Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 220

La Sony assicura la prima generosa donazione del settore privato all’appello dell’UNHCR per rispondere al COVID-19

Posted by fidest press agency su mercoledì, 8 aprile 2020

L’UNHCR, l’Agenzia delle Nazioni Unite per i Rifugiati, accoglie con entusiasmo l’annuncio della Sony di istituire un fondo mondiale di soccorso per l’emergenza COVID-19 (“Sony Global Relief Fund for COVID-19”), mediante cui sarà effettuata una donazione di 3 milioni di dollari da destinare alla protezione dei rifugiati dalla minaccia della pandemia. Si tratta del primo contributo di rilievo elargito dal settore privato a favore dell’appello lanciato dall’UNHCR per rispondere all’emergenza COVID-19. La disponibilità di finanziamenti tempestivi e flessibili è fondamentale per consentire alle operazioni dell’UNHCR sul campo di prepararsi a rispondere alla pandemia da COVID-19 e prevenire la diffusione del virus tra i rifugiati e le comunità che li accolgono.
Mediante il fondo da 100 milioni di dollari “Sony Global Relief Fund for COVID-19”, la Sony garantirà il proprio aiuto in tre aree: assistenza a singole persone e organizzazioni impegnate in prima linea in ambito sanitario e di pronto intervento, quali l’UNHCR, sostegno a bambini ed educatori che attualmente sono costretti a lavorare da remoto, e sostegno agli artisti attivi nell’industria dello spettacolo, gravemente danneggiata dalla diffusione del virus.In occasione del lancio del fondo contro l’emergenza, Kenichiro Yoshida, Presidente e Amministratore Delegato Sony, ha dichiarato: “Per superare le sfide senza precedenti che la società sta affrontando su scala globale, in qualità di azienda di rilievo mondiale, faremo tutto quanto in nostro potere per assicurare sostegno a coloro che lottano in prima linea per contrastare il COVID-19, ai bambini che rappresentano il nostro futuro, e al mondo dello spettacolo colpito dalla crisi”.Il 26 marzo 2020, nell’ambito dell’appello delle Nazioni Unite contro la crisi, l’UNHCR ha lanciato la raccolta di 255 milioni di dollari da destinare in via prioritaria alle esigenze di quei Paesi che necessiteranno di interventi specifici in risposta alla pandemia da COVID-19. Sebbene il numero di casi di contagio da COVID-19 registrati e confermati tra i rifugiati resti basso, oltre l’80 per cento della popolazione rifugiata mondiale e quasi la totalità degli sfollati interni vivono in Paesi a reddito basso o medio, molti dei quali sono dotati di servizi medici, idrici ed igienico-sanitari inadeguati. L’UNHCR continua a intensificare gli interventi sul campo più urgenti. Tuttavia, per conseguire tale risultato, sono necessari quanto prima finanziamenti tempestivi e flessibili. Dal 2007, la Sony sostiene il lavoro dell’UNHCR a favore di coloro che sono costretti a fuggire da guerre e persecuzioni. In partenariato con Japan for UNHCR, la Sony ha offerto donazioni in natura di materiali audio-visivi in Africa e svolto attività di sensibilizzazione quali il patrocinio del Refugee Film Festival promosso dall’UNHCR, dal 2007 al 2019, nonché di coinvolgimento del personale in maratone di raccolta fondi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: