Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 244

Scuola: Decreto Legge N. 126/2019: sbloccati i posti “Quota 100”

Posted by fidest press agency su sabato, 30 novembre 2019

Non si ripeterà la mancata copertura del turn over verificatasi quest’anno a seguito dei circa 25 mila posti venutisi a liberare a seguito dell’anticipo pensionistico “Quota 100” e non assegnati al turn over: lo prevede un emendamento approvato in settimana dalle Commissioni Cultura e Lavoro della Camera. Per Anief che ne ha caldeggiato l’approvazione è una norma giusta che doveva essere approvata già prima. L’anno prossimo il personale che lascerà la scuola anticipatamente attraverso l’anticipo pensionistico “Quota 100”, introdotto dal Governo M5S-Lega e valevole fino al 2021, sarà rimpiazzato con nuove assunzioni a tempo indeterminato: è servita da lezione, quindi, l’esperienza della scorsa estate, quando le lungaggini delle verifiche dei requisiti per accedere al pensionamento, realizzate dall’Inps, hanno vanificato la possibilità di assegnare nel contingente delle immissioni in ruolo i tanti posti liberati attraverso il sistema previdenziale che permette di lasciare il lavoro con almeno 38 anni di contributi e 62 anni di età anagrafica.Nella fattispecie, l’emendamento 1. 107. al decreto n. 126 sulla scuola che da domani arriverà nell’Aula della Camera, dopo la sua approvazione da parte delle Commissioni VII e IX, prevede che “in via straordinaria, in considerazione dei posti” che a seguito della pensione anticipata con il sistema cosiddetto “Quota 100” anche nel 2020 rimarranno “vacanti e disponibili, sono nominati in ruolo i soggetti inclusi a pieno titolo nelle graduatorie valide per la stipula di contratti a tempo indeterminato, che siano in posizione utile per la nomina rispetto alle facoltà assunzionali non utilizzate alla conclusione delle operazioni di immissione per l’anno scolastico 2019/2020”.La nomina del lavoratore subentrante in ruolo prevede, sempre secondo l’emendamento approvato, che avrà “decorrenza giuridica dal 1° settembre 2019 e decorrenza economica dalla presa di servizio, che avviene nell’anno scolastico 2020/2021”. Infine, chi subentrerà al personale, avrà facoltà di scegliere “la provincia e la sede di assegnazione con priorità rispetto alle ordinarie operazioni di mobilità e di immissione in ruolo da disporsi per l’anno scolastico 2020/2021”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: