. Ed è proprio in questa straordinaria capacità di far convivere una sentimentalità accessibile, espressa con una rappresentazione chiara e immediata, con l’eleganza di una materia pittorica raffinatissima che Barocci si rivela lo straordinario protagonista di una stagione di passaggio, che raccoglie l’eredità della grande pittura manierista e la lancia decisamente nell’universo Barocco”.
La tela giunse a Firenze nel 1631, insieme ai beni dell’eredità di Vittoria della Rovere, per effetto del matrimonio con Ferdinando II de’ Medici, e fu originariamente collocata nel suo appartamento d’inverno, al primo piano di Palazzo Pitti, dove oggi viene nuovamente esposta. E’ stata oggetto di numerose copie, tra le quali spicca il sontuoso arazzo eseguito nel 1663-1664 da Pietro Fevère su commissione della stessa granduchessa, e conservato negli Appartamenti Reali di Palazzo Pitti.
Altre due importanti opere di Barocci sono da poco tornate in esposizione dopo un lungo periodo nei depositi, in questo caso agli Uffizi: si tratta della monumentale pala La Madonna del Popolo e del Noli me tangere, entrambe ora accolte nella Sala del Pilastro, uno degli spazi principali tra quelli recentemente inaugurati e dedicati alla pittura del ‘500. (foto copyright galleria degli uffizi)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mostra “Luciano De Vita. Autoritratto”

Posted by fidest press agency su sabato, 27 luglio 2019

San Giorgio in Poggiale,(via Nazario Sauro 20/2) 4 settembre – 4 ottobre 2019 nel novantesimo anniversario della nascita di Luciano De Vita, Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna e Genus Bononiae e Musei nella città, in collaborazione con ALI – Associazione Liberi Incisori, vogliono ricordare l’artista con una mostra.
Nato ad Ancona ma trasferitosi a Bologna appena sedicenne, Luciano De Vita è diventato un’eccellenza per la città di cui andare orgogliosi: si iscrive nel 1949 all’Accademia di Belle Arti dove frequenta i corsi di pittura di Virgilio Guidi e di Incisione di Giorgio Morandi. Di Morandi diventa assistente, dal 1954 al 1956. Nel 1961 comincia ad insegnare all’Albertina di Torino e l’anno seguente vince la cattedra all’Accademia di Brera di Milano. A Milano resterà fino al 1975, quando torna a Bologna per assumere il corso di Tecniche dell’incisione che fu di Morandi.
Pur non avendo ancora ricevuto il giusto riconoscimento che meriterebbe, Luciano De Vita è senza dubbio uno tra i maggiori incisori del Novecento, ultimo interprete di una tradizione secolare che a Bologna unisce i Carracci a Giorgio Morandi, passando per Giuseppe Maria Mitelli e Antonio Basoli.
Le acqueforti in mostra, provenienti dalla raccolta di un collezionista bolognese, vogliono restituire l’intero arco evolutivo della sua carriera e sono suddivise nelle tre sezioni che corrispondono ai tre periodi con cui la critica è ormai solita suddividere l’opera di De Vita: il periodo accademico dal 1951 al 1956, il periodo informale dal 1957 al 1959 e il periodo della maturità dal 1960 al 1982.
Artista a tutto tondo, De Vita si è misurato anche con la pittura, la scultura e, dagli anni ‘70 con il teatro, per il quale ha lavorato come scenografo e regista. È tuttavia nell’incisione che egli è riuscito a raggiungere esiti tra i più innovativi e personali, sia dal punto di vista della sperimentazione tecnica sia per quanto concerne la drammaticità espressiva. L’esposizione, ospitata non casualmente a San Giorgio in Poggiale, biblioteca che custodisce un ricco patrimonio grafico, si inserisce all’interno dell’attività espositiva che da sempre Fondazione e Genus Bononiae dedicano alle vicende della città e alla riscoperta di pagine poco note della sua storia. In questo senso la mostra su De Vita si affianca a quella su Angelo Caviglioni (2007), a quella su Alfredo Baruffi (2014), su Sante Mingazzi, artista del ferro, legato alla cerchia dell’Aemilia Ars di Alfonso Rubbiani (2015), o ancora su Enrico Barberi e alla vicenda che per oltre vent’anni lo vide alle prese con la fontana del Nettuno (2018).Accompagna la mostra un esaustivo volume, curato da Marco Fiori e Marzio dall’Acqua per le edizioni dell’ALI, che, attraverso una accurata selezione di studi, anche inediti, redatti dai principali critici che si sono avvicinati al lavoro del Maestro, si propone di diventare lo strumento più completo per comprenderne la poetica.
In occasione della mostra sono previsti due incontri di approfondimento sull’artista: mercoledì 25 settembre alle ore 17.30 la presentazione del volume Luciano De Vita (edito da ALI) e della ristampa della cartella Per d’Aubigné (edita da Pendragon), con gli interventi di Marco Fiori, Marzio Dall’Acqua e Antonio Bagnoli. Giovedì 3 ottobre, sempre alle 17.30 la conferenza di Marilena Pasquali dal titolo “La maniera nera di Luciano De Vita. Le prime incisioni 1950-1956”. Ingresso gratuito Orari: lunedì, mercoledì, giovedì, venerdì 9 – 13; martedì 9 – 17

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra “Last Supper in Pompeii”

Posted by fidest press agency su sabato, 27 luglio 2019

Oxford (UK), Intesa Sanpaolo sostiene la mostra “Last Supper in Pompeii” presso l’Ashmolean Museum of Art and Archaeology di Oxford (UK). In una fotografia raffigurante l’epoca dell’eruzione del Vesuvio del 79 d.C., i visitatori rivivranno la vita quotidiana degli antichi Romani, dai campi coltivati alle taverne, dagli empori ai triclini, dalle cucine ai luoghi di culto. Il sostegno di Intesa Sanpaolo è uno dei capitoli di un ampio accordo di collaborazione che intercorre tra il Gruppo e la prestigiosa Oxford University e che include attività di formazione, di ricerca scientifica, scambi e borse di studio, ed è espressione vivida dell’importanza che la Banca assegna alla diffusione della cultura e dell’arte italiana all’estero, anche facilitando le relazioni tra le istituzioni culturali italiane e quelle straniere.”La collaborazione, che perdura da diversi anni, con la Oxford University, un’istituzione riconosciuta tra le migliori al mondo nel campo della ricerca e della formazione, rappresenta per Intesa Sanpaolo una delle partnership più qualificanti.
Grazie ad essa, Intesa Sanpaolo e i suoi manager – così come giovani studenti meritevoli – hanno la possibilità di accrescere le proprie competenze in un luogo storicamente consacrato alla conoscenza e all’approfondimento.Un legame che oggi si arricchisce di un nuovo significato con il nostro sostegno a una mostra che racconta la vita quotidiana degli antichi Romani e offre un notevole contributo scientifico alla diffusione della storia e della cultura italiana, a partire da scoperte archeologiche anche recenti.
E’ una ulteriore testimonianza di come l’arte e la cultura siano parte integrante del nostro operare come Banca, un aspetto che non viene tralasciato anche in una collaborazione di tale importanza, una delle più ampie stabilite finora da Intesa Sanpaolo con atenei esteri”, ha commentato Stefano Lucchini, Chief Institutional Affairs and External Communication Officer Intesa Sanpaolo.In mostra sono esposti oltre 300 reperti archeologici, alcuni di recente scoperta, tra cui oggetti di uso quotidiano, utensili, vasi, persino resti di cibi carbonizzati e preservati dalle ceneri del vulcano, mosaici e tesori provenienti dal Parco archeologico di Pompei e di Paestum, dal Museo Archeologico Nazionale di Napoli, dal British Museum, dal Museo Archeologico di Londra e da collezioni private.Il sostegno della Banca a questa mostra, che contribuisce a diffondere la notorietà e la ricchezza del patrimonio artistico italiano, in particolare archeologico, rientra nell’ambito del denso programma di Intesa Sanpaolo a sostegno di qualificate attività e istituzioni artistiche e culturali in Italia e all’estero. Il Gruppo contribuisce alla vita culturale del nostro Paese anche con l’attività espositiva propria delle Gallerie d’Italia, il polo museale nelle sue tre sedi a Milano, Napoli e Vicenza, che intrattiene rapporti con le principali istituzioni museali internazionali.

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Gershwin, Piazzolla, Morricone con Ialsax Quartet chiudono Classica al tramonto della IUC

Posted by fidest press agency su sabato, 27 luglio 2019

Roma martedì 30 luglio 2019 alle 20.30 in Via Biordo Michelotti 2 (Roma, zona Prenestina). (ingresso a partire dalle 19.30 per chi vuole godersi il fresco sorseggiando un aperitivo) con un concerto intitolato “Colonne sonore e dintorni” si concludono i concerti nel giardino dell’associazione “Largo Venue”.
Questa volta è di scena lo Ialsax Quartet, il quartetto di sassofoni fondato da Gianni Oddi e attualmente formato da lui stesso (sax soprano e alto), Marco Guidolotti (sax alto), Alessandro Tomei (sax tenore) e Piersimone Crinelli (sax baritono).
Gianni Oddi è stato per molti anni 1° Sax Alto dell’Orchestra della RAI di Roma e poi della PMJO. Vanta collaborazioni prestigiose con Enrico Pieranunzi, Luis Bacalov, Rosario Giuliani, Maurizio Giammarco, John Lewis, Gil Evans, Dizzy Gillespie, Mike Westbrook, George Russell, Maria Schneider, Bill Holman, Mike Stern, Bob Brookmayer. Ha compiuto tourneé in U.S.A, Canada, Brasile, Argentina, Giappone, Cina, Corea, Australia, Francia Germania, Polonia, Austria, Africa e Medio Oriente. Nel 2016 è stato invitato dall’Amabasciata degli Usa in Italia per suonare durante i festeggiamenti ufficiali pei il Liberation Day.
La serata è interamente dedicata ad alcune delle più famose musiche per il cinema: “Nuovo Cinema Paradiso”, “Love Theme”, “C’era una volta in America” e “Mission” di Ennio Morricone, “8 e mezzo” di Nino Rota, “Il Postino di Luis Bacalov”, “Forrest Gump “ di Alan Silvestri e “Mission Impossible” di Lalo Schifrin. Il programma si allarga ai “dintorni” della musica da film, perché sono incluse due selezioni di “Porgy and Bess” di George Gershwin e di “West Side Story” di Leonard Bernstein (che è nata per il teatro ma è poi diventata un film di successo). Inoltre “Adios Nonino” e “Libertango”, due dei più bei tanghi di Astor Piazzolla.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nasce a Massa il Mercurio d’Argento: il Festival di Musica per l’Immagine

Posted by fidest press agency su sabato, 27 luglio 2019

Massa da giovedì 8 agosto a sabato 10 agosto, ad iniziativa del Comune di Massa e con il patrocinio di ACMF, Associazione Compositori Musica per Film. L’evento è interamente dedicato alla musica per l’immagine in tutte le sue forme: dalle colonne sonore del grande cinema alla musica per i documentari e per la pubblicità, fino alle nuove strade del sound design nei videogiochi. Durante la serata finale saranno assegnati i prestigiosi Mercuri d’Argento, premi in bronzo e silver raffiguranti la statua di piazza Mercurio a Massa, per premiare le eccellenze italiane della musica legata al cinema internazionale. Tra gli ospiti, il violinista Alessandro Quarta, l’attrice Noemi Gherrero, la cantante Loredana D’Anghera, il Direttore Andrea Morricone e Maria Lucia Langella De Sica, moglie del noto compositore Manuel De Sica, che proprio quest’anno avrebbe dovuto compiere 70 anni.
Ad aprire le danze di questa prima edizione del Mercurio d’Argento ci sarà la sigla ufficiale: il corto animato firmato dall’illustratore e animatore francese Pierre Bourrigault, scritto da Maddalena Pasqua e con le musiche originali di Lorenzo Tomio, già co-direttore artistico del Festival. Un viaggio onirico ispirato alla simbiosi artistica tra musica e immagine e alla magia del processo creativo che si instaura nella mente di un compositore, oltre che un omaggio ai luoghi del cuore di Massa, con il Duomo, Piazza Mercurio, l’imponente Rocca Malaspina ed il mare. La musica originale di Lorenzo Tomio è eseguita da Luciano Turella (viola), Loredana D’Anghera (voce), Stefano Fasce (violoncello), Giulio Ragno Favero (mix). Questo il link: https://www.youtube.com/watch?v=NyPLjIgiZNM .
Cinque gli incontri gratuiti, che si svolgeranno a Palazzo Ducale di Massa, con altrettanti grandi professionisti della musica per l’immagine, dal cinema al teatro, dai videogame alla pubblicità: Lorenzo Tomio (giovedì 8 agosto ore 17:30-20:00), poliedrico compositore per film, teatro, spot, e sound designer; Silvio Relandini (venerdì 9 agosto ore 10:30-13:00), docente tra gli altri, di Musica applicata al gaming e di Sound Library Design; Pasquale Catalano (venerdì 9 agosto ore 17:30-20:00), collaboratore abituale di Ferzan Ozpetek e compositore di Romanzo Criminale – La serie; Max Viale (sabato 10 agosto ore 10:30-13:00), musicista di Gatto Ciliegia contro il grande freddo in cinquina ai David di Donatello dello scorso anno con le musiche di Nico 1988; Lele Marchitelli (sabato 10 agosto ore 17:30-20:00), compositore del film premio Oscar La Grande Bellezza di Paolo Sorrentino. L’iscrizione ai workshop è gratuita ma i posti sono limitati.
Il concorso, ad iscrizione gratuita, premierà le migliori colonne sonore dei compositori iscritti nelle rispettive quattro sezioni: lungometraggi, cortometraggi, documentari e advertising-pubblicità.
La giuria delle sezioni lungometraggi e documentari è formata da: Max Viale, candidato ai David per la musica di Nico 1988; Marco Werba, compositore del film Giallo di Dario Argento; Massimo Privitera, direttore della rivista Colonnesonore.net. Mentre quella delle sezioni cortometraggi e advertising-pubblicità è formata da: Fabrizio Campanelli, due volte candidato ai David come miglior canzone originale; Umberto Smerilli, compositore del film La ragazza del mondo di Marco Danieli; Davide Vizzini, montatore tra gli altri di Un’avventura, Moglie e marito, Piuma.
Il festival si concluderà la sera di sabato 10 agosto con l’indimenticabile concerto in Piazza Mercurio con l’Orchestra Roma Sinfonietta, fondata da Ennio Morricone, integrata dall’”Orchestra Suoni del Sud” di Foggia e diretta in questa sede da Andrea Morricone. Questi interagiranno anche con le note maestrali del violinista Alessandro Quarta. La serata, condotta da Noemi Gherrero, con la “madrina” Carolina Signore, vedrà anche l’assegnazione del premio “Mercurio d’Argento” a Maria Lucia Langella De Sica, alla Memoria del talento di Manuel De Sica, che sarà ricordato con un omaggio musicale e filmico. Per la Sezione Antologia, invece, la statuetta andrà ad Andrea Morricone per le musiche di Nuovo Cinema Paradiso.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Autonomia regionale: Il parere del vice presidente della Camera

Posted by fidest press agency su sabato, 27 luglio 2019

“In relazione a quanto detto ieri in Aula dal presidente Conte, durante il question time alla Camera, va sottolineato che fortunatamente non è prerogativa del Governo stabilire la procedura per rispondere alla richiesta di ulteriore autonomia dalle regioni. L’unica via maestra per portare avanti la procedura sarebbe normare l’articolo 116 della Costituzione, come dallo stesso previsto, e risulta quindi opportuno che tutti i gruppi parlamentari richiedano la calendarizzazione urgente di questa discussione. E Fratelli d’Italia ha già presentato una proposta di legge sulla materia. Ma nel caso in cui non ci fossero i tempi per normare preventivamente il 116, la procedura delineata dai presidenti delle Camere diverrebbe, di fatto, un precedente. Dunque è improponibile immaginare che il Parlamento possa, in nome e per conto dello Stato, devolvere ulteriori poteri e competenze alle regioni senza un pieno passaggio all’interno dello stesso Parlamento. Cioè con discussione, potere di proposte emendative, votazione. Ci auguriamo che i presidenti Fico e Casellati respingano l’iter proposto dal premier Conte, che prevede un clamoroso quanto inaccettabile scavalco delle assemblee di Camera e Senato. Infine è opportuno ricordare al ministro Salvini, cui il tema è particolarmente caro, che è fondamentale legiferare bene in tempi congrui, perché la fretta che invoca – all’epoca della riforma del Titolo Quinto in salsa Pd – ha prodotto conseguenze devastanti per cittadini e imprese”.E’ quanto dichiara in una nota Fabio Rampelli, vicepresidente della Camera e deputato di Fdi.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Appello a chi ha a cuore il futuro degli italiani

Posted by fidest press agency su sabato, 27 luglio 2019

“L’appello rilanciato da Giorgia Meloni è rivolto a tutti coloro che hanno a cuore il futuro degli italiani, dell’Italia e dei suoi confini. In questi mesi, Fdi ha già accolto e tuttora continua ad accogliere non solo amici di vecchia data che sono tornati con noi, ma anche molti amministratori locali e nazionali, militanti e semplici simpatizzanti che si riconoscono nella coerenza di Fratelli d’Italia e nella difesa dell’identità e della cultura italiana. Con il coraggio di cambiare e con la forza delle idee, FDI potrà essere anche casa loro e anche loro potranno essere decisivi per il futuro della nostra Nazione. A partire da Atreju, che si svolgerà il prossimo settembre a Roma e durante il quale verrà lanciata la seconda fase per un nuovo centrodestra. Insieme a Giorgia Meloni si può: per essere decisivi nel panorama nazionale e per farci rispettare in questa Europa”. Lo dichiara Francesco Lollobrigida, capogruppo di Fratelli d’Italia alla Camera dei deputati.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Affidi: esistono pregiudizi ideologici?

Posted by fidest press agency su sabato, 27 luglio 2019

“Fratelli d’Italia non ha mai chiesto di schedare o inserire in una banca dati l’orientamento sessuale dei cittadini, e francamente risultano sorprendenti le affermazioni del ministro della Giustizia Bonafede. Nell’interrogazione che avevo presentato sui terribili fatti di Bibbiano mi sono limitato a chiedere se esista un pregiudizio ideologico a favore di genitori o affidatari gay nell’affidamento dei bambini. E questo perchè dallo scandalo di Bibbiamo emerge che i bambini venissero sottratti senza ragione alle famiglie con lo scopo di affidarli a persone gay, per dimostrare che quello era un luogo migliore della famiglia tradizionale, dove farli crescere. Fratelli d’Italia, invece, ritiene che un bambino abbia diritto a una madre e a un padre, e la legge, come ha ricordato lo stesso ministro, prescrive che i bambini siano affidati a famiglie con figli, dove ci sono un padre e una madre. Perciò, evitiamo di fare confusione e il governo e il ministro Bonafede vigilino sul rispetto delle leggi, verificando se esista un pregiudizio ideologico in riferimento all’inchiesta degli affidamenti di Bibbiano”. Lo dichiara il senatore di Fratelli d’Italia, Alberto Balboni, vicepresidente della Commissione Giustizia.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La sovranità italiana passa anche per il digitale e l’innovazione

Posted by fidest press agency su sabato, 27 luglio 2019

Sono temi strategici per l’Italia e che hanno visto il nostro movimento in prima fila. La partita geopolitica ed economica globale è nel segno della corsa alla qualità delle politiche per l’innovazione.L’Italia è, nello scenario europeo, uno dei Paesi definiti “moderate innovators” con una bassa quota di esportazioni ad alto contenuto di tecnologia. A livello globale l’Eurozona continua a migliorare la propria posizione nei confronti di Stati Uniti, Giappone e Canada, tuttavia il distacco da paesi fortemente innovatori come la Corea del Sud è ancora notevole.Nello specifico, troviamo interessante la proposta di una modifica costituzionale per inserire il diritto all’identità digitale, così come previsto da alcuni degli ordinamenti statali più avanzati. Non essere connessi, ormai, rappresenta una vera e propria privazione di un diritto fondamentale, a fronte comunque della tutela dei dati personali e della privacy.
I dati dell’Agenzia Digitale parlano chiaro: solo 3 milioni e mezzo di persone sono iscritte allo SPID e solo 4000 amministrazioni utilizzano il sistema; solo 13 regioni sono attive sul fascicolo sanitario elettronico; solo 1820 comuni sono iscritti all’Anagrafe nazionale della popolazione residente.Sono quindi un segnale importante le proposte relative alle TLC presentate dai colleghi, così come l’ipotesi di un piano antenne.
L’Italia non può rimanere indietro rispetto i competitor nel mondo. Ne va del nostro prestigio internazionale e della sostenibilità della nostra economia.Negli scorsi mesi, abbiamo proposto numerosi atti e portato avanti molte battaglie per l’innovazione.
Grazie ad un nostro odg approvato sulla radio digitale, il Ministero dello Sviluppo Economico ha iniziato i lavori di un tavolo tecnico di concertazione degli interessi dei consorzi della radiofonia e dei principali attori nel settore automobilistico. Chiediamo ora un’accelerazione nell’affiancamento della radio digitale DAB al segnale FM, che avvantaggerebbe i consumatori, grazie ad un migliore segnale, e persino l’ambiente, grazie a minori emissioni. Presenteremo una pdl per la tutela dei nostri operatori del mercato digitale nazionale nel campo della musica e dello streaming volta a riequilibrare l’asincronia fra le grandi aziende internazionali –i cosidetti “over the top”- e le aziende radiofoniche e tv italiane, istituendo un IP fiscale per quelle che non hanno la sede in Italia per obbligarle a pagare le tasse.Il mercato digitale va regolamentato affinchè non si creino forme di oligopolio deleterie per l’imprenditoria e gli utenti.
All’atto della ricezione della direttiva sul copyright, porteremo avanti la battaglia per la “preferenza nazionale” sul provvedimento, affinchè esso venga recepito secondo le caratteristiche del nostro mercato editoriale, evitando svantaggi e problematiche.” È quanto dichiarano i deputati Federico Mollicone, capogruppo di FDI in commissione Editoria, Scienza e ricerca alla Camera e responsabile Innovazione del partito, e Mauro Rotelli, componente della commissione Telecomunicazioni.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Unicredit lascia l’Italia?

Posted by fidest press agency su sabato, 27 luglio 2019

“L’ipotesi di un taglio di 10mila dipendenti di Unicredit, dopo il recente profondo riassetto organizzativo, suona come un’ipoteca pesantissima sulle casse dell’Inps. Un’ipoteca messa da manager che si dimostrano non in grado di valorizzare Unicredit come eccellenza italiana nel credito, per farne il più grande polo bancario europeo. Giova ricordare che Unicredit nasce dalla fusione di Banca di Roma, Banco di Santo Spirito e Cassa di Risparmio di Roma, istituti fortemente radicati su un territorio da cui l’attuale colosso multinazionale ha tratto più di un beneficio, restando per decenni cotesoriere di Campidoglio, Provincia di Roma e Regione Lazio. Fermo restando l’assoluta contrarietà al trasferimento degli asset strategici nel nord Europa, credo che il governo italiano debba riprendere l’iniziativa è far capire con chiarezza che Unicredit rappresenta un interesse nazionale. Di sicuro non resteremo muti di fronte a questo ennesimo processo di desertificazione economica di Roma, in parte già avvenuta con il trasferimento della sede legale e che rischia ora di fuoriuscire anche dai confini nazionali”. E’ quanto dichiara il vicepresidente della Camera dei deputati Fabio Rampelli di Fratelli d’Italia.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nuove prospettive nella lotta contro il tumore della pelle più aggressivo

Posted by fidest press agency su sabato, 27 luglio 2019

Ogni anno in Italia più di 1.000 pazienti colpiti da melanoma potrebbero beneficiare di un trattamento “precoce” con i farmaci immuno-oncologici, subito dopo l’intervento chirurgico, la cosiddetta terapia adiuvante. Una strategia precauzionale, che mira ad anticipare nei pazienti in stadio III e IV completamente resecati l’uso di quest’arma terapeutica, per prevenire la recidiva del tumore o lo sviluppo di metastasi a distanza. Per indirizzare correttamente il paziente a questa terapia innovativa, diventa decisiva la collaborazione multidisciplinare fra oncologi e dermatologi. La partnership è stata siglata a Milano, in un incontro di approfondimento con i giornalisti sulle nuove prospettive di cura del più aggressivo tumore della pelle, promosso da Bristol-Myers Squibb. La Commissione Europea, nel luglio 2018, ha approvato l’utilizzo di nivolumab nel trattamento adiuvante dei pazienti adulti con melanoma con coinvolgimento di linfonodi o malattia metastatica, che sono stati sottoposti a resezione completa. L’approvazione si è basata sui risultati dello studio di fase III CheckMate -238, pubblicati sulla prestigiosa rivista scientifica The New England Journal of Medicine.2 Con questa decisione, nivolumab rappresenta la prima e unica terapia immuno-oncologica anti PD-1 a ricevere un’approvazione europea come trattamento adiuvante. Nei prossimi mesi è attesa la decisione sulla rimborsabilità nel nostro Paese da parte dell’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA).
Il dott. Michele Del Vecchio, Responsabile S.S. Oncologia Medica Melanomi, Dipartimento di Oncologia Medica ed Ematologia, Fondazione IRCCS Istituto Nazionale Tumori di Milano, è stato il principal investigator del centro coordinatore per l’Italia dello studio CheckMate -238. “I risultati dello studio CheckMate -238, che ha coinvolto 906 pazienti con melanoma in stadio IIIB/C o IV ad alto rischio di recidiva – afferma il dott. Del Vecchio -, dimostrano che il trattamento precoce con nivolumab, dopo la resezione chirurgica completa, determina un significativo miglioramento dei tassi di sopravvivenza libera da recidiva: a 24 mesi il 63% dei pazienti trattati con nivolumab non ha avuto una ricomparsa della malattia.2 I dati dello studio indicano che questo trattamento adiuvante può cambiare il decorso della neoplasia, prevenendo le recidive e la progressione a uno stadio più avanzato. Questo significa che sempre meno pazienti svilupperanno metastasi”.
In Italia vivono 155.000 persone dopo la diagnosi di melanoma (73.000 uomini e 82.000 donne)1. “La nuova classificazione American Joint Committee on Cancer (AJCC) 8th edition – sottolinea il prof. Pietro Quaglino, Professore Associato di Dermatologia all’Università di Torino – individua quattro diversi stadi di melanoma in stadio III (dal IIIA al IIID), che presentano significative differenze per quanto riguarda il decorso clinico, con sopravvivenze a 10 anni che vanno dall’88% (IIIA), al 77% (IIIB), 60% (IIIC), per scendere al 24% nello stadio IIID.4 La maggior parte dei pazienti con melanoma in stadio III riceve un trattamento chirurgico, per cui è candidabile al trattamento adiuvante, che sarà da valutare in base alla situazione clinica del paziente e stadiazione della malattia. In questo modo possiamo aumentare il numero di persone che non sviluppano una recidiva di malattia dopo la chirurgia. L’opportunità di somministrare l’immunoterapia in una fase precoce, rispetto alla pratica clinica adottata fino allo scorso anno, rende fondamentale, come già evidenziato, la collaborazione fra le diverse figure: il dermatologo, il chirurgo e l’oncologo. In questa interazione multidisciplinare rientra anche l’anatomo-patologo, per verificare l’eventuale presenza di mutazioni genetiche, che permettono di indirizzare il paziente anche alla terapia a bersaglio molecolare”. Senza dimenticare le regole di prevenzione sulla corretta esposizione al sole e il controllo dei nei una volta all’anno da parte del dermatologo, che costituiscono la prima arma contro il melanoma. “Il cambiamento nella forma, dimensione o colore di un neo rappresenta un segnale d’allarme da non sottovalutare – conclude il prof. Quaglino -. È necessario investire in campagne di prevenzione, seguendo l’esempio dell’Australia, paese in testa alla classifica mondiale per incidenza. Oggi, grazie all’impegno delle Istituzioni nei progetti di informazione, è l’unico Paese al mondo in cui il numero dei nuovi casi di melanoma è in diminuzione”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Ipofosfatemia legata all’X: OMaR lancia l’iniziativa “XLH: Raccontaci la tua storia”

Posted by fidest press agency su sabato, 27 luglio 2019

Ancora oggi, sentendo la parola “rachitismo”, la maggior parte delle persone associa questo termine alla classica malattia scheletrica, caratterizzata da bassa statura e deformità agli arti inferiori, che è causata da una carenza di vitamina D: per questo motivo, l’idea comune è che la patologia, essendo legata a dinamiche di malnutrizione, non esista praticamente più nei cosiddetti Paesi sviluppati, e che al limite rappresenti un problema soltanto per le popolazioni più povere e disagiate. Ciò che tante persone ancora oggi non sanno è che del rachitismo esistono forme rare di origine genetica, che vengono perciò trasmesse dai genitori ai figli nell’arco di intere generazioni, anche inconsapevolmente, a causa di una mancata diagnosi: tra queste forme, la più diffusa si chiama ipofosfatemia legata all’X (XLH), ed è nota anche con il nome di rachitismo ipofosfatemico legato all’X.
La XLH è una patologia ereditaria, legata, appunto, al cromosoma X, ed è dovuta a mutazioni a carico del gene PHEX, che è normalmente responsabile della produzione di una proteina cruciale per la mineralizzazione delle ossa e della dentina, e per il corretto funzionamento del meccanismo di riassorbimento renale del fosfato. Per questo motivo, le manifestazioni principali della malattia comprendono ossa deboli, sottili e incurvate (rachitismo), anomalie articolari, deformità agli arti inferiori (ginocchia valghe o vare) e bassa statura. La XLH ha un’incidenza stimata di 1 caso ogni 20.000 persone e, trattandosi di una malattia rara, è anche una condizione molto poco conosciuta.
A tutto ciò si sommano i problemi quotidiani connessi alla gestione della terapia, che ad oggi si basa ancora sull’assunzione orale di vitamina D attiva e sali di fosfato inorganico. Tale trattamento è da ripetere più volte al giorno, anche in orari notturni, e richiede controlli periodici per il monitoraggio di eventuali effetti collaterali, relativamente frequenti: considerando il fatto che la terapia va iniziata fin dall’infanzia, non è difficile immaginare le difficoltà che comporti, soprattutto per i bambini più piccoli (e di conseguenza per i loro genitori). Per far comprendere al pubblico cosa significhi convivere con l’ipofosfatemia legata all’X, e sfatare alcuni luoghi comuni sul rachitismo, l’Osservatorio Malattie Rare (OMaR) ha deciso di lanciare la campagna “XLH: Raccontaci la tua storia”, un progetto che ha l’obiettivo di raccogliere le testimonianze dei pazienti per raccontare la malattia attraverso la loro voce.
Per tutta la durata dell’iniziativa, sul sito web dell’Osservatorio Malattie Rare rimarrà attiva una pagina web appositamente dedicata alla campagna, in cui sarà presente anche un contatore delle testimonianze raccolte: la speranza è di riuscire ad arrivare ad almeno 5-8 storie di vita.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nuovi appuntamenti dell’estate romana

Posted by fidest press agency su sabato, 27 luglio 2019

In chiusura il 28 luglio, al Teatro Marconi, il Marconi Teatro Festival a cura di Mania Teatro. Tra gli spettacoli in cartellone segnaliamo sabato 27 e domenica 28 alle 21.30, Via col tempo, lo spettacolo scritto da Fabrizio Gaetani, Fabian Grutt e Roberto Fei che si interroga su cosa succederebbe se un quarantenne di oggi incontrasse un ventenne degli anni Novanta.
Due appuntamenti ancora con La 72esima Ora, il concorso gratuito, a cura dell’Associazione culturale Le Bestevem, rivolto ai giovani appassionati di cinema che sono stati chiamati a creare un cortometraggio in sole 72 ore.
Continua fino al 5 agosto anche la programmazione musicale di Villa Ada – Roma incontra il mondo, la storica manifestazione a cura di D’Ada srl capace di alternare ai grandi nomi internazionali i più accreditati artisti italiani e le voci più fresche del recente panorama musicale. Da segnalare questa settimana il concerto completamente gratuito del gruppo emergente Fast animals & slow kids, sul palco nella serata di giovedì 25; l’appuntamento di domenica 28 con i ritmi funk/elettronici dei Nu Guinea, in arrivo con il loro ultimo sorprendente lavoro “Nuova Napoli” e la carica di “neapoletan-funky” di James Senese Napoli Centrale che travolgerà il pubblico di Villa Ada nella serata di martedì 30 luglio. Tutte le serate avranno inizio alle ore 21.30
Le serate di cinema della prima edizione del Cine Village Talenti proseguiranno fino all’8 settembre ma questa settimana l’evento dell’AGIS Lazio in programma all’interno del Parco Talenti si segnala per la presenza di due ospiti d’eccezione nell’ambito del ciclo Profeta in patria. Volti romani nel cinema di oggi.
In programma fino al 14 settembre anche la stagione estiva del Parco Archeologico di Ostia Antica. Tanta musica ma anche molti spettacoli teatrali per lo storico evento Ostia Antica Festival 2019 – Il Mito e il Sogno a cura de I Borghi srl. L’Anfitrione di Plauto vedrà sul palco Franco Oppini, Debora Caprioglio e Barbara Bovoli diretti da Livio Galassi (domenica 28); Nerone vs Petronio: commedia storica di Pier Francesco Pingitore con Luca Biagini, Federico Perrotta e Valentina Olla (martedì 30); L’anima buona di Sezuan di Bertolt Brecht. di cui è protagonista e regista Monica Guerritore (mercoledì 31). Tutti gli spettacoli iniziano alle ore 21.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Campidoglio: iniziano i lavori di demolizione della Tangenziale Est

Posted by fidest press agency su sabato, 27 luglio 2019

Da lunedì 5 agosto partono i lavori per la demolizione di circa 500 metri del tratto sopraelevato della Tangenziale Est, nel tratto davanti alla stazione Tiburtina. L’intervento, atteso da 20 anni nel quadrante est della città, prevede dodici fasi di cantiere e un costo di 7,6 milioni di euro. Durante la fase preliminare saranno analizzati i materiali di cui è costituita la struttura della Tangenziale Est per una campionatura. Successivamente, inizierà la demolizione dei piloni e del tratto di sopraelevata della Circonvallazione Nomentana. I tempi di realizzazione previsti sono di 450 giorni. Chiuse le rampe di accesso il 5 agosto, sarà possibile percorrere il restante tratto della Tangenziale in direzione San Giovanni o Stadio Olimpico attraverso le complanari laterali e la Circonvallazione Interna. I cittadini e gli automobilisti saranno adeguatamente informati attraverso la predisposizione di una cartellonistica esplicativa di modalità e fasi dei lavori, nonché sulla viabilità locale alternativa, in collaborazione con la Polizia di Roma Capitale. Il progetto per l’abbattimento della Tangenziale Est, nel tratto oggetto dell’intervento, risale al 2000 quando fu approvato nell’ambito del piano di assetto della Stazione Tiburtina con un accordo di programma.
“Si tratta di un intervento atteso da anni che oggi sta diventando realtà”, spiega l’assessora alle Infrastrutture Margherita Gatta. “I cittadini potranno finalmente beneficiare della riqualificazione del territorio e l’intero quartiere apprezzerà nel tempo i vantaggi di questa demolizione”.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Legambiente sulla proposta di realizzare Termovalorizzatori per Roma

Posted by fidest press agency su sabato, 27 luglio 2019

Legambiente Lazio interviene sulla proposta di realizzare termovalorizzatori per la gestione dei rifiuti di Roma. “La proposta di fare termovalozzatori per Roma è completamente sbagliata almeno quanto le politiche di gestione dei rifiuti messe in campo da questa amministrazione. Nella capitale non c’è un continuo allarme rifiuti ma un disastro strutturale del ciclo che emerge con i picchi di produzione estivi e invernali e continuerà ad essere tale perché non è stato fatto niente di positivo negli ultimi anni – dichiara Roberto Scacchi presidente di Legambiente Lazio -. Serve la crescita della raccolta differenziata e la costruzione di impianti per le frazioni, a partire da quelli per la biodigestione anaerobica dell’organico. Siamo di fronte invece al fallimento totale nella gestione dei rifiuti sempre più chiaro, visto che la percentuale di raccolta differenziata rimane piantata da tre anni ad un assurdo 44% e non c’è nessun progetto presentato per realizzare alcun impianto. Questo fallimento non fa che alimentare chi chiede termovalizzatori o privati che vogliono fare discariche. Il comune di Roma si è posto l’obiettivo Rifiuti Zero solo a chiacchiere, dovrebbe aver già pianificato e iniziato la costruzione di impianti che chiudano il ciclo all’interno della capitale stessa, invece si è riusciti solo a pianificare una mappa di siti di trasbordo che ad ogni picco di produzione diverranno discariche vere come lo è stato il TMB di Villa Spada per anni. Fare dei rifiuti una risorsa, anche economica con abbassamento dei costi per i cittadini, vuol dire riciclo, economia circolare e tariffa puntuale per i cittadini virtuosi che potranno così risparmiare e che ora invece pagano le scelte sconsiderate di questa gestione; incenerimento, che qualcuno immagina possa significare risparmio, vuol dire bruciare per decenni con costi economici, ambientali e sanitari drammatici per la collettività e le persone più esposte, peraltro nel Lazio ci sono già tre linee di termovalorizzazione che vanno portate alla dismissione non moltiplicate”. Legambiente ricorda che le 3 linee di termovalorizzazione di Acea a San Vittore nel Lazio (FR), hanno visto autorizzato l’ampliamento della propria capacità da 300.200 tonnellate di rifiuti indifferenziati annui a 397.200 da inizio 2017 con un incremento del 32% di rifiuti inceneriti.www.legambientelazio.it

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

A +2,5% la crescita del fotovoltaico in Italia

Posted by fidest press agency su sabato, 27 luglio 2019

(AJ-Com.Net) Tra impianti in comodato d’uso, autofinanziamento e reti che diventano private, in Italia cambia e si evolve il fotovoltaico industriale, in un Paese che già ad oggi conta con 800.000 impianti fotovoltaici in esercizio per una potenza di 22.000 MW ed una produzione complessiva di 26,8 TWh.A livello nazionale il mercato del fotovoltaico sta così entrando in una fase di maturazione: dalle offerte chiavi in mano ai «bitcoin dell’energia» fino ai servizi più ambiziosi come i «Corporate Green PPA di Solar Power Network» che rendono la transizione energetica non più un mero passaggio da fossili a rinnovabili ma una vera riorganizzazione della produzione e del consumo.Già ad oggi l’Italia conta con 800.000 impianti fotovoltaici in esercizio per una potenza installata di 22.000 MW ed una produzione complessiva di 26,8 TWh. Ma lo spazio di crescita è ancora enorme.La vera novità del 2019 è rappresentata dalla proposta di Solar Power Network che attraverso l’innovativo strumento del GPPA (Green Power Purchasing Agreement) consente di concretizzare una nuova forma di comodato d’uso degli impianti con l’unico vincolo dell’acquisto per un certo periodo dell’energia elettrica autoprodotta ad un prezzo più economico di quello precedente da rete, l’autofinanziamento (l’impianto si ripaga con l’acquisto dell’energia stessa) ed il risultato finale di reti che diventano private, perché dopo 10 o 15 anni l’impianto diventa di proprietà dell’azienda.Insomma con l’arrivo della multinazionale canadese vi è fermento a livello di offerta aziendale di fotovoltaico. Il modello di business di Solar Power Network (SPN) è proprio quello di realizzare gli impianti fotovoltaici per “autoconsumo”, con la formula del GPPA che consente al cliente di veder realizzato gratuitamente l’impianto sulla base delle proprie esigenze energetiche, attraverso l’acquisto mensile dell’energia prodotta dall’impianto, ad un prezzo più basso di almeno il 20% di quella precedentemente acquistata dalla rete.
Si può passare all’energia rinnovabile a costo zero, senza assumersi l’onere dell’acquisto ed installazione di pannelli solari o quant’altro e dopo appena 10 anni il cliente può decidere di riscattare l’impianto, pagando il 20% del suo valore iniziale, o di proseguire nell’acquisto dell’energia per altri 5 anni ed ottenere così senza oneri la piena proprietà dell’impianto. (AJ-Com.Net). AJ/LL 25 LUG 2019 14:50 NNNN

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

AG Boutique Journey nuovo riferimento per l’organizzazione di eventi in Italia

Posted by fidest press agency su sabato, 27 luglio 2019

AG Boutique Journey, il DMC/Tour Operator di AG Group, primo gruppo turistico in Italia capace di soddisfare in-house tutti gli aspetti della domanda (DMC/tour operator e event management, consulenza, hotellerie, ristorazione e senior housing), fondato e diretto da Andrea Girolami, un’esperienza ventennale a tutti i livelli dell’incoming, dal leisure al business, dal Mice (Meetings Incentives Conferences Exhibitions) al luxury, oggi si propone ulteriormente potenziato al pubblico mondiale, quale riferimento per l’organizzazione di eventi in un’Italia sempre più preferita dalle aziende e dalle associazioni straniere.Nel 2018 in Italia sono stati realizzati 421.503 tra congressi ed eventi per 597.224 giornate complessive, con un aumento del +5,8% e +6,7% rispetto al 2017: questi i lusinghieri risultati registrati alcune settimane fa dall’OICE, l’Osservatorio italiano dei congressi e degli eventi. Aumentano in particolare dal 7,9% del 2017 all’8,1% del 2018 gli eventi internazionali, con partecipanti provenienti in numero significativo dall’estero.AG Boutique Journey, col suo staff dinamico e professionale, centinaia di collaboratori e referenti ovunque in Italia e GSA all’estero, ha nel proprio background numerosi eventi di ogni tipologia: congressi politici e associativi, convention aziendali, incentive che vantaggiosamente attingono a uno speciale know how nel lusso.

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Trafficanti di esseri umani per lo sfruttamento sessuale

Posted by fidest press agency su sabato, 27 luglio 2019

Sulle 20.500 vittime di uno dei sistemi più violenti e senza scrupoli che si conoscano, registrate nell’Unione nel biennio 2015-16, il 56% dei casi riguarda infatti la tratta a scopo di sfruttamento sessuale, con un pur consistente 26% legato allo sfruttamento lavorativo, 1 vittima su 4 ha meno di 18 anni, 2 su 3 sono donne o ragazze. In Italia le vittime di tratta accertate sono 1.660, con un numero sempre maggiore di minorenni coinvolti, cresciuti in un anno dal 9% al 13%. Un trend in aumento confermato anche dal riscontro diretto degli operatori del progetto Vie d’Uscita di Save the Children, che nel 2018, in sole 5 regioni, hanno intercettato 2.210 vittime di tratta minori e neo-maggiorenni, un numero cresciuto del 58% rispetto alle 1.396 vittime del 2017. Benché questi dati rappresentino solo la superficie di un fenomeno per lo più sommerso, la sempre più giovane età delle vittime e la prevalenza dello sfruttamento di tipo sessuale trova conferma anche tra i 74 nuovi casi di minori che sono riusciti a uscire dal sistema di sfruttamento nel 2018 nel nostro Paese e sono stati presi in carico dai programmi di protezione istituzionale, soprattutto in Piemonte (18) e Sicilia (16). Uno su 5, infatti, non supera in età i 15 anni e lo sfruttamento sessuale riguarda quasi 9 casi su 10.
Anche se non rappresenta il principale obiettivo del sistema della tratta, lo sfruttamento lavorativo in Italia è in crescita e nel 2018 gli illeciti registrati con minori vittime, sia italiani che stranieri, sono stati 263, per il 76% nel settore terziario. Il numero maggiore di violazioni sono state segnalate nei servizi di alloggio e ristorazione (115) e nel commercio (39), nel settore manifatturiero (36), nell’agricoltura (17) e nell’edilizia (11).
Le vittime sono in larga maggioranza di origine straniera. Provengono infatti dalla Nigeria o dai Paesi dell’est europeo e dai Balcani le ragazze che sono maggiormente esposte al traffico delle organizzazioni e reti criminali che poi gestiscono in Italia un circuito della prostituzione in continua crescita. Il numero delle vittime di tratta minori e neo-maggiorenni intercettate in sole 5 regioni dagli operatori del progetto Vie d’Uscita di Save the Children è infatti cresciuto del 58%, passando dalle 1.396 vittime del 2017 alle 2.210 nel 2018, mentre i Paesi di origine sono per il 64% la Nigeria e per il 34% Romania, Bulgaria e Albania. È il riscontro diretto di un fenomeno che, se proiettato su tutte le regioni italiane, in virtù della sua trasversalità territoriale, indica realisticamente che i minori o neo-maggiorenni sfruttati sessualmente in Italia sarebbero diverse migliaia. (fonte: http://www.savethechildren.it)

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Primo incontro nazionale sull’Acidosi Tubulare Renale

Posted by fidest press agency su sabato, 27 luglio 2019

Padova, 21-22 settembre 2019 ore 9,00 Centro Congressi Sala eventi Civitas Vitae Via Toblino 51. Una malattia rarissima dei tubuli renali, ereditaria e cronica, difficile da riconoscere e da diagnosticare che affligge, in Italia, circa cinque persone su un milione. L’ acidosi tubulare renale distale (dRTA) si caratterizza per un’insufficiente acidificazione delle urine, con diminuzione dei normali valori del bicarbonato e del potassio ematico. Il primo fondamentale passo per riconoscere questa malattia rara è quello di promuoverne la conoscenza. È per questo che a Padova, il 21 e il 22 settembre 2019, si svolgerà il primo incontro nazionale interamente dedicato all’acidosi tubulare renale distale, nato dall’entusiasmo di due genitori e dal gruppo Facebook ATR acidosi tubulare distale renale, con la collaborazione della associazione Il sogno di Stefano e AMaRTI (Associazione Malattie Renali della Toscana per l’Infanzia) di Firenze. L’evento sarà un’occasione di confronto tra medici e pazienti sul piano scientifico, che continuerà anche domenica 22 settembre con un momento di aggregazione e condivisione su questa patologia. L’incontro è realizzato con la collaborazione di medici del reparto di Nefrologia pediatrica dell’Ospedale Meyer di Firenze; dell’unità di nefrologa pediatrica dell’Ospedale Maggiore Policlinico Milano; del centro di Pediatria dell’Ospedale Policlinico di Sant’Orsola di Bologna e il reparto di Nefrologia pediatrica dell’Azienda Ospedaliera dell’Università di Padova. A concedere il patrocinio all’iniziativa sono stati: il Comune di Padova; la Società Italiana di Nefrologia Pediatrica; la Rete Italiana per le malattie renali in età pediatrica, il Lions Club Distretto 108 Ta3. Tra i sostenitori, la scuola italiana di sci ‘Scie di Passione’. L’Osservatorio Malattie rare è media partner dell’incontro. Il programma completo è consultabile al sito http://www.acidositubularerenale.it

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Construction of 40 m fuoriserie yacht for an European owner

Posted by fidest press agency su sabato, 27 luglio 2019

Avenza. The construction of 40 m MY Panam, CCN’s fifth Fuoriserie motor yacht, ordered last September by a European owner, is continuing well on schedule. Early this month, the approx. 340 gross ton superyacht – designed by Francesco Paszkowski Design, who is in charge of both exteriors and interiors, the latter in cooperation with architect Margherita Casprini – was moved inside the shed where outfitting activities are to be carried out. Following completion of the hull and the superstructure, as well as of the decks interior layout, the installation of hydraulic and electrical systems, insulation, and activities on the guest areas and crew quarters on the lower deck have now started. This slender and aggressive yacht is going to stand out for her impressive performances, ensured by the light aluminium alloy hull and by the three MTU 16V200 M96L engines – installed last month – that will push her to a maximum speed of 31 knots Activities are also ongoing for the construction of the 4 hull doors – one of which for the semi-float-in garage that will host a 17’ tender – and on the beach area, open on 3 sides and fitted witha convenient automatic ladder allowing to easily step down into the water. Works have also already been completed on system and structural elements of the bow thruster and the stabilizing fins. The straight bow endows this yacht with a sinuous and yet modern, dynamic and powerful look, further enhanced by the large irregular-shape windows that let plenty of natural light into the interior salons. The layout features a large salon on the main deck, divided from the dining area by a “green” wall. Forward, the full-beam master suite is fitted with a walk-in wardrobe and a bathroom with Hammam. Two wide electrically-controlled windows open up on the sides offering a wonderful panoramic sea view. Four guest cabins are located on the lower deck, which also hosts the professional galley. On this same deck, forward, are the captain’s cabin, 2 double cabins, the laundry, and the crew mess. The 65 sq. m flybridge features a large aft custom-made pool with counter current swimmingsystem, while a sunbathing area can be found at the bow. Delivery is scheduled for summer 2020. (font: http://www.ey-yello.it)

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »