Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 106

Patrick Zaki: Volt per la sua liberazione

Posted by fidest press agency su lunedì, 17 febbraio 2020

Si è svolta ieri presso piazza Montecitorio una manifestazione che ha visto la presenza di diversi gruppi, tra cui Volt. La manifestazione, tenutasi dalle 17:00 alle 19:00 è stata indetta per solidarizzare con Patrick George Zaki. Ragazzo egiziano, iscritto presso l’Università di Bologna, oggi, in carcere perché accusato di sovversione contro il regime egiziano. Volt, partito paneuropeo, europeista e progressista, da sempre si è mostrato vicino alla causa dei diritti civili e umani, valorizzando soprattutto il ruolo dei giovani che, muovendosi per l’Europa e per il mondo, portano alla creazione di una società sempre più multiculturale e multietnica.
Zaki per Volt è un chiarissimo esempio di quello che dovrebbe essere la società del futuro, dove studenti, lavoratori, ricercatori giovani e meno giovani potranno godere delle opportunità che solo una piena integrazione sa dare. L’evento ha visto la presenza di diversi ragazzi che con lo slogan di “LaCulturaNonSiArresta” hanno mostrato vicinanza al ricercatore egiziano ed alla sua famiglia. Durante l’evento sono stati letti una serie di comunicati dove, tra questi, spiccava l’accorato appello della famiglia di Giulio Regeni. La cui immagine richiama fortemente quella di Patrick. A “verità per Giulio” si aggiunge, dunque, “libertà per Patrick” perché Volt si pone e si porrà sempre a favore per i diritti umani e per la libertà contro ogni oppressione liberticida e di regime. Quello che si chiede adesso è:
L’immediato rilascio di Patrick e la caduta di tutte le accuse a suo carico.La garanzia che il Governo egiziano in futuro non perseguiterà né lui né la sua famiglia, e che gli sia permesso di proseguire con i suoi studi qui in Italia.L’apertura di un’indagine trasparente sotto supervisione internazionale sulle circostanze del suo arresto e sulle torture subite.Alla manifestazione di ieri seguiranno altri momenti di aggregazione: il 19, in cui è coinvolta Amnesty, e il 21 febbraio. Quest’ultima vedrà Volt impegnato a livello nazionale ed europeo in un evento che coinvolge, sinergicamente e contemporaneamente, gli attivisti delle diverse città dove è presente il movimento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: