Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 312

Islam: Siamo entrati nel mese di ramadan

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 aprile 2020

E’ una pratica rituale tipica ad ogni forma di religione. Si inserisce nei cosiddetti cinque pilastri della fede:
1. la professione di fede
2. il versamento della decima alla comunità
3. l’esecuzione delle cinque preghiere giornaliere
4. il digiuno del mese di ramadan
5. il pellegrinaggio alla Mecca.
La preghiera è un’espressione della dedizione a Dio; è un’affermazione dell’Islam di portata cosmica: cinque volte il giorno, alla stessa ora, con gli stessi gesti, e rivolti nella stessa direzione (La Mecca), tutti coloro che praticano l’Islam (muslim, musulmano) confermano l’esistenza di Dio e la loro presenza come corpo mistico indivisibile.
Il venerdì, è il giorno sacro scelto da Maometto per distinguersi dagli ebrei celebranti il sabato e dai cristiani la domenica. Si prega collettivamente nella moschea: la funzione, introdotta da una predica, per essere valida deve essere celebrata alla presenza di almeno quaranta uomini. Il digiuno, accompagnato dall’astinenza sessuale, distingue il mese sacro di ramadan, come quello che fonda l’anno (e il mondo). Il ramadan è il mese in cui Dio ha inviato la rivelazione al Profeta, e pertanto va distinto con un comportamento ritualizzato.
Al riguardo si ricorda che digiuno e astinenza sessuale non vanno intesi tanto come rinunce in onore di Dio, quanto come rovesciamento dell’ordine usuale; difatti il divieto di mangiare e di avere rapporti sessuali vale soltanto per le ore diurne, mentre di notte tutto è permesso, come a significare che l’attività mondana, normalmente svolta di giorno, in questo periodo eccezionale si svolge di notte.
Il pellegrinaggio alla Mecca, che ogni musulmano deve compiere almeno una volta nella vita, è la continuazione, in chiave islamica, di un antico culto pagano che si prestava a una pietra nera racchiusa in una costruzione cubica (Ka’ba) della città. Proprio a questo culto La Mecca doveva la sua importanza religiosa nel mondo arabo preislamico e, d’altra parte, proprio quest’importanza fu decisiva per la nascita e il primo sviluppo dell’islamismo.
Sono tutti significati religiosi che oscillano dai loro tratti distintivi di una fede che cerca, attraverso i teologi, di ritrovare la sua posizione storica, e, la necessità che le popolazioni arabe emergano accomunate da un comune ideale di vita e che non si disperdano e si confondano con le altre etnie. Solo in questo modo è stato possibile conservare intatta la loro identità etnica e diventare, all’occorrenza, dei conquistatori ed anche di subire le conquiste degli altri senza mescolarsi agli invasori e restare condizionati dai missionari portatori di altre religioni. Un altro aspetto che li ha preservati da possibili integrazioni è stato quello di far dipendere gli affari civili ai valori religiosi. La dogmatica si richiama a tre fonti: il Corano (rive-lazione esplicita), la Sunnah o la tradizione sul comportamento di Maometto (rivelazione implicita) e il consenso della comunità. La formula più nota che sintetizza la credenza islamica è la shahadah: “Non vi è altro Dio al di fuori di Dio e Maometto è il suo Profeta”. Tra Dio e gli uomini agiscono quali esseri intermedi gli angeli che Dio ha formato di luce; non hanno sesso e trascorrono il tempo nella lode di Dio in Cielo. È un angelo, e precisamente Gabriele, che ha avuto il compito di trasmettere a Maometto la rivelazione divina. Il diavolo (Iblis) è un angelo decaduto per non aver voluto adorare Adamo. Di derivazione pagana è la credenza in certi spiriti, detti ginn. Nel campo d’azione profetica, si fa una distinzione tra profeti e inviati: i primi hanno avuto il compito di conservare il vero culto e i secondi quello di trasmettere la rivelazione.
Maometto è l’ultimo Profeta-Inviato di una serie che nel Corano è di 25 ma che, secondo la tradizione, raggiunge la cifra di 124.000. Maometto, quale ultimo e definitivo Profeta-Inviato, è detto, nel Corano stesso, Khatam (Suggello). Gesù Cristo è interpretato come un Inviato. La credenza nell’immortalità dell’anima è fondamentale; a essa consegue una rappresentazione dell’aldilà come Paradiso (Giannah o Firdaus) e come Inferno o Geenna, a cui si è destinati secondo i meriti conseguiti in vita.
L’escatologia si completa con l’idea di una fine del mondo e di un Giudizio universale. Credenze, a volte soltanto collaterali, ma sicuramente diverse, distinguono le varie sette eterodosse. Di particolare sviluppo sono le credenze nell’imam e nel mahdi. Sono brevi cenni ma ritengo sufficienti per significare quanto vicino possa essere lo stesso tratto di cammino che ci conduce all’identificazione di una religione che è assimilabile alle altre, anche nei suoi rituali e nel trascendente. Perché non asserire che Maometto è il fratello arabo di Cristo? Perché non affermare che Buddha è il fratello asiatico sia di Maometto sia di Cristo?
Può sembrarci tanto sconvolgente o blasfemo? Non credo se ci riteniamo diretti discendenti del primo uomo che, in assoluto, s’identifica con la sintesi delle nostre pas-sioni ed anche dei distinguo. Dato che con l’Islam nasce non soltanto una religione ma una completa unità culturale, con dimensioni, pertanto, anche socio-politiche (oltre che artistiche, letterarie, ecc.), non fa meraviglia che il suo sviluppo sia condizionato da rivalità e lotte politiche, nelle quali il problema del potere temporale coincideva con quello spirituale. (Riccardo Alfonso)

Una Risposta a “Islam: Siamo entrati nel mese di ramadan”

  1. […] per porgere a tutta la comunità dei musulmani d’Italia i nostri rinnovati auguri. https://fidest.wordpress.com/2020/04/30/islam-siamo-entrati-nel-mese-di-ramadan/ https://fidest.wordpress.com/2020/05/07/guardare-lislam-senza-preconcetti/ […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: