Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 244

Archive for gennaio 2020

Sicurezza su luoghi di lavoro e corsi di formazione

Posted by fidest press agency su venerdì, 31 gennaio 2020

“Le imprese che operano nel settore della sicurezza e della formazione rappresentano un valore aggiunto per il sistema economico ed un presidio di Civiltà e tutela dei lavoratori. Il mondo produttivo ed i mercati non devono, infatti, prescindere da due capisaldi di un’economia moderna e sostenibile: la tutela ambientale e la sicurezza dei lavoratori. E’ quindi imprescindibile dotarsi di un sistema formativo specifico che raggiunga questi ambiziosi traguardi”. A dirlo il senatore di Fratelli d’Italia, Andrea de Bertoldi, segretario della Commissione Finanze e Tesoro, partecipando alla conferenza stampa “Sicurezza, salute e formazione nei luoghi di lavoro in Italia” organizzato da Federsicurezza Italia.”Naturalmente le Istituzioni nazionali e sovranazionali, sia l’Ue ma pure gli organismi internazionali come il WTO, devono supportare la libera ed equa concorrenza sui mercati mondiali nel rispetto della tutela ambientale e della sicurezza sul lavoro. Non è infatti accettabile che le nostre imprese virtuose, proprio perchè economicamente sostenibili, ed attente ai diritti ed alla sicurezza dei lavoratori, debbano subire una concorrenza sleale da parte di soggetti che operano spesso nelle economie emergenti, e che ignorano ogni regola di civiltà produttiva. Fratelli d’Italia, perciò, è al fianco di queste imprese e allo stesso tempo per migliorare le condizioni di sicurezza sul lavoro. A tal proposito chiederemo maggiore controllo sulla regolarità dei corsi formativi, affinchè siano davvero attivamente partecipati e che formino lavoratori consapevoli dei rischi e proprio per questo capaci di limitare gli infortuni”, conclude il senatore de Bertoldi.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Giustizia: Cirielli contro Bonafede

Posted by fidest press agency su venerdì, 31 gennaio 2020

“E’ sconcertante che il ministro Bonafede voglia continuare a mantenere l’impunità per i politici che hanno riportato condanne, seppur non definitive, per il reato di tentata concussione”. Così il Questore della Camera Edmondo Cirielli (FdI) commenta la risposta ricevuta dal sottosegretario all’Interno, Achille Variati, all’interrogazione da lui inviata, nei mesi scorsi, ai Ministeri di Giustizia e Interno per richiedere una modifica alla disciplina attualmente in vigore, in materia di sospensione delle cariche elettive per gli amministratori locali. L’esponente del Governo Pd-M5S, infatti, conferma che “il Ministero della Giustizia ha comunicato che, allo stato, non sono allo studio iniziative legislative volte alla modifica della normativa vigente”. Per il parlamentare di FdI “non è accettabile che tale sospensione (prevista dall’art.11 del decreto legislativo n.235 del 2012 e come sancito anche dalla Corte di Cassazione sulla base di sentenze antecedenti alla Legge Severino) non venga applicata nell’ipotesi per il grave reato di tentata concussione. Si tratta – denuncia Cirielli – di un grave vulnus in quanto la commissione di un reato tentato, soprattutto nel caso della tentata concussione, compromette l’imparzialità e la credibilità della P.A ed esprime un’elevata carica delinquenziale. Tale normativa giuridica, dunque, potrebbe continuare ad essere troppo favorevole a quei politici e amministratori corrotti e infedeli al buon andamento della P.A. Sarebbe opportuno che il ministro Bonafede, che in parlamento e sui giornali si vanta di essere il paladino della giustizia e della lotta alla corruzione, intervenga urgentemente sotto il profilo legislativo per estendere la sospensione delle cariche elettive anche ai casi riguardanti i più gravi delitti tentati contro la P.A. Altrimenti si corre il rischio di favorire chi, ad esempio, come l’attuale sindaco di Sarno Giuseppe Canfora, continua ad amministrare la sua città nonostante, lo scorso 27 settembre, sia stato condannato, in primo grado, a due anni di reclusione dalla prima sezione penale del tribunale di Salerno, per tentata concussione ai danni dell’ex presidente del Consorzio Asi. Guarda caso – conclude Cirielli – il primo cittadino è un esponente del Pd, alleato di governo di Bonafede e del M5S, che probabilmente saranno anche futuri alleati alle prossime regionali in Campania”.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma, Mollicone (FdI): “Ecco la “anonima governo”

Posted by fidest press agency su venerdì, 31 gennaio 2020

“Nel 2019 la crescita del Pil è stata pari allo 0,2%, mentre nel 2020 arriverà allo 0,5%, dice il Fondo Monetario Internazionale. Il Fmi stronca, inoltre, il reddito di cittadinanza: una misura penalizzante le famiglie più povere e più numerose’ e disincentiva la ricerca di un lavoro.Il ministro Gualtieri ha portato la Nazione a essere fanalino di cosa della crescita in Europa. Gualtieri rappresenta un governo fallimentare nella Nazione e nel territorio. Con quale faccia si presenta? Ecco perché si nasconde dietro un simbolo anonimo… Maurizio Leo, candidato al collegio di Roma centro per il centrodestra, è uno dei principali teorici della flat tax, con un chiaro piano per abbassare le tasse e migliorare la produttività delle imprese.”Così il deputato FDI di Roma Federico Mollicone.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Da Germania conferma di minaccia cinese nelle TLC”

Posted by fidest press agency su venerdì, 31 gennaio 2020

“La notizia riportata dalla Reuters secondo cui il governo tedesco avrebbe prove di una collaborazione tra Huawei e l’intelligence di Pechino confermano questi aspetti. Le compagnie di telecomunicazioni cinesi più importanti, ovvero Huawei e ZTE, la seconda di proprietà statale, secondo quanto contenuto dell’articolo 7 della legge cinese sull’intelligence emanata nel 2007, hanno l’obbligo di fornire ai servizi segreti di Pechino qualsiasi informazione ottenuta nell’esercizio del proprio lavoro all’estero. Il combinato disposto della legge sulla Sicurezza Nazionale e quella sulla Sicurezza Cibernetica della dittatura comunista cinese obbliga, in via generale, cittadini e organizzazioni a fornire supporto e assistenza alle autorità di pubblica sicurezza militari e alle agenzie di intelligence ed impone agli operatori di rete di fornire supporto agli organi di polizia e alle agenzie di intelligence nella salvaguardia della sicurezza e degli interessi nazionali.Sulla sicurezza delle reti 5G non prendiamo di mira nessuno, ma la sicurezza cibernetica e la sovranità digitale italiana vanno rispettate. Huawei e ZTE devono adeguarsi alle “regole del gioco” scelte dal legislatore nazionale, al fine di garantire la sicurezza nazionale ed evitare distorsioni del mercato delle telecomunicazioni, data la presenza nelle nostre reti.” Così il responsabile innovazione di FDI, deputato Federico Mollicone.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

«Maggiore centralità per Fratelli d’Italia”

Posted by fidest press agency su venerdì, 31 gennaio 2020

“E’ un partito rimasto per i cittadini un assoluto punto di riferimento: è questo il ruolo che gli italiani hanno deciso per noi. Siamo il partito che è cresciuto di più e l’unico che è cresciuto sia in Emilia-Romagna che in Calabria: vuol dire che la coerenza, la correttezza e la concretezza pagano. Gli italiani ci hanno detto che stiamo sulla strada giusta e intendiamo avere un ruolo sempre più centrale non solo nel centrodestra ma anche in Europa, dove Fratelli d’Italia sta tessendo una rete di relazioni molto importante. E proprio grazie a questo lavoro saremo proprio noi di FdI ad aprire la kermesse europea che lunedì e martedì vedrà impegnati a Roma molti esponenti di spicco della politica internazionale».Lo ha detto in una intervista al Tg5, che andrà in onda alle 20.00, il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni.Il centrodestra deve «andare avanti con la stessa determinazione con la quale abbiamo lavorato in questi mesi e in questi anni. Il fatto che la sinistra abbia tenuto nella sua storica roccaforte non significa che la gente voglia questo governo: noi continuiamo a fare un’opposizione dura e ci prepariamo a combattere per vincere nelle prossime sei regioni nelle quali si vota», ha spiegato Meloni.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Vendita Saeco

Posted by fidest press agency su venerdì, 31 gennaio 2020

«Le nuove strategie affaristiche di Philips non possono riversarsi in danno ai 280 lavoratori di una realtà aziendale storica per Gaggio Montano (BO). Chiediamo immediate iniziative al Ministro del lavoro Catalfo affinché si adoperi nei confronti dei vertici aziendali per sapere quali ripercussioni avrà la futura vendita di Saeco sul destino dei dipendenti, già provati dalle precedenti riorganizzazioni. Vanno adottati provvedimenti, anche ad effetti preventivi, per salvaguardare i livelli occupazionali. Non possiamo accettare che il cambio di business della multinazionale olandese possa essere portato a termine con un’operazione che vada a sacrificare i dipendenti, che solo ieri hanno appreso con una mail dell’operazione di vendita che renderà incerto il loro destino». È quanto dichiara il deputato Walter Rizzetto e capogruppo della Commissione lavoro di Fratelli d’Italia che ha presentato un’interrogazione al governo a tutela dei lavoratori.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Giornata della memoria a Torino e crimini di guerra

Posted by fidest press agency su venerdì, 31 gennaio 2020

Torino. Che il pregiudizio antisraeliano ed antiebraico sia insito anche in alcune amministrazioni comunali è ormai cosa nota, ma le modalità di espressione del proprio pregiudizio antisraeliano non finiranno mai di stupirci: prova ne sia quanto accaduto ieri, 27 Gennaio, a Torino, quando durante le celebrazioni per la Giornata della Memoria per ricordare la Shoah il presidente del Consiglio comunale Francesco Sicari ha pensato bene di citare i presunti «crimini di guerra nei territori palestinesi» lasciando perplessi molti esponenti politici in Sala Rossa. Non tutti si sarebbero aspettati un passaggio sulla questione medio orientale nella giornata dedicata alla Shoah. «Francamente – ha commentato l’assessore regionale Fabrizio Ricca – ritengo inopportune le parole proferite da Sicari che in un giorno di commemorazione come questo ha deciso di attaccare lo Stato di Israele parlando non della persecuzione degli ebrei ma di presunti ‘crimini di guerra’ commessi da Israele stesso».L’esponente MoVimento 5 Stelle ha prima posto l’accento sulla «continua crescita dell’antisemitismo» in Europa e solo in seguito ha auspicato la possibilità di accertare i «crimini di guerra nei territori palestinesi», ricordando altresì che la procuratrice capo della Corte penale internazionale Fatou Bensouda «ha annunciato di avere aperto un’inchiesta sulla questione, convinta che crimini di guerra siano stati o vengano commessi in Cisgiordania, in particolare a Gerusalemme est, e nella Striscia di Gaza».Il problema, però, al di là delle facili strumentalizzazioni, sta proprio nella fonte cui attinge Sicari. La Corte Penale Internazionale, infatti, non ha ancora aperto neanche un’inchiesta, ma è in una fase preliminare in cui sta valutando la propria competenza ad aprire le indagini. Molti sono i dubbi sulla correttezza formale di una ipotetica indagine.
Sulla questione è intervenuto anche il Prof. Ugo Volli: «Sul piano sostanziale è chiaro che nelle operazioni a Gaza e in Cisgiordania, Israele esercita la propria autodifesa contro un terrorismo particolarmente efferato e non contrastato dalle organizzazioni politiche che gestiscono quel territorio e anzi ne sono promotrici e finanziatrici».Tanto basta per capire quanto la questione sia complessa e quanto le parole di Sicari oggi risultino inopportune soprattutto nel giorno in cui dovrebbe essere chiaro che per commemorare lo sterminio degli ebrei di ieri vanno difesi quelli di oggi. A partire da quello stato, Israele, governato da un sistema democratico, peraltro unico in quella parte del mondo. E questo senza sottrarsi a una discussione sulla questione mediorientale, da affrontare però non raccattando qua e là in rete qualche informazione alla rinfusa.(Thanks to Lo Spiffero & Corriere della Sera)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Grande accoglienza è stata riservata al Governatore della Regione Siciliana e alla sua delegazione

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 gennaio 2020

musumeciLo è stata durante l’evento che si è svolto Domenica 26 Gennaio presso il Venetian Catering di Garfield (NJ).Su invito del Console Generale d’Italia a New York, Min. Plen. Francesco Genuardi, la neo eletta Presidente, Cav. Sarah Salamone, e il Chairman, Gr. Uff. Marco Cangialosi, della Federazione Siciliana del New Jersey, hanno organizzato un confronto fra alcune rappresentanze della comunità di siciliani degli Stati Uniti, autorità del New Jersey e il Presidente On. Nello Musumeci.A dare il benvenuto e a moderare è stata la presidente Salamone la quale, dopo aver fatto intonare gli inni nazionali, chiama il Senatore dello Stato, Paul Sarlo, ad introdurre il governatore del New Jersey, Phil Murphy, che per l’occasione indossa una cravatta rossa ed una pochette gialla per omaggiare i colori della bandiera siciliana.Il presidente Musumeci viene presentato dal Console Generale, che si dice pronto a sostenerlo nell’applicazione delle politiche che faranno perno sulla comunità che lui rappresenta.
“La volontà di voler ricostruire quel ponte tra le Istituzioni Regionali e le rappresentanze estere affinché ci si senta tutti parte della stessa comunità”, dice Musumeci, “è il motivo principale di questa visita ufficiale. In Sicilia oggi c’è tutto il necessario per poter effettuare scambi culturali ed economici: facciamo investire nuovi imprenditori, e noi, come governo, li incoraggeremo e li accompagneremo”
Una richiesta di sostegno ai Siciliani all’estero quindi, per far ritornare la Sicilia protagonista forte anche di questo momento che vede prestigiose testate come Forbes e New York Times, suggerire ai propri lettori di visitare la nostra meravigliosa isola.
A seguire gli interventi degli ospiti: i Congressman Bill Pascrell e Josh Gottheimer, il Bergen County musumeci1Executive, James Tedesco, lo Sceriffo, Frank Schillari, i Sindaci Richard Rigoglioso, Scott Luna e James Anzaldi, la Deputata On Fucsia Nissoli Fitzgerald e la Vice Segretario CGIE, Dott.ssa Silvana Mangione.Un vicendevole e costruttivo scambio di idee e di doni tra il Presidente Musumeci e i relatori, alcuni dei quali mettendo in risalto tutto ciò che li legava alla Sicilia, non hanno nascosto l’emozione nel ricordare le proprie origini.Numerose le rappresentanze presenti nella sala a cui il presidente ha dedicato del tempo, sia per ascoltare le loro istanze che semplicemente per un saluto ed una fotografia.
Erano presenti: Sicilian Citizens Club of Bayonne, Societa San Ciro, Ieri Oggi Domani, Società Unita, Ribera Italian Cultural Center, S.Giuseppe/S.Croce Camerina Society, Scoglitti Society, Italian American Forum of Lodi, San Giuseppe Society Lodi, NJ Association of Cavalieri OMRI, Italian Cultural Association NY, Società di Polizzi Generosa Middle Village NY, NJ Italian American Police Association, Comites NY, NJ and CT, CSNA Confederazione Siciliana Nord America, Console Onorario Designato del Connecticut.
Fra i presenti anche il Cav. Tony Di Piazza, fulgido esempio di italo-americano che ha creduto nella Sicilia, investendo per l’acquisizione della squadra di calcio della città di Palermo di cui adesso ricopre la carica di vicepresidente.
Il Cav. Tony Di Piazza assieme al Cav. Dino Clemente, saranno onorati dalla Federazione Siciliana del New Jersey durante l’annuale cena di gala che si terrà giorno 7 Marzo.
A chiusura dei lavori, la presidente Sarah Salamone chiama sul palco l’amministrazione e i rappresentanti del direttivo della Federazione per consegnare al governatore Musumeci un ricordo della giornata ed un messaggio, affinché con il suo governo si possano riattivare quelle misure che nel passato hanno tenuto vitali i legami tra le comunità.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Primo incontro con il governo sulle pensioni

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 gennaio 2020

Si è aperto il tavolo di confronto tra il Governo e le parti sociali per la definizione di un possibile intervento strutturale sul sistema pensionistico che superi lo scalone che si determinerà nel 2022, con la conclusione della sperimentazione triennale della cosiddetta quota cento, riportando a 67 anni l’età di pensionamento ed il tetto contributivo a 41 e 10 mesi per le donne, 42 e 10 mesi per gli uomini, (più l’aspettativa di vita).Al tavolo erano presenti la ministra del Lavoro Catalfo, il presidente dell’INPS Tridico ed i rappresentati dei principali ministeri interessati (MEF e PA).
L’incontro si aperto con la proposta della ministra Catalfo di avviare l’istituzione di tre commissioni di lavoro tecniche sulla riforma generale (flessibilità in uscita), sulla separazione tra previdenza ed assistenza, sui lavori gravosi, lavori di cura, non autosufficienza e garanzia giovani, sulla previdenza complementare.Le parti sociali sono state invitate a comunicare i nominativi dei tecnici che però potranno partecipare solo alle due ultime commissioni, riservando la partecipazione alla commissione sulla riforma generale solo ai tecnici dei vari ministeri coinvolti.La ministra ha inoltre comunicato un calendario dei lavori che dovrà consentire la definizione delle prime proposte entro il mese di marzo, consentendo poi di arrivare a settembre con una quantificazione anche delle risorse finanziarie da inserire nella predisposizione del DEF.Preso atto di tale impostazione la USB ha chiarito la sua posizione sintetizzandola in alcuni punti.
In primo luogo ha chiesto di fare chiarezza interrompendo la falsa comunicazione, fatta circolare già dalla riforma Dini, sulla non sostenibilità del sistema, prendendo atto al contrario che il sistema si autofinanzia ed anzi restituisce al Paese oltre 50 miliardi ogni anno con il prelievo fiscale sulle pensioni, cifra che lo stesso presidente dell’INPS Tridico ha quantificato durante l’incontro in 58 miliardi, a cui vanno aggiunti altri 3-4 miliardi di irpef locale.Sui tetti in uscita, il limite massimo di 62 anni per l’accesso al pensionamento di vecchiaia ed i 41 anni come limite contributivo, che sono stati riportati dai mezzi di informazione, possono avere un senso solo partendo da un intervento risolutivo per l’abolizione del calcolo contributivo e dei coefficienti di trasformazione, che rappresentano un elemento di impoverimento delle pensioni, determinando tassi di sostituzione tra il 45% ed il 55% della retribuzione ante pensionamento.Effetti che ovviamente gravano ancora di più sulle pensioni future dei giovani, vista la precarietà e la discontinuità dei rapporti di lavoro che si accompagna ad una retribuzioni assolutamente inaccettabile propria del fenomeno dilagante del lavoro povero.La nostra proposta è di mantenere all’interno del sistema pensionistico almeno una parte dei 58 miliardi di tassazione sulle pensioni, consentendo di portare le pensioni minime a 1.000 euro, tetto che dovrebbe essere garantito a tutti coloro che escono dal modo del lavoro e, allo stesso tempo, abbassare il prelievo fiscale alla media degli altri paesi europei, in analogia a quanto si sta facendo con il taglio del cosiddetto cuneo fiscale sul lavoro, da cui i pensionati sono al momento esclusi, così come sono stati esclusi, insieme agli incapienti, dagli 80 euro del bonus Renzi.Abbiamo inoltre avanzato l’ipotesi di fissare anche un tetto massimo alle pensioni di 5000 euro netti mensili, per impedire che a fronte di pensioni da poco più di 7.000 euro l’anno si eroghino scandalose pensioni da oltre 90.000 euro al mese.Altro punto, non meno importante, quello relativo alla necessità di intervenire sulle convenzioni con i paesi di provenienza dei migranti, consentendo a questi ultimi di poter ottenere un trattamento pensionistico o il recupero della contribuzione versata al momento del loro rientro nel paese di origine.
In ultimo, oltre alla richiesta di eliminare il vergognoso posticipo fino a 27 mesi del pagamento del TFS/TFR per i dipendenti pubblici, che al contrario dovrà essere erogato al momento stesso del pensionamento, abbiamo poi chiesto di predisporre e consegnare i fogli di calcolo delle pensioni e del TFS/TFR al momento della quiescenza, ed un intervento per l’equiparazione tra i lavoratori iscritti alle casse INPDAP e cassa INPS per il riconoscimento della contribuzione figurativa del part-time verticale.Il presidente dell’INPS Tridico, cosi come dalla ministra Catalfo che ha comunicato di aver individuato, insieme con il MEF, le risorse necessarie per la copertura dei periodi figurativi ipotizzando un intervento normativo nel cosiddetto mille proroghe.Due risultati questi ultimi che la USB spera finalmente di riuscire a raggiungere dopo anni di dura battaglia.Un primo incontro che ci auguriamo possa veramente segnare l’inizio di un riforma strutturale del sistema previdenziale del paese, a partire dalla separazione tra assistenza e previdenza, chiudendo definitivamente l’era della Legge Fornero e di tutti gli interventi sul sistema pensionistico utili solo a far cassa.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La Siena templare di san Galgano: viaggio alla scoperta di simboli e misteri

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 gennaio 2020

Siena Sabato 1 febbraio alle ore 17.30, presso la sede dell’Associazione Archeosofica di Siena (via Banchi di Sopra 72- ingresso libero) prosegue il ciclo di incontri “Siena Audace”. Con un viaggio alla scoperta della Siena medievale che fu precoce insediamento della cavalleria templare prosegue “Siena Audace”, il ciclo di incontri che propone una lettura singolare della città attraverso l’analisi di alcuni particolari momenti storici e di una serie di personaggi fondamentali per la cultura senese.È dedicata alla figura di san Galgano, fedele monaco-guerriero, vero e proprio modello di riferimento per il cavaliere medievale la conferenza – ad ingresso gratuito – che sabato 1 febbraio avrà luogo presso la sede dell’Associazione Archeosofica di Siena (via Banchi di Sopra 72 – inizio ore 17.30) a cura di Giulia Ercole.Fiumi di inchiostro sono stati versati nell’impresa di gettare luce sulla storia di questo antico e ancora oggi misterioso ordine militare e religioso. Le fonti vorrebbero che i Templari siano stati costituiti in Palestina nell’anno 1118 con l’obiettivo di difendere i luoghi Santi dalla cristianità e i pellegrini che vi si recavano, ma di fatto sulle loro origini ancora il dibattito è aperto. Sarà poi nel concilio di Troyes del 1129 che grazie a San Bernardo di Chiaravalle l’ordine riceverà la propria regola. I “Cavalieri del Tempio di Gerusalemme” sacerdoti ma anche guerrieri, in appena due secoli si diffusero in tutta Europa diventandone il fuoco e l’epicentro della rinascita spirituale e culturale.Siena accolse il messaggio di questa nuova cavalleria in maniera inaspettatamente precoce, tant’è che il primo insediamento dei Templari nella città del Palio è del1148.Addirittura Siena, prima città ghibellina d’Italia, vedrà il fiorire di un ordine monaco-cavalleresco autoctono, i monaci-cavalieri di san Galgano, che tanto contribuirono alla grandezza della città ed alla sua identità, forgiando quel carattere audace che caratterizza i suoi figli.Il ciclo di incontri dedicati a “Siena Audace” proseguirà poi sabato 8 febbraio con “L’Allegra Brigata: la Siena di santa Caterina” nella presentazione di Giulia Ercole e Chiara Gelli.Ultimo appuntamento è sabato 15 febbraio con “Siena e i suoi geni: Ambrogio Lorenzetti Fedele d’Amore” sempre a cura di Giulia Ercole.I quattro incontri saranno arricchiti da una serie di visite guidate che prenderanno il via il 23 febbraio dalla Pinacoteca di Siena (con inizio alle ore 10.15)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Oggi più che mai è sempre più riconosciuto il ruolo cruciale delle foreste

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 gennaio 2020

Per la loro capacità di generare diversi servizi eco-sistemici, che contribuiscono ampiamente all’assorbimento del carbonio atmosferico. Di questo si è parlato in occasione del workshop I servizi eco-sistemici forestali: stato dell’arte e strategie di sviluppo dei mercati volontari e delle misure forestali dei PSR, organizzato dal CREA Politiche e Bioeconomia, con il suo Nucleo di Monitoraggio del carbonio, nell’ambito delle attività delle Rete Rurale Nazionale.Durante l’incontro è stata presentato il report “Progetti forestali di sostenibilità 2019”, che comprende quest’anno tutti i progetti forestali realizzati in Italia e da organizzazioni Italiane all’estero nell’ambito dei mercati volontari dei Servizi Ecosistemici, oltre al consueto mercato nazionale dei crediti di carbonio, entrambi legati all’ambito forestale. L’indagine, realizzata annualmente dal Nucleo di Monitoraggio del carbonio del CREA, ha monitorato 17 progetti, che hanno permesso complessivamente l’assorbimento di 11.600 t di CO2 e la produzione di diversi altri servizi eco-sistemici.Ciò è stato possibile anche grazie ai numerosi strumenti finanziari, impiegati per motivare i proprietari/gestori forestali che offrono servizi eco-sistemici: quelli tradizionali quali contributi, compensazioni e sgravi fiscali (Piani di Sviluppo Rurale, fondi FEASR) e i cosiddetti “market-based” ovvero ispirati dagli ordinari meccanismi di mercato, quali ad esempio gli schemi per Pagamenti per Servizi Ambientali (Payments for Environmental Services – PES). Nel 2018, infatti, i finanziamenti che hanno contribuito alla realizzazione dei progetti monitorati ammontano a € 904.200, di cui il 97% dedicato a progetti di afforestazione e il restante 3% a progetti per il miglioramento dell’habitat.
Il report descrive anche le novità nella classificazione CICES (Common International Classification of Ecosystem Services) dei servizi ecosistemici forestali e un aggiornamento delle transazioni avvenute nel 2018 nel mercato internazionale dei crediti di carbonio che ammontano a 50,7 MtCO2per un valore totale di 171,9 M$. La pubblicazione contiene, inoltre, un’analisi dettagliata di quei servizi legati ai Programmi di Sviluppo Rurale e ai progetti europei Life e Horizon, ed un focus sulla tempesta Vaia, che si è abbattuta nell’ottobre 2018 nel Nordest italiano con un impatto considerevole sull’ecosistema forestale, in termini sia di sovra-offerta di legname (8,7 milioni di metri cubi, pari alla quantità di legname lavorata mediamente dall’industria italiana in un anno) sia di infrastrutture forestali e di revisione dei piani di assestamento e di pianificazione (venendo meno le tradizionali funzioni di difesa da frane, smottamenti e valanghe) sia delle funzioni turistico-ricreative.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Virus Cina: la Farnesina raccomanda di non recarsi nelle zone del contagio

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 gennaio 2020

Aumenta l’allarme per la patologia polmonare che si sta diffondendo in Cina. Dopo il blocco della vendita dei pacchetti di viaggio interni e internazionali imposto dal Governo di Pechino, la Farnesina non ha, nonostante le numerose richieste, disposto lo sconsiglio per le aree coinvolte, tuttavia il Ministero ha pubblicato una comunicazione raccomandando di “evitare tutti i viaggi nella provincia dell’Hubei”, cioè la zona in cui ha avuto origine il contagio e in cui si stanno registrando il maggior numero di casi.Oltre alle evidenti, gravi conseguenze dal punto di vista sanitario, la situazione pone un problema per coloro i quali abbiano acquistato biglietti aerei e soggiorni e che, comprensibilmente, vorrebbero rinunciare al viaggio o comunque stanno valutando la possibilità di non partire.Ricordiamo che purtroppo è previsto il diritto al rimborso solo in caso di sconsiglio, tuttavia la raccomandazione della Farnesina può costituire comunque un elemento utile per chi stia cercando una soluzione alternativa. Alla luce di queste indicazioni esortiamo gli utenti che abbiano programmato un soggiorno in queste settimane nelle aree interessate e che non abbiano intenzione di partire a contattare l’agenzia o il tour operator di riferimento per concordare almeno l’emissione di un voucher valido per altra data o destinazione.
Rinnoviamo comunque la richiesta al Ministero degli Esteri di disporre lo sconsiglio vero e proprio, per non lasciare ancora i cittadini in quella che, di fatto, è una situazione di indeterminatezza.

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Fisco: Furlan, non contraria a revisione Iva

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 gennaio 2020

L’Unione Nazionale Consumatori interviene sulla proposta del segretario della Cisl, Annamaria Furlan, di una rimodulazione dell’Iva, aumentare l’Iva sui beni di lusso e aprire un tavolo sul Fisco.”Siamo favorevoli ad una rimodulazione dell’Iva, purché l’operazione non sia per fare cassa e, quindi, sia a parità di gettito” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.
“Da tempo proponiamo di aggiungere un’aliquota maggiorata per i beni di lusso, in cambio dell’Iva ridotta su prodotti per la pulizia della casa e per l’igiene personale, come saponi e detersivi e per le altre spese obbligate, ad esempio estendendo l’aliquota al 10% anche per i consumi di gas superiori ai 480 mc” prosegue Dona.”Chiediamo, quindi, al Governo di aprire un tavolo sul Fisco non solo con i sindacati, ma anche con chi rappresenta i consumatori, che sono quelli che poi l’Iva la pagano” conclude Dona.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Efficacia dell’accollo del prestito obbligazionario “RomeCity 5,345 per cento

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 gennaio 2020

Roma Capitale comunica che in data 27 gennaio 2020 è divenuto efficace l’accollo da parte dello Stato del prestito obbligazionario denominato “RomeCity 5,345 per cento con scadenza 27 gennaio 2048” (ISIN XS0181673798) avente valore nominale pari a 1,4 miliardi di euro, originariamente emesso da Roma Capitale, e già posto a carico del piano di rientro del debito pregresso gestito dal Commissario Straordinario del Governo di cui all’art. 78 del d.l. 112 del 25 giugno 2008, convertito con modificazioni con la legge 6 agosto 2008 n.133.A seguito dell’accollo gli oneri derivanti dal pagamento degli interessi e del capitale del suddetto prestito obbligazionario sono assunti a carico del bilancio dello Stato a partire da tale data, come previsto dal decreto legge n. 34 del 30 aprile 2019, convertito con la legge n. 58 del 28 giugno 2019.L’accollo del prestito obbligazionario è stato approvato, con una maggioranza dell’87,01% del valore nominale del prestito obbligazionario, da parte dell’assemblea degli obbligazionisti convocata da Roma Capitale in data 19 dicembre 2019 e tenutasi in data 16 gennaio 2020 presso gli uffici di Clifford Chance Studio Legale Associato, in via Broletto 16, 20121 Milano.La documentazione relativa all’assemblea degli obbligazionisti e alle modifiche apportate al regolamento del prestito obbligazionario in connessione con l’accollo, tra le quali si segnala il passaggio dalla legislazione del Regno Unito a quella della Repubblica Italiana, sono pubblicate sul sito internet della Borsa del Lussemburgo, presso cui il prestito obbligazionario è quotato, in conformità alle disposizioni regolamentari applicabili.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nuovo rapporto UE minaccia i diritti dei passeggeri aerei

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 gennaio 2020

Un nuovo rapporto di Steer fa luce sulle possibili conseguenze di una revisione della normativa EU 261, il regolamento europeo che tutela i diritti dei passeggeri. Una possibile revisione potrebbe portare a vantaggi per le compagnie aeree a scapito dei diritti di quasi un miliardo di viaggiatori di tutto il mondo ogni anno.A nome della Commissione Europea, la società di consulenza Steer ha recentemente pubblicato il rapporto: “Studio sull’attuale livello di protezione dei diritti dei passeggeri aerei nell’UE”. È probabile che tale report influisca pesantemente sulla direzione che sta prendendo la revisione della normativa EU 261, con un effetto negativo per i passeggeri di tutto il mondo. Si stima una riduzione del 60-75% di richieste idonee al risarcimento.In allegato il comunicato stampa con le possibili previsioni e conseguenze di una revisione della normativa.Se interessati è possibile intervistare Christian Nielsen, Vice Presidente di APRA, l’Associazione dei difensori dei diritti dei passeggeri per approfondire lo studio e far luce sul possibile cambio di rotta e le conseguenze sui passeggeri di tutto il mondo. L’intervista potrà essere condotta in lingua inglese.

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

In Italia è ormai consistente il fenomeno del lavoro povero

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 gennaio 2020

Milano Convegno 8 febbraio, h10.30-16.00 CAM Garibaldi.Tante persone, pur lavorando, non percepiscono un salario sufficiente a soddisfare le esigenze di base della propria vita, e cresce la percentuale di coloro il cui reddito mensile non supera la soglia di povertà relativa, individuata a 780€ per individuo.Questa condizione incide particolarmente in alcuni settori del lavoro: dai braccianti alla cura domestica, dai riders agli stagionali del turismo, dai lavoratori della ristorazione alle cooperative, senza dimenticare i tanti lavoratori costretti ad aprire una partita IVA nonostante nella sostanza siano a tutti gli effetti dipendenti.Un parziale provvedimento adottato dal governo è stata l’introduzione del Reddito di Cittadinanza, su cui è già possibile fare un primo bilancio, ma che comunque non può rappresentare la soluzione del problema. Non c’è soluzione a questo impoverimento se non intervenendo in maniera diretta sulle condizioni di lavoro e di salario. E questo rappresenta una sfida per USB.Occorre inquadrare bene le condizioni dei settori e individuare piani di rivendicazione condivisi, a partire dalla battaglia per il salario minimo per legge, e capire di quali forme di organizzazione il sindacato debba dotarsi per abbracciare questi settori.Per questo motivo invitiamo le federazioni a partecipare al convegno che si terrà a Milano l’8 febbraio, per compiere un passo avanti nella sfida che l’aumento del lavoro povero pone davanti al nostro sindacato. (fonte:Federazione del Sociale USB)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Appuntamenti elettorali. E l’election day?

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 gennaio 2020

Election day. Qualcuno la ricorda? Era stata proposta anni fa, ma non se n’è fatto nulla.
L’idea aveva un suo perché: evitare di ripetere le operazioni elettorali, che hanno un costo, fra attrezzature, personale, addetti ai seggi, scuole aperte e chiuse, ecc.Insomma, soldi sprecati.Nel 2018, oltre alle elezioni per il rinnovo del Parlamento del 4 marzo, ci sono state 6 elezioni per i Consigli regionali: Lazio e Lombardia il 4 marzo, Molise il 22 aprile, Friuli Venezia Giulia il 29 aprile,
Le elezioni nazionali e regionali si potevano accorpare con le elezioni dei 783 comuni chiamati al rinnovo.Le elezioni del 2019 sono andate meglio perché le europee, del 26 maggio, sono state accorpate con quelle di 3.844 comuni, ma quelle di 5 regioni, eccetto il Piemonte, si sono svolte in tempi diversi: Abruzzo il 10 febbraio, Sardegna il 24 febbraio, Basilicata il 24 marzo, Umbria il 27 ottobre (caso particolare per le dimissioni della Presidente).Quest’anno si sono svolte le elezioni per l’Emilia Romagna, il 26 gennaio scorso, ma ci attendono, in primavera, tra maggio e giugno, le regionali di Campania, Liguria, Marche, Puglia, Toscana e Veneto.A tutti coloro che decideranno, vorremmo chiedere di fissare una data unica per le regionali, accorpandole con quelle comunali. Sollecitiamo il ministro per gli Affari Regionali, Francesco Boccia, a farsi promotore dell’iniziativa. (Primo Mastrantoni, segretario Aduc)

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Rendiconti costi investimenti: Consob, se ci sei batti un colpo…

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 gennaio 2020

L’esperienza dell’anno passato, relativa ai rendiconti sui costi nei servizi d’investimento, è stata a dir poco disastrosa. Riusciremo almeno a trarne profitto per questo 2020? A beneficio di coloro che non sono informati sulla questione ricordiamo che uno degli aspetti chiave della famosa (per alcuni famigerata) direttiva europea “Mifid 2”, cioè quella che si occupa di disciplinare il comportamento delle banche e degli intermediari finanziari quando vendono prodotti o servizi d’investimento, è la comunicazione obbligatoria da fare una volta all’anno relativa ai costi effettivamente sostenuti nell’anno precedente. E’ obbligatorio comunicare il dato complessivo, sia in forma monetaria che percentuale, cioè quanto è diminuito il rendimento annuo del portafoglio finanziario.
Ad inizio 2019 le banche hanno cercato di eludere l’applicazione della norma chiedendo, in modo “riservato” alla Consob una proroga. Un giornalista ha diffuso la notizia e la Consob, di fatto, ha risposto “picche” ed il 28 Febbraio 2019 ha diffuso un richiamo di attenzione (http://www.consob.it/document nel quale impone alle banche di assolvere all’obbligo di legge.
Salvo qualche lodevole eccezione, il grosso delle banche per mesi ha fatto “spallucce” ed ha inviato i rendiconti con i costi effettivamente sostenuti solo agli italiani sotto l’ombrellone. Per essere proprio certe certe che una esigua minoranza leggesse il dato che contava, ovvero che mediamente gli italiani hanno speso tra l’1,5% ed il 2% dei loro sudati risparmi in servizi di cui non conoscono praticamente niente, hanno annacquato le informazione centrali all’interno di un fascicolo d’informazione di decine di pagine contenenti grafici, foto, noiosissimi riferimenti di legge, ecc.
Sappiamo che la Consob, ovvero l’autorità di vigilanza in materia, avrebbe aperto un’indagine conoscitiva su questa vicenda, ma al momento non c’è niente di pubblico.
A distanza di quasi un anno dal “richiamo di attenzione” Consob, dopo che il grosso dell’intero sistema bancario italiano, con fatti concludenti, l’ha presa a pernacchie, tutto quello che possiamo registrare è un silenzio assordante. Ci domandiamo: esiste ancora un’Autorità di Vigilanza sulla Trasparenza dei mercati finanziari? Dovremo, anche quest’anno, aspettare gli ombrelloni sulle spiagge per leggere i rendiconti sui costi sostenuti dagli italiani per i loro investimenti?Dovremo subire ancora la beffa di vedere queste informazioni annegate in un mare di informazioni inutili? L’Aduc, anche quest’anno, non resterà a guardare. Abbiamo aperto uno spcifico web, Trasparenza Investimenti (https://trasparenzainvestimenti.it/ ), dedicato a questo argomento e continueremo a chiedere agli investitori di farsi parte diligente e costringere i proprio intermediario a farsi dare le informazioni in modo chiaro e completo, così come prescrive la legge. Visto che l’Autorità di Vigilanza, almeno al momento, non sta facendo il proprio lavoro, o lo sta facendo con tempi biblici, è indispensabile che ogni investitore faccia valere i propri diritti individualmente. (Alessandro Pedone, responsabile Aduc per la Tutela del Risparmio)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Volonline torna ad investire sul mercato del sud Italia

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 gennaio 2020

E annuncia il potenziamento del reparto booking di Napoli con l’inserimento di 3 professionisti di primo livello: le nuove risorse avranno il compito di supportare la crescita della filiale, offrendo un servizio dedicato al numero sempre più elevato di agenzie di viaggi che, anche al sud, scelgono di affidarsi al Tour Operator.
In un solo anno la sede napoletana di Volonline, guidata dal Direttore Michele Guardascione, ha raggiunto più di 3 milioni di euro di fatturato in biglietteria aerea e oltre 5 milioni di euro in pacchetti di viaggio. Il Manager, che coordina tutto il mercato meridionale con particolare riferimento a Campania, Puglia e Calabria, ha dichiarato in proposito: “In virtù dei risultati raggiunti e delle ulteriori prospettive di sviluppo, abbiamo sostenuto un grosso investimento puntando in primo luogo sul capitale umano e sul know-how. Abbiamo privilegiato profili di consolidata esperienza, inserendo anche una figura di Responsabile Booking Sud Italia che coordinerà l’intero reparto”.Il ruolo di Responsabile Booking Sud Italia è stato affidato a Fabio Noviello, che entra in Volonline dopo aver collaborato con Gastaldi, Kuoni, Best Tours e Hotelplan Turisanda. Noviello si occuperà di garantire qualità, efficacia e rapidità del servizio e sarà affiancato da 4 professionisti: oltre a Max Marino e Agostino Carandente, presenti sin dall’inaugurazione di Volonline Sud, entrano infatti Cristiana Carannante, che vanta un passato in Bluewings, Gastaldi, Kuoni, Best Tours e Hotelplan Turisanda, e Paola Massimi, che ha trascorso più di 25 anni nel turismo, collaborando con Gastaldi, Kuoni, Best Tours e Oltremare.Novità inoltre al nord Italia, con la nomina di Paola Losito in qualità di Area Manager per la regione Piemonte. Forte di un’esperienza ventennale in ambito commerciale, Paola ha sperimentato tanto le dinamiche di aziende complesse e strutturate di stampo internazionale, come Carlson Wagonlit e Italo NTV, quanto quelle di realtà più snelle di matrice italiana quale Hotelplan-Turisanda, acquisendo una expertise particolarmente in linea con Volonline e una competenza trasversale che tocca Trade, Mice e Corporate. Paola Losito avrà l’obiettivo di potenziare le vendite in un mercato strategico per il Tour Operator, anche in considerazione della vicinanza dell’hub di Milano.Luigi Deli, presidente Volonline Tour Operator, dichiara in proposito: “Sono orgoglioso di cominciare il 2020 accogliendo nel nostro team 4 figure professionali di indubbio livello, che sapranno dare un notevole impulso allo sviluppo commerciale ed operativo dell’azienda. Un ringraziamento speciale va a tutti i miei collaboratori che con passione, dedizione e competenza hanno permesso a Volonline di raggiungere traguardi sempre più ambiziosi, superando ogni volta gli obiettivi iniziali”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

CWT nomina Richard Thompson Vice President Global Internal Communication & Culture

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 gennaio 2020

Minneapolis. CWT, la piattaforma di gestione di viaggi B2B4E, ha nominato Richard Thompson Vice President Global Internal Communication & Culture. Per questo ruolo, la cui portata è stata recentemente ampliata, oltre a proseguire nell’incarico relativo alla comunicazione interna globale, Thompson – con il suo team – sarà responsabile dello sviluppo della cultura d’azienda di CWT, dell’engagement dei dipendenti, delle strategie nei loro confronti e dell’analisi delle risorse umane.Thompson riporta a Catherine Maguire-Vielle, Executive Vice President & Chief Human Resources Officer di CWT, ed è membro dei team dirigenziali Human Resources e Traveler Experience.“Avendo trascorso gli ultimi tre anni a trasformare, plasmare e realizzare con successo la strategia globale della comunicazione interna di CWT, la conoscenza e la comprensione di Richard del nostro business, delle persone e della nostra cultura non ha eguali”, ha affermato Catherine Maguire-Vielle. “Questa esperienza, abbinata al suo particolare acume per il cambiamento, lo rende perfetto per innalzare la nostra strategia sul personale a nuove vette, rendendola fonte di un valore tangibile per i nostri dipendenti, per i clienti e per l’operato dell’azienda”, ha concluso.Thompson e il suo team globale collaboreranno con i dirigenti di tutte le divisioni per accelerare i progetti strategici riguardanti le risorse umane, la comunità, l’empowerment e l’ingaggio dei dipendenti. Con particolare attenzione all’inclusione della cultura nelle prassi aziendali e al potenziamento della base, il suo team Internal Communication & Culture guiderà la comprensione e l’impegno dei dipendenti riguardo alle priorità di CWT quale piattaforma leader di gestione di viaggi B2B4E.Dopo essere entrato in azienda come Global Employee Communication Director nel 2016, un anno dopo Thompson è stato promosso a capo della Global Internal Communication, fornendo consulenza strategica e partnership commerciali alla leadership. Lui e il suo team sono stati determinanti nella realizzazione di CWT Buzz, pluripremiata intranet aziendale e comunità di dipendenti online. A seguito del nuovo incarico, Thompson traslocherà il mese prossimo da Parigi al quartier generale di CWT a Minneapolis. Avendo, nel corso della carriera, vissuto e lavorato in diversi Paesi, il trasferimento porterà la sua prospettiva globale nelle operazioni della sede statunitense. Prima di entrare in CWT, Thompson ha fornito per oltre 25 anni consulenza negli ambiti automobilistico, manifatturiero e B2B a organizzazioni come Nissan Europe, Capgemini, Technip e Cargill, dove ha gestito con successo le sfide del cambiamento e della comunicazione aziendale affrontate dalle multinazionali durante le loro trasformazioni globali. Ha conseguito una laurea in letteratura inglese presso l’University of California di Santa Cruz.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »