Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 220

Il santuario delle nostre verità

Posted by fidest press agency su martedì, 25 febbraio 2020

Il corpo in questa sua rappresentazione, è destinato a esprimere una concretezza che lo rende interprete di una funzione che altrimenti non si è in grado di definire in altro modo. E se il corpo diventa il santuario delle nostre verità più pregiate, esso ha bisogno d’essere accolto con rispetto e curato con amore. Non fa differenza se ci adoperiamo per noi stessi o per gli altri. L’entità che definiamo dentro di noi non ci consente di fare distinzioni di sorta. È l’amore francescano per tutte le nature viventi. È quanto basta per amare ed essere amati.
Lo stesso accade guardando il nostro corpo. Noi dobbiamo sentirci impegnati a rispettarlo. Esso rappresenta l’altare, dove ogni giorno raccogliamo i messaggi della fede e li rilanciamo tra i nostri simili. Dobbiamo sentirci impegnati a curarne le ferite perché vanno oltre il significato materiale, la loro asprezza nell’identificarsi. Per questo motivo dobbiamo fare in modo che la medicina diventi la compagna fedele di un sincretismo ispirato alla fede e alla salute. La sofferenza e la gioia diventano un tutt’uno con il nostro corpo e con il suo divenire. Non a caso talune regole della pratica religiosa riguardano i regimi alimentari come per rilevare che la prima cura del corpo è di sapersi ben regolare, e che il digiuno o la privazione d’alcuni cibi, sulla tavola imbandita, rappresentano un momento purificatore che va a combinarsi idealmente, ed anche pragmaticamente, con la cura del corpo e dello spirito.
L’impegno finale, a questo punto, per me che vi scrivo, sembra chiaro. Significa che intendo riaffermare, con più forza di quanto non lo abbia fatto nel passato, la ri-cerca appassionata, nei miei compagni di ventura, di un vincolo corale. In questa cordata che ci spinge su vette sempre più alte, e di difficile scalata, la voce del singolo può diventare più forte, trasformarsi in un gruppo di cantori. Sono richiami che diventano sempre più numerosi. Insieme ci condurranno verso il Nirvana, la nostra felicità assoluta. E’, se vogliamo, l’insegnamento che abbiamo raccolto dai nostri profeti, dai santi e dagli oscuri martiri di tutti i tempi. È la lotta contro le forze del Male, quelle che cercano di offuscare il cammino alla nostra Morale interiore e a darle quartiere per impedirle d’aprirsi e rivelarsi. (Riccardo Alfonso)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: