Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Scuola:Il decreto scuola è convertito nella L. 159/2019: la legge in vigore

Posted by fidest press agency su lunedì, 30 dicembre 2019

Ma per Anief vi sono diversi profili di incostituzionalità legati in primo luogo all’esclusione dai ruoli della procedura straordinaria del personale della scuola statale dell’infanzia e primaria, dei docenti di religione cattolica, delle paritarie o dei corsi regionali Iefp, dei precari con 24 mesi di servizio, come dei collaboratori scolastici dalla stabilizzazione. Il sindacato conferma la volontà di ricorrere al Tar Lazio in attesa dell’informativa sui bandi. Nei prossimi giorni saranno aperte le pre-adesioni ai ricorsi per il personale docente escluso
Arriva dunque in Gazzetta Ufficiale il decreto scuola, più noto come salva-precari: si tratta della Legge 159/2019, la quale proprio da oggi entrerà in vigore.Scorrendo il testo convertito in legge, si prende atto che a seguito dell’audizione parlamentare in VII – XI Commissione di Montecitorio e la manifestazione nazionale proclamata da Anief, sono state accolte solo alcune richieste: l’immissione del personale delle paritarie e dei percorsi regionali alla procedura abilitante, l’estensione agli ultimi dieci anni del servizio prestato, la valutazione del servizio prestato senza titolo su posto di sostegno, lo scorrimento delle graduatorie degli idonei dell’ultimo concorso per Insegnanti di religione cattolica, la partecipazione con riserva per gli specializzandi del V ciclo o per chi svolge servizio anche per l’anno in corso, la possibilità di concorrere sia su posti di sostegno che curricolari, il raddoppio dei posti banditi per dirigenti tecnici, la trasformazione delle graduatorie di istituto in provinciali ma soltanto per le supplenze annuali o al termine dell’attività didattica, la riapertura della terza fascia ai laureati. Sono tutti provvedimenti importanti quelli approvati, ma, alla resa dei conti, risultano “poca roba” rispetto alla grandissima platea di candidati esclusi che potrebbero ambire, per mille ragioni, a un ruolo o a un’abilitazione all’insegnamento, ma anche ai più di centomila posti che continueranno a essere assegnati in supplenza a dispetto delle nuove otto graduatorie da cui assumere gli insegnanti. Sono tutte esclusioni che per lo studio legale di Anief appaiono sempre più incostituzionali, rispetto al fine della norma di assorbire il precariato e risparmiare sui risarcimenti ordinati dai giudici nelle cause presso i tribunali del lavoro per abuso dei contratti a termine.

Una Risposta a “Scuola:Il decreto scuola è convertito nella L. 159/2019: la legge in vigore”

  1. antonino di stefano said

    sono un docente in pensione e vivo ancora indirettamente i problemi della scuola, stamane da ex sindacalista snals mi va di fare conoscere a chi mi legge il mio pensiero. premetto che la politica non puo giocare a scaricabarile e rivolgersi ai docenti per recuperare voti e consensi e al sindacato, voglio ricordare che si deve tornare a lottare per fare capire ai docenti quanto sono importanti per la società e quindi per il paese. solo facendo squadra ,anche il governo capirà, cosa è opportuno fare per valorizzare e dare dignità al mondo della scuola tutto. se il sindacato riuscirà a realizzare nei prossimi mesi lo intento di cui ho parlato prima allora di fronte al perdurare di azioni di insensibilità da parte governativa, si potrà organizzare uno sciopero generale della categoria coincidente con la prossima apertura dello anno scolastico 2020-2021 e rimanere alla finestra per vedere come i cittadini-utenti reagiranno di fronte alla chiusura totale degli edifici scolastici. comunque temo che i sindacati non abbiano questo interesse, visto gli stretti legami che mantengono con la politica . premetto che il mio è uno sfogo amaro, fatto da chi ha dato il suo contributo alla causa e che quanto scritto è solo uno sfogo amaro con il quale non si vuole incitare nessuno a fare la rivoluzione. grazie per avermi dato la possibilità di fare conoscere la mia opinione. distinti saluti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: