Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 244

Lo sviluppo sostenibile e il cambiamento degli attuali equilibri

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 settembre 2019

La comunità internazionale è in grado di realizzare gli obiettivi di sviluppo sostenibile che si è prefissata entro il 2030, ma ciò avverrà solo attraverso un cambiamento profondo degli equilibri attuali. E’ necessario infatti garantire un volume adeguato di investimenti pubblici che possano orientare l’economia globale su un percorso espansivo, afferma il Rapporto sul Commercio e lo Sviluppo 2019 dell’UNCTAD.Il rapporto propone di rilanciare le misure di politica economica adottate con successo ai tempi della grande depressione, e di farlo su scala globale. Un Global Green New Deal offrirebbe, secondo l’UNCTAD, il quadro di riferimento adeguato per superare il decennio di austerità e di insicurezza che ha fatto seguito alla crisi finanziaria del 2007/2008, contribuirebbe inoltre a generare una distribuzione dei redditi più equa ed a invertire il trend di degrado ambientale in essere. Il rapporto propone una serie di misure che possano facilitare il finanziamento di un tale accordo.
Il cambiamento climatico in corso sta già causando gravissimi danni e rappresenta ad oggi una reale minaccia esistenziale. Decarbonizzare l’economia richiede un aumento significativo degli investimenti pubblici, diretti in particolare ai sistemi di trasporto, all’energia ed alla produzione alimentare. Ciò dovrà essere sostenuto da politiche industriali efficaci, da sussidi mirati, incentivi fiscali e prestiti facilitati nonché da crescenti investimenti in ricerca, sviluppo ed adattamento tecnologico.
Il rapporto stabilisce una tabella di marcia che possa portare i tassi di crescita nelle economie avanzate, dall’attuale 1% all’1,5%. Per le economie in via di sviluppo, esclusa la Cina, i guadagni saranno maggiori, compresi tra l’1,5% ed il 2% annuo.Ma saremo davvero in grado di conciliare crescita economica e tutela dell’ambiente?
Un aumento annuo degli investimenti “verdi” pari a circa il 2% della produzione globale – 1,7 trilioni di dollari, cioè solo un terzo di quanto attualmente speso per sovvenzionare l’utilizzo di combustibili fossili – potrebbe, secondo l’UNCTAD, generare un aumento netto dell’occupazione globale pari ad almeno 170 milioni di posti di lavoro, oltre a garantire un’industrializzazione più pulita nei paesi in via di sviluppo ed una riduzione complessiva delle emissioni di carbonio in linea con gli obiettivi dell’Agenda 2030.Ma il rapporto sottolinea anche come aumentare gli investimenti in maniera da sradicare la povertà e realizzare gli obiettivi in materia di nutrizione, salute ed istruzione imponga oneri finanziari impossibili da assolvere nel contesto attuale per molti paesi in via di sviluppo. Riformare profondamente il sistema commerciale, finanziario e monetario a livello internazionale è dunque di primaria importanza per realizzare l’Agenda 2030.
Le scelte di politica economica adottate nell’ultimo quarto di secolo ed in molti casi dettate dagli interessi del settore privato, infatti, non ci hanno condotto su un sentiero di crescita sostenibile dal punto di vista economico, sociale ed ambientale. Il rapporto mette in discussione l’idea di continuare a battere la stessa strada e di finanziare lo sviluppo con gli stessi strumenti che hanno favorito l’indebolimento del tessuto economico conducendoci alla crisi del 2007/2008.
Al contrario, l’UNCTAD propone di porre il settore pubblico al centro della sfida per il finanziamento del Global Green New Deal ed invita la comunità internazionale a costruire il consenso necessario alla realizzazione di questo obbiettivo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: