Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Archive for 15 settembre 2019

Parlamento europeo: Anteprima della sessione del 16-19 settembre 2019

Posted by fidest press agency su domenica, 15 settembre 2019

Strasburgo Brexit: dibattito con il capo negoziatore Michel Barnier. Mercoledì, i deputati discuteranno la situazione relativa al ritiro del Regno Unito dall’UE e voteranno una risoluzione sulla questione. A seguito dei risultati del Vertice speciale europeo del 10 aprile 2019, il Regno Unito dovrebbe lasciare l’UE il 31 ottobre (o prima). Per entrare in vigore, qualsiasi accordo di recesso tra l’Unione europea e il Regno Unito deve essere approvato dal Parlamento europeo a maggioranza semplice dei voti espressi (articolo 50, paragrafo 2, del trattato sull’Unione europea).
BCE: voto in Plenaria sulla candidatura di Christine Lagarde. Qualora dovesse ottenere il sostegno dalla Plenaria di martedì, Christine Lagarde si troverebbe a un passo dal diventare presidente della BCE. Christine Lagarde ha già ricevuto un parere favorevole dalla commissione per i problemi economici e monetari, in seguito all’audizione della scorsa settimana. Il Parlamento europeo esprime un parere sull’idoneità o meno di un candidato a ricoprire il ruolo di Presidente della BCE, mentre la decisione finale è presa dal Consiglio europeo. Christine Lagarde dovrebbe sostituire Mario Draghi. Votazione: martedì 17 settembre.
Ingerenza elettorale straniera e diffusione della disinformazione in Europa. Le fake news e le interferenze straniere nei processi democratici in Europa saranno discusse martedì alle 15.00.I deputati terranno un dibattito sulle interferenze elettorali straniere e sulla disinformazione nei processi democratici nazionali ed europei, che minacciano la stabilità dei sistemi politici degli Stati membri e la coesione europea. Una risoluzione sarà votata giovedì.L’UE sta valutando come contrastare gli attacchi informatici, le campagne di propaganda e la disinformazione da parte di paesi terzi. Nel dicembre 2018, la Commissione europea ha pubblicato un Piano d’azione contro la disinformazione e, nel marzo di quest’anno, il Parlamento ha adottato una risoluzione che indica Russia, Cina, Iran e Corea del Nord come le principali fonti di disinformazione in Europa.Dibattito: martedì 17 settembre Votazione: giovedì 19 settembre
Amazzonia: dibattito in Plenaria sugli incendi nelle foreste. La situazione e la distruzione delle foreste in tutto il pianeta, e quelle nell’UE, saranno discusse con il Consiglio e la Commissione lunedì e martedì pomeriggio. Nel luglio scorso, la Commissione europea ha adottato una comunicazione che definisce un nuovo quadro di riferimento per delineare le azioni da intraprendere per proteggere e ripristinare le foreste mondiali, che accolgono l’80% della biodiversità terrestre, forniscono sostentamento a circa un quarto della popolazione mondiale e sono essenziali per combattere i cambiamenti climatici.La situazione delle foreste nell’UE sarà discussa lunedì, dopo l’apertura della sessione.Dibattiti: lunedì 16 e martedì 17 settembre
Piante: no a brevetto di prodotti ottenuti naturalmente Lunedì, i deputati chiederanno alla Commissione come intende garantire che piante e semi ottenuti da processi essenzialmente biologici, come l’incrocio, non possano essere brevettati. Il dibattito precede la scadenza del 1° ottobre relativa alla presentazione di dichiarazioni sulla brevettabilità delle piante ottenute naturalmente, all’organo di appello finale dell’Ufficio europeo dei brevetti (UEB).In una risoluzione non legislativa che sarà posta in votazione giovedì, il Parlamento potrebbe ribadire le precedenti richieste per un accesso senza barriere al materiale di moltiplicazione delle piante, necessario per promuovere innovazione, variazione genetica delle colture e salute dei cittadini dell’UE.Nel marzo 2015, la commissione allargata di ricorso dell’Ufficio europeo dei brevetti (UEB) ha deciso che, nei casi riguardanti i pomodori (G0002/12) e i broccoli (G0002/13), i prodotti ottenuti da processi essenzialmente biologici, come l’incrocio, possono ottenere la tutela brevettuale. Il Parlamento europeo ha risposto nel dicembre 2015 con una risoluzione non vincolante, in cui si chiede di chiarire le norme UE e si ribadisce l’obiezione alla brevettabilità dei prodotti derivati dalla coltura convenzionale.In seguito all’intervento della Commissione Europea nel novembre 2016, l’UEB ha modificato la propria politica per non concedere brevetti ai prodotti ottenuti tramite processi essenzialmente biologici. Tuttavia, nel dicembre 2018 la commissione tecnica di ricorso dell’UEB ha respinto tale decisione, sostenendo che la Convenzione sul brevetto europeo abbia la precedenza giuridica sulle norme di attuazione dell’UEB (decise dalle Commissione europea).Dibattito: lunedì 16 settembre Votazione: giovedì 19 settembre
Ricerca e Erasmus: 100 milioni di euro in fondi aggiuntivi. Mercoledì, i deputati dovrebbero approvare un supplemento di 100 milioni di euro per i programmi di ricerca e mobilità dei giovani. Di questi 100 milioni di euro, 80 saranno destinati al programma Orizzonte 2020, i restanti 20 al programma Erasmus+. Il Parlamento europeo e il Consiglio hanno raggiunto un accordo in tal senso nel dicembre 2018. Inoltre, i deputati si esprimeranno sull’opportunità di restituire agli Stati membri dell’UE un rimborso di 1,8 miliardi di euro a partire dal 2018, attraverso una riduzione dei contributi dei paesi al bilancio UE. Si tratta di un esercizio di bilancio annuale, in cui i fondi derivano dagli interessi di mora e dalle ammende ricevute dalla Commissione, nonché dalla sotto-esecuzione dei programmi dell’UE. Votazione: mercoledì 18 settembre.
Inondazioni 2018: 277 milioni di euro in aiuti UE all’Italia Mercoledì, i deputati dovrebbero approvare la mobilitazione di 293,5 milioni di euro per sostenere l’Italia, l’Austria e la Romania in seguito agli eventi meteorologici estremi del 2018.I 293,5 milioni di euro del Fondo di solidarietà dell’Unione europea (FSUE) sono così ripartiti: 277,2 milioni di euro per l’Italia per le forti piogge, le inondazioni e le frane avvenute nell’autunno 2018; 8,1 milioni di euro per l’Austria, a seguito degli stessi eventi meteorologici, e 8,2 milioni di euro per la regione nordorientale della Romania, dopo le inondazioni avvenute nell’estate 2018.Maggiori informazioni sono disponibili nella proposta della Commissione e nel progetto di relazione del PE del relatore Siegfried Muresan, (PPE, RO), nel quale si raccomanda alla Plenaria di approvare l’assistenza del FSUE. Votazione: mercoledì 18 settembre.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Di Maio e Conte i re dei Social

Posted by fidest press agency su domenica, 15 settembre 2019

E’ il Ministro degli Esteri Di Maio l’uomo del governo Conte bis con più successo sui social network. Lo rileva il nuovo Social Report di UTOPIA (società di Public, Media & Legal Affairs) stilato con gli algoritmi della piattaforma tecnologica KPI6, che prende in considerazione l’attività sui principali social (Twitter, Facebook e Instagram) tra il 1° agosto e l’8 settembre. Completano il podio il Premier Giuseppe Conte e il Ministro dei Beni e delle Attività Culturali Dario Franceschini, molto indietro tutti gli altri Ministri. Luigi Di Maio, su Twitter, supera il mezzo milione di followers (565.527), al secondo posto Franceschini (445.299), terzo Conte (274.746). Su Instagram Di Maio con 856.842 followers e Giuseppe Conte (476.936) dominano la scena, mentre Franceschini non raggiunge neanche gli 8.000 followers (7.351). Anche su Facebook Di Maio e Conte mattatori rispettivamente con 2.415.909 e 1.244.422 followers, staccati tutti gli altri. La classifica sottolinea anche come il caso mediatico sull’abito indossato dal Ministro dell’Agricoltura Teresa Bellanova abbia innescato un boom dei suoi followers su Twitter (44.194). I 3 hashtag più utilizzati nel periodo, sottolinea UTOPIA, sono stati nell’ordine: #crisidigoverno, #governodisvolta e #m5s. (fonte: http://www.utopialab.it)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La nuova struttura della Commissione europea

Posted by fidest press agency su domenica, 15 settembre 2019

La Presidente eletta Ursula von der Leyen ha presentato la sua squadra e la nuova struttura della prossima Commissione europea.La Commissione è strutturata attorno agli obiettivi che sono valsi alla Presidente eletta von der Leyen la fiducia del Parlamento europeo. Al centro del lavoro vi è la necessità di affrontare i cambiamenti climatici, tecnologici e demografici che stanno trasformando le nostre società e il nostro modo di vivere. Le potenze esistenti stanno intraprendendo nuovi percorsi da sole. Stanno emergendo e si stanno consolidando nuove potenze. Ciò diffonde un sentimento di scontento e d’inquietudine in molte comunità della nostra Europa. L’UE deve guidare la transizione verso un pianeta in salute e un nuovo mondo digitale. Per farlo, però, deve unire le persone e adeguare la nostra economia sociale di mercato unica alle nuove ambizioni dell’epoca attuale.
Il nuovo collegio avrà otto Vicepresidenti, tra i quali l’Alto rappresentante dell’Unione per la Politica estera e la politica di sicurezza (Josep Borrell). I Vicepresidenti sono responsabili delle principali priorità enunciate negli orientamenti politici. Guideranno le nostre attività sulle questioni generali più importanti, come il Green Deal europeo, un’Europa pronta per l’era digitale, un’economia che lavora per le persone, la protezione del nostro stile di vita europeo, un’Europa più forte nel mondo e un nuovo slancio per la democrazia europea. I Commissari, al centro della struttura del nuovo collegio, gestiranno le competenze specialistiche fornite dalle direzioni generali. Tre Vicepresidenti esecutivi avranno una doppia funzione: saranno nel contempo Commissari e Vicepresidenti responsabili di uno dei tre temi centrali dell’agenda della Presidente eletta.
La Vicepresidente esecutiva Margrethe Vestager (Danimarca) coordinerà l’intera agenda per un’Europa pronta per l’era digitale e sarà Commissaria per la Concorrenza, con il sostegno della direzione generale della Concorrenza.
Il Vicepresidente esecutivo Valdis Dombrovskis (Lettonia) coordinerà le attività per un’economia al servizio delle persone e sarà Commissario per i Servizi finanziari, con il sostegno della direzione generale della Stabilità finanziaria, dei servizi finanziari e dell’Unione dei mercati dei capitali. I cinque altri Vicepresidenti sono:
Josep Borrell (Spagna, attuale ministro spagnolo degli Affari esteri): Alto rappresentante/vicepresidente designato, Un’Europa più forte nel mondo;
Věra Jourová (Repubblica ceca, Commissaria nella Commissione Juncker): Valori e trasparenza;
Margaritis Schinas (Grecia, ex membro del Parlamento europeo, una lunga carriera come funzionaria nella Commissione europea): Proteggere il nostro stile di vita europeo;
Maroš Šefčovič (Slovacchia, Vicepresidente nella Commissione Juncker): Relazioni interistituzionali e prospettive strategiche;
Dubravka Šuica (Croazia, membro del Parlamento europeo): Democrazia e demografia.
Dubravka Šuica guiderà inoltre le attività della Commissione nell’ambito della conferenza sul futuro dell’Europa.La Presidente eletta von der Leyen desidera guidare un collegio impegnato, che comprenda l’Europa e ascolti le richieste dei cittadini europei.
Ecco perché tutti i membri del collegio visiteranno i singoli Stati membri nella prima metà del loro mandato: non conosceranno soltanto le capitali, ma visiteranno le regioni in cui vivono e lavorano i cittadini europei.L’Europa deve prepararsi per l’era digitale e la Commissione deve dare l’esempio. Le riunioni del collegio si svolgeranno in modo digitale, senza l’uso di carta.
L’obiettivo della nuova Commissione è semplificare la vita dei cittadini e delle imprese. Al fine di snellire la burocrazia, per ogni nuova norma o regolamento approvato, la Commissione si impegna a eliminare una norma analoga già in vigore.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Commissione UE: Commissari europei per lo sviluppo sostenibile

Posted by fidest press agency su domenica, 15 settembre 2019

L’AsviS esprime profonda soddisfazione per l’accoglimento della sua proposta di responsabilizzare tutti i Commissari Ue nell’attuazione dei 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030, sottoscritta nel 2015 da 193 Paesi, inclusa l’Italia. La proposta era stata lanciata il 21 maggio scorso dal Portavoce dell’ASviS Enrico Giovannini durante l’evento inaugurale del Festival dello sviluppo sostenibile 2019: “Per un’Europa campionessa mondiale di sviluppo sostenibile”.Nella lettera di Missione inviata ai neo Commissari, la Presidente eletta della Commissione europea Ursula von der Leyen, menziona esplicitamente la responsabilità di ogni Commissario e del vice Presidente per la realizzazione degli Obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite, ciascuno nel proprio settore di competenza, aggiungendo che la stessa Commissione sarà nel suo insieme responsabile per il raggiungimento degli Obiettivi.“Consideriamo questa menzione come un grande riconoscimento per le proposte dell’ASviS”, commenta Enrico Giovannini portavoce dell’Alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile, che con i suoi oltre 230 aderenti è la più grande rete di organizzazioni della società civile mai creata in Italia. “Questo mandato ai Commissari conferma l’intenzione dell’Unione europea di mettere l’Agenda 2030 al centro delle sue politiche. D’altra parte la presidente eletta ha annunciato di voler ridisegnare il semestre europeo intorno all’Agenda 2030, anche in questo caso come proposto dall’ASviS, coordinando a tal fine le politiche economiche, sociali e ambientali. Per questo ogni Paese, compresa l’Italia, dovrà dotarsi di un efficace meccanismo di coordinamento per assicurare la coerenza delle proprie politiche e contribuire alla definizione di quelle europee”.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Istruzione: Il M5S dice no alla Scuola-Azienda. Anief: avanti così

Posted by fidest press agency su domenica, 15 settembre 2019

“Per quanto riguarda la Scuola e l’Università, il nuovo Governo dovrà assolutamente operare in discontinuità rispetto alle politiche degli ultimi venti anni e da quando qualche sedicente “progressista” ha deciso che la scuola potesse essere gestita più efficientemente come un’azienda”: a dirlo è stata la senatrice del Movimento 5 Stelle Bianca Laura Granato, durante il suo intervento sulla fiducia al Governo Conte. Le speranze della senatrice del M5S sono anche quelle dell’Anief. Confondere la scuola con i contesti aziendali ed industriali, infatti, rappresenta un errore storico introdotto a metà degli anni Novanta, dall’allora ministro dell’Istruzione Giancarlo Lombardi, guarda caso un industriale, che introdusse la “Carta dei servizi”: una sorta di patto con discenti e famiglie, che trasformava gli studenti in utenti. Il processo è continuato negli anni, anche quelli più recenti, con delle riforme asservite alle lobby lavorative e ai conti pubblici. Marcello Pacifico, presidente Anief: È l’ora della svolta, per questo il nostro sindacato autonomo ha predisposto un decreto salva scuola ad hoc. Fuori le logiche industriali dalla scuola. Lo dice apertamente la senatrice del M5S Bianca Laura Granato: “Abbiamo il dovere di salvare la scuola pubblica italiana con interventi di buonsenso: processi di reclutamento selettivi e trasparenti, garanzia della continuità didattica, assegnazione ai ruoli tutte le cattedre vacanti e disponibili, mobilità sostenibile del personale, ruolo centrale della didattica; governance agli organi collegiali. E ancora: retribuzione adeguata per tutto il personale scolastico”. La senatrice Granato, scrive Orizzonte Scuola, ha anche auspicato una maggiore attenzione al settore formativo cosiddetto ‘terzario’: “per l’Università e per la ricerca e per l’AFAM c’è tanto da fare a cominciare dal reclutamento, passando dall’estensione del diritto di accesso alle università a numero chiuso, all’abbassamento delle tasse universitarie, per finire con investimenti nella ricerca e per il personale che vi opera”, ha concluso Granato.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Maxi turn over nei prossimi dieci anni

Posted by fidest press agency su domenica, 15 settembre 2019

La scuola italiana ha la possibilità di procedere nel prossimo decennio con un profondo ricambio dei prof: secondo le proiezioni dell’Ocse, entro il 2029 più della metà degli attuali insegnanti italiani lasceranno il servizio per la pensione. Perché il 59% dell’odierno corpo docente ha già soffiato le 50 candeline, la percentuale più alta dell’area. Nei prossimi dieci anni, avverte l’organizzazione, almeno metà del «parco» docenti andrà rinnovata, ma si tratta di un obiettivo difficile, visto che l’Italia detiene la quota più bassa di insegnanti nella fascia d’età tra i 25 e i 34 anni. Come bassa rimane la spesa italiana per l’istruzione: il nostro Paese investe solo il 3,9% del prodotto interno lordo nel sistema d’istruzione, dalla scuola primaria fino all’università. Mentre nell’Ocse la media d’investimento è del 5% rispetto al Pil. Una differenza che si materializza, nei Paesi che danno più soldi all’Istruzione, con più tempo pieno, classi con pochi alunni, didattica con attrezzature moderne a supporto, compensi dei docenti e Ata più alti e scuole sicure. Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief: L’attuale Governo e i prossimi esecutivi dovranno avere la lungimiranza di sostituire tutti i colleghi in uscita, senza guardare alle iscrizioni in calo, a seguito del tasso di denatalità che nello stesso periodo farà perdere un milione di alunni iscritti. Sostituendo tutto il personale docente in uscita, abbiamo la possibilità concreta di ritrovarsi finalmente con quell’organico maggiorato utile a tornare al tempo scuola e ai moduli pre-Gelmni, assorbire tutto il precariato applicando le norme Ue sulla stabilizzazione di tutti coloro che superano 36 mesi di supplenze, cancellare le classi numerose, introdurre la didattica per sottogruppi, assegnare degli stipendi all’altezza di un Paese all’avanguardia nella formazione dei propri giovani.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Scuola: Immissioni in ruolo a vuoto, posti vacanti andranno ai supplenti

Posted by fidest press agency su domenica, 15 settembre 2019

Sono dati paradossali e sconfortanti quelli raccolti da Anief, giovane sindacato rappresentativo, nel corso delle immissioni in ruolo – da concorso e da GaE – dell’Usp Palermo, per quanto riguarda gli istituti scolastici del capoluogo siciliano e della sua provincia. In particolare, come raccontato dall’edizione palermitana del quotidiano La Repubblica, «in alcune materie non è stato possibile completare le assunzioni per carenza di aspiranti. Una situazione che ha dell’assurdo in una regione che deve fare i conti col più alto tasso di disoccupazione giovanile del Paese». Alla fine delle operazioni, secondo quanto risulta ad Anief, sono ad esempio senza titolare almeno una decina di posti sia per le classe di concorso Flauto (AG-56, secondaria di primo grado) che per quella Percussioni (AI-56, secondaria di primo grado). Per quanto riguarda poi la secondaria di secondo grado da GaE, per esempio, risulta un notevole residuo delle immissioni in ruolo per la classe di concorso A-41, Scienze e tecnologie informatiche. Le cause di questa situazione assurda sono endemiche, legate alla mancanza di graduatorie da cui attingere i docenti di ruolo: una condizione tipica delle regioni settentrionali, ma che negli ultimi anni si è diffusa anche al sud. Il concorso 2016 è pressoché esaurito in tutte le classi di concorso e quello straordinario per abilitati del 2018, voluto dal Miur, non ha di certo risolto le problematiche, soprattutto di alcune specifiche classi di concorso. L’aggiornamento delle GaE e la relativa possibilità di reinserimento non hanno fatto altro che aumentare le fila delle graduatorie di Infanzia e Primaria, lasciando invariate quelle della secondaria. “La questione è sempre la stessa: lo Stato preferisce assumere a tempo determinato un supplente, piuttosto che immettere in ruolo un docente specializzato e pronto per ricoprire la cattedra per la quale si è preparato per anni. Noi non ci stiamo e ci batteremo sempre per porre fine al triste fenomeno della supplentite”, conclude il sindacalista autonomo.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Educazione civica, il Consiglio superiore della pubblica istruzione boccia la sperimentazione nazionale

Posted by fidest press agency su domenica, 15 settembre 2019

Oggi il Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione ha detto no, all’unanimità, alla sperimentazione nazionale nell’anno scolastico in corso dello studio obbligatorio dell’Educazione civica voluta a tutti i costi dal ministro dell’Istruzione uscente Marco Bussetti e presentata pubblicamente nei giorni scorsi dal Miur: il parere negativo del Cspi, obbligatorio in caso di sperimentazioni nazionali, costituisce un elemento ulteriore di dissenso nei riguardi di un progetto forzato che solo la Lega voleva portare a termine e contro cui l’Anief aveva detto di volere andare a costituirsi in tribunale. Marcello Pacifico, presidente Anief: Il giudizio contrario del Cspi, organo scolastico istituzionale super partes, conferma la nostra linea contraria ad una sperimentazione forzata e ad un ritorno dell’educazione civica arraffato, pieno di contraddizioni e a costo zero. Ancora una bocciatura del Consiglio superiore della pubblica istruzione nei riguardi del ritorno immediato dell’educazione civica a scuola: l’organo di garanzia dell’unitarietà del sistema nazionale dell’istruzione, con compiti di supporto tecnico-scientifico, si è riunito questa mattina spiegando che si tratta di una forzatura assolutamente impraticabile.
Anche l’Apidge, l’Associazione professionale degli insegnanti di discipline giuridiche ed economiche, aveva espresso la sua contrarietà, sostenendo che, per come è stata impostata la materia, si sarebbe attuato “un appesantimento dei lavori di tutti i consigli di classe e soprattutto la figura di un coordinatore, che a oggi non è ancora formata, se non è un professore di diritto”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Visibile su NOIPA l’importo per le attività aggiuntive A.S. 2018-2019

Posted by fidest press agency su domenica, 15 settembre 2019

E’ da oggi visibile seppur con un ritardo che a memoria di molti non si è mai avuto. Il lavoro delle Collaboratrici e dei Collaboratori del DS che hanno contribuito nello scorso anno scolastico al funzionamento (programmazione, organizzazione, gestione) di ciascuna autonoma istituzione scolastica ha avuto finalmente il riconoscimento economico che è stato oggetto di contrattazione con le RSU di istituto. Si tratta di un riconoscimento economico – fondato sul vigente Fondo MOF – commisurato alle responsabilità, alle mansioni, alle deleghe, al tempo impiegato? Abbiamo la ragionevole certezza di poter affermare che si tratta di una competenza accessoria inadeguata al valore ed alla qualità del lavoro che i docenti Collaboratori espletano nelle scuole al fianco del DS e del DSGA con l’unico obiettivo di migliorare la qualità dell’organizzazione e della gestione di un servizio scolastico in favore degli alunni di tutte le età unitamente a servizi efficienti per le famiglie.
Comprendiamo bene che oggi sono tante le attese di tutte le componenti della scuola ma non possiamo non affermare che quella rappresentata dai Collaboratori del DS è stata – a partire dall’istituzione dell’autonomia scolastica – particolarmente “ferita” sul piano giuridico (dalla finanziaria 2004 alla legge 107/2015) e “mortificata” sul piano contrattuale (nessuna evoluzione rispetto all’art. 31 del CCNL 2003!). Lo denunciamo senza incertezze: parlare di riconoscimento economico oggi per il lavoro delle cosiddette “figure di sistema o middle management” significa affermare che un’ora di attività nella collaborazione per MIUR ed OO.SS. vale meno di 10 Euro/ora!!! Semplicemente IMMORALE per un lavoro di alto profilo qualitativo, di responsabilità, di impegno quotidiano. Non è più possibile accettare questo INIQUO trattamento di uno Stato che sa bene l’importanza del lavoro che svolgiamo a diverso titolo nelle nostre scuole e ci ripaga con una “discriminazione” contrattuale (non esistiamo!) unitamente ad una retribuzione economica che non è affatto commisurata al lavoro che svolgiamo. Tutti devono conoscere la condizione lavorativa dei Collaboratori del DS che quotidianamente e per le diverse ragioni incontrano nelle scuole! Continuiamo ad affermare la necessità di cambiare il paradigma di una scuola fondata su docenti che insegnano e su non docenti che operano nei diversi ruoli: la scuola moderna ha bisogno anche delle figure di sistema o quadri intermedi – il terzo anello oltre i docenti ed in non docenti – che contribuiscono con la quotidiana attività professionale, con un grande spirito di servizio e di appartenenza alla realizzazione dell’offerta formativa e dell’azione pedagogica che restano le uniche finalità della scuola. Dallo Stato italiano, dalle OO.SS., dalle Associazioni dei DS ci aspettiamo la necessaria attenzione. Ancodis non si stancherà mai di affermarlo perché nessuno riuscirà mettere a tacere la nostra “immeritata discriminazione”. (Rosolino Cicero, Presidente ANCODIS Palermo)

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Governo: Povera scuola

Posted by fidest press agency su domenica, 15 settembre 2019

Quelli di noi che hanno un po’ di capelli bianchi, ricorderanno la trasmissione televisiva della RAI, “Non è mai troppo tardi”, del maestro Alberto Manzi (1924-1997).La trasmissione, in onda tra il 1960 e il 1968, dedicata alla lotta all’analfabetismo, ebbe grande successo e riuscì a far prendere la licenza elementare a un milione e mezzo di italiani. L’iniziativa fu riprodotta in ben 72 Paesi.
Al contempo ricordiamo quando sosteneva Tullio De Mauro (1932-2017), linguista e accademico, per il quale il 70% degli italiani non capisce, o ha difficoltà di comprensione per un testo semplice.Torniamo ai giorni nostri, ricordando le prove di quest’anno effettuate dall’Istituto nazionale per la valutazione del sistema educativo di istruzione e di formazione (Invalsi), sugli esiti di apprendimento degli studenti relative all’italiano, alla matematica e all’inglese.Emerge una differenza netta tra Nord e Sud Italia. In particolare, in Sicilia, Calabria e Campania il 50% degli studenti arriva alla maturità con l’insufficienza in italiano e in inglese.Capiamo, così, le difficoltà di un attuale ministro.
Due anni fa, 600 docenti universitari scrissero una lettera, al ministro dell’Istruzione e al Parlamento, sollecitando interventi scolastici, poichè gli studenti universitari avevano lacune grammaticali da terza elementare.Il neo ministro dell’Istruzione, Lorenzo Fioramonti (M5S) ha dichiarato che se non arriveranno soldi entro Natale si dimetterà. Vedremo.Sarebbe opportuno che l’ottica con la quale si guarda alla scuola cambiasse: l’istruzione non è una spesa ma un investimento. Così, forse, potremmo risalire dal fondo della graduatoria europea. (Primo Mastrantoni, segretario Aduc)

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Abbandono scolastico

Posted by fidest press agency su domenica, 15 settembre 2019

Un esercito di quasi 600mila ragazzi lascia la scuola. Parliamo del 14,5% dei giovani tra i 18 e i 24 anni, con in mano al più un diploma di licenza media, che nel 2018 ha abbandonato precocemente gli studi. Secondo Eurostat, nel Vecchio Continente peggio di noi fanno solo Romania, Malta e Spagna. Con la riapertura delle scuole, SOS Villaggi dei Bambini si appella al nuovo governo affinché riporti l’istruzione al centro dell’agenda politica.
Secondo il ministero dell’Istruzione, nel 2017 quasi 12mila alunni delle medie hanno interrotto gli studi. Sfiorano quota 100mila invece gli abbandoni tra gli studenti delle superiori. Particolarmente critica la situazione al Sud, con le isole fanalino di coda.
«Come realtà del Terzo Settore, lavoriamo ogni giorno affinché i bambini e ragazzi di cui ci prendiamo cura nei nostri Villaggi SOS abbiano un’istruzione adeguata. Al nuovo governo – e in particolare al neoministro dell’Istruzione – chiediamo di fare la propria parte riportando la scuola al centro dell’agenda politica», spiega Samantha Tedesco, Responsabile Programmi e Advocacy di SOS Villaggi dei Bambini.Grazie all’Organizzazione impegnata da settant’anni al fianco dei più vulnerabili, nel 2017 circa 180 fra bambini e ragazzi accolti da SOS Villaggi dei Bambini (dai 6 ai 17 anni) hanno frequentato la scuola. Di questi 160 hanno portato a termine il ciclo di studi conseguendo l’agognato titolo (licenza elementare o media, diploma superiore). Un risultato non banale se si considera il difficile percorso che i ragazzi hanno alle spalle e che spesso è causa di un basso rendimento scolastico.E per far sì che nessuno resti indietro, col nuovo anno scolastico sono in partenza progetti di sostegno allo studio, come nel Villaggio SOS di Vicenza, dove per i bambini con «Bisogni Educativi Speciali» (BES) l’organizzazione ha messo a punto un programma ad hoc, «Only the BESt».
«La scuola riveste un ruolo cruciale nella crescita dei bambini. Il loro futuro dipende in larga misura dall’accesso all’istruzione. Per questo dobbiamo impegnarci al massimo affinché il diritto allo studio sia davvero universale e non appannaggio di pochi», conclude Tedesco. (fonte: http://www.inc-comunicazione.it)

Posted in Fidest - interviste/by Fidest, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Definitivamente chiuso il Tmb Salario. Revocata l’AIA

Posted by fidest press agency su domenica, 15 settembre 2019

Roma. È stata revocata l’Autorizzazione integrata ambientale (AIA) per il l’impianto Tmb (trattamento meccanico biologico) di proprietà di Ama in via Salaria, distrutto da un incendio lo scorso 11 dicembre. “Il Tmb Salario non riaprirà mai più: questa è una bella notizia e una grande vittoria per la città e i residenti. A tre mesi dalla mia lettera con la richiesta di revoca alla Regione Lazio, finalmente l’atto che rende definitivamente inutilizzabile quell’impianto per i rifiuti è una realtà” dichiara la sindaca di Roma Virginia Raggi. Spetterà ad Ama effettuare le operazioni di bonifica e ripristino, previa attuazione delle relative procedure di “fine vita”, come previsto dall’Aia stessa.

Posted in Roma/about Rome, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Per Roma capitale occorrono adeguate risorse

Posted by fidest press agency su domenica, 15 settembre 2019

“Solo qualche giorno fa nel programma di governo Pd-M5s l’interesse per Roma compariva all’ultimo posto del documento d’indirizzo. Ora risbuca dal cilindro il tema dei poteri, dibattito utile ma se non si concretizzano i decreti attuativi su Roma Capitale tutto il resto è fuffa. Se Roma si ferma si blocca l’Italia, eppure mentre si discuteva sulle autonomie differenziate la sindaca Raggi e il presidente della Regione Lazio Zingaretti hanno dimostrato un profilo basso rispetto all’opportunità di rilanciare la Capitale. Parigi, Londra e Berlino da anni percepiscono dai loro governi miliardi di euro. Il riconoscimento dei poteri speciali va quindi realizzato in fretta, e se è dirimente garantire adeguate risorse altrettanto lo è il tema del trasferimento dei propri beni. E’ assurdo che il Colosseo, monumento simbolo nel mondo, sia per la Città Eterna un costo: gli incassi degli ingressi vengono divisi tra una cooperativa rossa e lo Stato, mentre le spese per pulizia, trasporti, sorveglianza, arredo urbano, manutenzione sono a carico del Campidoglio. Il governo metta ai primi punti dell’agenda Roma Capitale”. E’ quanto dichiara in una nota Fabio Rampelli, vicepresidente della Camera e deputato di Fdi.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

“Global Inclusion – Generazioni senza frontiere”

Posted by fidest press agency su domenica, 15 settembre 2019

Bologna. È affidata al professor Stefano Zamagni la chiusura della prima edizione di “Global Inclusion – Generazioni senza frontiere”, ospitato oggi a FICO EatalyWorld a Bologna, evento che ha chiamato a raccolta l’intero ecosistema italiano – imprese, associazioni non profit, università, lavoratori – dell’inclusione nei luoghi di lavoro. “Di inclusione si deve parlare secondo tre prospettive: società, mondo dell’impresa e scuola di ogni ordine e grado – ha detto Zamagni nel suo intervento, partendo da lontano, dal Fedro di Platone nel quale, dice, “viene evidenziato il bisogno primario dell’uomo, quello di essere riconosciuto (timos). Ma ad una visione paritaria (isotimia, necessità di essere riconosciuti come simili all’altro) si è sostituito negli ultimi decenni il concetto di megalotimia (riconoscimento per contrapposizione e superiorità), visione distorta da cui nascono i sovranismi e le chiusure dell’oggi”. Anche il mondo del lavoro è attraversato secondo Zamagni da una contrapposizione, quella tra “un taylorismo, del quale si riconoscono i limiti e l’inattualità ma che viene ancora proposto come modello vincente in una sua versione, per così dire, ammorbidita, e quella “olocrazia” teorizzata in America da Brian Robertson nel 2007 e da lui applicata all’interno della sua azienda. Un modello di lavoro nel quale autorità e decisioni sono distribuiti nell’ambito di una olarchia di gruppi auto-organizzati anziché fissati in una gerarchia di tipo manageriale”. Infine la scuola, nella quale, secondo Zamagni, si perpetua l’erronea esaltazione del concetto di meritocrazia, “il contrario della democrazia” secondo le sue parole. Un concetto coniato dal sociologo Michael Young nel 1959, e in seguito da lui sconfessato per “i danni incalcolabili causati da una sua interpretazione distorta. “Al concetto di meritocrazia – potere conferito al merito – va sostituito quello di meritorietà, intesa come ricompensa al merito, unica via ad una democrazia compiuta” ha concluso Zamagni.
Un evento che ha visto la partecipazione di oltre 750 persone, oltre a 150 aziende, associazioni no profit, università e business school che si sono confrontate sui temi della diversity & inclusion. Un ecosistema che per la prima volta ha avuto modo di connettersi e confrontarsi e che ha identificato 5 linee strategiche per la “messa a terra” delle tematiche dell’inclusione: “costruire un modello di leadeship inclusiva; offrire esperienze di inclusione a collaboratori e clienti; educare all’inclusione; integrare profit e no profit; promuovere uno spirito di cittadinanza globale” come hanno sintetizzato i membri del Comitato Global Inclusion Art. 3, promotore dell’evento organizzato da Newton Spa.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Carcinoma di Merkel: guida per pazienti

Posted by fidest press agency su domenica, 15 settembre 2019

Sono in totale oltre 1.400 gli italiani interessati dal Carcinoma di Merkel, una rara e aggressiva neoplasia della pelle. I nuovi casi risultano in aumento e per questo Fondazione AIOM (Associazione Italiana di Oncologia Medica) ha deciso di promuovere il booklet Carcinoma di Merkel, guida per pazienti e familiari. La pubblicazione, la prima mai realizzata in Italia, è già disponibile on line e verrà distribuita nei reparti di oncologia della Penisola. “E’ una forma di tumore molto insidiosa anche perché colpisce soprattutto gli anziani con più di 75 anni – spiega il dott. Fabrizio Nicolis, Presidente di Fondazione AIOM -. Sono pazienti che presentano diverse fragilità e spesso anche altri problemi di salute. Tuttavia il carcinoma è frequente anche tra i giovani e può manifestarsi prima dei 40 anni. In Italia riusciamo a garantire un’assistenza all’avanguardia in Europa e infatti la sopravvivenza a cinque anni si attesta al 57%. Tuttavia si tratta di una neoplasia rara e come tale determina delle difficoltà oggettive in chi viene colpito. Il paziente deve rivolgersi solo a centri specializzati per poter così aumentare le chances di sopravvivenza. Con questa nostra pubblicazione vogliamo offrire un aiuto concreto tramite alcune informazioni pratiche e certificate dai massimi esperti italiani. L’atteggiamento e il comportamento del malato sono fondamentali nel difficile percorso indotto dalla malattia. Gesti semplici come scrivere o parlare delle proprie paure, imparare a riconoscere e riportare il prima possibile gli effetti collaterali possono fare la differenza. Così come non vanno sottovalutati gli stili di vita e le abitudini come seguire una alimentazione varia, svolgere un moderato esercizio fisico o avere un’accurata igiene personale”. “La malattia si manifesta in modo appariscente sotto forma di un nodulo cutaneo di color carne o rosso-violaceo o bluastro che compare soprattutto sul volto o sul collo – spiega Nicolis -. La diagnosi risulta semplice e quando viene effettuata oltre i 2/3 dei pazienti presentano una malattia in I o II stadio. Inoltre oggi sono disponibili nuove cure in grado di contrastarla. Anche per questa neoplasia è dimostrata l’efficacia dell’immunoterapia che svolge un’azione non diretta sul tumore ma indiretta sul sistema immunitario. La chemioterapia invece può essere adoperata solo in alcuni dei casi più gravi. Infine è fondamentale, per la scelta dei trattamenti, il lavoro di squadra. Il paziente deve essere assistito da un gruppo multidisciplinare che deve includere oncologo, chirurgo, radioterapista, radiologo, nutrizionista, reumatologo, palliativista e fisioterapista”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Tassa contante proposta da Confindustria

Posted by fidest press agency su domenica, 15 settembre 2019

“Condividiamo la finalità di Confindustria, lotta all’evasione e incentivo all’uso della moneta elettronica, ma una tassa sui prelievi mensili sopra 1500 si tradurrebbe in una stangata inaccettabile a carico delle famiglie italiane di cui facciamo francamente a meno” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori. “Condivisibile, invece, la proposta di incentivare l’uso di moneta elettronica garantendo un credito di imposta del 2% al cliente che effettua i pagamenti con carte di pagamento o bonifici bancari” conclude Dona.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mind, Space, & Motion: A Conversation with Barbara Tversky

Posted by fidest press agency su domenica, 15 settembre 2019

By Sam Harris. In this episode of the Making Sense podcast, Sam Harris speaks with Barbara Tversky about how our senses of space and motion underlie our capacity for thought. They discuss the evolution of mind prior to language, the importance of imitation and gesture, the sensory and motor homunculi, the information communicated by motion, the role of “mirror neurons,” sense of direction, natural and unnatural categories, cognitive trade-offs, and other topics.
Barbara Tversky is a professor emerita of Psychology at Stanford University and a Professor of Psychology and Education at Teachers College, Columbia University. She was elected to the American Academy of Arts and Sciences and is a fellow of the Cognitive Science Society, the Association for Psychological Science, and the Society for Experimental Psychology. Barbara has published more than 200 scholarly articles about memory, spatial thinking, design, and creativity. She is the author of Mind in Motion: How Action Shapes Thought.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Drug Discovery Collaboration for Multiple Therapeutic Areas

Posted by fidest press agency su domenica, 15 settembre 2019

Hansoh Pharmaceutical Group Company Limited (“Hansoh Pharma”), a leading biopharmaceutical company in China, and Atomwise, Inc. (“Atomwise”), the leader in artificial intelligence (AI) for drug discovery, have announced a collaboration to design and discover potential drug candidates for up to eleven undisclosed target proteins in multiple therapeutic areas. Scientific teams from Atomwise and Hansoh Pharma will work closely together on the programs. The combination of complementary expertise and technologies has the potential to dramatically increase success and compress timelines for drug discovery and clinical development.
Atomwise’s world-class AI platform for structure-based drug design will direct hit discovery, hit-to-lead selection, and lead optimization efforts. Hansoh Pharma will contribute its capabilities in biological assays and medicinal chemistry, as well as lead subsequent preclinical and clinical development activities.Under the terms of the collaboration, Atomwise will receive undisclosed technology access fees, option exercise fees, royalties, and income based on sublicensing or sale of assets created under the collaboration. Based on historical average revenues for small molecule drugs, the total potential value of the deal to Atomwise with success in all projects could be in excess of blockbuster potential. Hansoh Pharma will receive rights for development and commercialization in all fields and geographies.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Third Quarter Earnings Release and Conference Call

Posted by fidest press agency su domenica, 15 settembre 2019

American Campus Communities, Inc. (NYSE:ACC), the largest owner, manager and developer of high-quality student housing properties in the U.S., today announced that the company will report financial results for the third quarter after the market close on Monday, October 21, 2019. The company will host its quarterly earnings conference call for investors and other interested parties on Tuesday, October 22, 2019 at 10 a.m. Eastern Time (ET). The press release will be available in the Investor Relations section of the company’s website.The conference call may be accessed by dialing 888-317-6003 passcode 4824168, or 412-317-6061 for international participants. An accompanying slide presentation will be accessible through the internet. To listen to the live webcast, go to http://www.americancampus.com at least 15 minutes prior to the call so that required audio software can be downloaded. A replay of the conference call will be available beginning one hour after the end of the call until November 5, 2019 by dialing 877-344-7529 or 412-317-0088 conference number 10134878. Additionally, the replay will be available for one year at http://www.americancampus.com.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

OncLive® Presents State of the Science Summit

Posted by fidest press agency su domenica, 15 settembre 2019

OncLive®, the nation’s leading multimedia resource focused on providing oncology professionals with the most current and insightful information they need to offer the best patient care, will host its latest State of the Science Summit™ on Non-Small Cell Lung Cancer (NSCLC) on Wednesday, Sept. 25, from 5-9 p.m. at the DoubleTree Suites by Hilton Hotel Salt Lake City in Utah. The summit will be chaired by Wallace L. Akerley, M.D., oncologist; professor, department of internal medicine, division of medical oncology; and senior director, community oncology research at the Huntsman Cancer Institute.This interactive and educational meeting will analyze and discuss novel treatments for patients with NSCLC. The expert presenters will discuss topics facing hematologic malignancies specialists, oncologists, nurses and other medical professionals. These topics are biomarker management of NSCLC; how big of a part heredity may play in lung cancer; the historical perspective on the optimal management of stage 3 NSCLC; the new standard of care for stage 3 NSCLC, specifically in relation to the era of immunotherapy; updates in immunotherapy; new immunotherapy combinations in stage 4 squamous and non-squamous NSCLC; optimal tyrosine kinase inhibitors in epidermal growth factor receptor-positive NSCLC; and the role of chemotherapy in treating PD anaplastic lymphoma kinase-positive and ROS1 NSCLC. The presenters will also engage in a peer exchange and address audience questions.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »