Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 244

Archive for 8 marzo 2020

Coronavirus, Sant’Egidio: precauzioni ma anche più solidarietà

Posted by fidest press agency su domenica, 8 marzo 2020

Non lasciare solo nessuno, in particolare le persone più fragili e vulnerabili, di fronte al diffondersi dell’epidemia da coronavirus. E’ l’esigenza a cui Sant’Egidio sta cercando di rispondere in questi giorni, con senso di responsabilità, per contribuire efficacemente al contenimento del contagio, in ottemperanza alle misure necessarie, mantenendo, e se possibile rafforzando, quei legami di solidarietà che per tanti rappresentano un sostegno vitale.Si stanno moltiplicando le modalità di sostegno agli anziani: non solo provvedendo a bisogni di base (aiutare a portare la spesa o le medicine a domicilio, ad esempio) ma anche cercando tutti i mezzi per mitigare l’isolamento: in questi giorni, in vari istituti e case di riposo, agli anziani sono state recapitate lettere e video-messaggi da parte degli amici della Comunità, in particolare dei Giovani per la pace. E il programma “Viva gli Anziani”, presente a Roma e in altre città italiane, sta sviluppando una campagna informativa e di sostegno per aiutare gli anziani ad assumere le precauzioni necessarie.Una particolare attenzione richiede la situazione delle persone senza fissa dimora. La precarietà delle loro condizioni di vita è aggravata in questo periodo da un ulteriore isolamento generato dalla minore circolazione di persone (diventa più difficile per loro di ricevere attenzione e aiuto). Questo ci chiede di avere particolarmente a cuore la loro salute.Le mense della Comunità restano aperte e le distribuzioni dei pasti nelle “cene itineranti” proseguono, con le dovute precauzioni (uso di disinfettanti, ingressi scaglionati per mantenere le distanze di sicurezza, eventualmente pasti da portare via ), ma anche è necessario garantire a chi vive per la strada tutto ciò che può aiutare a proteggersi dal contagio. Per questo è iniziata una distribuzione, insieme al cibo, di gel igienizzanti e altri presidi utili. L’aumentato fabbisogno di cibo e di generi utili all’igiene è un invito ad una maggiore solidarietà.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Informazione adeguata e corretta al servizio dei cittadini

Posted by fidest press agency su domenica, 8 marzo 2020

“L’informazione di quotidiani e periodici costituisce uno strumento fondamentale per la conoscenza delle regole sul contenimento e il contrasto alla diffusione del Coronavirus. L’emergenza sta determinando una situazione di grave crisi per le imprese editrici e per l’intera filiera della stampa che richiede interventi urgenti”: ha dichiarato il Presidente della Federazione italiana editori giornali (Fieg), Andrea Riffeser Monti.“Alle evidenti difficoltà nelle aree maggiormente colpite si aggiunge il marcato calo degli investimenti pubblicitari per la cancellazione degli eventi (fiere, incontri, mostre, ecc.) catalizzatori di significativi volumi di pubblicità. Il tutto in un quadro di persistente e strutturale crisi delle vendite di copie e di pubblicità.” “Rivolgiamo al Governo, al Parlamento e alle Istituzioni tutte un appello per sostenere l’informazione di qualità, le edicole e la distribuzione con uno stanziamento straordinario di risorse. Sono necessarie misure:
sulla pubblicità, con il credito di imposta sul totale degli investimenti effettuati sui giornali;
sui costi delle materie prime, con un credito d’imposta sugli acquisti della carta;
sulla rete di distribuzione con un sostegno, anche finanziario, alle edicole e ai distributori per garantire l’accesso dei cittadini all’informazione e favorire la consegna dei giornali a domicilio.
Chiediamo ai Comuni, nell’ambito dell’accordo FIEG – ANCI, un impegno straordinario per sostenere le edicole, azzerando tutte le imposte locali e i canoni, almeno per tutto il 2020, ed attivando rapidamente le altre iniziative per la valorizzazione dei punti vendita dei giornali.
Abbiamo poi chiesto, nell’ambito dell’accordo di collaborazione con l’Associazione Bancaria Italiana (ABI), un confronto per individuare strumenti che facilitino l’accesso al credito e l’acquisizione di garanzie da parte di edicolanti e distributori. Infine – ha concluso Riffeser – rivolgiamo un invito per sostenere un piano straordinario di consegna dei giornali a domicilio per consentire a tutti i cittadini la possibilità di continuare a leggere e ad informarsi anche in questa situazione di difficoltà.”

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Piano rilancio del made in Italy

Posted by fidest press agency su domenica, 8 marzo 2020

Il piano per il rilancio del made in Italy presentato dalla ministra Bellanova alla Farnesina è un primo importante passo per rispondere all’emergenza coronavirus, che mette a rischio migliaia di imprese sull’intero territorio italiano – dichiara il presidente nazionale Confeuro Andrea Michele Tiso. La crisi interessa non solo il comparto produttivo ma anche le attività di promozione, con l’annullamento e il rinvio di numerose manifestazioni e fiere che riuniscono operatori e consumatori in Italia e all’estero.Sono ora necessarie grande determinazione e stretta collaborazione tra tutti gli attori del settore primario per superare questa fase e difendere le nostre produzioni. Anche l’Europa avrà un ruolo decisivo per la tutela degli agricoltori. La richiesta di posticipare di un mese le domande Pac, di prorogare i pagamenti diretti e le misure a superficie dei Programmi di Sviluppo Rurale Regionali, presentata dal Governo alla Commissione Ue Agricoltura, va nella giusta direzione – spiega Tiso.I risvolti di questa emergenza sono molteplici ed è difficile prevederne le ricadute nel breve e nel medio-lungo termine. Nelle regioni che registrano il maggior numero di contagi gli effetti sono più evidenti, ma è tutta l’agricoltura italiana a essere minacciata per le difficoltà logistiche, di trasporto e in alcuni casi di reperimento della manodopera. Anche nel sud l’allerta è alta e occorre agire con tempestività per evitare che regioni come la Puglia, già colpita dall’emergenza xylella, subiscano un ulteriore contraccolpo.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Direttiva copyright con aziende web e editori

Posted by fidest press agency su domenica, 8 marzo 2020

“Nel corso del ciclo di audizioni sulla proposta di legge di istituzione sulla commissione d’inchiesta sulla disinformazione online viene confermata l’urgenza dell’affermazione della sovranità digitale italiana verso gli “over-the-top” come Google. Le misure di contrasto di Google verso i contenuti d’odio sono il nuovo tribunale del pensiero? Chi decide cosa è pubblicabile o meno? Non vorremmo che, con la giustificazione del contrasto al cosidetto “hate speech”, si superi il diritto costituzionalmente tutelato della libertà di espressione. Le condizioni d’uso delle piattaforme non possono superare le norme costituzionali. Apprezziamo, infine, la disponibilità dell’azienda al recepimento italiano della direttiva sul copyright, chiarendo i punti critici con il parlamento e le categorie delle imprese editoriali, e, per questo, riteniamo necessaria l’apertura di un tavolo di concertazione da parte del ministero dello Sviluppo Economico e del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo congiuntamente al dipartimento per l’Editoria, delle parti coinvolte nel recepimento della direttiva sul diritto d’autore. E’ necessario, quindi, che in caso di mancato accordo tra le parti, ci possa essere un intervento dell’Autorità per le Garanzie nelle comunicazioni per definire le condizioni, anche economiche, della utilizzazione dei contenuti da parte delle piattaforme digitali, così da garantire, riequilibrando il divario di valore, alle aziende editoriali di ottenere la giusta remunerazione per il proprio lavoro e difendere i giornalisti e il loro lavoro.” Così il deputato FDI responsabile Innovazione del partito e primo firmatario dell’unica proposta di legge dell’opposizione per la costituzione della commissione di inchiesta sulle fake news, deputato Federico Mollicone.

Posted in Diritti/Human rights, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Coronavirus. Conte: 7,5 mld per famiglie e imprese

Posted by fidest press agency su domenica, 8 marzo 2020

Il Governo ha stanziato 7,5 miliardi a sostegno delle famiglie e delle imprese che stanno affrontando quest’emergenza.”Un passo avanti rispetto ai 3,6 stanziati in precedenza, ma non basta. Le risorse sono irrisorie rispetto a quanto lo stesso Governo ha annunciato di voler fare” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.”Con 7,5 miliardi non si possono aiutare le famiglie con voucher per le baby sitter, prevedere congedi straordinari per i genitori, rimborsare alle imprese i costi delle fiere annullate, sostenere una moratoria dei debiti delle imprese, aggiungere risorse per il Servizio sanitario nazionale e la protezione civile, potenziare gli ammortizzatori sociali, sostenere i redditi e salvaguardare l’occupazione” conclude Dona.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Emergenza del personale sanitario

Posted by fidest press agency su domenica, 8 marzo 2020

“Il persistere dell’emergenza sanitaria nazionale legata alla diffusione del virus Covid-19 sta mettendo a dura prova la resistenza del personale sanitario, che in questi giorni più che mai necessità di essere integrato con l’immissione di nuove unità.La Federazione Nazionale degli Ordini della Professione di Ostetrica (FNOPO), conscia delle condizioni in cui stanno lavorando tutti i professionisti sanitari ai quali deve andare il plauso di tutti, in qualità di ente sussidiario ha formulato una propria proposta operativa – annunciano i vertici nazionali della categoria ostetrica -. La FNOPO ha sottoposto al Ministro della Salute Roberto Speranza e al presidente della Conferenza Stato Regioni Stefano Bonaccini la propria proposta per contenere il grave fenomeno dell’emergenza del personale sanitario, in particolare quello infermieristico: richiamare gli infermieri dalle UU.OO. di Ostetricia e Ginecologia e collocarli nelle unità operative che sono ormai al collasso e nelle quali vi è necessità della loro professionalità – spiegano le componenti del Comitato centrale FNOPO -. Tale procedura consentirebbe alle Unità operative di Ostetricia e Ginecologia di essere gestite da ostetriche già presenti e integrate con il ricorso alle graduatorie valide e da personale di supporto. La proposta avanzata dalla FNOPO andrebbe a integrare le misure già in previsione del Governo e avrebbe il vantaggio di collocare adeguatamente e in tempi brevissimi sia personale infermieristico sia quello ostetrico lì dove le loro specifiche competenze sono indispensabili. Per gli infermieri, in particolare, significherebbe dare un po’ di ossigeno a quelle aree in cui attualmente è carenza – sottolineano i vertici nazionali delle ostetriche che aggiungono: – Dall’altro lato, tale misura, consentire alle donne di avere l’assistenza adeguata fornita da personale ostetrico specificamente formato e aggiornato anche attraverso le nuove disposizioni ministeriali in tema di contenimento di trasmissione di Covid-19 –. Si ricorda, infine, che la situazione che sta attraversando il Paese dimostra ancora una volta l’eccellenza del Servizio sanitario nazionale e di tutti i professionisti che vi lavorano quotidianamente. Tuttavia, sono state messe in luce anche le difficoltà e le carenze dovute ad anni di tagli trasversali e di sprechi. Per tale motivo, la Federazione invoca, ancora una vota, che a partire da adesso e per il futuro la politica e il governo sostengano concretamente il Servizio sanitario nazionale chi vi lavora attraverso adeguate allocazioni di risorse economiche, come già previsto nel nuovo Patto per la salute e che vada a sostegno del personale e delle strutture”, concludono i vertici FNOPO.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Takeda riceve il parere favorevole dal CHMP per ALUNBRIG® (brigatinib)

Posted by fidest press agency su domenica, 8 marzo 2020

Takeda Pharmaceutical Company Limited ha annunciato che il Comitato per i Medicinali per uso Umano (CHMP) dell’Agenzia Europea dei Medicinali (EMA) ha espresso parere favorevole raccomandando l’approvazione di brigatinib in monoterapia per il trattamento di pazienti adulti con cancro del polmone non a piccole cellule (NSCLC), avanzato ALK-positivo (anaplastic lymphoma kinase) non trattati precedentemente con inibitori ALK. Brigatinib è un inibitore della tirosin-chinasi di nuova generazione studiato per colpire selettivamente e inibire le alterazioni genetiche ALK.Il parere favorevole del CHMP è basato sui dati dello studio di fase 3 ALTA-1L, disegnato per valutare la sicurezza e l’efficacia di brigatinib in confronto a crizotinib nei pazienti con NSCLC ALK + localmente avanzato o metastatico che non hanno ricevuto precedente trattamento con un inibitore ALK.I risultati dello studio evidenziano la superiorità di brigatinib rispetto a crizotinib, con risposte significative osservate nei pazienti con metastasi cerebrali alla diagnosi. Dopo più di due anni di follow-up, brigatinib ha ridotto il rischio di progressione di malattia intracranica o morte del 69% nei pazienti con metastasi cerebrali alla diagnosi, come valutato dal comitato di revisione indipendente in cieco (BIRC, blinded independent review committee). Inoltre, brigatinib ha dimostrato un’efficacia complessiva (popolazione ITT, ‘intent to treat’), con una sopravvivenza libera da progressione (PFS, progression-free survival) mediana più lunga del doppio in confronto a crizotinib: 24,0 mesi (95% CI: 18.5–NE) rispetto a 11.0 mesi (95% CI: 9.2–12.9) come valutato dal BIRC.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il Met di New York riapre le British Galleries

Posted by fidest press agency su domenica, 8 marzo 2020

Si prospetta un anno di grandi celebrazioni per il Metropolitan Museum of Art di New York che festeggia i 150 anni dalla sua nascita. Un compleanno d’eccezione che ha visto la riapertura delle British Galleries completamente rinnovate. Questa è la prima ristrutturazione delle gallerie da quando sono state istituite: oltre 1000 metri quadri dedicati alle arti decorative, al design e alla scultura creati tra il 1500 e il 1900 in Inghilterra. 700 opere d’arte per 10 gallerie completamente reinventate per fornire una nuova prospettiva su di un periodo storico particolarmente audace. Il percorso museale si sviluppa attorno a 400 anni di cultura inglese caratterizzati da un forte impulso commerciale che ha rimodellato il design britannico. Durante questi secoli, il commercio globale e la crescita dell’Impero britannico hanno portato innovazione, sviluppo industriale e, allo stesso tempo, sfruttamento. Le opere in vista si focalizzano su di una nuova classe media capace di ispirare un’epoca di incredibile creatività, durante un periodo di duro colonialismo. Ogni oggetto esposto è un’opera d’arte eccezionale, ma incarna anche una storia che può essere letta attraverso molteplici prospettive. Il risultato è un attento esame dell’Impero britannico e della sua sorprendente eredità artistica incentrata sul modo in cui gli artigiani e i produttori dovevano pensare fuori dagli schemi, a come utilizzare nuove tecnologie e come commercializzare.
Il team curatoriale dell’ambizioso progetto è stato guidato da Sarah Lawrence e Wolf Burchard, del Met, insieme a Roman e Williams, designer d’interni della Grande Mela, a cui si è aggiunta l’azienda milanese Goppion, che si è occupata della progettazione e realizzazione dei diversi sistemi espositivi e conservativi destinati alle British Galleries. La stimolante collaborazione tra curatori del Met, designer e progettisti di Goppion rispecchia appieno lo spirito collaborativo che si è sviluppato tra designer, produttori e rivenditori in quattro secoli di storia britannica.L’allestimento riprende in toto i materiali e le finiture dell’epoca, così come l’uso di colori ricchi e stratificati. Per esempio i colori a polvere e liquidi, nominati Cerchi Chiari e Cerchi Scuri (creati appositamente da Goppion per questo progetto), sono un rimando al bronzo e all’ottone tipici dell’Inghilterra Vittoriana. Goppion, per le sue installazioni, si è ispirata a un design minimale e attuale capace di incontrare in modo unico e inaspettato il ricco e ricercato stile vittoriano.Le vetrine Goppion ospitano una vasta gamma di mobili, ceramiche, argenti, arazzi e altri tessuti delle epoche Tudor, Stuart, Georgiana e Vittoriana, che vanno dagli stili rinascimentale, barocco e rococò a Neo-Classica e Neogotica. L’azienda italiana si è anche adoperata nella realizzazione di plinti in ottone trattato, punti cardine dell’espressione estetica e didattica della narrativa museale.Ad accogliere i visitatori nella prima galleria, il busto in terracotta, probabilmente raffigurante il cardinale John Fisher, realizzato dal fiorentino Pietro Torrigiano, uno dei tanti artisti e artigiani europei che si fecero strada attraverso la Manica e si stabilirono in Gran Bretagna. Curiosa la galleria dedicata a “Tè, commercio e impero” costituita da 100 teiere inglesi. A presidiare questo spettacolo, una piccola ma potente figura di un commerciante del 1719, modellato in Cina dall’artista cantonese Amoy Chinqua.La sezione finale delle gallerie esplora gli enormi cambiamenti di scala, ritmo e gusto provocati dalla Rivoluzione industriale nel corso del XIX secolo. Ancora una volta, le priorità estetiche e commerciali si sono adattate a un immenso nuovo mondo di metodi e clienti. Altre opere rappresentano i movimenti contro l’industrializzazione, le rivolte contro gli abusi del lavoro e la fine del mestiere puro.L’estetica e la didattica di questi capolavori dal valore socioculturale incommensurabile non sono state le uniche sfide affrontate da Goppion durante la realizzazione di questo progetto. Il Department of Scientific Research (DSR) del Met ha imposto standard di conservazione preventiva tra i più severi al mondo per garantire la sicurezza delle collezioni. Goppion ha soddisfatto tali criteri per proteggere al meglio i manufatti da insidiosi fattori atmosferici e chimici come i VOC, composti organici volatili, emanati dagli oggetti stessi. Inoltre, gli spazi ristretti delle gallerie hanno richiesto uno studio meticoloso dell’umidità relativa all’interno delle singole vetrine per preservare l’integrità delle opere.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Prorogati i tempi per le richieste di rimborso dei biglietti Trenitalia (Gruppo FS Italiane)

Posted by fidest press agency su domenica, 8 marzo 2020

I viaggiatori possono ottenere il rimborso integrale per rinuncia al viaggio anche per biglietti acquistati dopo il 23 febbraio 2020, indipendentemente dalla tariffa, presentando la richiesta entro i termini indicati nelle disposizioni nazionali in materia e giustificando il mancato viaggio con i seguenti motivi:
· per quarantena, permanenza domiciliare e per tutti i viaggi con arrivo o partenza nelle aree indicate dal provvedimento;
· per viaggi programmati per partecipare a gite scolastiche, concorsi, manifestazioni, eventi o riunioni che sono stati annullati, rinviati o sospesi;
· per viaggi programmati verso l’estero dove è impedito o vietato l’arrivo secondo le disposizioni emanate.
Per i treni a media e lunga percorrenza, il rimborso integrale è in bonus utilizzabile entro un anno. La richiesta può essere effettuata compilando l’apposito web form disponibile su trenitalia.com o presso qualsiasi biglietteria. Per i treni regionali, il rimborso integrale è in denaro. La richiesta può essere effettuata compilando l’apposito modulo on line o presso le biglietterie. Queste misure si aggiungono a quelle già adottate, in via autonoma e per sensibilità sociale, da Trenitalia che ha garantito alla propria clientela il rimborso integrale, richiesto entro il 1 marzo 2020, di qualsiasi tipologia di biglietti, anche di quelli di solito non rimborsabili, con qualsiasi data di viaggio e con qualunque destinazione.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: A rischio la continuità didattica e il contrasto del precariato

Posted by fidest press agency su domenica, 8 marzo 2020

Tra le prime istanze del giovane sindacato la possibilità di mantenere nei ruoli il personale che abbia superato positivamente l’anno di prova. Marcello Pacifico (Anief): “La riapertura delle Graduatorie a Esaurimento è la soluzione concreta”La richiesta di un colloquio urgente. È l’oggetto di una lettera inviata da Marcello Pacifico, presidente nazionale di Anief, alla ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina. Sul tavolo la questione del reclutamento Infanzia e Primaria, alla luce dell’assenza di un concorso straordinario (previsto invece per la scuola secondaria) e soprattutto del contenzioso esistente circa la valutazione e la valorizzazione del titolo di diploma magistrale come della laurea in scienze della formazione primaria ai fini dell’inserimento nei ruoli della pubblica amministrazione.Tra le richieste preventive del giovane sindacato rappresentativo la verifica, da parte del ministero dell’Istruzione, con l’avvocatura dello Stato della possibilità di mantenere nei ruoli il personale (circa 7.000 maestri) che, ad ogni modo, abbia superato positivamente l’anno di prova e sia stato confermato nei ruoli dopo valutazione collegiale dal dirigente scolastico.«Quello dei diplomati magistrale – osserva Marcello Pacifico, leader di Anief – è un allarme che non si può ignorare ulteriormente. La prossima estate, quanti dovessero ricevere sentenza negativa verranno licenziati. Un’opportunità concreta di risoluzione del problema è la riapertura delle Graduatorie a Esaurimento, magari nella finestra di aggiornamento, con lo scioglimento della riserva per chi è inserito»

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Codici: il Governo scarica sui cittadini i danni del Coronavirus

Posted by fidest press agency su domenica, 8 marzo 2020

L’associazione Codici boccia il decreto legge adottato dal Governo lunedì scorso per l’emergenza Coronavirus nella parte relativa a viaggi e gite scolastiche.“Purtroppo – dichiara l’avvocato Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale di Codici – abbiamo constatato che il Governo è capace soltanto di scaricare i danni sui cittadini. Nello specifico, è intervenuto esclusivamente in favore degli operatori turistici, ai quali è stata affidata la decisione finale sui rimborsi senza lasciare scelta ai cittadini, in palese contrasto con quanto previsto dal Codice del Turismo e dal Codice Civile”.“I viaggiatori – afferma l’avvocato Stefano Gallotta, Responsabile del Settore Trasporti e Turismo di Codici – avevano già gli strumenti per far valere i propri diritti ed ottenere i rimborsi. Con questo decreto legge, invece, a decidere ora è esclusivamente il professionista, il quale, come stabilito dai commi 2, 5, 6, 7 e 9 dell’articolo 28 relativo al rimborso titoli di viaggio e pacchetti turistici, può scegliere di non rimborsare le somme e di sostituirle con l’emissione di voucher da utilizzare entro un anno dall’emissione. Questo vale persino per le gite scolastiche, quindi le famiglie che hanno versato importi in acconto oppure a saldo per le gite poi annullate dal decreto governativo del 23 febbraio scorso non hanno più alcuna certezza di avere indietro il proprio denaro, certezza che nasceva dalle previsioni del Codice del Turismo e del Codice Civile. Che li vogliano o meno, dovranno accettare i voucher al posto del danaro inutilmente speso”.Contestando il decreto del Governo, l’associazione Codici ribadisce il suo impegno per tutelare chi ha prenotato un viaggio o una gita scolastica. Per informazioni ed assistenza è possibile telefonare al numero 06.55.71.996

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Lombardia: Medici ed operatori sanitari stremati

Posted by fidest press agency su domenica, 8 marzo 2020

Marco Degli Angeli, consigliere regionale pentastellato della Lombardia risponde così alle esternazioni dell’Assessore Gallera in risposta dell’articolo di denuncia di un medico Cremasco su Il Fatto Quotidiano : “Poco lucidi a causa dello stress? Medici e operatori, quelli non ammalati, stanno vivendo in prima linea sono stremati non irresponsabili! L’allarme lanciato dal dottor Galmozzi è tutt’altro che irresponsabile. L’assessore Gallera non può spostare l’attenzione sulla questione lazzaretto deve, invece, rispondere in modo concreto e veloce su come voglia rafforzare il presidio di Crema che è in forte affanno e denuncia carenza di terapia intensiva, anestesisti e personale medico, abbiamo OSS e infermieristico allo stremo, costretti a turni massacranti. Servono tempistiche. Ci dica subito quanti medici ed operatori arriveranno a Crema e Cremona, Casalmaggiore e Lodi dove gli ospedali sono sotto stress e quando la strumentazione necessaria. Non si può andare avanti con gli eroi al fronte. Fino ad ora i medici e operatori hanno retto, ma non possono resistere in modo stoico all’infinito. Oltre ai 2 milioni di nuovi fondi per l’ospedale di Crema servono subito medici, infermieri e OSS, servono ventilatori, materiale per evitare contagi e sarebbe opportuno anche un supporto psicologico. Non si possono tollerare turni da 12 ore senza riposi.”

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Coronavirus. Fazzolari (FdI): sbloccare subito le migliaia di medici e infermieri italo venezuelani già pronti

Posted by fidest press agency su domenica, 8 marzo 2020

“Per fronteggiare la carenza di personale sanitario, dovuta all’emergenza Coronavirus, si può attingere immediatamente ai moltissimi professionisti nell’ambito sanitario che si trovano in Italia provenienti dal Venezuela, a seguito della crisi economica del Paese, ma che non hanno al momento possibilità di esercitare per le lungaggini connesse al riconoscimento dei titoli conseguiti”. A lanciare la proposta è il senatore di Fratelli d’Italia, Giovanbattista Fazzolari il quale, già prima dello scoppio dell’emergenza Coronavirus, aveva presentato un’interrogazione al ministro degli Esteri e della Sanità per sollecitare un intervento del governo.”L’emergenza dettata dal diffondersi del Coronavirus ne sta delineando un’altra riguardo le strutture ospedaliere. L’aumento dei casi e dei ricoveri, infatti, impone uno sforzo enorme in termini di strutture ospitanti ma anche di medici e infermieri. In particolare, riguardo l’esigenza di disporre di maggior personale si potrebbe rispondere attingendo dall’immigrazione di ritorno dei nostri connazionali venezuelani, i quali per gran parte hanno importanti professionalità nel campo medico. Parliamo di quasi mille medici e di un numero superiore di infermieri, che in questo momento sarebbero utilissimi. Purtroppo le lungaggini burocratiche, che richiedono la presentazione di una documentazione infinita e alle volte di difficile reperimento, non consentono a queste persone benchè aventi un passaporto italiano di vedersi riconosciuti in Italia i loro titoli professionali. Ecco, che la soluzione potrebbe essere un iter accelerato per il riconoscimento dei titoli attraverso la costituzione di una Commissione ad hoc, a cui sarebbe delegato il compito della valutazione professionale. Questo consentirebbe di abilitare immediatamente all’esercizio delle professioni medico-sanitarie chi ne ha diritto, destinandolo laddove ci sia più bisogno”, conclude il senatore Fazzolari.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Azioni Camfin in opa: da restituire la maggiorazione del prezzo di offerta

Posted by fidest press agency su domenica, 8 marzo 2020

La storia della borsa italiana è piena di racconti ed episodi a tratti surreali e a cui si stenta a credere.
Non si era ancora vista, però, una società chiedere agli aderenti ad un’offerta pubblica di acquisto di restituire una parte del prezzo pagato. E’ ciò che sta accadendo agli ex azionisti Camfin che nel 2013 apportarono le proprie azioni all’opa lanciata dalla società Lauro 61, partecipata tra gli altri dalla Marco Tronchetti Provera & C., proponendo un prezzo di acquisto pari a 0,80 per azione.
La Consob aveva però disposto la rettifica del prezzo, da 0,80 a 0,83 euro per azione, causando all’offerente un maggior esborso di circa 8,5 milioni di euro. Secondo la Commissione, vi erano stati acquisti sul mercato da parte di soggetti riconducibili a Lauro 61 fino ad prezzo appunto di 0,83 euro.
A seguito di ricorsi amministrativi, la decisione della Consob è stata il 9 novembre 2018 annullata in via definitiva dal Consiglio di Stato (Sentenza 6330) che, accogliendo le istanze, ha ritenuto non sussistenti le condotte contestate dall’Autorità riconoscendo che nel corso dell’Offerta Lauro61 aveva operato sempre in piena legittimità. La richiesta di danni alla Consob è stata invece rigettata in quanto mal formulata e senza la doverosa quantificazione del danno, che in linea di principio è ancora possibile richiedere mediante l’avvio di una causa civile.Il Consiglio di Amministrazione di Camfin ha invitato gli azionisti che avevano beneficiato della modifica in aumento del prezzo dell’OPA del 2013 ad estinguere la loro obbligazione devolvendo direttamente le somme ricevute in eccesso ad un’associazione non-profit per la ricerca. L’invito sta pervenendo a mezzo lettera raccomandata, nella quale la società comunica pure che si riserva di agire per il recupero dell’indebito arricchimento. (vedi allegato)
Gli azionisti interessati sono davanti a un bivio: pagare oppure attendere l’eventuale richiesta successiva che perverrà tramite invito alla negoziazione assistita. Non è infatti detto che la società proceda, specie per importi non elevati.
In ambo i casi, sono pur’essi titolati a richiedere a loro volta alla Consob la somma contestata. Operazione all’atto pratico tutt’altro che semplice. Anche la sola estensione alla Commissione del giudizio intentato da Camfin non è pacifica.Qualche dubbio sussiste pure in merito al capital gain pagato all’epoca, ma a parere di chi scrive si ha diritto alla contabilizzazione di una minusvalenza in base all’articolo 6, comma 2 del Testo Unico delle Imposte sui Redditi, laddove prevede che “i proventi conseguiti in sostituzione dei redditi e le indennità ottenute, anche in forma assicurativa, a titolo di risarcimento di danni consistenti nella perdita di redditi, esclusi quelli dipendenti da invalidità o morte, costituiscono redditi della stessa categoria di quelli sostituiti o perduti”.
Soprattutto, la vicenda Camfin evidenza tutta l’inadeguatezza della Giustizia in Italia riguardo i tempi di intervento, peggio ancora quando rapportati alla velocità dei mercati finanziari e dell’economia in generale. (Anna D’Antuono, legale, consulente Aduc)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Xiaomi dona una grande quantità di mascherine al Dipartimento della Protezione Civile

Posted by fidest press agency su domenica, 8 marzo 2020

Xiaomi ha deciso di offrire il proprio contributo alla gestione dell’emergenza legata alla diffusione epidemiologica del virus COVID–19 in Italia, donando una grande quantità di mascherine al Dipartimento della Protezione Civile (DPC). Con questo atto simbolico, Xiaomi desidera offrire il proprio sostegno al territorio italiano per fronteggiare la carenza di materiale sanitario, oltre che ad aiutare così il contenimento della propagazione del virus. Al fine quindi di favorire ulteriori approvvigionamenti, l’azienda ha scelto di donare il primo lotto di decine di migliaia mascherine di tipo FFP3, sigla che sta a indicare la più elevata classe protettiva.Le mascherine sono in consegna verso il DPC, che sta gestendo in prima linea gli interventi necessari al contenimento del contagio, in modo che possa provvedere alla distribuzione in coordinamento con le autorità locali delle aree maggiormente interessate, nonché agli istituti sanitari che ne avessero necessità.“La continua crescita e la rapida espansione di Xiaomi in Italia sono strettamente legate ai nostri utenti, ai Mi fan e al pubblico in generale; questo gesto non rappresenta quindi solo un modo per ringraziare e per donare il nostro sostegno, ma è la dimostrazione tangibile che ci sentiamo parte integrante di questo Paese. Ed è proprio questo senso di appartenenza, unito alla profonda solidarietà, che ci impone nei confronti di tutti i cittadini un elevato senso di responsabilità come azienda globale” – ha affermato Chew Shou Zi, CFO and President of International Xiaomi Corporation.“Siamo stati accolti fin da subito con grande entusiasmo ed è motivo di grande orgoglio poter offrire oggi il nostro contributo a favore del Dipartimento della Protezione Civile che sta svolgendo, con impegno e determinazione, un eccellente lavoro a beneficio di tutta la comunità”.
È attraverso le parole del filosofo Lucio Anneo Seneca “…Siamo onde dello stesso mare, foglie dello stesso albero, fiori dello stesso giardino” scritte sui bancali contenenti le mascherine che Xiaomi si appresta a compiere questa attività di responsabilità sociale.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Parlamento europeo: Anteprima della sessione del 9-12 marzo 2020

Posted by fidest press agency su domenica, 8 marzo 2020

Strasburgo Coronavirus: l’epidemia e la reazione dell’UE. Il Parlamento discuterà martedì l’epidemia di Coronavirus COVID-19 con la Presidente della Commissione von der Leyen e la Presidenza croata. Una risoluzione sarà votata giovedì.
Bilancio UE: dibattito con il Presidente Michel sul mancato accordo. I deputati valuteranno mercoledì l’esito negativo della riunione di febbraio del Consiglio europeo sul bilancio a lungo termine dell’UE.
Il PE valuta la situazione dei rifugiati al confine greco-turco. Gli sviluppi recenti al confine greco con la Turchia, a seguito della decisione di Ankara di consentire l’ingresso di migranti e rifugiati nel territorio dell’UE, saranno discussi mercoledì.
Giornata internazionale della donna 2020: donne protagoniste del cambiamento. Lo stato dei diritti delle donne e dell’uguaglianza di genere nell’UE e nel mondo sarà discusso con la Presidente della Commissione, Ursula von der Leyen.
Legge sul clima: valutazione delle proposte per un’UE climaticamente neutra. La prima proposta legislativa cardine del Green Deal sarà discussa lunedì pomeriggio con il Vicepresidente esecutivo della Commissione, Frans Timmermans.
Economia circolare: dibattito sul nuovo piano d’azione. Il Parlamento discuterà mercoledì pomeriggio il nuovo piano d’azione per l’economia circolare con il Vicepresidente esecutivo della Commissione, Frans Timmermans (da confermare).
Semestre UE: includere obiettivi sociali e ambientali in strategia di crescita. I deputati discuteranno e voteranno le proprie proposte su occupazione e sociale nel quadro della Strategia annuale per la crescita sostenibile 2020 (il ‘Semestre europeo’).
Repubblica Ceca: i deputati chiedono una protezione più efficace del bilancio UE
Il Presidente del Ghana in Plenaria
Libia: dibattito sulla nuova missione militare dell’UE
Energia: allineare i progetti prioritari UE agli obiettivi climatici
Aggiornare e rafforzare la strategia UE sulla disabilità.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

EU Civil Protection Mechanism must be sufficiently funded to save lives

Posted by fidest press agency su domenica, 8 marzo 2020

• At least EUR 1.4 billion needed for the 2021-2027 Civil Protection Mechanism
• Amount allocated for prevention, preparedness and response must be specified
• Larger part of the funding should go to preparedness
The Environment, Public Health and Food Safety Committee called for sufficient means to match the needs of the EU’s Civil Protection Mechanism programme post-2020.The EU Civil Protection Mechanism (CPM) has supported member states to save lives in the midst of earthquakes, hurricanes and floods, fighting forest fires and evacuating EU nationals in crisis – including during the current COVID-19 outbreak in China – by coordinating and assisting in civil protection efforts.The report, approved today by the Environment, Public Health and Food Safety Committee with 60 votes to 2 and 7 abstentions, underlines the need to fund the CPM through the EU’s next 2021-2027 long-term budget with at least EUR 1.4 billion, as initially proposed by the Commission.To be more transparent about the use of EU funding, MEPs also believe that how money is allocated across the three pillars of the mechanism “prevention, preparedness and response” must be specified.The committee also underlines that a significantly larger amount should be allocated to preparedness, including for the purchase of necessary new rescEU equipment, materials and resources. RescEU assist member states hit by disasters when national capacities are overstretched.Finally, MEPs are also prepared to give the Commission greater flexibility to make any necessary changes over the next seven years.After the vote the rapporteur, Nikos ANDROULAKIS (SD, Greece) said: “Today’s vote shows Parliament’s willingness to ensure that the EU Civil Protection Mechanism will be able to deliver. The cuts to the budget proposed by member states for one of the most successful and cost-efficient EU programmes are unacceptable. RescEU assets and civil protection operations need to be properly supported and defended: they embody EU solidarity at its best.” The plenary will now vote on the report in one of its upcoming sessions, after which Parliament is ready to start negotiations with member states.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Greta Thunberg to MEPs: “we will not allow you to surrender our future”

Posted by fidest press agency su domenica, 8 marzo 2020

Climate activist Greta Thunberg spoke at a meeting in the Parliament’s Environment Committee.Swedish climate activist Greta Thunberg on Wednesday attended an extraordinary meeting of the European Parliament’s Environment Committee to talk about the European Climate Law.“The EU must lead the way – you have a moral obligation to do so”, Greta Thunberg said on Wednesday before MEPs. “In November 2019, you said that climate change was an existential threat. Now you must prove that you mean it”, she added. She said that the new proposal for a climate law published on Wednesday by the European Commission is “a surrender”: “Nature does not bargain, and you cannot make deals with physics. We will not allow you to surrender our future”, she concluded.
MEPs highlighted the challenge of bringing other continents on board to raise climate ambition before the Glasgow climate conference to take place in November. While most MEPs agreed that the EU needs to raise its own emission reduction goals, several MEPs said that raising the EU’s 2030 goals from 40% to 55%, as proposed by the European Parliament, would already be ambitious, but is met with much resistance from member states.Following the meeting, the Chair of the Committee Pascal Canfin (Renew, FR) said: “Today we hosted Greta Thunberg. To win the battle against climate change, we need the energy of youth. Here in Parliament, and notably in the Environment Committee, we are fighting for climate neutrality in 2050. The climate law that was presented today cannot deceive young Europeans who are mobilised for the climate and all European citizens, and we must therefore succeed.”

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »