Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Cobas: il Governo si faccia facilitatore di una riconversione temporanea

Posted by fidest press agency su martedì, 10 marzo 2020

Basta poco, perché già esiste la spesa a domicilio e tutti i grandi colossi hanno la propria piattaforma on line. E allora alleggeriamo l’afflusso nei centri commerciali, nei supermercati e nei negozi e riconvertiamo gran parte dei lavoratori al pubblico a fare quel servizio. Per tutto il tempo necessario al contenimento dell’epidemia. Ieri lo abbiamo chiesto ufficialmente ad Unicoop Tirreno. Perché salute e lavoro devono andare di pari passo, e una non deve escludere l’altro.«In Cina è già una realtà – dichiara Francesco Iacovone, del Cobas nazionale – Fresh Hema, un ramo del colosso cinese dell’e-commerce Alibaba dedicato alla vendita e alla consegna di prodotti alimentari freschi, ha lanciato l’idea di “condividere i dipendenti” con i ristoranti e le aziende di ride-sharing (condivisione di una corsa su una vettura con conducente), in crisi a causa dell’epidemia di polmonite da coronavirus Covid-19 che ha spinto sempre più persone a restare a casa e a optare per lo shopping online.»
«Oltre 1.800 lavoratori sono stati assunti a tempo determinato come fattorini da Fresh Hema – prosegue il rappresentante sindacale – tra i loro “precedenti” datori di lavoro figurano 32 aziende di catering, società di ride-sharing, centri commerciali, hotel e cinema che si trovano ad affrontare una forte flessione del numero dei clienti.»«Sembra la scoperta dell’acqua calda, ma in prospettiva una riconversione temporanea e ben organizzata, anche attraverso le piattaforme on line più capillari, a supporto delle già esistenti che fanno capo direttamente alla GDO, avrebbe un grosso impatto nel contenimento dei contagi e contestualmente nell’impatto occupazionale che sta già mietendo vittime tra i lavoratori più deboli che non si vedono rinnovati i contratti a termine. Governo e associazioni datoriali si diano da fare prima che sia troppo tardi.» – conclude Iacovone

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: