Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Il rebus di Ferragosto: I giochi politici dove ci portano?

Posted by fidest press agency su lunedì, 12 agosto 2019

Partiamo dal dato di fatto: la mozione di sfiducia parlamentare della lega al Governo per provocarne le dimissioni. Dalle piazze Salvini afferma due cose: la prima che occorre andare alle urne senza indugio esercitando di fatto una “indebita” pressioni nei confronti del Presidente della Repubblica che è l’unico a dover decidere in tal senso. La seconda è che paventa la possibilità di un’intesa sottobanco tra il PD e i Pentastellati per un governo alternativo. E’ il classico modo di mettere le mani davanti e anche dietro… non si sa mai.
Certo è che ha scelto un momento molto difficile in quanto tra settembre ed ottobre, con la legge di bilancio, occorre prendere delle decisioni oltre ad essere improcrastinabili richiedono la presenza di un governo nel pieno delle sue funzioni. Poiché Salvini è un uomo notoriamente “navigato” in politica non possiamo pensare che questo stato di cose non sia stato preso in considerazione. Ergo dobbiamo desumere che sia possibile in questa crisi una chiave di lettura diversa. E quale? Non avendo la sfera di cristallo dobbiamo limitarci almeno ad un paio di ipotesi messe in campo non solo da noi ma anche dai soliti ben informati del Palazzo. La prima è che si tratti di un “bluff” e che Salvini non ha in effetti nessun interesse a staccare la spina, tanto che non fa dimettere i suoi ministri e sottosegretari e pensa ad un rientro da “salvatore della patria” sacrificandosi a restare per evitare che gli impegni internazionali lo travolgano mettendolo in cattiva luce presso il suo elettorato. D’altra parte deve far ingoiare il rospo sia ai suoi fan domestici, con la non approvazione della legge sulle autonomie, sia a quelli internazionali considerato che i Pentastellati hanno votato a favore della neo presidente della Commissione Europea. A loro volta i grillini non si sbilanciano più di tanto facendo il gioco di sponda con i leghisti. L’altro sbocco sarebbe senza meno più traumatico e vedrebbe un Salvini “sfascia tutto” per imporre una svolta autoritaria al Paese. Ci sarebbe una terza ipotesi ma non la proponiamo perché la consideriamo “fantascientifica” ma la lasciamo alla fantasia dei nostri lettori. (Riccardo Alfonso)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: