Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 344

“Sul tema della Cyber Security il governo è intervenuto in maniera inadeguata e confusa”

Posted by fidest press agency su lunedì, 11 novembre 2019

“Ha dimostrando tutta la sua impreparazione su un tema fondamentale per lo sviluppo e soprattutto per la sicurezza nazionale dell’Italia, che coinvolge tre questioni chiave del momento storico odierno: lo sviluppo tecnologico, la competitività globale e la sicurezza nazionale”. Così il senatore di Fratelli d’Italia Adolfo Urso nel suo intervento in Aula durante la discussione del decreto sulla Cyber Security in Senato. “Oggi quella a cui assistiamo è la quarta rivoluzione industriale mondiale, quella digitale, che potrebbe comportare il crollo dell’occidente e la prevalenza dell’oriente. Il prezzo che l’Italia rischia di pagare è troppo alto per non avere da parte del governo una risposta convinta e decisa a tutela della sicurezza nazionale: il provvedimento in esame, comunque importante, non basta se non vi è anche la piena consapevolezza della sfida in corso e della necessità di intervenire senza titubanze e con tempestività” conclude il senatore Urso.
“Fratelli d’Italia si asterrà sul decreto legge sulla Cybersecurity perché, seppur convinti dell’importanza di questo tema, il provvedimento presentato dal governo è un atto debole, in cui l’Italia viene messa in una semplice condizione di difesa. Ed invece nell’era digitale in cui viviamo, dove il rischio dei furti di dati, di identità e di creazione di fake news possono rappresentare un rischio elevatissimo per la sicurezza della nostra Nazione e delle imprese, sarebbe stata necessaria una forte azione di tutela”.A dirlo la senatrice di Fratelli d’Italia, Giovanna Petrenga durante la dichiarazione di voto in Aula. “Abbiamo un sospetto, che l’unica urgenza nel portare in Aula una legge incompleta fosse di assegnare i 77 posti di lavoro al ministero per l’Innovazione Tecnologica, senza criteri e adeguata formazione, a coloro che, invece, dovrebbero difendere la nostra Nazione dai crimini cibernetici” conclude la senatrice.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: