Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 338

Scuola: Legge di Bilancio, organico delle scuole d’infanzia maggiorato di soli 390 posti

Posted by fidest press agency su mercoledì, 18 dicembre 2019

La scuola da 3 a 6 anni continua a essere considerata dai nostri governanti di serie B. Come riporta la rivista specializzata Orizzonte Scuola, “la Manovra potrebbe far aumentare l’organico della scuola di infanzia di appena 390 posti. Si tratta di posti che andrebbero destinati al potenziamento delle attività formative, sulla base dei criteri individuati dalla Legge La buona scuola del 2015. La modifica, voluta dalla maggioranza di Governo, è stata votata dalla commissione Bilancio al Senato”.Secondo il sindacato la cifra relativa agli insegnanti potenziatori è insufficiente, soprattutto se si considera che le sedi scolastiche nelle scuole dell’infanzia sono 13.286 su un totale complessivo di 40.749. Il potenziamento approvato, quindi, porterà un maestro ogni 34 sedi scolastiche. A quanto pare, il decreto legislativo 65/17 della legge 107 continua a essere disatteso, perché questi 390 posti si aggiungono ad altri 800 introdotti con nota Miur 160 41 del marzo 2018. Solo un mese fa era stato approvato un ordine del giorno che impegnava il Governo a valutare la possibilità di ampliare l’organico della scuola dell’infanzia, nei limiti delle disponibilità di bilancio, con ulteriori 3000 posti da riservare al potenziamento. Adesso un organico maggiorato di soli 390 posti è fin troppo al di sotto di ogni ragionevole aspettativa.Anief attende ora l’esito della proposta presentata in Senato come emendamento al Decreto Scuola (as 1633), che ha l’obiettivo di incrementare il numero dei docenti nella scuola dell’infanzia e della primaria. In assenza di significativi interventi legislativi abbiamo chiesto l’attivazione di un concorso straordinario, con numeri decisamente superiori a quelli previsti dalla Legge di Bilancio: ottomila posti di cui tremila all’infanzia. Al Governo la possibilità di riconoscere il valore della scuola dell’infanzia, troppo spesso trascurata, e di accogliere proposte più coraggiose.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: