Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 321

Archive for 11 ottobre 2019

Istat alla Deejay Ten di Milano

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 ottobre 2019

Milano partenza della corsa sarà Domenica 13 corrente a Piazza Duomo, alle 9:30 la 10 km, alle 10:15 la 5 km. Per il secondo anno consecutivo Istat partecipa alla Deejay Ten, l’evento podistico nato quasi per scherzo e diventato negli anni un’ istituzione, con corse amatoriali e competitive di 5 e 10 chilometri. Istat sarà presente con uno stand ufficiale e una squadra ben motivata all’edizione di Milano per promuovere il Censimento permanente della popolazione e delle abitazioni in occasione dell’inizio delle rilevazioni della seconda edizione.Cuore dell’evento sarà il Deejay Village in Piazza del Cannone, con stand, musica e gli speaker di Radio Deejay, Sabato dalle 9:00 alle 20:00 e Domenica dalle 7:00 alle 12:00. Nel Deejay Village ci sarà anche lo stand Istat, dove si potrà conoscere, con giochi interattivi, gadget e materiale informativo, il Censimento della Popolazione e delle Abitazioni.
La Deejay Ten sarà un’occasione per incontrare i tanti amici del Censimento, come già successo nella scorsa edizione e come raccontato dal video nella pagina censimentigiornodopogiorno.it/campioni-in-istat-alla-deejay-ten.
La seconda edizione del Censimento permanente della popolazione e delle abitazioni, avvviata da pochi giorni, fa parte della nuova strategia dei censimenti permanenti che l’Istat ha inaugurato nel 2016, coerentemente con le politiche di sviluppo europee, e che vede coinvolte diverse aree tematiche: popolazione e abitazioni, imprese, istituzioni non profit e istituzioni pubbliche. A differenza dei censimenti del passato, i censimenti permanenti non coinvolgono tutti i cittadini, le imprese e le istituzioni, ma di volta in volta una parte di essi. La restituzione al Paese dei dati ottenuti è però di tipo censuario, grazie all’integrazione statistica tra le rilevazioni campionarie e i dati di altre fonti amministrative.In particolare, il Censimento della popolazione e delle abitazioni interessa ogni anno circa 1 milione e 400 mila famiglie – sempre diverse nell’arco di quattro anni – in oltre 2.800 comuni italiani. La prima edizione del Censimento si è conclusa il 20 dicembre 2018, con oltre il 92% delle famiglie rispondenti.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Siria: L’attacco annunciato da mesi è avvenuto

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 ottobre 2019

Con il beneplacito di alcuni Stati si è consumata l’ennesima violazione del diritto internazionale, ormai calpestato sistematicamente in una guerra che dura da oltre 8 anni e che ha trasformato il suolo siriano nel campo di battaglia di una guerra infinita tra potenze regionali. Sotto attacco da parte della Turchia questa volta le zone nel nord-est della Siria, abitate prevalentemente dai Curdi, con ancora morti e feriti anche tra i civili. La popolazione nella fascia tra Turchia e Siria, dopo aver combattuto l’Isis e altre formazioni terroristiche, è di nuovo messa a dura prova. L’intervento sta scatenando anche la partenza forzata di decine di migliaia di civili, intrappolati in quest’area di confine. Il numero di sfollati è destinato a salire rapidamente se le operazioni di guerra proseguiranno, sommandosi agli oltre 11 milioni tra sfollati interni e rifugiati in altri paesi. Questa nuova iniziativa bellica si aggiunge a quella del governo siriano appoggiato dalla Russia a nord-ovest, nell’area di Idlib, sotto attacco da aprile 2019, e ende tutto il confine nord del paese di nuovo incandescente con milioni di persone vittime di violenze. Una tragedia che si somma alla grave situazione umanitaria che in Siria si protrae da quasi nove anni con l’80% della popolazione in stato di povertà e oltre 11 milioni di persone che necessitano di assistenza umanitaria e come sempre a farne maggiormente le spese sono i più vulnerabili: anziani, minori, donne, disabili.
Tutta la rete Caritas, già operante da anni nel paese, si sta mobilitando per essere pronta a rispondere a questa nuova emergenza umanitaria. In particolare le Caritas di Aleppo e Hassake, con il sostegno di Caritas Italiana e di altre Caritas estere, si stanno organizzando per riuscire a rispondere alle molteplici necessità in un contesto sempre più difficile e pericoloso. Caritas Italiana fa appello al Governo Italiano, all’Unione Europea e a tutta la Comunità internazionale affinché si faccia tutto il necessario per interrompere, senza condizioni, l’ennesimo eccidio e ristabilire il rispetto del diritto internazionale. Ora più che mai c’è bisogno dell’impegno e della solidarietà di tutti, perché si possa trovare una soluzione
pacifica a questo ennesimo fronte di guerra e si possa rispondere velocemente ai bisogni umanitari più immediati. Il popolo siriano, piagato da quasi nove anni di guerra che hanno causato morte, distruzione e povertà, ha bisogno di pace per ricostruire la propria vita con dignità. Caritas Italiana sostiene gli interventi delle Caritas dei Paesi coinvolti nella crisi siriana – Siria, Libano, Giordania, Turchia, Cipro, Grecia, Macedonia, Serbia e Bosnia – sin dallo scoppio della guerra a marzo 2011. Ad oggi Caritas Italiana, grazie alle offerte ricevute e a contributi dell’otto per mille alla Chiesa Cattolica, ha realizzato decine di progetti con un intervento complessivo di oltre 7.200.000 euro in vari ambiti: assistenza umanitaria, supporto psicosociale, sanità, promozione del lavoro e convivenza pacifica tra i giovani.

Posted in Estero/world news, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

MusiCasa, concerti tutti i venerdì sera

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 ottobre 2019

Palermo 11 ottobre alle 20,30 da A tò casa in via Discesa dei Giudici a Palermo la rassegna del venerdì “MusiCasa”.
Si potrà scegliere il proprio drink preferito e godere di uno show musicale coinvolgente, in un’atmosfera da salotto tra amici
Si comincia con lo show chitarra e voce di Rocco Tarantino e Mimmo Di Bari, che porteranno il loro progetto musicale Wine & Rock. Protagonista della serata sarà un repertorio ricercato, ma allo stesso “trasversale”, che spazia dal blues al pop-rock, con brani dei più grandi artisti oggi in circolazione: Eric Clapton, U2, Sting, The Beatles, Incubus, Pink Floyd e altri giganti della musica internazionale. Ingresso libero.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

41esima mostra micologica “Funghi dal vero”

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 ottobre 2019

Legnano. E’ aperta sabato 12 ottobre dalle 15 alle 19; domenica 13 ottobre dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15 alle 19; lunedì 14 ottobre dalle 9.30 alle 12.30. L’ingresso è libero. L’esposizione, che viene proposta nella tradizionale formula di tre giorni da sabato12 a lunedì 14 ottobre, vede la presentazione di oltre 250 specie diverse di funghi, sia commestibili sia velenosi, allo scopo di diffondere la cultura micologica insegnando, quindi, a distinguere quello che si raccoglie nei boschi.
«Questo annuale appuntamento, che arriva nell’anno in cui Antares festeggia i 50 di attività, si è sempre contraddistinto per lo spirito formativo e di condivisione che fin dall’inizio è stato elemento peculiare dell’associazione», osserva il presidente della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate, Roberto Scazzosi. «Abbiamo confermato il sostegno all’attività dell’associazione perché crediamo fortemente in quella crescita culturale, oltre che economica, che arriva dal territorio stesso e che è espressione di una comunità viva e vitale. Elementi che caratterizzano profondamente Antares».
Confermato anche il Concorso Fungino aperto a tutti coloro che vogliono contribuire ad arricchire la mostra con specie diverse e rare. Domenica 13 ottobre, saranno premiati i raccolti più meritevoli presentati entro le 15.30.
La mostra si inserisce in un percorso di avvicinamento alla cultura micologica che l’associazione promuove nel periodo autunnale con una serie di incontri e lezioni pratiche di determinazione e classificazione dei funghi, alle quali è possibile portare anche il proprio raccolto, che si svolgono nella sede di via Ronchi 78 a Legnano. I prossimi appuntamenti sono previsti il 21 e 28 ottobre e il 4 novembre.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“La Chioma e dintorni. Un bilancio e nuove prospettive di ricerca”

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 ottobre 2019

Parma Venerdì 11 ottobre, alle ore 9.30 nell’Aula K13 del Polo Didattico di via Kennedy dell’Università di Parma (via Kennedy 71, angolo via Santa Maria), avrà inizio il seminario foscoliano “La Chioma e dintorni. Un bilancio e nuove prospettive di ricerca”, organizzato da Donatella Martinelli, docente di “Storia della lingua italiana” del Dipartimento di Discipline Umanistiche, Sociali e delle Imprese Culturali. Sono previsti interventi di Arnaldo Bruni (Università di Firenze), Paolo Borsa (Università di Friburgo), Chiara Pioli Caselli (Università di Perugia), Ilaria Mangiavacchi (Università di Firenze), Giulia Ravera (Università di Milano), Daniela Shalom Vagata (Università di Bologna) e Rosa Necchi (Università di Parma).
Seguirà nel pomeriggio, con inizio alle ore 15, la tavola rotonda “Il progetto di edizione commentata e il portale foscoliano”.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

World Thrombosis Day

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 ottobre 2019

Milano 13 ottobre 2019. L’ Associazione per la Lotta alla Trombosi e alle malattie cardiovascolari – Onlus (Alt) aderisce alla sesta edizione del World Thrombosis Day, giornata che in tutto il mondo viene dedicata alla sensibilizzazione sulla Trombosi come meccanismo di malattie note con il nome dell’organo, come Infarto del miocardio, Ictus cerebrale, Embolia polmonare, Trombosi delle arterie e delle vene. Alla sesta edizione della Giornata mondiale della Trombosi, organizzata da ISTH, Società Internazionale per lo Studio della Trombosi e dell’emostasi, aderiscono oltre 2000 realtà provenienti da 100 Paesi. Tema della campagna di quest’anno: la relazione pericolosa Trombosi e cancro.
Il nostro sangue scorre fluido, spinto dal cuore, nelle arterie, nei capillari, nelle vene. Le arterie portano dal cuore alla periferia sangue di colore rosso vivo, ricco di ossigeno, ramificandosi in arterie sempre più piccole e arrivando alle cellule più lontane, dove, trasformate in arterie capillari, cedono alle cellule le sostanze necessarie alla loro sopravvivenza. Sporco e carico di sostanze dannose scaricate nel sangue dalle cellule, il sangue ripercorre poi il cammino inverso, attraverso i capillari venosi che si raccolgono in vene sempre più grandi, e ritornando la cuore. Dal cuore il sangue viene spinto nei polmoni a ripulirsi e a riossigenarsi, e da qui ritorna nelle arterie e il ciclo ricomincia.
Per fare tutto questo giro il sangue impiega solo due minuti: non deve mai fermarsi e non deve mai venire a contatto con altro che non siano le piastrelle (endotelio) che foderano l’interno dei vasi, altrimenti coagula diventando gelatinoso e consistente.
Un trauma, l’aterosclerosi, una malattia infiammatoria, un tumore possono infiammare le pareti interne delle pareti e delle vene e attivare la coagulazione del sangue causando la formazione di un trombo, che chiude il vaso e provoca un evento che prende il norme dall’organo colpito: infarto, ictus cerebrale, embolia polmonare, Trombosi delle arterie o delle vene. La Trombosi può èssere molto grave: dipende da quale vaso e quale organo colpisce.
I trombi che si formano nelle arterie fanno morire le cellule provocando infarto o ictus, i trombi che si formano nelle vene rallentano il ritorno del sangue al cuore causando dolore e gonfiore (flebite) e spesso liberando frammenti che attraverso il sangue arrivano al polmone causando embolia polmonare.
La Trombosi non va mai sottovalutata perché può cominciare come una “flebite” in una gamba e arrivare al polmone: a volte si risolve da sola, ma anche in questo caso non va sottovalutata perché può essere un campanello d’allarme di qualcosa di più grave.
La coagulazione del sangue è un processo che si attiva per una buona ragione: per fermare una emorragia, per guarire una ferita o una infiammazione. Ma deve essere limitato nel tempo e nella estensione.
I pazienti che hanno un tumore hanno un sangue che coagula più del normale: sono quindi più esposti al rischio di avere una trombosi. Trombosi e cancro sono due killer molto temuti: oggi sappiamo anche che esiste una relazione pericolosa fra questi due nemici. La Trombosi può essere addirittura il primo sintomo di un cancro misconosciuto: non a caso, quando si verifica una trombosi, in assenza di un fattore scatenante noto come fattore di rischio, si eseguono accertamenti mirati ad escludere un cancro nascosto. Il cancro provoca nel nostro organismo uno stato infiammatorio generalizzato, che attiva i fattori pro coagulanti. La probabilità di Trombosi in generale aumenta in caso di:
immobilizzazione prolungata per una malattia, soprattutto se accompagnata da febbre:
intervento chirurgico recente
trauma o una ingessatura
malattia autoimmune
nella donna in gravidanza parto e terapia ormonale
lungo viaggio aereo (maggiore di 4-6 ore) in posizione scomoda (sindrome da classe economica)
a maggior ragione aumenta in pazienti con cancro, con chemioterapia in corso, portatori di un catetere venoso centrale.
Conoscere le situazioni che possono aumentare il rischio e i sintomi della Trombosi sono le due armi a nostra a disposizione: diagnosticare e curare presto e bene una Trombosi può salvare la vita, tutti hanno il diritto di saperlo. Un paziente colpito dal cancro potrebbe avvilirsi, se venisse colpito anche da una trombosi, ma su questo abbiamo una in attesa buona notizia: sembra che i farmaci anticoagulanti necessari per curare o prevenire la Trombosi (in particolare le eparine) siano in grado anche di rallentare la progressione del cancro e la migrazione di cellule destinate a produrre metastasi, prolungando la vita di chi è stato colpito dal cancro e dalla Trombosi contemporaneamente.
La Trombosi è un meccanismo che causa malattie conosciute con il nome dell’organo colpito: infarto del miocardio, ictus cerebrale, embolia polmonare, Trombosi arteriose o venose. La ricerca scientifica studia le ragioni per le quali un trombo si forma, i meccanismi attraverso i quali si forma e produce danno, i farmaci che possono prevenirlo e curarlo. I trombi si formano nelle arterie, nelle vene e anche nel cuore stesso, per una attivazione impropria del sistema della coagulazione del sangue. Di questo sistema fanno parte i fattori pro coagulanti, i fattori anticoagulanti, le piastrine (frammenti di cellula che circolano nel sangue in forma inerte ma che si attivano quando vengono provocate), i fattori dell’infiammazione, i fattori prodotti dalle cellule neoplastiche, i fattori della fibrinolisi. Alcune persone sono più fragili nei confronti della trombosi, perché hanno un sangue che tende a coagulare più del normale per ragioni genetiche o acquisite (assetto trombofilico) o per la contemporanea presenza di più fattori di rischio. Queste persone più delle altre dovrebbero conoscere la Trombosi e sapere come difendersi, soprattutto modificando i fattori di rischio modificabili (sovrappeso fumo infiammazione pigrizia ) e imparando a riconoscere i sintomi che possono salvare la vita. La relazione qualitativa e quantitativa fra i componenti della squadra della coagulazione regola l’equilibrio del sangue, facendolo coagulare solo quando serve: se l’equilibrio si rompe si verifica la Trombosi. Conoscere la trombosi, conoscerne i meccanismi e i sintomi, sapere quando e chi rischia di più è fondamentale, è un diritto per tutti, perché permette una diagnosi precoce e una cura efficace. Sul sito http://www.trombosi.org di ALT – Associazione per la Lotta alla Trombosi e alle malattie cardiovascolari onlus si possono sfogliare i diversi numeri del periodico SALTO che spiega con linguaggio semplice che cos’è la trombosi, quali organi può colpire, come evitarla, come riconoscerla e come curarla. http://www.trombosi.orghttp://www.worldthrombosisday.org/action/partners-events/
Fondata nel 1969, l’ISTH è la principale organizzazione no profit mondiale dedicata a promuovere la comprensione, la prevenzione, la diagnosi e il trattamento dei disturbi trombotici e sanguinanti. ISTH è un’organizzazione internazionale di appartenenza professionale con oltre 5.000 clinici, ricercatori ed educatori che lavorano insieme per migliorare la vita dei pazienti in oltre 98 paesi in tutto il mondo. Tra le sue attività e iniziative molto apprezzate ci sono programmi di istruzione e standardizzazione, attività di ricerca, incontri e congressi, pubblicazioni peer-reviewed, comitati di esperti e la Giornata mondiale della trombosi del 13 ottobre. http://www.isth.org.
ALT – Associazione per la Lotta alla Trombosi e alle malattie cardiovascolari – Onlus è un’Associazione libera, indipendente e senza fini di lucro. Dal 1987 è impegnata a livello nazionale per la prevenzione delle malattie cardiovascolari da Trombosi: Infarto del miocardio, Ictus cerebrale, Embolia Polmonare, Trombosi arteriose e venose, sostiene la ricerca scientifica, realizza campagne educative mirate a combattere i principali fattori di rischio e a creare consapevolezza sui sintomi precoci delle malattie che la Trombosi determina. Dal 1995 rappresenta l’Italia in EHN, network europeo che riunisce 29 associazioni e fondazioni europee dedicate alla prevenzione delle malattie cardiovascolari ciascuna nel proprio Paese http://www.trombosi.org

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

ICA porta le sue innovazioni al Sicam

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 ottobre 2019

Pordenone, dal 15 al 18 ottobre, l’azienda della famiglia Paniccia mette in mostra le vernici con i superpoteri e quelle BIO, sviluppate dai laboratori Ricerca e Sviluppo di Civitanova Marche. Al SICAM sono attese in visita più di ottomila aziende di tutto il mondo e oltre 600 espositori: numeri che fanno capire come nel Friuli Venezia Giulia ci saranno le soluzioni più innovative, i materiali più avanzati e le proposte di design che caratterizzano le collezioni d’arredo del prossimo anno.Per ICA sarà l’occasione giusta per mostrare le vernici con i superpoteri S-MATT che stanno stupendo il mondo; prodotti hi-tech per arredi interni che permettono di ottenere superfici ultra opache e totalmente anti riflesso, morbide al tatto e dalla resistenza estrema. Grazie alle loro eccezionali performance chimico-fisiche e alle proprietà auto-riparanti possono essere definite le vernici del futuro.La linea BIO è composta da vernici per interni e per esterni formulate con materie prime rinnovabili, generate da innovativi processi di raffinazione di sostanze vegetali “di scarto”, non competitive con l’alimentazione umana. Sostenibile è anche il ciclo di produzione che permette di tagliare drasticamente le emissioni di CO2 in atmosfera.Al SICAM la multinazionale italiana, che vanta sedi in Germania, Spagna, Polonia, Cina, India (joint-venture con Pidilite) e Canada, presenterà il nuovo laboratorio di prove chimico-fisiche accreditato secondo lo standard internazionale UNI CEI EN ISO/IEC 17025:2005, un altro fiore all’occhiello della sede marchigiana.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Commercio: preoccupa il calo delle vendite nel settore alimentare

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 ottobre 2019

I dati relativi alle vendite al dettaglio ad Agosto, rilevati dall’Istat, delineano un quadro ancora incerto per l’andamento della nostra economia. Seppure si registrino segnali incoraggianti su altri versanti, l’andamento del commercio segna invece una diminuzione del -0,6% in valore e in volume rispetto al mese precedente.Particolarmente allarmante il calo delle vendite relativo al settore alimentare, pari al -0,9% in valore ed al-1% in volume su Luglio 2019. È opportuno ricordare, in tal senso, che il settore alimentare è tradizionalmente considerato come quello che per ultimo viene intaccato in situazioni di crisi.Tale andamento rileva ancora la difficoltà delle famiglie che, seppure ottimiste vista la scampata minaccia dell’aumento dell’IVA, ancora attendono misure che possano incidere positivamente sul loro potere di acquisto.Il taglio del cuneo fiscale, unitamente al bonus per i figli prospettato negli ultimi giorni, sicuramente rappresentano dei segnali positivi in tal senso, che devono essere resi operativi al più presto, destinando le opportune risorse a queste misure.Al fianco di tali operazioni è necessario, inoltre, avviare un piano capace di dare nuovo slancio al mercato occupazionale con lo stanziamento di investimenti per la ricerca, lo sviluppo e l’innovazione, fondamentali per dare un forte segnale improntato alla crescita. Segnale più che mai urgente in questa fase di crisi economica in campo internazionale e di politiche protezionistiche.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma Capitale. La Raggi, i rifiuti e il riuso creativo

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 ottobre 2019

Un tempo si chiamavano bidelli, ora operatori scolastici, prima erano netturbini ora sono operatori ecologici. E’ la trasformazione di nomi e professioni dei quali, il buonismo imperante, ha tentato di rendere gradevole il suono degli appellativi.Anche ai rifiuti, quelli che a Roma si chiamano “monnezza”, si è trovato il modo di ingentilirne la definizione: materiale post-consumo. E’ la definizione della assessore Pinuccia Montanari, dimessasi mesi fa per contrasti con la sindaca Virginia Raggi.Scriveva, la ex assessore Montanari: “Noi non li vogliamo più chiamare rifiuti, ma li vogliamo definire materiale post-consumo: materiali che potrebbero ritornare ad avere vita, attraverso un processo che li valorizzi dal punto di vista ambientale ma anche da quello sociale e da quello della tutela della salute”.
Parafrasando il Leopardi, invocando indulgenza, potremmo dire “il naufragar è dolce in questo mare di parole”.
Nel frattempo che il nome “rifiuti” si trasformi in valore socio-sanitario e ambientale, a Roma i rifiuti fanno, parte dell’ambiente quotidiano.Una soluzione prospettata dalla sindaca Raggi è quella del “riciclo creativo”, “un luogo dove le persone possono portare oggetti che non usano e che avranno vita nuova. Potrà essere anche un luogo di aggregazione, in Francia li chiamano “repair cafè”. Dimentica, la Raggi, che questi luoghi esistono da tempo, prima della sua elezione a sindaca, e che rimane il problema della prosaica “monnezza” che non trova luoghi dove si pratichi il riciclo creativo.Dopo più di 3 anni dalla sua elezione, la sindaca Raggi offre, alla vista, cassonetti della “monnezza” stracolmi e maleodoranti, sacchi di rifiuti accatastati e frotte di topi e gabbiani intendi a banchettare.Alla faccia del materiale post-consumo e del riciclo creativo. (Primo Mastramtoni, segretario Aduc)

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Come funziona il test del DNA per lo sport

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 ottobre 2019

Siamo più adatti ad attività sportive di potenza o di resistenza? A quale tipo di piccoli infortuni siamo più predisposti? Qual è il nostro tempo di recupero ideale dopo l’esercizio fisico? Sono domande a cui oggi può rispondere in modo molto preciso la genetica, analizzando il DNA estratto da un semplice campione di saliva.Per la prima volta in Italia questo tipo di test sarà disponibile in un network di ambulatori, quelli appartenenti al gruppo Cerba HealthCare, che affiancheranno all’analisi anche una consulenza specialistica. «Nelle nostre strutture – spiega infatti il CEO di Cerba HC Italia Stefano Massaro – gli atleti, amatoriali o professionisti, sono sempre seguiti da specialisti in medicina dello sport, che interpretano i dati e danno indicazioni sui programmi di allenamento personalizzato, nell’ambito di una valutazione globale del soggetto. Perché, anche quando si tratta di wellness, le competenze di tipo sanitario fanno la differenza».Oggi sono infatti diffusi test genetici in vendita online che si basano sul fai da te: ricevono i campioni per corrispondenza, analizzano un numero limitato di geni e si limitano a comunicare i risultati al cliente, che spesso non ha gli strumenti per interpretarli correttamente. Cerba HealthCare propone invece MyFitnessGenes, un test preciso al 99% che analizza 43 varianti genetiche da 34 geni, specificamente associati alle performance atletiche.Come funziona – Il test fornisce indicazioni su otto aree chiave che determinano la risposta del fisico ai diversi tipi di allenamento. Molte caratteristiche di un atleta dipendono infatti in modo significativo da fattori genetici: per esempio determinano se si è più portati per gli sport di potenza, con sforzi brevi e intensi, per quelli di resistenza, con maggiore sopportazione della fatica, o per le attività miste.
Altre varianti genetiche sono poi associate all’assunzione massima di ossigeno (VO2), che dà indicazioni sulla capacità aerobica del soggetto; al recupero e alla rigenerazione muscolare dopo l’esercizio fisico; alla necessità di ricarica di energia, con conseguente fabbisogno nutrizionale; all’incremento della massa muscolare.Non solo, la genetica ha un ruolo nella predisposizione agli infortuni a tendini, cartilagini e legamenti. «Questa è un’area alla quale i nostri specialisti di medicina sportiva riservano da sempre una grande attenzione – spiega sempre Stefano Massaro –. Il test genetico ci consente di personalizzare le raccomandazioni sugli esercizi, adottando le corrette strategie di prevenzione e migliorando le capacità di recupero delle lesioni». Per chi è utile – Conoscere la valutazione genetica del proprio potenziale atletico è utile a qualsiasi età e a qualsiasi livello di pratica sportiva. Il test si fa una volta sola nella vita e i risultati sono sempre validi, spiega Paola Frangi, responsabile diagnostica specialistica di Cerba HC: «Può ricavarne indicazioni sia un atleta di alto livello, che vuole migliorare gli allenamenti specifici e proteggersi dagli infortuni, sia chi si dedica semplicemente al fitness e desidera indicazioni utili per scegliere lo sport o la dieta più efficaci per raggiungere i propri obiettivi». Inoltre, il test può essere utile anche per bambini e ragazzi: «Non certo per predire la nascita di un futuro campione – spiega Frangi – ma per evitare di spingere il bambino, demoralizzandolo, verso uno sport che non è nelle sue corde, e proponendogli invece attività da cui potrebbe trarre più soddisfazione». Il tutto sempre facendosi affiancare dagli specialisti per una valutazione completa di caratteristiche, esigenze e obiettivi di ciascuno.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Istat: vendite agosto -0,6% su mese

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 ottobre 2019

Secondo i dati Istat resi noti oggi, ad agosto le vendite in valore scendono rispetto a luglio dello 0,6%.”Il Paese arranca. Anche se agosto resta un mese anomalo, il crollo registrato rispetto a luglio è decisamente troppo elevato per non indicare un rallentamento della nostra economia ed una situazione di difficoltà delle famiglie. Solo il commercio elettronico fa da traino alle vendite” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.”I piccoli negozi, poi, registrano un calo anche su base annua. Se a questo aggiungiamo che, a differenza della grande distribuzione, che ha già recuperato rispetto ai valori pre-crisi dell’agosto 2007, segnando un +8,3%, i piccoli negozi registrano ancora, rispetto a 12 anni fa, una perdita delle vendite totali del 10,6%, il quadro è desolante” conclude Dona.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Agricoltura: Un altro mondo è sostenibile

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 ottobre 2019

Roma 21 novembre 2019 9.30-16.30 Hotel Holiday Inn, Viale Castello della Magliana, 65.Come l’agricoltura può contribuire alla riconversione verde del sistema economico, sociale e culturale: dalla nuova Politica Agricola Comune alle produzioni ecosostenibili; dalla tutela del paesaggio e dell’ambiente al contrasto delle agromafie. Analisi, modelli e proposte per un vero Green New Deal. Interverranno, tra gli altri, personalità tecniche e istituzionali.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Green new deal: l’Italia è coerente con questo obiettivo?

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 ottobre 2019

Roma 16 ottobre – Giornata mondiale dell’alimentazione – alle ore 11.30 presso la Sala stampa della Camera dei Deputati, rappresentanti di giovani, contadini, organizzazioni sindacali, produttori, donne e indigeni di tutto il mondo, insieme agli studenti dei Fridays for future, presenteranno ai giornalisti e ai membri del Parlamento e delle commissioni competenti le loro richieste e le loro proposte per sfamare il pianeta combattendo i cambiamenti climatici.Come ogni anno alla FAO, proprio in quella settimana, la società civile prenderà parte alle riunioni del Comitato per la sicurezza alimentare mondiale (CFS).Quest’anno il tema centrale sarà i sistemi alimentari e la nutrizione, l’agroecologia come paradigma migliore, secondo l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura, per affrontare allo stesso tempo la crescita della popolazione mondiale, la crescita del numero degli affamati e la crisi climatica nel pianeta. Un modello equilibrato e biodiverso, che, associato ai mercati territoriali ed al commercio locale/regionale mette al riparo i sistemi di produzione agroalimentare da quegli impatti negativi delle politiche commerciali che, di recente, hanno colpito duramente anche i pochi prodotti “vincenti” dell’export italiano, che tanto pesano in termini sociali e ambientali sul nostro Paese.
Non ci può essere alcun Green New Deal, in Europa come in Italia, senza una transizione dall’agricoltura industriale intensiva all’agroecologia, ed un ripensamento dei nostri sistemi alimentari. Ma questo dibattito in Italia è assente, mentre occorrerebbero misure urgenti per promuovere sistemi di produzione di piccola scala, il ricambio generazionale ed una semplificazione amministrativa che permetta loro l’accesso ai mercati. Mentre i giovani, nel nostro Paese come nel resto del mondo, prendono parola e manifestano per il loro futuro.L’evento, realizzato nell’ambito del progetto Nuove narrazioni per la Cooperazione, sarà anche l’occasione per presentare il nuovo rapporto “La Cooperazione italiana e la Coerenza delle politiche per lo Sviluppo sostenibile” dedicato ad alcune iniziative urgenti per assicurare la coerenza delle politiche italiane a livello nazionale e internazionale in tema di lotta ai cambiamenti climatici e agroecologia.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Molise: Un’olivocoltura tutta all’insegna del biologico e della sostenibilità

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 ottobre 2019

Siamo solo all’inizio di una campagna di raccolta delle olive che, in Italia e nel Molise, si preannuncia altamente positiva sia per quanto riguarda la quantità che la qualità.
Previsioni belle che, se confermate, devono servire a vedere (ce n’è bisogno) con ottimismo il futuro di questo comparto fondamentale per la nostra agricoltura e, non solo, anche per quel tesoro unico che è il bene comune territorio. Il futuro ha, come si sa, bisogno di idee e di progetti, di risorse necessarie perché l’ottimismo si trasformi in fatti positivi per tutti, i protagonisti per primi, quali sono gli olivicoltori e i frantoiani, gli stessi consumatori che dall’olio extravergine di oliva ricevono una risposta altamente positiva alla propria salute.
Il Molise è terra d’olio da sempre e, con il suo olio di Venafro, è la terra che, ai tempi della Roma imperiale, ha dato più immagine agli olivi e oli italiani. Riportare alla memoria una fama è importante, ma non sufficiente per far vivere un successo ai territori che esprimono, insieme con questo storico stupendo testimone, ben altri 18 varietà autoctone, tra cui spicca l’olivo autoctono molisano più diffuso, il “Gentile di Larino”.
L’olio extravergine “Molise” Dop, è, delle cinque eccellenze Dop e una Igp, la sola indicazione geografica interamente molisana, con le varietà “Gentile di Larino” e “Aurina” prevalenti sulle rimanenti 17 varietà, l’insieme del patrimonio di biodiversità olivicola molisana. Un tesoro speciale, questo patrimonio di biodiversità, che vede l’Italia, con le sue 592 varietà autoctone, raddoppiare quello del resto del mondo. Un patrimonio fondamentale per il mercato di oggi e, ancor più, di domani, nel momento in cui la diversità sarà sempre più oggetto di desiderio, soprattutto dei ricchi nuovi consumatori.
E’ la “Gentile di Larino”, la regina dell’olivicoltura molisana, visto che la rappresenta per quasi un terzo e, come tale, ha tutto per essere la motrice del treno “olivo e olio del Molise”.
Ciò è possibile se si ha la capacità di:
raccogliere a unità il vasto territorio di origine della varietà “Gentile di Larino”, per renderlo un modello unico all’insegna del biologico e della sostenibilità;
cogliere le opportunità offerte dal mercato, sempre più globale, e dare la giusta risposta alla domanda, in costante e forte crescita, di olio extravergine di oliva biologico, e, non solo, anche Dop, a significare l’origine e la garanzia della qualità. In tal senso la possibilità di dare un grande contributo alle funzioni e ruolo del Distretto BioMolise – Laghi Frentani e del Consorzio “Tump”, nato, quest’ultimo, per la promozione sociale e economica dell’intero territorio molisano. In particolare per lo sviluppo di un turismo sempre più di attualità qual è quello del benessere e della salute, cioè la ricerca di luoghi e strutture capaci – con la sostenibilità, la qualità del cibo e dell’ospitalità – di dare le risposte al bisogno di relax, salute, star bene sotto l’aspetto sia fisico che psicologico;
rendere protagonisti gli olivicoltori e i frantoiani rilanciando l’associazionismo e la cooperazione quali strumenti indispensabili di coinvolgimento e partecipazione alla programmazione del comparto e, anche, dell’agricoltura in generale. Attori, con pari dignità, della filiera olio e non soggetti al servizio dell’industria di trasformazione e del commercio. Sta qui il rilancio del ruolo proprio delle organizzazioni professionali e cooperative, che è quello di rispetto della dignità dei propri associati e di assicurare loro, partecipando alle scelte politiche e programmatiche che le istituzioni mettono in campo, un reddito adeguato. Il primo obiettivo è quello di riportare l’agricoltura al centro di uno sviluppo economico che ha come fine la salvaguardia e tutela dei valori del territori, e, insieme, la valorizzazione delle sue risorse, a partire dalla terra e la sua fertilità.
Definire, con le istituzioni ai vari livelli di programmazione, strategie di marketing necessarie per conquistare i mercati e vincere le forti concorrenze. Una conquista che serve, per dare ai prodotti nuovi sbocchi e ai produttori quel valore aggiunto che non hanno mai avuto, essenziale per avere un reddito equo. Un reddito importante per programmare le attività dell’azienda ed assicurare ad essa il domani. Un’azienda, in pratica, libera dalle offerte di elemosine e dai ricatti, che sono tanta parte delle ragioni dell’invecchiamento nelle campagne, dell’abbandono da parte di bravi produttori e dell’ancora scarsa domanda dei giovani a vivere la campagna e l’agricoltura.
La richiesta, per dare ancora più forza di immagine all’olio della varietà “Gentile di Larino” ed al suo territorio, di due nuove Dop, una proprio “Gentile di Larino” e l’altra “Aurina di Venafro o Venafro”, da affiancare alla Dop “Molise” evo, già riconosciuta. (by Pasquale Di Lena)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

B.eng entro fine ottobre approda in Inghilterra

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 ottobre 2019

Tolmezzo (Udine) Un nuovo quartier generale internazionale per B.eng. L’impresa di Tolmezzo, player di primo piano nel settore dell’automotive, aprirà entro fine ottobre il suo ufficio in centro a Londra, allargando quindi i suoi orizzonti su scala internazionale e inaugurando il secondo nucleo operativo dopo la sede principale in Alto Friuli, all’interno del Carnia Industrial Park. «La scelta – analizza Matteo Bearzi, uno dei tre soci di B.eng assieme al padre Giovannino e al fratello Elvis – è stata presa perché l’Inghilterra è uno snodo fondamentale per le nostre dinamiche commerciali. Essere presenti nel Regno Unito potrà consentirci rapporti ancora più diretti con le Case automobilistiche mondiali, come per esempio la Mc Laren che è proprio inglese. Nonostante la Brexit, abbiamo comunque deciso di investire in questo Paese e di mettere radici qui». Bearzi non ha citato un nome “a caso”, visto che l’azienda della sua famiglia si occupa di fornire componenti – fari e fanali – proprio nel contesto del settore delle auto di lusso.B.eng (acronimo di Bearzi Engineering) è nata nel 2004, forte dell’esperienza nel settore automotive, che si è snodata per diversi decenni, del capostipite Giovannino Bearzi. Oggi, conta su uno staff complessivo di 15 addetti, vanta un portafoglio clienti di una quindicina di aziende, che comprende, tra gli altri, nomi di prestigio quali Ferrari, Apollo IE, Italdesign Zerouno, Pagani Huayra BC e Lamborghini Sesto Elemento. Genera un fatturato di 2 milioni e mezzo di euro. «Grazie alla nuova sede in Inghilterra – conclude Matteo Bearzi – siamo pronti ad allargare il nostro giro d’affari».Nella sede centrale di Tolmezzo la B.eng continuerà a progettare e realizzare fari e fanali, fornendo i componenti ai clienti che la scelgono l’azienda carnica, caratterizzata dal claim “The light makers”, mentre in quella inglese saranno curati soltanto i rapporti commerciali.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

PMI: il programma della X edizione LS sull’Economia Circolare

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 ottobre 2019

Milano Martedì 15 Ottobre 2019 Ore 9:00-13:00 alazzo Turati – Camera di Commercio Via Meravigli 9b X edizione LS sull’Economia Circolare. Il tema affrontato sarà “L’economia circolare a sostegno della competitività delle PMI”, evidenziata dalla presentazione in anteprima della ricerca affidata alla Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, in persona del prof. Fabio Iraldo.Nuovi modelli di business hanno infatti iniziato ad approcciare una logica improntata a far leva sulla circolarità dell’economia, in cui il valore dei prodotti, dei materiali e delle risorse è mantenuto quanto più a lungo possibile e la produzione di rifiuti è ridotta al minimo. Afferma Iraldo: “Nelle nostre ricerche abbiamo riscontrato un impegno a macchia di leopardo concentrato soprattutto in alcuni specifici ambiti di attività aziendale e della catena del valore: interessante notare, infatti, come tutte le aziende considerino in primis i fattori interni all’azienda come principali driver delle azioni messe in atto, ma rilevante è anche il miglioramento della soddisfazione dei clienti e dell’immagine aziendale compiuta sulla base della circolarità. Spesso però il rallentamento nell’attività sostenibile delle aziende, secondo quanto affermano le stesse, è dovuto principalmente alla mancanza di adeguati incentivi (spesso ricchi di contraddizioni nelle proposte) ed agli elevati costi di investimento.” E’ disponibile anche una analisi statistica condotta dalla Scuola Sant’Anna sulla correlazione tra livello di circolarità e performance competitive, da cui emerge chiaramente come le aziende più “circolari” (ovvero quelle che hanno introdotto i principi dell’economia circolare in modo radicale nel proprio modello di business) siano quelle che raggiungono le migliori prestazioni competitive, con una incidenza largamente positiva sui tre indicatori studiati: crescita del fatturato, crescita dimensionale e aumento del numero di clienti. Nella presentazione della ricerca verranno, a tale proposito, illustrate in dettaglio alcune case histories utili a esemplificare l’efficacia potenziale della «circolarità» del business e a portare alla luce le opportunità di miglioramento ambientale e competitivo legate all’attuazione di una strategia di economia circolare, anche nelle imprese di minori dimensioni. Non un convegno tecnico-giuridico, dunque, ma un esame della realtà imprenditoriale italiana, che partendo dalla analisi elaborata, consentirà il successivo dibattito tra autorevoli rappresentanti del mondo delle imprese, il mondo delle istituzioni, della finanza e i rappresentanti della Commissione Europea, Direzione Generale Environment, Circulary Economy. Nel corso del Focus PMI 2019, tra gli ospiti si avvicenderanno Alessandro Enginoli, Presidente Piccola Industria/Assolombarda; Federica Fricano, Affari Comunitari e Internazionali del Ministero Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare; Patrick Monino, Vice Presidente Eni; Luigi Paganetto, Vice Presidente Cassa Depositi e Prestiti; Francesca Palamidessi, Manager Corporate & Stakeholder Relations di GRI; Claudio Pinassi, CEO di KME Italy, Massimo Rasi, Head of Global HSE Campari Group e Marta Testi, Head of Elite Italy & Europe, Elite – Borsa Italiana. Tra gli invitati a partecipare al dibattito anche Paola Migliorini, Direzione generale Ambiente alla Commissione Ue. L’incontro sarà moderato da Eugenio Occorsio, editorialista de “La Repubblica” e “L’Espresso”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Libro di Vittorio Sgarbi: Il genio dell’imperfezione

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 ottobre 2019

Uscita prevista: 14 novembre. Nel cinquecentesimo della morte di Leonardo, sulla scia di uno spettacolo che ha registrato i teatri di tutta Italia, Vittorio Sgarbi compone un ritratto inedito di Leonardo, raccontandone le imprese e le opere, il contesto artistico in cui è cresciuto e la straordinaria risonanza che ha avuto lungo i secoli, fino a Duchamp, fino a Dalì, fino a noi.
“Perché noi sentiamo Leonardo così vicino e così presente e vivo? È un artista che può determinare soggezione, perché nessuno dubita che Leonardo abbia un genio che lo rende diverso dagli altri uomini; però, quella di Leonardo è una diversità che non comporta lontananza e distacco. Questo accade, credo, perché Leonardo è un artista imperfetto. Leonardo assomiglia a noi uomini che non siamo geni assoluti. Ciò che caratterizza Leonardo è un continuo sforzo di capire il mondo, di sperimentare ma senza mai arrivare a compimento e senza mai scegliere una disciplina in cui manifestare o portare a compimento tutta la sua capacità. Il tentativo in lui è stato sempre più urgente che non la realizzazione. Il pensiero più forte e importante che non la realizzazione. Leonardo è il genio dell’imperfezione, un geniale dilettante. Forse è questo a rendercelo così vicino: sapere che in fondo ha sbagliato.” Vittorio Sgarbi. (by La Nave di Teseo)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Libro di Maurizio Molinari: Assedio all’Occidente

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 ottobre 2019

Uscita prevista: 7 novembre. La seconda guerra fredda vede dittature e regimi assediare i Paesi democratici: l’epicentro dello scontro è l’Europa, le armi preferite sono ingerenze politiche e ricatti strategici, i duelli più duri avvengono nel cyberspazio, e l’Italia è uno dei più vivaci campi di battaglia. Neanche il Papa è indenne da quanto sta avvenendo. È un conflitto ibrido: per prevalere, l’Occidente deve rafforzare i diritti dei propri cittadini.
La Russia di Putin e la Cina di Xi vogliono trasformare l’Europa in un terreno di conquiste, politiche ed economiche, al fine di far implodere Nato ed Ue, allontanando quanto più possibile gli Stati Uniti dai loro alleati. Gli interventi russi in Georgia e Crimea, le imponenti infrastrutture cinesi a cavallo dell’Eurasia, il mosaico di sovranisti e populisti sul Vecchio Continente descrivono i contorni della sfida più temibile e pericolosa che le democrazie si trovano ad affrontare dalla caduta del Muro di Berlino, avvenuta esattamente 30 anni fa.
Sulle rovine della globalizzazione, la seconda guerra fredda ha colto di sorpresa l’Occidente: è radicalmente diversa dalla prima perché gli attori principali non sono più due ma molteplici, le armi più temibili non sono più nucleari ma digitali e gli scontri ad alto rischio non sono frontali bensì asimmetrici. Ma in palio c’è, oggi come allora, la sopravvivenza delle democrazie chiamate a reagire non solo dotandosi di nuovi sistemi di sicurezza contro gli avversari e di alleanze più flessibili, ma soprattutto di un arsenale di diritti capace di restituire vitalità ed energia al legame fra i loro cittadini e le istituzioni dell’Occidente. La seconda Guerra Fredda non ha ancora una data di inizio ufficiale ma in pochi dubitano oramai che sia in pieno svolgimento e stia già cambiando il mondo in cui viviamo. (by La Nave di Teseo)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Trasporti e logistica, Cerved Rating Agency

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 ottobre 2019

San Donato Milanese. Cerved Rating Agency ha confermato il rating B2.1 di Tgroup S.p.A, società campana di Nola (NA) che opera nel settore del trasporto merci su gomma (93% dei ricavi 2018) e della logistica integrata (7%), prevalentemente per aziende del settore alimentare del Centro-Sud.Secondo Cerved Rating Agency, agenzia di rating europea che fa capo al Gruppo Cerved, il rischio di credito di Tgroup SpA risulta inferiore alla media. L’esperienza maturata in circa trent’anni d’attività e la crescita per linee esterne, infatti, hanno consentito a Tgroup di affiancare all’attività storica di trasporto merci, i servizi di logistica e movimentazione. La strategia adottata ha favorito l’incremento dei ricavi a 24,2 milioni nel 2018, con un CAGR 2016-2018 pari al 26,5%, e il consolidamento dei profitti al di sopra del 6%. Nell’ultimo biennio, Tgroup ha migliorato la propria capacità di generare flussi di cassa operativi: nel 2018 il Cash Flow Operativo Netto si è attestato a 1,4 milioni di euro, consentendo di coprire circa l’85% delle Capex dell’esercizio. La restante parte è stata supportata da finanziamenti bancari che hanno comportato un aumento della Posizione Finanziaria Netta e il mantenimento di un leverage ratio superiore a 2,0x. https://ratingagency.cerved.com/

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Lotta contro l’apolidia

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 ottobre 2019

L’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i Rifugiati, Filippo Grandi, ha avvertito che i recenti progressi nella lotta per la fine dell’apolidia – una delle principali cause di privazione dei diritti umani per milioni di persone in tutto il mondo – sono stati messi in pericolo da un aumento delle forme dannose di nazionalismo.”Di recente, cinque anni fa, la consapevolezza pubblica dell’apolidia, e dei danni che provoca, era ancora trascurabile. Questo sta cambiando, e oggi la prospettiva di porre fine all’apolidia non è mai stata così vicina”, ha detto Grandi.”Eppure, il progresso è lungi dall’essere assicurato: forme dannose di nazionalismo e la manipolazione dei sentimenti negativi nei confronti di rifugiati e migranti sono correnti potenti a livello internazionale che rischiano di farci tornare indietro. Sono urgentemente necessarie soluzioni per milioni di persone senza cittadinanza o a rischio di apolidia in tutto il mondo – tra cui i Rohingya del Myanmar e le popolazioni minoritarie a rischio di apolidia nell’Assam dell’India. Senza di essi, rischiamo un peggioramento dell’esclusione che già colpisce la vita di milioni di persone. Questo è il motivo per cui è diventato indispensabile raddoppiare gli sforzi”.
L’UNHCR, l’Agenzia delle Nazioni Unite per i Rifugiati, ha lanciato nel 2014 una Campagna globale, #IBelong, per porre fine all’apolidia entro il 2024. Da allora circa 15 paesi hanno aderito ai due principali trattati sull’apolidia, la Convenzione delle Nazioni Unite sullo status degli apolidi del 1954 e la Convenzione sulla riduzione dell’apolidia del 1961.Con ulteriori adesioni e altri impegni previsti questa settimana, il totale delle adesioni al primo di questi trattati, la Convenzione del 1954 sullo status degli apolidi, potrebbe presto superare la notevole soglia di 100 Paesi.
Nei primi cinque anni di #IBelong, più di 220.000 apolidi hanno acquisito la cittadinanza, anche grazie a sforzi nazionali concertati e motivati dalla Campagna, in luoghi diversi come il Kirghizistan e il Kenya, il Tagikistan e la Tailandia. Nel luglio di quest’anno il Kirghizistan è diventato il primo Paese al mondo ad annunciare la risoluzione completa di tutti i casi noti di apolidia. Inoltre, da quando è stata lanciata la Campagna, due paesi, Madagascar e Sierra Leone, hanno riformato le leggi sulla nazionalità per consentire alle madri di conferire la cittadinanza ai propri figli su un piano di parità con i padri. Tuttavia, venticinque Paesi continuano a rendere difficile o impossibile per le madri conferire la cittadinanza ai propri figli, una delle principali cause di apolidia a livello globale. Poiché non tutte le leggi sulla nazionalità contengono salvaguardie che garantiscano che nessun bambino nasca senza cittadinanza, l’apolidia può anche essere tramandata di generazione in generazione.Porre fine a tutte le forme di discriminazione nelle leggi sulla nazionalità aiuterebbe la comunità internazionale a tener fede all’impegno assunto da tutti gli Stati nell’adottare l’Agenda per lo sviluppo sostenibile di “non lasciare indietro nessuno”.Oggi, personalità di spicco del mondo dei media, dei diritti umani, dei rifugiati e degli apolidi si uniscono ai rappresentanti degli Stati membri a Ginevra in una sessione speciale del Comitato esecutivo dell’UNHCR, il segmento di alto livello sull’apolidia, per fare il punto sui progressi compiuti a metà della Campagna e impegnarsi a intraprendere ulteriori azioni per porre fine all’apolidia entro il 2024.Tra i partecipanti vi sono la vice Segretaria Generale delle Nazioni Unite, Amina Mohammed, l’Ambasciatrice di Buona Volontà dell’UNHCR, Cate Blanchett, la giornalista televisiva e presentatrice britannica, Anita Rani, l’ex rifugiato senza Stato e attivista, Maha Mamo, l’Alto Commissario OSCE per le minoranze nazionali, Lamberto Zannier, e altri.Alcuni Paesi metteranno in atto impegni, presentando formalmente gli strumenti di adesione ai trattati di apolidia.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »