Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 250

Archive for 16 febbraio 2020

A proposito di coronavirus

Posted by fidest press agency su domenica, 16 febbraio 2020

Tutte le volte che l’umanità si è trovata di fronte ad infezioni virali particolarmente aggressive casi analoghi, ripescati dal passato, risvegliano le nostre paure. Un esempio classico ci richiama alla memoria quanto è avvenuto nel mondo con l’influenza spagnola, insolitamente mortale rispetto agli altri ceppi influenzali, che fra il 1918 e il 1920 uccise 50 milioni di persone in tutto il mondo (675 mila solo negli Stati Uniti e 600 mila in Italia) e restò indelebile nella mia memoria in quanto mia madre, quand’era ancora una bambina, ne fu infettata.
Oggi possiamo dire che l’attuale virus si trova al cospetto di difese ben più agguerrite nel campo medico preventivo e assistenziale e della ricerca virologica. Ne consegue una risposta più organizzata e più efficace nonostante una mobilità delle persone e delle merci di gran lunga superiore, rispetto al passato. Eppure, il fantasma di ciò che i nostri nonni ci hanno raccontato riaffiora inquietante rigenerando le nostre paure. In questa congerie di sensazioni spesso la ragione è messa a tacere per fare spazio all’ombra sinistra dell’untore, di manzoniana reminiscenza. E lo spavento, a volte, è tanto dissennato che una mia conoscente mi informava di aver sfiorato una turista cinese e con un certo fatalismo soggiungeva: “speriamo bene”. Io ho colto quanto mi ha riferito come un tentativo di protagonismo ma chi mi affiancava nell’ascolto l’ho visto impallidire e subito allontanarsi con un pretesto. La riflessione che ho potuto trarne è che le persone, prima di parlare, dovrebbero essere più caute perché come accade in una sala affollata di una discoteca basta che uno gridi: al fuoco al fuoco per scatenare il panico e nella calca di chi tenta di fuggire provocare morti e feriti. E il richiamo alla cautela va rivolto anche ai media e sul social dove taluni godono a spargere fake news a ripetizione con il gusto sadico di diffondere il terrore. E se proprio l’insidia è seria evitiamo di degenerarla con i nostri comportamenti perché il nostro obiettivo dovrebbe essere solo uno: guardare gli eventi con pragmatismo e generare fiducia in coloro che si battono quotidianamente per preservare l’umanità dalle insidie che dobbiamo dribblare e non riguardano solo i virus. (Riccardo Alfonso)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Coronavirus: Bollettino medico numero 17

Posted by fidest press agency su domenica, 16 febbraio 2020

Roma – Spallanzani: 16 febbraio 2020. Il Giovane italiano proveniente dalla città di Wuhan, preso in carico dal nostro Istituto nella mattinata di ieri, continua ad essere in buone condizioni di salute. Il tampone naso-faringeo effettuato nella giornata di ieri, 15 febbraio, è risultato negativo per la ricerca del nuovo coronavirus e di altri eventuali agenti patogeni. Il ragazzo continua ad essere sereno e di ottimo umore.
I due cittadini cinesi provenienti dalla città di Wuhan, casi confermati di infezione da nuovo coronavirus, continuano a essere ricoverati nella terapia intensiva del nostro Istituto. Le loro condizioni cliniche sono in miglioramento. La prognosi resta invariata.
Le condizioni di salute del cittadino proveniente dalla Cecchignola, caso confermato di infezione da nuovo coronavirus, sono ottime. Continua ad essere ricoverato in osservazione.
Sono stati valutati, ad oggi, presso la nostra accettazione 68 pazienti sottoposti al test per la ricerca del nuovo coronavirus. Di questi, 59, risultati negativi al test, sono stati dimessi.
Dieci pazienti sono tuttora ricoverati: 3 sono casi confermati (la coppia cinese attualmente in terapia intensiva ed il giovane proveniente dal sito della Cecchignola) 6 sono pazienti sottoposti a test per la ricerca del nuovo coronavirus in attesa di risultato.  Un solo paziente rimane comunque ricoverato per altri motivi clinici. In caso di evoluzioni del quadro clinico, verranno dati immediati aggiornamenti.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Settemila ore di lavoro per riprodurre un vascello seicentesco

Posted by fidest press agency su domenica, 16 febbraio 2020

modello velieroModena fiere. Un vascello inglese del 1637 ricostruito in scala nei minimi dettagli da un modellista, uno scultore e un decoratore che hanno lavorato fianco a fianco per dieci anni: è possibile ammirarlo a Petra, il salone di Modenantiquaria dedicato all’antiquariato per esterni. Due metri e mezzo di lunghezza, un metro e 80 di altezza. E’ imponente, nonostante si tratti di un modellino, la riproduzione della “Sovereign of the Sea” , vascello inglese del 1637: era una nave da guerra della Royal Navy voluta da re Carlo I d’Inghilterra, la più grande e pesante fino ad allora costruita, la prima nella storia munita di cento cannoni. Ora la perfetta riproduzione in scala del vascello (1:39), esemplare unico realizzato in legno fossile di mogano e rovere, si trova fino a domenica a Petra, nell’ambito di Modenantiquaria, presso la Galleria Ivan Ceschin.
Tre esperti artigiani hanno lavorato insieme per 10 anni per completare l’opera, rifinita in oro zecchino: il modellista Lorenzo Bazzo, il decoratore Ivan Ceschin, lo scultore Lorenzo Schirato, hanno dedicato a questo pezzo unico oltre 7 mila ore di manodopera e passione.Questa è solo una delle rarità che si possono ammirare a Petra, il giardino indoor di Modenantiquaria, fino al 16 febbraio a ModenaFiere: un intero padiglione “verde” che propone un’ambientazine totalmente differente da quella di una classica fiera. Qui i visitatori trovano pezzi di antiquariato per esterni, per arricchire le aree verdi di abitazioni di pregio, ma non solo. La peculiarità di Petra è quella di donare una nuova vita e una nuova funzione agli oggetti del passato: per questo il salone è setacciato anche dagli interior designers, soprattutto di negozi e locali, alla caccia del pezzo che garantisca un’anima alle loro creazioni. http://www.modenantiquaria.it (foto copyright modena fiere modello veliero)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Franco Guerzoni: L’immagine sottratta

Posted by fidest press agency su domenica, 16 febbraio 2020

Milano dal 3 aprile al 31 maggio 2020 Museo del Novecento piazza Duomo 8, Conferenza stampa 2 aprile 2020, ore 11.00 – Sala Fontana. L’immagine sottratta a cura di Martina Corgnati, un ritorno dell’artista modenese nella città dove hanno avuto luogo alcune delle sue principali esposizioni. La mostra prosegue l’indagine condotta dal museo sui protagonisti e i movimenti che hanno contrassegnato il panorama artistico italiano nella seconda metà del Novecento.In esposizione i lavori realizzati nell’ultimo decennio dall’artista, un itinerario intorno alla parete, un topos per Guerzoni. Pareti vecchie e scrostate, ricche di intonaci e rigonfiamenti, precarie per crepe, graffi, affioramenti, muffe e salnitri, sono protagoniste prima, agli esordi, di scatti fotografici utilizzati come supporto del suo lavoro, poi saranno evocate sulla tela: pareti-palinsesto dai molteplici, evocativi affioramenti sulle quali si è articolata tutta la sofisticata archeologia personale dell’artista modenese.Le immagini, rovine vere o più frequentemente simulate e suggestivamente ricostruite attraverso la pittura, sono in dialogo con lavori dei primissimi anni Settanta nati dalla collaborazione con l’amico fotografo Luigi Ghirri. La mostra continua con l’ultima ricerca di Franco Guerzoni intitolata Intravedere: piccole stanze di materiale gessoso che galleggiano come libri aperti, ma la cui immagine è nascosta, appunto “sottratta” allo sguardo dell’osservatore.Accompagnano questi lavori i libri-opera che dagli anni Settanta punteggiano l’itinerario di Guerzoni: dal Libro dei sogni del 1970 al Museo ideale del 2014. Libri non solo da guardare ma da “agire”, preziosi nella loro rarità, che contengono le riflessioni dei tanti poeti, critici e letterati, amici che da sempre seguono il percorso dell’artista.Nel percorso espositivo, una bacheca è riservata a un labirinto di sequenze fotografiche, spesso inedite, che raccontano progetti e aspirazioni risalenti alle sue origini inquiete che l’artista chiama Irrisolti frutto acerbo e tenero del suo ingresso nella ricerca artistica. Un video, realizzato appositamente per l’occasione da Eva Marisaldi ed Enrico Serotti, racconta per tappe esemplari e con ironia, affetto e rigore, l’opera di Guerzoni nel suo complesso, compresa quella parte che non potrà essere rappresentata in mostra. Arricchisce la personale un ricco volume, edito da Skira, con le immagini delle opere esposte, testi della curatrice e di Adele Ghirri e materiali utili ad approfondire il lavoro con una ricostruzione del decennale e importante rapporto intrattenuto dall’artista modenese con Milano, sede di mostre, gallerie importanti nella storia di Guerzoni, così come anche di avventure e incontri decisivi. Franco Guerzoni è nato nel 1948 a Modena, dove vive e lavora.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Concerto di Jordi Savall

Posted by fidest press agency su domenica, 16 febbraio 2020

Roma martedì 18 febbraio 2020 alle 20.30 nell’Aula Magna della Sapienza Città Universitaria – Palazzo del Rettorato Piazzale Aldo Moro 5, Jordi Savall, uno dei più originali, raffinati, profondi e coinvolgenti interpreti della musica antica, torna, da lui prescelta per tutti i suoi più recenti concerti romani, sempre accolti con enorme favore dal pubblico. Personalità vivace e poliedrica, Jordi Savall oltre ad interpretare musiche rinascimentali e barocche, sia dirigendo sia suonando la viola da gamba, è noto anche per il suo acuto interesse nei confronti delle tradizioni musicali extraeuropee e per la partecipazione a film e documentari di argomento musicale. Questa volta invita a un viaggio ne “L’Europa musicale dal Rinascimento al Barocco”, eseguendo un raro repertorio di musiche strumentali spagnole, inglesi, portoghesi, italiane, tedesche e francesi. Con lui suonano altri due grandi interpreti della musica antica, Rolf Lislevand (vihuela e chitarra) e Andrew Lawrence-King (arpa doppia), entrambi membri di Hespérion XXI, l’ensemble fondato dallo stesso Savall.
Di ognuna delle nazioni toccate in questo viaggio saranno proposti gli autori più significativi e i generi musicali più tipici, realizzando un suggestivo affresco musicale dell’Europa tra il Rinascimento e il Barocco, con particolare attenzione agli scambi musicali tra i vari paesi. Dalla Spagna le recercadas di Diego Ortiz sopra melodie popolari (la Follia, il Ruggero, la Romanesca, il Passamezzo). Dall’Inghilterra i “Musical Humours” di Tobias Hume. L’origine delle Romanesche è chiaramente indicata dal loro stesso nome, ma furono riprese in tutta l’Europa e anche nel Nuovo Mondo, per esempio dallo spagnolo Diego Ortiz e da anonimi inglesi e messicani. Dall’Italia vengono gli estratti musicali di due eventi che fecero epoca: la “Rappresentazione di Anima e di Corpo” (Roma, 1600) e “Il Ballo del Granduca” (Firenze, 1589). Dalla Germania un’Allemanda di Johann Sebastian Bach e l’Aria burlesca di Johannes Schenck, un antico collega di Savall, in quanto anch’egli era un virtuoso della viola da gamba. Dalla Francia le “Voix humaines” e le “Folies d’Espagne” di Marin Marais, il grande compositore francese dell’epoca di Luigi XIV a cui lo stesso Savall diede la voce musicale, eseguendo le sue composizioni nel film “Tutte le mattine del mondo” di Alain Corneau (1991) che rievoca la rivalità tra lo stesso Marais e Sainte-Colombe. E per finire improvvisazioni d’epoca di Francisco Correa de Arauxo sul canto religioso “Todo el mundo en general”, di anonimo sul canario, una danza originaria delle Canarie, e di Antonio Valente sopra la “Gallarda napolitana”. BIGLIETTI: Interi: da 18 euro a 27 euro, più prevendita Giovani: under 30: 8 euro; under 18: 5 euro

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Comprare casa all’asta: tutto quello che c’è da fare e sapere

Posted by fidest press agency su domenica, 16 febbraio 2020

Secondo un recente studio di Sogeea in Italia oggi ci sono quasi 24.000 immobili in vendita all’asta e, insieme all’offerta, anche la domanda risulta in aumento (+29% in un anno secondo l’ultimo Osservatorio di Immobiliare.it). Sempre più italiani alla ricerca di casa quindi valutano questa formula e Immobiliare.it (www.immobiliare.it) ha stilato per loro un vademecum per approcciarsi correttamente a una tipologia di acquisto che consente un risparmio medio sul prezzo di oltre il 30% rispetto ai valori di mercato.
Confrontare il prezzo con quello degli annunci tradizionali. Dopo aver letto con attenzione tutti i dettagli dell’annuncio e presa visione delle foto, è consigliabile confrontarlo con altri immobili di pari caratteristiche e nella stessa zona, ma in vendita sul libero mercato. Questo servirà per rendersi conto dell’entità del risparmio che, in alcuni casi, può superare il 40%. Capire se si ha modo di seguire il processo da soli o se si ha bisogno di un consulente.Tutti possono partecipare alle aste immobiliari in modo autonomo, ma bisogna mettere in conto un importante impegno con le pratiche e la burocrazia da seguire. Non servono particolari competenze o requisiti ma per le aste telematiche, ad esempio, è essenziale avere un indirizzo PEC per partecipare. In alternativa, è possibile rivolgersi a un consulente. Negli annunci all’asta la documentazione è solitamente molto completa, soprattutto grazie alla presenza della perizia, che contiene una minuziosa valutazione dell’immobile e di tutte le sue caratteristiche. Si potrà quindi consultare la planimetria, visionare i dati catastali, constatare le condizioni di fatto e lo stato di manutenzione, verificare che non ci siano iscrizioni pregiudizievoli, abusi edilizi o debiti verso il condominio. Non molti sanno che anche per un acquisto all’asta è possibile richiedere un mutuo. In questo caso la banca produce una pre-delibera relativamente alla cifra massima che è disposta a finanziare, che può arrivare a coprire anche il 100% del prezzo di aggiudicazione. Questo garantisce di arrivare all’asta con la garanzia di poter sostenere la spesa. Per formulare la propria offerta è necessario compilare un apposito modulo che ogni tribunale mette a disposizione. Questo serve a identificare sia l’offerente sia il lotto che si vorrebbe acquistare. Per partecipare è indispensabile allegare al modulo un assegno circolare pari al 10% del valore della propria offerta. Questa cifra può essere inclusa successivamente nella somma totale che la banca finanzierà in caso di successo.Per le aste tradizionali tutti i soggetti che hanno avanzato un’offerta devono presentarsi personalmente nel giorno prestabilito per l’aggiudicazione. Ma nel caso in cui si dovesse essere impossibilitati, esiste una speciale procura notarile per delegare qualcuno.
Entrare in possesso del proprio immobile. Ma cosa succede quando ci si aggiudica l’asta? Entro i termini stabiliti dal tribunale bisogna versare la somma offerta e poi si procederà con l’atto di trasferimento di proprietà dell’immobile. Nel caso in cui questo sia ancora occupato, si produrrà contestualmente l’atto di sgombero.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’Africa che fa parlare di sé

Posted by fidest press agency su domenica, 16 febbraio 2020

Firenze Venerdì 21 febbraio, ore 18.00 Biblioteca delle Oblate – Via dell’Oriuolo 24 “Se il mare finisce”: Racconti Multimediali Migranti. Senza testimoni la verità si può manipolare e, infine, si perde. Un coro di undici storie compone una memoria collettiva in cui riconoscerci tutti umani, al di là delle frontiere. Sono le voci di uomini e donne che riscattano dall’oblio le loro vicende di migrazione e ce ne fanno dono. Presenta il volume Natalia Cangi. Interventi di: Bakary Jobe, coautore di “Se il mare finisce” Paolo Masini, MIBACT
Sandro Triulzi, Archivio Memorie Migranti Paule Roberta Yao, Vincitrice DIMMI 2019 Ingresso libero fino ad esaurimento posti disponibili.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Scuola: Riconosciuto il gradone stipendiale 3-8 anni per gli assunti prima del 2011

Posted by fidest press agency su domenica, 16 febbraio 2020

Sentenza favorevole degli ermellini, un successo importante per migliaia di docenti e ata. Marcello Pacifico (Anief): “È possibile impugnare la ricostruzione di carriera e ottenere i soldi non versati dallo Stato”Una battaglia di lungo corso per Anief ha avuto esito favorevole, con una sentenza della Cassazione che ha ritenuto illegittimo il CCNL 2011. Il primo gradone stipendiale era stato bloccato illegittimamente per migliaia di insegnanti e di lavoratori del personale Ata assunti negli ultimi anni.“Per gli ermellini – fa notare il presidente nazionale del giovane sindacato rappresentativo, Marcello Pacifico, in un intervento radiofonico a Italia Stampa – il blocco è in contrasto con la direttiva comunitaria, con la clausola 5 dell’accordo quadro. Cosa comporta questa sentenza? Si può andare a impugnare la ricostruzione di carriera laddove non veniva riconosciuto questo primo gradone stipendiale e recuperare dai cinque ai quindicimila euro non versati dallo Stato”Anief aveva da sempre denunciato l’illegittimità di quegli accordi contrattuali e aveva già ottenuto diverse vittorie nei tribunali di tutta la penisola. Dopo la conferma della Corte di Cassazione, Anief rilancia. «È molto importante – osserva Pacifico nel corso dell’intervista – rivedere la propria ricostruzione di carriera, per chi è stato assunto dopo il 2011 ma prima ha maturato almeno un anno di precariato. Come fare? Basta informarsi con i rappresentanti territoriali di Anief, che consiglieranno come procedere».

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

La Seconda Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza sta per arrivare in Italia

Posted by fidest press agency su domenica, 16 febbraio 2020

Dopo aver già percorso tutti i continenti e prima di concludere il suo giro del mondo a Madrid, da dove è partita il 2 ottobre dello scorso anno, la Seconda Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza arriva in Italia con un ricco programma di attività.La Seconda Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza giungerà il 26 febbraio a Trieste dal suo percorso balcanico e resterà in Italia fino al 3 marzo. Data la grande quantità di attività previste in numerose città italiane, i marciatori si divideranno in vari gruppi per poter assistere a tutte le attività, alcune delle quali in contemporanea.Il Comitato Promotore italiano ricorda che lo spirito della Marcia è quello di un’attenzione continua sui suoi obiettivi, al di là del percorso principale e di dove fisicamente si trovino i marciatori in un dato momento: la proibizioni delle armi nucleari e il disarmo nucleare, la rifondazione delle Nazioni Unite, la creazione delle condizioni per lo sviluppo sostenibile del pianeta, l’integrazione di paesi in aree e regioni adottando sistemi socioeconomici atti a garantire benessere per tutti, il superamento di ogni forma di discriminazione, la diffusione della cultura della nonviolenza.In questo senso sono state già numerose le attività promosse dai vari comitati locali; in particolare è partita proprio dall’Italia l’iniziativa “Mediterraneo Mare di Pace”, che ha portato la barca “Bamboo” in giro per i porti del Mediterraneo nel novembre dell’anno scorso.Questo il calendario generale del passaggio della Marcia in Italia:
Troncone est-ovest
26/2 entrata a Trieste e dintorni
27/2 Fiumicello Villa vicentina
28/2 Vicenza
29/2 Brescia
1/3 alto Verbano- Varese
2/3 Torino/Milano
3/3 Genova
Troncone nord-sud
27/2 Firenze-Bologna
28/2 Narni-Livorno
29/2 Cagliari/ Roma
1/3 Napoli-Avellino
2/3 Reggio Calabria/ Riace
3/3 Palermo

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Maxi furto di identità digitali

Posted by fidest press agency su domenica, 16 febbraio 2020

A cura di Gabriele Zanoni, EMEA Solutions Architect di FireEye “In base alla nostra esperienza questo tipo di eventi hanno un lungo strascico in quanto abilitano potenzialmente gli attaccanti ad accedere ad informazioni private, impersonare le vittime e condurre campagne di phishing molto mirate. Qui parliamo di 100 miliardi di indirizzi email online del Governo, Protezione Civile, giudici e forze dell’ordine.Spesso vediamo attaccanti vendere o distribuire liste di nomi utenti e password che possono poi essere riutilizzati per altri attacchi. Il mese scorso ad esempio l’FBI in collaborazione con le forze Tedesche, Olandesi e Inglesi hanno sequestrato il sito WeLeakInfo.com che vendeva accessi a dati ottenuti anche tramite la compromissione di siti web.Ci aspettiamo che gli aggressori continuino a mantenere alto il loro interesse per quello che tecnicamente chiamiamo “credential stuffing” cioè appunto il riuso di credenziali per forzare i sistemi dove le vittime usavano la stessa combinazione di utente e password.Le aziende e i singoli utenti posso ridurre gli impatti di queste divulgazioni attraverso accorgimenti come l’utilizzo di password forti, evitare il riuso delle stesse password, abilitare i sistemi di secondo fattore di autenticazione ove disponibili (e.g. token) e monitorare con attenzione le attività di login sui i sistemi in azienda e in Cloud”. ( Fonte: ommento di FireEye)

Posted in Diritti/Human rights, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Cresce l’indebitamento degli italiani

Posted by fidest press agency su domenica, 16 febbraio 2020

(By AJ-Com.Net) Sono 16 milioni gli italiani segnalati ai sistemi di informazione creditizia (SIC) perché non sono riusciti a restituire nei tempi previsti gli importi concessi loro da una banca o da una finanziaria. A metterlo in evidenza è Creopay (www.creopay.cloud), la newco fondata da Antonello Fontanelli, avvocato specializzato nella gestione dei crediti, che ha ideato un sistema «customer-centric» per migliorare la performance e la qualità di vita dei consumatori e degli utenti.«Gli italiani si indebitano soprattutto per l’acquisto della casa, con i prestiti ipotecari che rappresentano il 44% dell’indebitamento totale degli italiani» puntualizza il fondatore di Creopay.
«Ma è il credito al consumo nel suo complesso ad avere un peso ancora più considerevole: considerando tutti i settori -dall’automobile ai viaggi- nell’ultimo anno il credito al consumo ha infatti segnato una crescita del 7,4%, sfiorando i 22 miliardi di euro, con una prevalenza di prestiti di importo inferiore ai 5.000 euro che costituiscono il 46% del totale» aggiunge Giorgio Mottironi, co-fondatore e chief strategy officer di Creopay.Tra i motivi per i quali vengono richiesti prestiti troviamo anche la necessità di estinguere debiti precedenti, pagare le bollette delle utenze domestiche, fronteggiare spese sanitarie impreviste. E perfino Amazon ha lanciato un sistema di rateizzazione automatico degli acquisti.Quello italiano, insomma, non è più un popolo di risparmiatori. L’attitudine a pagare a rate è diventato un comportamento ormai abituale anche nel Belpaese che ha cosi adottato i modelli consumistici più sfrenati come quello americano: tutto ormai viene consumato, con buona pace dei nostri nonni che ci avevano insegnato a conservare e a riparare.
Oggi, al contrario, si preferisce buttare qualcosa e ricomprare a rate il nuovo sostituto piuttosto che affrontare in una volta sola le spese di riparazione: l’importante è che la rata sia più bassa del costo di riparazione.Così il baratro del progressivo indebitamento privato e della saturazione della capacità di spesa del ceto medio sembra essere sempre più vicino: una situazione che comporterà da parte dei consumatori la necessità di adottare efficaci metodi per controllare le spese ricorrenti rispetto alle proprie fonti di reddito e da parte dei fornitori la necessità offrire ai clienti l’opportunità di rateizzare anche i più semplici acquisti.Creopay offre entrambe le soluzioni. La possibilità per le aziende di gestire in modo rateizzato i pagamenti per i propri clienti è già pronta, soprattutto per quelle che oggi hanno significativi volumi di fatturazione, mentre la soluzione per le piccole e micro-imprese e per i professionisti -e soprattutto l’app con il controllo della spesa per i consumatori- verranno rilasciati tra giugno e settembre 2020.«Oggi Creopay è uno strumento eccezionale per la gestione dei crediti scaduti ed esigibili. Da una semplice bolletta alla fattura del leasing di una macchina, aziende e consumatori possono dire addio alle vecchie telefonate e gestire quanto scaduto con pochi semplici click ed una procedura di pagamento rapida e digitale. Con questo strumento le aziende italiane sono in grado di recuperare con un costo di processo bassissimo almeno il 50% del proprio scaduto entro 30 giorni» assicura l’avvocato Antonello Fontanelli.E vero è infatti che Amazon ha appena lanciato un sistema di rateizzazione automatico degli acquisti sul proprio portale, adottando una soluzione che indebolisce ancora di più le capacità commerciali dei negozianti e delle aziende che si trovano a dover affrontare la competizione di colossi che hanno capacità per investire in strumenti fintech e di digital payment, rimanendo tagliati fuori dal commercio digitale -sia per loro colpe (nel non averci mai creduto ed investito) sia perché guidati da dinamiche ribassiste dei prezzi che non consentono l’esistenza della struttura fisica di “front-office”.Tuttavia, con il proprio attuale sistema, Creopay (www.creopay.cloud) già permette alle aziende con significativi volumi di fatturazione di intraprendere la strada della gestione rateale dei pagamenti dei propri clienti, con il vantaggio di poter «tokenizzare» la fonte di pagamento qualunque essa sia: carta di credito, carta di debito o numero di iban.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Salò. Cedral Tassoni chiude il 2019 segnando il quinto risultato positivo consecutivo dal 2015

Posted by fidest press agency su domenica, 16 febbraio 2020

E’ una ulteriore conferma per la storica azienda di Salò nata nel 1793 e ancora di proprietà della stessa famiglia da quattro generazioni. A gennaio 2020, ha visto la luce la nuova linea di produzione automatizzata, che permetterà di far fronte alla crescente richiesta di prodotti da parte dei mercati esteri e di rafforzare l’Italia dell’Horeca, della Gdo e del nuovo canale on board (aerei, treni, navi…), con una particolare sorpresa per la primavera 2020.
USA, Emirati, India e Russia sono i paesi che vedranno nel nuovo anno un allargamento di partnership distributive con progetti dedicati. “L’export non è facile, ma in questo 2020 saremo pronti per poterlo sviluppare al meglio – ci confida l’AD Elio Accardo – Ogni paese richiede per legge informazioni specifiche nell’etichetta e ovviamente una personalizzazione nella lingua. I nuovi macchinari ci consentono questa flessibilità garantendoci una maggiore efficienza anche nella customizzazione di ogni lotto.”
Per Cedral Tassoni, gdo, horeca, e-commerce sono tutti canali da attenzionare per l’esportazione e con tutte le linee di prodotti: bibite, sciroppi e liquori. La Cedrata, per il suo gusto, il packaging e per il suo colore paglierino è molto amata nei paesi asiatici, mentre in America prediligono la tonica da bere liscia o miscelata come nel classico cocktail gin tonic. “La Tonica Superfine in poco tempo ha ottenuto risultati davvero molto positivi in tutto il mondo ed è così che il nostro centro di Ricerca & Sviluppo ha messo in produzione la nuova Tonica Superfine ai Limoni del Garda, che verrà ufficialmente commercializzata in Italia e all’estero, in tutti i canali, a partire dalla prossima primavera” dichiara l’AD Elio Accardo. La una nuova acqua tonica aromatizzata ai Limoni del Garda, è un esempio straordinario di recupero e valorizzazione del patrimonio agricolo del territorio del Garda dove Tassoni risiede da ben 227 anni.
I Limoni del Garda provengono infatti da un’associazione gardesana che incentiva le colture locali tradizionali riattivando le potenzialità Agricole Alto Gardesane. Ideale per la miscelazione e per soddisfare i palati più esigenti, la Tonica Superfine ha una lista di ingredienti corta e pulita, senza aggiunta di aromi artificiali o conservanti. Il principale ingrediente, che la rende unica nel suo genere, viene estratto naturalmente dalla corteccia di China gialla del Madagascar, che conferisce all’acqua tonica una nota amara, intensa e pulita. Alla China Gialla viene poi aggiunto un alcolato ottenuto dalla scorza dei limoni coltivati, all’interno di monumentali serre in pietra, sulle rive dell’alto Garda Bresciano dall’inizio del XV secolo.
Dichiara l’AD Elio Accardo: “Dal 2020, apriremo in tutti i canali anche la vendita di una nuova referenza: Soda Water. La Soda Water era stata sviluppata per il mercato americano e inserita in Alitalia ma è stato un tale bestseller che ora abbiamo pensato di aprire le vendite al nostro parco clienti”. Dal 2015, Cedral Tassoni ha decisamente invertito l’approccio al mercato: il lancio di nuovi prodotti ha contribuito a rinnovare l’immagine dell’azienda con il riconoscimento, da parte dei consumatori, di grande qualità dovuta all’attenta analisi sulla ricerca di materie prime e sulla loro lavorazione.www.cedraltassoni.it

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il risultato netto aggregato del Crédit Agricole in Italia nel 2019 è pari a 846 milioni di euro, in crescita del 7%

Posted by fidest press agency su domenica, 16 febbraio 2020

Ciò grazie a un sempre maggiore coordinamento sinergico tra le diverse linee di business del Gruppo. Il Gruppo è composto, oltre che dal Gruppo Bancario Crédit Agricole Italia, anche dalle società di Corporate e Investment Banking (CACIB), Credito al Consumo (Agos, FCA Bank), Leasing e Factoring (Crédit Agricole Leasing e Crédit Agricole Eurofactor), Asset Management e Asset Services (Amundi Italia, CACEIS), Assicurazioni (Crédit Agricole Vita, Crédit Agricole Assicurazioni, Crédit Agricole Creditor Insurance) e Wealth Management (CA Indosuez Wealth (Italy) e CA Indosuez Fiduciaria).Il Gruppo Crédit Agricole ha ottenuto un utile netto sottostante nel 2019 di 7,191 miliardi di euro, in crescita del 5,5% a/a. Giampiero Maioli è il Responsabile del Crédit Agricole in Italia.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Più tutela della salute di tutti i cinesi ovunque si trovino”

Posted by fidest press agency su domenica, 16 febbraio 2020

Cosi l’associazione medici di origine straniera in Italia (Amsi),l’Unione Medica Euro .Mediterranea (UMEM) e il movimento internazionale Transculturale interprofessionale Uniti per Unire (UXU) ribadiscono la loro solidarietà ai medici e cittadini cinesi in Italia condannando tutti i pregiudizi e aggressioni vergognosi nei confronti dei cittadini, ristoranti e professionisti della sanità cinesi in Italia.
Noi dall’inizio abbiamo lanciato il nostro allarme che l’epidemia in Cina è stata sottovalutata per motivi geopolitici e lo dimostrano i fatti gravissimi di oggi ed il numero dei morti e i contagiati è in aumento continuo. Inoltre tanti pazienti cinesi non contagiati da Coronavirus vengono penalizzati nelle cure e lo stesso le strutture sanitarie private e alberghi vengono coinvolti tutti per ospitare i pazienti contagiati o mettere altri in quarantena ,è doveroso farlo ma molto pericoloso trascurare i pazienti cronici e gravi e lasciarli senza cura come ci riferiscono i nostri colleghi cinesi che hanno tutti paura di denunciare i fatti visto che la situazione in Cina sta peggiorando giorno dopo giorno. Lo dimostra il fatto sono stati cambiati numerosi esponenti del partito cinese a Wuhan con uomini di Fiducia del Leader Cinese Xi. Cosi Dichiara Foad Aodi Fondatore Amsi e Umem e membro del registro esperti Fnomceo che si appella prima alla Comunità cinese in Italia non sieti soli e avete il nostro appoggio ma bisogna che vi apriate e collaborate di più con istituzioni e comunità straniere per l’interesse comune e inoltre si Appella all’OMS e ONU di sostenere i medici e le strutture sanitarie private cinesi perché il SSN è al collasso e fornire medicinali, medici, mascherini e assistere tutti i malati e professionisti della sanità senza trascurare i pazienti non contagiati da Coronavirus.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | 1 Comment »

Omeopatia, malattia paradontale e diabete mellito

Posted by fidest press agency su domenica, 16 febbraio 2020

Di Silvia Cocci Grifoni (fonte: Omeopatia33 Braz Dental J, 2019, 30, (2), 139) La malattia parodontale (MP) è una condizione infiammatoria cronica che induce formazione di tasche gengivali, riduzione della matrice ossea e, nella fase più avanzata, perdita dell’elemento dentale. Il primo approccio è solitamente quello della terapia periodontale non chirurgica (NSTP) e prevede adeguata igiene dentale, ridimensionamento sotto/sopra gengivale delle tasche, ablazione ad ultrasuono. Nei pazienti con diabete mellito di tipo 2 (DM2) la MP è più severa ed i diabetici con MP hanno più facilmente uno scarso controllo dei parametri laboratoristici (Hb glicata e glicemia).In uno studio randomizzato e controllato in doppio cieco 80 pazienti diabetici con MP sono stati sottoposti a NSTP; 40 di essi sono stati sottoposti anche a terapia omeopatica: Berberis 6CH associato a medicinali della fase acuta (Mercurius solubilis, Belladona, Hepar sulphur) alla dinamizzazione 6CH e al bioterapico Pyrogenium 200CH a singola dose settimanale. Ai rimanenti 40 pazienti è stato somministrato un placebo. A 12 mesi tutti i pazienti hanno mostrato un miglioramento dei parametri laboratoristici (glicemia ed Hb glicata), con il primo gruppo che ha mostrato un miglioramento molto più significativo rispetto al secondo, soprattutto per quanto ha riguardato il significativo miglioramento a carico dell’adesione della gengiva sull’elemento dentale, con riduzione della profondità della tasca gengivale.Questo studio dimostra pertanto come nei pazienti diabetici con MP l’omeopatia, in aggiunta alla NPTS, possa contribuire al miglioramento tanto del pattern metabolico-laboratoristico che delle problematiche parodontali.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

A14. Calandrini (FdI): governo non risolve problemi ma li insegue

Posted by fidest press agency su domenica, 16 febbraio 2020

“Il ministro De Micheli ha confermato quanto questo governo non risolva i problemi ma piuttosto li insegua, incapace di elaborare una programmazione e una strategia di lungo periodo. La A14 è un’arteria fondamentale per la viabilità tra il centro e il sud Italia, un’autostrada che necessita di provvedimenti urgenti quali la sua messa in sicurezza e il suo potenziamento, la costruzione di una terza corsia necessaria per garantire la piena fruibilità del Corridoio Adriatico nel tratto tra Abruzzo e Puglia, la riduzione dei pedaggi autostradali almeno fino alla riapertura definitiva del tratto interessato e il potenziamento della rete ferroviaria. Inoltre, il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, ha più volte sollecitato la convocazione di un tavolo istituzionale per affrontare in maniera approfondita la questione relativa al corridoio Adriatico a cominciare dal destino dell’Autostrada e della Statale 16 e alla rete ferroviaria. Senza dimenticare che la questione relativa agli alti costi di pedaggio che gli utenti devono continuare a sostenere, essendo necessario e opportuno addivenire ad una soluzione che comporti una riduzione generalizzata degli stessi, almeno fintanto che il tratto autostradale in questione non tornerà ad essere adeguatamente percorribile. E dal governo, invece, non si è data alcuna risposta a quanto sollevato da Fratelli d’Italia e dal governatore Marsilio, anzi si è evitato di entrare nel merito delle questioni. Chiediamo, quindi, che si passi dalle parole ai fatti, e saremo attenti nel vigilare e insistere affinché le regioni del Sud possano uscire dall’isolamento nel quale si trovano attualmente”. E’ quanto ha dichiarato il senatore di Fratelli d’Italia, Nicola Calandrini, nel corso del question time di oggi al Senato.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Air Italy: Unc, tariffe agevolate? No grazie!

Posted by fidest press agency su domenica, 16 febbraio 2020

Alitalia, Ryanair e EasyJet stanno annunciando offerte di tariffe agevolate per i passeggeri in possesso di biglietti di Air Italy.”Sia chiaro che Air Italy si è impegnata a garantire i voli, anche se con altri vettori, fino al 25 febbraio mentre dal 26 in poi ha annunciato che tutti i passeggeri saranno rimborsati integralmente o riprotetti, il che vuol dire che i consumatori non devono sborsare un euro e non devono acquistare nuovi biglietti di altre compagnie, neanche se scontati del 20 per cento o a tariffa fissa” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.”Suggeriamo, quindi, a tutti i viaggiatori di non fare riferimento ad altre compagnie aeree, ma solo ad Air Italy, telefonando o scrivendo alla compagnia, attraverso le email ed i numeri messi a disposizione. Air Italy, inoltre, deve contattare tutti i singoli passeggeri per rassicurarli e fare ulteriore chiarezza” prosegue Dona.”Chiediamo anche ad Enac e Governo di garantire che quanto Air Italy si è impegnata pubblicamente a fare venga rispettato e ci riserviamo di valutare la correttezza della pratica commerciale delle altre compagnie aeree” conclude Dona.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La svolta verde in agricoltura

Posted by fidest press agency su domenica, 16 febbraio 2020

Trovare una misura condivisa della sostenibilità è una delle condizioni necessarie per realizzare la svolta verde dell’agricoltura e, più in generale, del nostro sistema produttivo – dichiara Andrea Michele Tiso, presidente nazionale Confeuro. Ci auguriamo quindi che il confronto sul tema possa proseguire in modo proficuo secondo la linea tracciata nell’incontro organizzato martedì scorso a Montecitorio dal presidente della commissione Agricoltura alla Camera dei Deputati Filippo Gallinella.Tradurre il Green New Deal in realtà significa trovare soluzioni condivise per misurare nel modo più oggettivo possibile l’impatto delle produzioni agricole – prosegue Tiso. Concetti come la sostenibilità non possono rimanere sul piano teorico, ma devono diventare quanto mai concreti nel rispetto dei principi indicati dall’Agenda 2030 delle Nazioni Unite.Nel Vecchio Continente il biologico continua a crescere e si conferma il settore più dinamico dell’agricoltura europea. Dal 2012 al 2016 il metodo di coltivazione bio ha conquistato quasi 400mila ettari l’anno, mentre le superfici dedicate all’agricoltura biologica sono arrivate a 11,9 milioni di ettari, vale a dire il 6,7% della superficie agricola utilizzata dell’Unione. L’Italia è leader in Europa per numero di operatori biologici e l’incremento dei terreni destinati a queste coltivazioni è un buon segnale. Anche i consumatori, infine, mostrano una crescente sensibilità verso i prodotti sostenibili, ma richiedono una comunicazione più chiara e trasparente per poter effettuare scelte consapevoli.Da questo quadro emerge la chiara necessità di continuare a lavorare insieme per elaborare metodi di valutazione della sostenibilità sempre più raffinati e al contempo di facile gestione.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Milleproroghe: Noja (IV), importante passo in avanti su malattie rare

Posted by fidest press agency su domenica, 16 febbraio 2020

“L’emendamento di Italia Viva al Milleproroghe, sottoscritto dai colleghi dei gruppi di maggioranza, stabilisce un termine certo per l’aggiornamento degli screening neonatali, un passo indispensabile per includere nel panel anche malattie neuromuscolari, immunodeficienze congenite severe e malattie da accumulo lisosomiale. Finalmente – spiega – si darà seguito in tempi brevi all’obbligo previsto dalla legge di bilancio fermo da oltre due anni. Non solo un miglioramento nei tempi, ma – sottolinea – anche sul fronte dei finanziamenti: siamo riusciti ad aumentare ulteriormente i fondi per gli screening neonatali, con 2 milioni in più per il 2020 e 4 a decorrere dal 2021. Sarà così possibile avviare tempestivamente i trattamenti oggi disponibili per patologie molto gravi come la SMA e migliorare la qualità di vita di tanti bambini”. “Ringraziamo il Governo per aver sostenuto questo emendamento. Un grazie di cuore soprattutto alle tantissime associazioni e alle famiglie di bimbi malati per la tenacia con cui hanno portato avanti questa battaglia in questi anni”.Lo dichiara la deputata di Italia Viva Lisa Noja, dopo l’approvazione in Commissione dell’emendamento a sua prima firma.

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Aumenta il numero di camerunensi in fuga verso la Nigeria

Posted by fidest press agency su domenica, 16 febbraio 2020

Nelle ultime due settimane, quasi 8.000 rifugiati camerunensi sono fuggiti verso gli Stati di Taraba e di Cross River, nella Nigeria sudorientale, portando il totale della popolazione camerunense rifugiata nel Paese a quasi 60.000 unità. Considerate le testimonianze di rifugiati secondo cui vi sarebbero ancora persone in aree remote di frontiera che potrebbero tentare di fare ingresso in Nigeria, l’UNHCR, l’Agenzia delle Nazioni Unite per i Rifugiati, stima che vi saranno ulteriori arrivi.Quest’ultimo afflusso si è verificato proprio alla vigilia delle elezioni politiche tenutesi in Camerun lo scorso fine settimana. Le persone fuggono dalle violenze in corso tra forze di sicurezza e gruppi armati. Quest’esodo rappresenta solo l’ultimo stadio di una crisi che ha fatto registrare un aumento del numero di sfollati interni nelle regioni camerunensi del Nordovest e del Sudovest nell’arco dell’ultimo trimestre del 2019.I rifugiati hanno riferito di essere fuggiti dalle violenze e alcuni hanno perfino varcato il confine riportando ferite da arma da fuoco. Secondo quanto comunicato dai nuovi arrivati, la maggior parte di essi proviene da aree di frontiera e ha percorso a piedi la savana e le foreste.Governi e comunità locali, i primi chiamati a rispondere a questi ultimi arrivi, devono assicurare cibo, riparo e articoli domestici, beni di cui coloro che sono fuggiti abbandonando tutti i propri averi hanno disperato bisogno.Attualmente, i nuovi arrivati sono accolti all’interno di scuole pubbliche e strutture sanitarie oppure presso famiglie locali. I 51.000 rifugiati registrati arrivati prima di quest’ultima ondata sono accolti tra circa 87 comunità locali negli Stati di Akwa-Ibom, Benue, Cross River e Taraba. Inoltre, presso quattro insediamenti l’UNHCR e i partner umanitari stanno garantendo protezione, cibo, beni di sostentamento, alloggio e assistenza sanitaria.“L’UNHCR sta lavorando a stretto contatto con le autorità nigeriane per garantire che i rifugiati possano accedere ad alloggi e servizi di base. Viste le pressanti esigenze umanitarie, stiamo supportando sia i rifugiati sia le comunità che li accolgono assicurandoci, inoltre, che su queste ultime non gravino oneri insostenibili date le modeste risorse a loro disposizione”, ha dichiarato Roger Hollo, Vice Rappresentante dell’UNHCR in Nigeria.“I rifugiati devono inoltre essere supportati per divenire autosufficienti. L’accesso a istruzione, servizi sanitari e mercato del lavoro, potrà permettere loro di prendersi cura delle proprie famiglie e di contribuire alla vita sociale ed economica delle comunità che li accolgono”. Cibo, alloggio e assistenza sanitaria restano le esigenze prioritarie dei nuovi arrivati. È inoltre necessario rilevare come le scuole non possano ospitare tutti i minori rifugiati in arrivo, considerato che alcune classi accolgono contemporaneamente oltre 200 bambini.
Secondo stime delle Nazioni Unite, agli oltre 679.000 sfollati interni attualmente presenti nelle regioni camerunensi del Nordovest e del Sudovest, vanno ad aggiungersi i quasi 60.000 civili che hanno varcato la frontiera in cerca di asilo in Nigeria.In Nigeria, l’UNHCR guida la risposta internazionale volta a proteggere le persone costrette a fuggire a causa di conflitti e persecuzioni.

Posted in Estero/world news, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »