Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 316

Aiutare manager e imprenditori a fronteggiare l’emergenza

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 marzo 2020

La priorità per tutti è arginare le perdite, garantire l’operatività e la continuità del business, mettendo in condizione i propri dipendenti di lavorare da remoto, opzione non scontata per moltissime imprese italiane. “Parliamo tutti di Smartworking ormai e crediamo che per assicurarlo serva soprattutto la tecnologia” commenta Alba Perani, Managing Director di IOCAP. “Ma se ci fermiamo a considerare la stratificazione della comunicazione tra individui, composta da verbale, paraverbale, non verbale, ci rendiamo conto che non può essere solo un sistema di messaggistica o di videochat a risolvere tutto. Lavorare in gruppo da remoto presuppone un cambiamento culturale a tutti i livelli aziendali e competenze nuove: #theplacetobe mira a questo, a rifocalizzare gli obiettivi di business e le modalità di interazione tra i singoli o i team di lavoro, per sostenere la generazione di nuove progettualità, prodromiche alla rifocalizzazione del business e alla sua continuità nel tempo”. E’ fondamentale in questo periodo per le aziende utilizzare i gruppi di lavoro in remoto anche per investire nell’immaginare scenari alternativi di business, nuovi prodotti, nuove modalità di erogazione dei servizi o semplicemente nuove strategie di comunicazione.
“Vogliamo lavorare con HR team e leadership team per individuare una popolazione aziendale e mapparne le competenze attraverso i nostri strumenti di self assessment personalizzati e fortemente predittivi” continua Alba. “In base ai risultati delle survey e agli obietti dei diversi gruppi di lavoro, IOCAP aiuta i manager a creare gruppi di lavoro eterogenei e a guidarli, con il supporto di formatori specializzati, in una sorta di hackaton aziendale che abbia il preciso scopo di stimolare la motivazione delle risorse interne per trovare soluzioni innovative ai problemi più contingenti, ma anche idee e modelli innovativi. L’idea è di creare una “competizione” e comunicazione interna virtuosa e positiva per affrontare la crisi, che faccia sentire tutti parte attiva di un progetto che si basa sulla resilienza e sulla capacità di guardare al futuro in maniera costruttiva”. (Simona Brambilla)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: