Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Quando Salvini fa “paura” invocando i “pieni poteri”

Posted by fidest press agency su martedì, 20 agosto 2019

In questo vociare della politica e dei politicanti un punto fermo in tutto ciò sembra esserci: il tempo delle ideologie non è tramontato. Giustamente Carlo Mongardini faceva osservare: “Sono cambiate le forme e le caratteristiche delle ideologie, oggi più sociali che politiche, che contribuiscono alla segmentazione della società e al sostegno dei cosiddetti poteri sociali.” In altri termini si ha l’impressione di trovarci a sostenere la contrapposizione di sistemi ideologici a fronte del declino di quelli democratici e il conseguente indebolirsi dei “sistemi di protezione” costituiti dalla cultura e dalla politica. Significa pure che siamo passati troppo in fretta da una cultura contadina con spazi significativi limitati nella vita quotidiana a quella della globalizzazione generando problemi, incertezze e timori che prima non esistevano. Per dirla con Freud la “pressione della realtà” sviluppa la diffusione dell’insicurezza e delle paure. E la politica, mancandole la presa ideologica, si impadronisce di questo stato d’animo popolare e facendovi emergere l’incompiutezza della stessa democrazia. E dalle sue stesse sfaccettature nascono altre tendenze come i fondamentalismi religiosi, nazionalistici, razziali, ecc. fondati sulla paura e sul terrore. La paura, per altro, è un vecchio strumento di governo che torna utile quando si indeboliscono i “principi di legittimità” che regolano i rapporti tra governanti e governati. E’ naturale, quindi, pensare, stando alle parole di Freud, che l’uomo moderno è sempre disposto a barattare la sua libertà con un po’ di sicurezza. E i “poteri” invocati da Salvini, nella fattispecie, si fondono proprio sull’idea che solo acquisendo più potere si possa garantire la sicurezza collettiva. Poca importa, a questo punto, che si violano anche i più elementari diritti della persona. E’ il fine che giustifica i mezzi. (Riccardo Alfonso)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: