Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Arti visive ebraiche e cristiane

Posted by fidest press agency su sabato, 29 febbraio 2020

Roma Mercoledì 4 marzo 2020, ore 18:00 Pontificia Università Gregoriana Piazza della Pilotta 4. Il Centro Cardinal Bea per gli Studi Giudaici della Pontificia Università Gregoriana prosegue la sua 2019-2020 Serie di Conferenze “Arte come/in Dialogo” con il terzo appuntamento dal titolo Arti Visive Ebraiche e Cristiane. Il Centro è lieto di presentare questo programma insieme al Pontificio Consiglio per la Cultura e al Center for the Study of Christianity della Hebrew University of Jerusalem, con la collaborazione del Dipartimento di Cultura Ebraica della Comunità Ebraica di Roma. Siamo onorati di ospitare Amitai Mendelsohn, PhD, Curatore Senior di Arte Israeliana presso l’Israel Museum di Gerusalemme insieme al Prof. Marc Michael Epstein, Direttore di Studi Ebraici al Vassar College ed esperto di cultura visiva e materiale che mercoledì 4 marzo 2020 interverranno sul tema delle Arti visive Ebraiche e Cristiane. «La conferenza esaminerà diversi temi nell’ambito delle arti visive – la rappresentazione, il sacro, l’esperienza e le emozioni», afferma P. Etienne Vetö, Direttore del Centro Cardinal Bea, «tutti stimolanti punti di contatto ma anche differenze che offrono un terreno fertile per la comprensione e il dialogo tra la tradizione ebraica e quella cristiana».Questo evento serale, moderato dal curatore e scrittore Prof. Andrea Dall’Asta, SJ, Direttore della Galleria San Fedele di Milano e della Raccolta Lercaro di Bologna, presenterà in modo unico unico come gli artisti israeliani hanno esplorato la figura di Gesù. Amitai Mendelsohn interverrà con Ecco l’Uomo: Gesù e l’Arte Israeliana. Il Prof. Marc Michael Epstein con il suo intervento Emozionarsi: Ebrei, Cristiani, il Sentimento e il Visivo, affronterà il modo in cui l’arte nelle tradizioni cristiana ed ebraica esplora le emozioni. I relatori: – Amitai Mendelsohn, Introduzione a Behold the Man: Jesus and Israeli Art, 2017 «Essendo le emozioni soggettive per natura, parlarne è estremamente rischioso – basta chiedere a chiunque sia in una relazione sentimentale […] Ma anche se in un lavoro scientifico ciò che produce i risultati più gratificanti è una particolare attenzione ai dettagli, in questo caso, i risultati assumono la forma di una gamma di possibilità anziché di una singola, monolitica o inconfutabile soluzione».– Prof. Marc Michael Epstein, da The Mystery of Zipporah’s Pout on Mosaic, 2018

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: