Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 259

Le biblioteche di Roma si aprono al virtuale

Posted by fidest press agency su martedì, 31 marzo 2020

In questo tempo di isolamento, in cui la necessità del distanziamento sociale impone la chiusura dei luoghi culturali, le Biblioteche di Roma, fisicamente inaccessibili, spalancano tutte le loro porte virtuali, potenziando al massimo i servizi on line.
Sulla scia della campagna lanciata da Roma Capitale #laculturaincasa, le Biblioteche di Roma aprono a tutti l’accesso alle risorse digitali e il prestito degli e-book diventano liberi e aperti a tutti i cittadini.Basterà attivare l’iscrizione online, anche quella gratuita, dal portale BiblioTu e si potrà fruire da remoto di uno straordinario patrimonio culturale, senza confini fisici e materiali.Oltre ad essere accessibile a tutti la nostra Biblioteca digitale (rete INDACO), è possibile leggere, sulla piattaforma MLOL oltre 7100 periodici di 90 paesi, in 40 lingue diverse, tra cui i principali quotidiani nazionali e internazionali, e riviste di larga diffusione garantiranno un’offerta di risorse documentarie senza precedenti a tutti gli iscritti delle Biblioteche di Roma, indipendentemente dal tipo di tessera d’iscrizione.Il numero degli e-book che un utente potrà prendere in prestito passa da 2 a 4.
Tanti contenuti culturali continuano a essere disponibili sul BiblioTu e sul canale Youtube di MediatecaRoma; a questi si affiancheranno presto tante proposte e attività anche sulle pagine social delle biblioteche.Insomma, se i lettori non possono varcare le soglie materiali delle loro biblioteche, sono le biblioteche che vanno da loro: una sfida imposta dalla dura contingenza del momento, ma che apre nuove interessanti prospettive sul futuro dei servizi bibliotecari romani. “Distanti ma uniti dall’amore per la lettura – dichiara il Presidente delle Biblioteche Paolo Fallai- Lontani, ma connessi, per condividere pagine (virtuali), sapere, informazioni, intrattenimento di qualità per grandi e piccoli”.

Una Risposta to “Le biblioteche di Roma si aprono al virtuale”

  1. Carla Mosca said

    E’ una larghezza straordinaria e bella, mai goduta finora che dona a tutti possibilità nuove, proprio quando la ristrettezza si è fatta più forte. Sono le risposte larghe, a mio avviso, la metodologia per il cammino. Per il superamento del momento cupo, ci è dato ora di osservare, offrire, studiare e conversare. Il ‘tutti’ a cui le risorse vanno può farci orgogliosi, garanti al tempo stesso del principio di universalità che, donne e uomini di cultura, amiamo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: