Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Sindrome da intestino irritabile

Posted by fidest press agency su domenica, 22 settembre 2019

Interessa tra il 10 e il 20% della popolazione con disturbi di varia entità: dal gonfiore al dolore addominale, dalla flatulenza alla distensione dell’addome, dalla stipsi ostinata all’evacuazione liquida o una alternanza delle due situazioni. Un insieme di sintomi cronico, debilitante, con un impatto negativo sulla qualità di vita che può portare ad ansia e depressione che interessa il sesso femminile in misura doppia rispetto a quello maschile.
Ma dove si trovano esattamente? “I FODMAP sono presenti in grano e cereali, alcuni tipi di frutta come mele, albicocche, ciliegie, fichi mango, pere, pesche, prugne e anguria. Tra le verdure ne contengono in quantità rilevante carciofi, broccoli, cavoli, funghi, piselli, cipolle e aglio. Banditi anche latte e latticini, almeno per le settimane della dieta insieme ai dolcificanti artificiali contenuti in molti prodotti industriali come sciroppo di mais, mannitolo, sorbitolo e xilitolo. Alcuni contengono fruttani, inulina e GOS, prebiotici che stimolano la crescita e costituiscono la ‘dieta’ della flora batterica buona ma che in soggetti predisposti determinano i sintomi che abbiamo citato. Ecco perché la dieta FODMAP deve avere una durata ben precisa, stabilita, dopo numerosi trial, in 2-4 settimane di esclusione in cui l’alimentazione è ristretta a carne, pesce, uova. Mentre già 6 settimane aprirebbero la strada ad alterazioni del microbiota e all’equilibrio nutrizionale con rischi di malnutrizione. Un regime severo che deve essere seguito pedissequamente da un nutrizionista esperto. Il fai da te può infatti provocare malnutrizione, impoverimento della flora batterica intestinale o peggiorare la stipsi a causa della scarsità di fibre alimentari. quest’ultima evenienza è transitoria e destinata a risolversi con la progressiva reintroduzione dei cibi ricchi di fibre.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: