Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 338

Archive for 23 giugno 2020

Un cinema a cielo aperto

Posted by fidest press agency su martedì, 23 giugno 2020

Torino dal 24 giugno al 20 luglio 2020 la Mole Antonelliana diventa per la prima volta un cinema a cielo aperto, grazie a uno spettacolo di videomapping altamente innovativo, rivolto al grande pubblico e di livello internazionale. Tutti i giorni, dalle 21:00 alle 23:30, i quattro lati della cupola della Mole si animano contemporaneamente con uno spettacolo, della durata di 20 minuti, che non ha eguali; un omaggio alla Torino cinematografica, al cinema italiano e alle grandi star internazionali di tutti i tempi, in un montaggio serrato e visionario realizzato da Donato Sansone grazie al supporto tecnico di Iren, sponsor dell’evento.
Entrano così nel vivo i festeggiamenti per celebrare i 20 anni del Museo Nazionale del Cinema alla Mole Antonelliana e di Film Commission Torino Piemonte, un doppio compleanno che ribadisce la vocazione cinematografica di Torino, culla degli albori della Settima arte, solidamente ancorata alla propria vocazione ma da sempre aperta alla sperimentazione dei nuovi linguaggi audiovisivi. “Con questo evento la Mole Antonelliana diventa il tempio del cinema sia all’interno, con il suo spettacolare museo, che all’esterno, con il videomapping visibile da tutta la città – afferma Enzo Ghigo, presidente del Museo Nazionale del Cinema.”
Il videomapping è realizzato dal Museo Nazionale del Cinema in collaborazione con Film Commission Torino Piemonte e si avvale della regia e del genio creativo di Donato Sansone. Sponsor dell’evento è Iren.Le proiezioni alternano diversi elementi e vari materiali, molti dei quali appartenenti alle ricche e prestigiose collezioni del Museo Nazionale del Cinema: foto, manifesti e oggetti si avvicendano a sequenze e elementi di computer grafica, in un crescendo emozionale che coinvolge fino all’ultimo frame.Si parte dall’omaggio al cinema torinese e italiano, per poi arrivare alle grandi star. Le fotografie animate dei volti bellissimi delle attrici e degli attori noti al grande pubblico – da Sophia Loren a Marcello Mastroianni, da Claudia Cardinale a Vittorio Gassman, da Massimo Troisi a Ornella Muti, da Ugo Tognazzi a Monica Bellucci – si incontrano con i manifesti che hanno scandito la storia del cinema italiano: la bellezza dei loro sguardi si interseca con il tributo al regista italiano più visionario, Federico Fellini, nell’anno del centenario della sua nascita.A questi si aggiungono memorabili sequenze di film girati a Torino, da Cabiria a The Italian Job, fino alla sezione dedicata alle icone cinematografiche internazionali: da King Kong a Spiderman, dall’agente 007 a Indiana Jones, da Vito Corleone al perfido Darth Vader.Un altro omaggio a Torino viene raccontato dagli elementi chiave che la connotano: l’acqua che riempie la Mole trasformandola in acquario è un omaggio al fiume Po, in cui nuotano personaggi ironici e legati all’immaginario infantile, le automobili che si inseguono in maniera rocambolesca attorno alla Mole e infine il volo con le sequenze più vertiginose che contraddistinguono i film d’avventura.Non poteva mancare l’amore romantico, con i più bei baci della storia del cinema, e i momenti di festa, in omaggio al doppio compleanno, con proiezione di fuochi d’artificio.Si tratta di uno spettacolo tecnologicamente avanzato, che prevede l’utilizzo di 8 videoproiettori a led posizionati sui palazzi adiacenti che proiettano simultaneamente sui 4 lati della cupola; la sincronizzazione delle immagini che partono dalle quattro postazioni avviene con dei trasmettitori wireless che dalla Mole Antonelliana diffondono il segnale via radio e, grazie alla mappatura architettonica dell’edificio – mai fatta prima –, sarà possibile assistere a inediti giochi di luci e colori.Sono stati installati, inoltre, 4 media player Dataton, ossia 4 server in grado di fornire multi-uscite video per permettere la riproduzione sincronizzata dei contenuti multimediali e una regia workstation posizionata all’interno della Mole. Infine, la sincronizzazione effettiva avverrà tramite l’utilizzo di 4 router LTE che, mediante una connessione a bassa latenza che permette una velocità di comunicazione superiore allo standard e un controllo in diretta dei 4 proiettori, farà comunicare tutte le macchine all’interno dello stesso network, per poter lavorare in modo sincronizzato.L’iniziativa fa parte di ‘Torino Città del Cinema 2020’, un progetto di Città di Torino, Museo Nazionale del Cinema e Film Commission Torino Piemonte, con il sostegno di Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, in collaborazione con Regione Piemonte, Fondazione per la Cultura Torino, partner Intesa Sanpaolo, media partner Rai.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il Green Deal europeo a livello locale

Posted by fidest press agency su martedì, 23 giugno 2020

È giunto il momento di investire insieme e accelerare la transizione verso un’economia pulita, sostenibile e neutra in termini di emissioni di carbonio. Attraverso il pacchetto per la ripresa dell’UE e il Green Deal europeo, dobbiamo responsabilizzare e finanziare le città e le regioni per costruire la resilienza e garantire la ripresa dalla crisi della Covid-19. Questo è il messaggio principale scaturito dalla prima riunione del gruppo di lavoro Green Deal europeo a livello locale. Il gruppo di lavoro inizia la sua attività dopo che la Commissione europea ha presentato un nuovo strumento per la ripresa, con una dotazione di 750 miliardi di EUR, e ha rafforzato gli elementi legati al clima nel bilancio a lungo termine di 1 100 miliardi di EUR proposto per il periodo 2021-2027. Lo strumento necessita adesso l’approvazione degli Stati membri dell’UE e del Parlamento europeo.Juan Espadas (ES/PSE), Sindaco di Siviglia e presidente del gruppo di lavoro, ha affermato: ” Il mondo sta affrontando la peggiore recessione a memoria d’uomo, ma non dobbiamo dimenticare che la sfida climatica non è venuta meno . Il Green Deal europeo è lo strumento migliore per affrontare contemporaneamente entrambe le crisi. Esso offre l’occasione di investire in trasporti pubblici puliti, energie rinnovabili, alloggi dotati di isolamento termico a prezzi accessibili, un’agricoltura sostenibile e la protezione della biodiversità. È una rivoluzione da accogliere con favore, ma non può essere realizzata senza il pieno coinvolgimento delle città e delle regioni e il sostegno europeo. In qualità di presidente del gruppo di lavoro, desidero fare in modo che le nostre richieste vengano trasmesse in modo chiaro e forte.”Rivolgendosi ai membri del gruppo di lavoro, Diederik Samsom , capo di gabinetto del commissario Frans Timmermans, vicepresidente esecutivo della Commissione europea responsabile del Green Deal europeo, ha affermato: “Siamo impegnati a far sì che il Green Deal raggiunga il livello locale. La crisi della Covid-19 ci impone di adattarci a una nuova realtà, ma anche di mettere in una posizione prioritaria e di accelerare l’attuazione degli elementi del Green Deal che contribuiscono alla crescita e all’occupazione, ad esempio “l’ondata di ristrutturazioni”, l’economia circolare e l’ecologizzazione delle nostre città e dei trasporti urbani. Nessuna transizione potrà avere successo se non avrà un solido ancoraggio nelle città e nelle regioni europee. Dobbiamo lavorare insieme per produrre risultati per i cittadini europei.”
Il gruppo di lavoro Green Deal a livello locale ha l’obiettivo di garantire che tanto il Green Deal europeo quanto la strategia di ripresa dell’UE si traducano effettivamente in progetti concreti e finanziamenti diretti per gli enti locali e regionali. Il gruppo di lavoro ha tre obiettivi specifici:
riunire i punti di vista delle città e delle regioni presenti nel CdR sulle numerose iniziative politiche del Green Deal europeo, e far sì che la loro voce sia ascoltata;
facilitare la collaborazione delle istituzioni dell’UE al fine di porre le città e le regioni al centro delle politiche volte a promuovere la neutralità in termini di emissioni di carbonio;
illustrare le sfide che gli enti locali e regionali affrontano nell’attuare la transizione verde a livello locale e mettere in evidenza i loro risultati e le loro migliori pratiche, in modo da facilitarne la riproduzione in tutta l’Unione europea.
Tra le attuali priorità del gruppo di lavoro figurano la Legge europea sul clima e il Patto per il clima , il Fondo per una transizione giusta , Una nuova strategia industriale per l’Europa , aria e acqua pulite , idrogeno , il nuovo piano d’azione per l’economia circolare , la diversità biologica e le foreste .
Il gruppo di lavoro è composto da 13 membri di tutte e sei le commissioni e di tutti i sei gruppi politici del CdR.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Storie di pagine dipinte: Miniature recuperate dai carabinieri

Posted by fidest press agency su martedì, 23 giugno 2020

Firenze 24 giugno – 4 ottobre 2020 Palazzo Pitti, Sala delle Nicchie a cura di Sonia Chiodo.Antichi manoscritti miniati, pagine e miniature ritagliate, provenienti dalle numerose istituzioni religiose italiane, trafugati e in seguito recuperati dal Nucleo Tutela del Patrimonio, celebrano il lavoro svolto negli anni dai Carabinieri dell’Arte, richiamando l’attenzione sulla fragilità estrema del nostro patrimonio storico artistico e sulla necessità della tutela e della corretta conservazione. Il percorso espositivo presenta una serie di “casi di studio” esemplari, che documentano i diversi metodi per ricostruire la storia di questi oggetti, spesso manomessi per favorirne il commercio illegale: grazie a indizi anche minimi, avvalendosi di competenze interdisciplinari, è possibile ricollegare questi oggetti dispersi al loro contesto fisico e geografico di appartenenza. Oltre a spiegare le caratteristiche peculiari di questi gruppi di codici rispetto al percorso della storia della miniatura, di ognuno si evidenzieranno le pagine recuperate e, se ve ne sono, quelle ancora da ricercare.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Baglietto vara lo scafo 10232

Posted by fidest press agency su martedì, 23 giugno 2020

Baglietto varo scafoLa Spezia. E’ stato varato presso il cantiere Baglietto lo scafo #10232, 40m RPH semidislocante completamente in alluminio per un cliente Americano. Il primo varo dopo il lockdown causato dal Covid-19 è un segno concreto della ripartenza del cantiere spezzino, che guarda al futuro con rinnovato ottimismo. L’imbarcazione, sviluppata su una nuova piattaforma appositamente progettata dal cantiere per soddisfare la visione del suo Armatore, porta la firma impareggiabile di Horacio Bozzo per le linee esterne dal carattere sportivo ed elegante, mentre gli interni sono stati progettati dall’architetto Achille Salvagni, riconosciuto per i suoi yacht pluripremiati e per il suo occhio unico per i dettagli. Il progetto di questa nuova costruzione rappresenta per Baglietto un ulteriore step nel percorso di crescita del cantiere nell’ambito delle imbarcazioni fully custom. Per questo scafo è stata studiata una piattaforma navale completamente nuova dai tratti fortemente moderni. La prua dritta, innanzitutto, rappresenta una novità assoluta per Baglietto. Ma anche le soluzioni tecnologiche dell’imbarcazione sono degne di particolare attenzione, come ad esempio il comfort acustico o la performance. Si tratta, infatti, di un’imbarcazione semi dislocante in alluminio capace di raggiungere la considerevole velocità massima di ca. 18 nodi grazie a 2 motori CAT C32 ACERT D rate con parametri acustici molto elevati, che si assestano intorno ai 40Dba. La costruzione #10232 si inserisce nella linea di produzione “su misura” di Baglietto, totalmente personalizzata. Design e artigianalità italiani, riconoscibili in tutto il mondo, massima attenzione al cliente e qualità manifatturiera, si uniscono a tecnologia e prestazioni all’avanguardia, per un cantiere dall’assetto totalmente ridefinito e orientato al futuro, capace di garantire una produzione media annua di 3/4 nuove imbarcazioni. Attualmente un nuovo capannone per imbarcazioni fino a 65m è stato ultimato nel moderno stabilimento di La Spezia. Ad oggi gli yacht in costruzione sono 4: oltre allo scafo #10232 anche un 54m sempre con la firma di Horacio Bozzo per gli esterni con interni di Hot Lab, anch’esso in consegna nel 2020. Procede la costruzione del terzo modello di 48m T-Line, gemello di Andiamo e Silver Fox, per un armatore sud americano ed avviata anche la produzione dell’ultima commessa acquisita lo scorso febbraio di 38m in consegna nel 2022. Il Cantiere Baglietto spa, con sede a La Spezia, è specializzato nella costruzione di nuove imbarcazioni plananti in alluminio da 38 a 50 metri e megayacht dislocanti e semidislocanti superiori ai 40 metri in acciaio e alluminio a cui si affianca anche un’attività di refitting e ricostruzioni navali di assoluta eccellenza oltre alle costruzioni militari, con il marchio Baglietto Navy, antica tradizione del marchio del “Gabbiano”. Esteso per oltre 35.000 mq il cantiere si affaccia in pieno Golfo dei Poeti, area strategica per il traffico dei megayacht nell’area Tirrenica.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Leave a Comment »

European MidCap Event

Posted by fidest press agency su martedì, 23 giugno 2020

L’evento che si terrà martedì 23 e mercoledì 24 giugno è rivolto ad una maggioranza di investitori francesi (la tappa doveva tenersi originariamente a Parigi, in continuità con le edizioni precedenti, organizzate di volta in volta, in una città europea).
Intermonte Sim, unico broker italiano, prosegue nel suo percorso a tappe lungo le principali piazze finanziarie europee. Un percorso in cui Intermonte accompagna le mid e small caps italiane appartenenti ai più svariati settori (da quello bancario a quello IT), in incontri con investitori provenienti da diversi Paesi. In totale, saranno 13 le medie aziende italiane presenti all’evento virtuale: Aquafil, Avio, Banca Sistema, Cellularline, Emak, Fine Foods, Guala Closures, Lu-ve, Reno De Medici, Reply, Salcef, Tinexta, TXT e-solutions. A questo link http://spring2020.midcapevents.com/participants, invece, è possibile consultare l’elenco completo di tutte le società partecipanti. Sarà l’occasione per gli investitori di effettuare one-to-one meeting o meeting group con 89 investitori di 79 case di investimento, provenienti da otto paesi, seppur con una prevalenza francese.
Guglielmo Manetti, Amministratore Delegato di Intermonte Sim, commenta: “Oggi più che mai è il momento di dare un contributo e un sostegno importanti alle piccole e medie imprese italiane, cuore pulsante della nostra economia, che si stanno trovando ad attraversare un momento di crisi. Una crisi che, come sempre, può rappresentare anche una opportunità per le aziende meritevoli che si dimostreranno in grado di cogliere le sfide offerte da questa nuova normalità. Ed è proprio in supporto a loro che abbiamo deciso di proseguire con questi eventi, in modalità virtuale. Intermonte ha intrapreso da anni un percorso di valorizzazione delle eccellenze italiane, divenendo il punto di riferimento nel mercato italiano delle mid-caps. La nostra attività di ricerca, intermediazione e consulenza, con oltre 140 titoli coperti dall’ufficio studi, ci consente di fornire strumenti efficaci per le nostre migliori aziende, che, ancora una volta, avranno l’occasione di aumentare la propria visibilità tramite un dialogo mirato con gli investitori istituzionali.”
“Di fronte a una emergenza di tale portata, quale quella da Coronavirus, abbiamo deciso di affrontare questa nuova sfida imposta dal distanziamento sociale e di trovare una soluzione flessibile che ci permettesse di continuare a dare sostegno alle piccole e medie imprese italiane, fornendo loro tuti gli strumenti per incontrare potenziali investitori. Crediamo che questo percorso rappresenti una preziosa vetrina con un target di utenti anche più ampio. Come dimostrato dal successo delle precedenti tappe, l’European Midcap event rappresenta sicuramente una piattaforma strategica in questo senso.” – conclude Micaela Ferruta, Responsabile Corporate Broking e Specialist.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Malattie croniche e farmaci di nuova generazione

Posted by fidest press agency su martedì, 23 giugno 2020

“Permettere ai medici di medicina generale la prescrizione dei nuovi trattamenti per importanti patologie croniche, come la fibrillazione atriale e il diabete, è indispensabile per potenziare l’assistenza territoriale” dice il presidente della Federazione degli Ordini dei Farmacisti, Andrea Mandelli. “Non possiamo che apprezzare, quindi, la decisione dell’AIFA di estendere anche ai medici di famiglia la prescrizione dei nuovi anticoagulanti orali. E sosteniamo la proposta della SIMG di estendere questa possibilità anche agli antidiabetici di nuova generazione, le incretine e le glifozine, mantenendo il nuovo regime anche dopo la fine dell’emergenza COVID-19” prosegue Mandelli. ”E’ un passaggio fondamentale per far sì che il paziente cronico venga preso in carico dall’assistenza territoriale, diminuendo il carico di lavoro dell’ospedale. Tuttavia l’inversione di tendenza per essere completa deve prevedere la distribuzione di questi farmaci attraverso le farmacie di comunità. Da tempo la spesa farmaceutica territoriale è sotto controllo e ben inferiore al tetto programmato, ed è venuto il momento di investire questo risparmio nel trasferimento dell’innovazione farmacologica sul territorio a tutto vantaggio del paziente, come sottolineato recentemente anche da Cittadinanzattiva” conclude Andrea Mandelli.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

ANSO: «Gli editori abbiano la facoltà di scegliere il proprio destino»

Posted by fidest press agency su martedì, 23 giugno 2020

«Non contro il copyright, ma che sia assicurata la libertà di scelta». Con un emendamento, ANSO – Associazione Nazionale Stampa Online – torna sulla direttiva europea sul copyright e, in vista dell’approvazione, chiede che sia garantita a tutti gli editori la possibilità di scegliere se essere remunerati oppure far circolare il più facilmente possibile i propri contenuti.
ANSO, che in questi anni è stata parte attiva nella discussione sia a Bruxelles, sia recentemente in audizione presso la XIV commissione Affari europei al Senato sul disegno di legge n.1721 (Legge di delegazione europea 2019), ribadisce la propria posizione: «Gli editori nativi digitali non sono contro il copyright, anzi siamo i primi a denunciare chi non rispetta i nostri contenuti – spiega Matteo Rainisio, vicepresidente ANSO -. Abbiamo sempre sostenuto che per emergere nel web un editore digitale necessiti della libera circolazione dei propri contenuti su Facebook, Google, fino a Tic Tok. La richiesta che abbiamo portato avanti in questi anni è quella di concedere la libera scelta ai singoli editori e di non creare barriere burocratiche che possano rendere ulteriormente più complicata la vita ad un piccolo editore di provincia». ANSO tramite i propri consulenti si appella a tutte le forze politiche che hanno a cuore la libertà di stampa e che vogliono garantire un futuro alle centinaia di imprese che in questi anni hanno creato occupazione in un settore, quello giornalistico, in crisi perenne e chiede loro di sostenere un emendamento per rafforzare quanto previsto attualmente dalla direttiva europea, ovvero la libertà di scelta. Nello specifico, l’emendamento riguarda l’articolo 9, dove al comma 1, lettera h), dopo le parole “tali pubblicazioni” ANSO propone di aggiungere: “incluso il diritto di derogare ad accordi stipulati da associazioni di categoria ed enti di gestione collettiva, in ossequio al principio di libertà contrattuale”. «In questa crisi l’editoria digitale iperlocale ha svolto un ruolo fondamentale – prosegue Rainisio – raccontando quello che accadeva nelle province italiane, senza sosta e ponendo un argine al mondo delle fake news. Noi chiediamo a senatori e deputati di garantire a tutti gli editori, grandi e piccoli, le medesime opportunità decidendo appunto se voler essere pagati o meno per i propri contenuti su aggregatori di notizie, profili social e simili».

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scuola: Concorso docenti secondaria, al via la carica dei 100mila

Posted by fidest press agency su martedì, 23 giugno 2020

L’attesa è finita: il ministero dell’Istruzione ha dato il via all’apertura della piattaforma di iscrizione per partecipare al concorso ordinario per la scuola secondaria di primo e secondo grado per 33mila posti complessivi, a seguito dell’integrazione di 8mila con il Decreto Rilancio. Fino al 31 luglio un alto numero di candidati, c’è chi parla di almeno 100 mila, avrà la possibilità di presentare la domanda per via telematica collegandosi al sito internet di Istanze Online e utilizzando la piattaforma “Concorsi e Procedure selettive”. In base al bando di concorso, che si rifà al decreto già pubblicato in Gazzetta Ufficiale lo scorso 17 aprile, si prevede che ciascun candidato potrà concorrere in una sola regione, a eccezione della Valle d’Aosta e del Trentino Alto Adige, e per una sola classe di concorso, distintamente per la scuola secondaria di primo e di secondo grado, nonché per le distinte e relative procedure sul sostegno.
Anief reputa il bando di concorso discriminante contro una serie di candidati, illegittimamente esclusi oppure con i titoli non considerati. Marcello Pacifico, leader dl giovane sindacato, ricorda che “è una vera beffa per tanti candidati avere atteso anni e poi essere esclusi o vedersi non considerati i titoli nella procedura concorsuale: vogliamo dare l’opportunità di partecipare a tutti e di fargli considerare titoli di accesso e servizi svolti”.Parte il concorso dei candidati alla docenti nella scuola media e superiore. Come riassunto da Orizzonte Scuola, il candidato deve presentare obbligatoriamente domanda online attraverso l’applicazione. A tale piattaforma si accede con le credenziali SPID o, in alternativa, con un’utenza valida per l’accesso all’area riservata del Ministero e abilitata a Istanze OnLine. Il candidato che concorre per più procedure concorsuali presenta comunque un’unica istanza con l’indicazione delle procedure concorsuali alle quali intende partecipare. Il candidato potrà scegliere la regione dove concorrere, ma in caso di idoneità la provincia sarà assegnata dall’amministrazione, sulla base delle graduatorie che deriveranno dalla procedura.Per quanto riguarda i requisiti, per i posti comuni sarà necessario presentare abilitazione specifica sulla classe di concorso oppure il diploma di laurea (magistrale o a ciclo unico, oppure diploma di II livello dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica, oppure titolo equipollente o equiparato, coerente con le classi di concorso vigenti alla data di indizione del concorso) e 24 CFU nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche oppure. Sarà considerata valida per l’ammissione al concorso anche l’abilitazione per altra classe di concorso o per altro grado di istruzione, fermo restando il possesso del titolo di accesso alla classe di concorso ai sensi della normativa vigente. Per i posti di insegnante tecnico-pratico (ITP) il requisito richiesto sino al 2024/25 rimane il diploma di accesso alla classe della scuola secondaria superiore (tabella B del DPR 19/2016 modificato dal Decreto n. 259/2017). Per i posti di sostegno, i requisiti sono quelli già indicati per i posti comuni oppure quelli per i posti di ITP più il titolo di specializzazione su sostegno. A tutte le procedure (al massimo quattro e sempre in una sola regione) potranno partecipare anche i docenti di ruolo.
È prevista l’attivazione di una eventuale prova preselettiva qualora il numero di domande fosse superiore a quattro volte la quantità di posti banditi. Per la procedura relativa ai posti comuni sono previste due prove scritte e una orale. Per i posti di sostegno una sola prova scritta e poi l’orale. Le assunzioni scatteranno dall’anno scolastico 2021/22. I candidati che supereranno tutte le prove, ma non rientreranno nel numero dei posti a bando, otterranno comunque l’abilitazione per quella classe di concorso.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Farmaci antipertensivi protettivi sugli anziani fragili. I risultati di uno studio italiano

Posted by fidest press agency su martedì, 23 giugno 2020

Seguire in modo regolare la terapia antipertensiva aiuta anche gli anziani più fragili (dai 65 anni in su), specie i più sani, a vivere più a lungo, secondo uno studio pubblicato su Hypertension. «Pur sapendo che i farmaci per la pressione sono protettivi negli anziani, ci siamo concentrati sul fatto che lo fossero anche nei più fragili con comorbilità multiple, di solito esclusi dagli studi controllati» esordisce Giuseppe Mancia, autore principale dello studio e professore emerito all’Università di Milano-Bicocca.
I ricercatori hanno esaminato i dati di quasi 1,3 milioni di persone residenti in Lombardia di età pari o superiore a 65 anni (età media 76 anni) che hanno ricevuto 3 o più prescrizioni di farmaci antipertensivi tra il 2011 e il 2012. Gli autori hanno poi messo a confronto la storia clinica di circa 255.000 persone decedute durante il follow-up di 7 anni con una popolazione di controllo corrispondente per età, genere e stato di salute, suddividendo le coorti in quattro gruppi: buona salute, media, scadente o molto scadente. A conti fatti la probabilità di morte nell’arco di 7 anni è risultata essere del 16% nel gruppo in buona salute, aumentando progressivamente fino al 64% nei pazienti in pessime condizioni. Ma non solo: rispetto ai partecipanti con scarsa aderenza alla terapia (meno del 25% del tempo di trattamento), gli anziani con aderenza elevata (oltre il 75%) avevano rispettivamente il 44% o il 33% in meno di probabilità morire a seconda che fossero in buona o cattiva salute. Un modello simile è stato osservato con i decessi cardiovascolari: il più grande beneficio di sopravvivenza è stato tra le persone in buona salute, e il più modesto tra coloro in cattiva salute.
«I nostri risultati suggeriscono che anche negli anziani fragili il trattamento antiipertensivo riduce il rischio di morte, sebbene in questo gruppo i benefici potrebbero essere minori. Ma questi dati mostrano anche l’importanza di incoraggiare i pazienti a seguire la cura in quanto l’aderenza è fondamentale per ottenere benefici sullo stato di salute» conclude Mancia. (fonte: doctor33)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Laureando dell’Ateneo di Parma premiato dall’Associazione Diplomatici delle Nazioni Unite

Posted by fidest press agency su martedì, 23 giugno 2020

Gabriele Masullo, laureando in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali all’Università di Parma, è stato premiato nell’ambito di “Change the World Web Edition – Virtual Model United Nations”, una simulazione on line dei lavori delle Nazioni Unite promossa dall’Associazione Diplomatici, Organizzazione Non Governativa presso il Consiglio Economico e Sociale delle Nazioni Unite.Nella simulazione, che intendeva studiare le politiche messe in atto dai singoli Paesi per affrontare l’emergenza sanitaria Covid-19, Masullo è stato incaricato di rappresentare la Francia nell’ambito del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite e, al termine delle videoconferenze, è stato premiato come miglior Delegato del Consiglio di Sicurezza. Inizialmente gli studenti di tutto il mondo candidati a partecipare alla simulazione erano 5 mila e, al termine delle selezioni e degli incontri preparatori svoltisi online, sono stati in 800 a prendere parte al “Change the World Web Edition – Virtual Model United Nations”.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Secondo concerto d’organo della IUC nella Chiesa Evangelica

Posted by fidest press agency su martedì, 23 giugno 2020

Roma Giovedì 25 giugno 2020 alle 21.00 presso la Chiesa Evangelica Luterana di via Sicilia 70 si svolge il secondo concerto della serie “Organizzando” della IUC. L’organista Francesco Finotti esegue musiche di Johann Sebastian Bach, Johannes Brahms e Jean Guillou.Francesco Finotti ha vinto nel 1978 il Concorso Internazionale d’Organo “Franz Liszt” di Budapest e svolge una brillante carriera di concertista, che lo porta a suonare nei più importanti festival d’organo internazionali. La sua discografia comprende musiche di Schumann, Liszt, Franck, J. S. Bach, Mozart, Messiaen, Dupré, Langlais e Satie.
Ad aprire il concerto, intitolato “I colori dell’organo, sono due composizioni di Brahms di rarissimo ascolto, sebbene siano indubbiamente dei capolavori. La prima è il “Preludio e Fuga in la minore WoO 9” del 1856, in cui il giovane autore manifesta già la sua grande padronanza dell’organo e del contrappunto, ispirandosi chiaramente al modello di Bach ma immergendolo nello spirito e nell’armonia dell’epoca romantica. Esattamente quarant’anni dopo Brahms dava l’addio alla musica e alla vita con l’op. 122, che consiste nell’elaborazione organistica di undici corali luterani, che dimostrano in pari misura ingegno e poesia e mettono a raffronto passato e futuro: Finotti esegue il limpido e soave corale “Schmücke dich, o liebe Seele”. Simmetricamente il concerto si chiude con altre due opere di Brahms: prima un altro corale dall’op. 122 intitolato “Herzliebster Jesu” (Amatisssimo Gesù) e poi un’altra composizione giovanile, il “Preludio e Fuga in sol minore WoO 10”.Tra questi quattro lavori di Brahms sta il “Concerto per organo in do maggiore BWV 594” di Bach, che nel 1710 trascrisse o piuttosto riscrisse genialmente per il suo strumento prediletto il Concerto per violino e orchestra d’archi di Vivaldi noto come “Grosso Mogul”.Completa il programma una selezione di “Jeux d’Orgue op. 34”, un’opera del 1974 di Jean Guillou, per ricordare ad un anno dalla scomparsa quest’illustre esponente della grande tradizione organistica francese.I posti per il pubblico sono necessariamente ridotti per rispettare il distanziamento sociale e le altre disposizioni per la prevenzione del coronavirus (si ricorda l’obbligo di indossare la mascherina). L’ingresso è gratuito ma è necessaria la prenotazione, telefonando dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 17 ai n. 06-3610051/2 e non oltre le ore 13 di giovedì 25 giugno 2020 (è possibile prenotare per un massimo di 4 persone, comunicando i nomi dei partecipanti).

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Lavoro domestico. Regolarizzazione migranti

Posted by fidest press agency su martedì, 23 giugno 2020

Il 91% delle domande dal lavoro domestico e dall’assistenza alla persona. I dati del Viminale, a due settimane dall’apertura della procedura. Soddisfatta Domina, Associazione dei datori di lavoro, che chiede più impegno allo Stato per far emergere il lavoro nero. A due settimane dall’apertura della procedura di regolarizzazione dei migranti, il Viminale ha diffuso i primi dati. Delle 32mila domande di regolarizzazione presentate finora dai datori di lavoro, quelle relative al lavoro domestico e di assistenza alla persona sono più di 27mila: rappresentano il 91% delle domande già perfezionate (21.695) e il 76% di quelle in lavorazione (5.906).“Numeri importanti – sottolinea Lorenzo Gasparrini, segretario generale di Domina, Associazione nazionale famiglie datori di lavoro – che evidenziano la volontà delle famiglie di mettere in regola chi si dedica ogni giorno ad anziani e bambini”. “Una sanatoria una tantum, tuttavia, non basta – continua Gasparrini –. Da tempo chiediamo una riforma fiscale e sociale strutturale, in grado di far emergere il nero e di aumentare il gettito per lo Stato, salvaguardando sia i lavoratori che i datori di lavoro”.La percentuale del lavoro nero nel settore del lavoro domestico è molto alta: su 2 milioni di lavoratori stimati in Italia, 1,2 milioni (il 58%) sono irregolari. Considerando che il 75,4% delle badanti e il 67,8% delle colf sono straniere, la necessità di una regolarizzazione appare lampante. Tutti i dati sono pubblicati nel primo “Rapporto sul lavoro domestico”, realizzato dall’Osservatorio nazionale Domina sul lavoro domestico.Il ministero dell’Interno comunica il trend positivo dell’operazione, in corso fino al 15 luglio. L’andamento giornaliero delle domande per la procedura di regolarizzazione è in costante crescita: il giorno di apertura, il 1° giugno, le domande perfezionate erano 870; venerdì 13 giugno sono salite a 3.229. Nella distribuzione geografica delle domande relative al lavoro domestico, la Lombardia, la regione con più lavoratori del settore in Italia, è al primo posto. I primi Paesi di provenienza dei lavoratori risultano il Marocco, l’Egitto e il Bangladesh.

Posted in Diritti/Human rights, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Stato investe più in fornace Alitalia che in scuola

Posted by fidest press agency su martedì, 23 giugno 2020

“Noi dovremmo attuare finalmente una politica di riforme che dimostri che questo Paese ha voglia di cambiare. Sembra sempre che i cattivoni dell’Europa ci vogliono penalizzare dobbiamo invece fare autocritica e vedere cosa non abbiamo fatto”. Lo afferma Carlo Robiglio, vice Presidente di Confindustria e Presidente Piccola Industria, a 24Mattino di Simone Spetia e Maria Latella su Radio 24. “Se la visione di chi governa è di assistenzialismo e non di crescita il Paese non può venirne fuori. Un paese che decide di investire nella scuola la metà di quanto investe nella fornace Alitalia è un paese che non ha visione di futuro. La scuola è l’elemento di base, se non abbiamo una scuola che forma competenze per le imprese di domani e anche dell’oggi per competere sui mercati internazionali. Di cosa stiamo parlando?”.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

3° edizione Gran Paradiso Dal Vivo

Posted by fidest press agency su martedì, 23 giugno 2020

Torna il festival del Teatro in Natura, ideato e promosso dal Parco Nazionale Gran Paradiso, con il patrocinio della Città metropolitana di Torino, in collaborazione con Turismo Torino e Provincia e il contributo dell’Unione Montana Gran Paradiso, dell’Unione Montana Valli Orco e Soana e della Fondazione CRT. La rassegna vede quest’anno l’organizzazione di Compagni di Viaggio e la direzione artistica di Riccardo Gili, oltre alla partecipazione di artisti e compagnie provenienti da tutta Italia e anche dal Madagascar.
Dal 27 giugno al 19 luglio il Festival offre una occasione unica per gustare 10 spettacoli emozionanti e coinvolgenti nella valli piemontesi del Parco e nei comuni di Alpette, Ceresole Reale, Locana, Noasca, Ribordone, Ronco Canavese, Sparone, Valprato Soana.
Si comincia sabato 27 giugno alle ore 16,30 presso il Parco Avventura Le vie del lupo – area camper Nusiglie a Locana, con lo spettacolo “Grande Foresta” di Inti, nel quale la compagnia pugliese presenta la storia di un villaggio in un qualunque sud d’Italia, dove gli alberi scompaiono e – con loro – anche chi li abita, uomini e lupi. Lo spettacolo è adatto anche per famiglie con bambini, a partire dai 5 anni. In caso di maltempo il ritrovo è sempre alle 16,30 ma presso Piazza Gran Paradiso a Locana (Casermette) e lo spettacolo avrà luogo nello spazio comunale coperto per spettacoli.
Si prosegue, sempre Sabato 27 giugno ma alle 21 con ritrovo lungo la SP48 a Valprato Soana (strada per Piamprato, consigliato parcheggio in Piazza Unità d’Italia) con il concerto di Olga del Madagascar, una straordinaria cantante dall’isola africana famosa per la sua biodiversità, che con il suo gruppo reinterpreta la musica tradizionale della sua terra con gusto contemporaneo e tematiche dedicate alla difesa dell’ambiente. In caso di maltempo il ritrovo è nello stesso luogo ma il concerto avrà luogo nel Salone della Pro Loco.
Domenica 28 giugno alle ore 16,30 invece l’appuntamento è presso il Centro Visitatori di Ceresole Reale in Borgata Prese, si tratta dello spettacolo itinerante “Il riflesso dell’acqua” di Onda Teatro che avverrà in natura. Un percorso teatrale e musicale a tappe per raccontare una risorsa fondamentale: l’acqua, attraverso storie, fiabe e miti per esplorare insieme il prezioso rapporto tra l’uomo e questo elemento vitale. In scena insieme all’attrice Francesca Rizzotti anche la musicista Laura Culver. Lo spettacolo è per tutti, ma adatto anche a famiglie con bambini a partire dai 6 anni. In caso di maltempo non cambia il ritrovo ma lo spettacolo avrà luogo presso il Salone del Gran Hotel.
Sabato 4 luglio ci spostiamo invece nel paese delle stelle, Alpette, con il suo Polo Astronomico e l’appuntamento è in località Musrai alle ore 21 con “Miti di stelle” di O Thiasos TeatroNatura®, la compagnia di Roma che da più di vent’anni interpreta il TeatroNatura® con riferimento ai miti greci e alla cultura classica. In ascolto, attraverso la notte, gli spettatori incontreranno alcuni tra i principali miti legati al cielo notturno e alcuni tra i più bei canti polifonici della tradizione popolare legati alla natura, alla notte. In caso di maltempo l’appuntamento sarà invece alle 21 presso il Municipio con spettacolo nel Teatro comunale.
Domenica 5 luglio un altro spettacolo itinerante, questa volta con partenza alle 16,30 dal Santuario di Prascondù a Ribordone. Faber Teater metterà in scena ”Cammin facendo ti racconto” Alberi, rocce, animali, nuvole, torrenti, montagne… Di questo racconta lo spettacolo – lettura – camminata esplicitamente pensata per famiglie con bambini tra i 5 e gli 11 anni, ma adatta a tutti. Nessuna variazione per l’appuntamento in caso di maltempo, ma lo spettacolo avrà luogo sotto il portico del seminario, presso il Santuario.
Sabato 11 luglio torniamo in Val Soana e precisamente a Campiglia di Valprato Soana, con appuntamento alle ore 16,30 presso il Centro visitatori del Parco. Lo spettacolo che debutta in prima nazionale è “Piccoli Paradisi” di O Thiasos TeatroNatura®, ispirato dalle storie e dalle leggende della Val Soana, che O Thiasos ha raccolto e studiato negli anni precedenti, nell’ambito del progetto di ricerca “Natura narrata Natura vissuta” realizzato con l’Università di Aosta (Scienze della formazione). Lo spettacolo narra di fiabe ambientate a Boschetto e Boschettiera, nella zona del santuario di San Besso ed anche a Campiglia, dove verrà rappresentato. In caso di maltempo stesso appuntamento ma lo spettacolo avverrà all’interno del Centro visitatori “L’uomo e i coltivi”.
Domenica 12 luglio invece un appuntamento straordinario ed immancabile, sia per la cornice dove si svolgerà, la Rocca arduinica di Sparone, sia per il momento in cui avverrà, ovvero all’alba. Il ritrovo sarà alle 4,30 del mattino in Via Arduino a Sparone presso la strada pedonale di accesso alla Rocca di Sparone, con i primi raggi del sole nascente si rappresenterà lo spettacolo “Tempeste” di O Thiasos TeatroNatura® nel quale sono narrati tre antichi miti che, in modo diverso, parlano di catastrofi e rinascite e sono evocate relazioni inedite tra gli dei, le donne, gli uomini e gli animali, relazioni che ci invitano a ripensarci e immaginarci in modo nuovo, forse per prepararci a un mondo nuovo. In caso di maltempo non varia né l’ora né il luogo dell’appuntamento ma lo spettacolo avrà luogo all’interno di Santa Croce alla Rocca.
Domenica 12 luglio con ritrovo alle 16,30 presso la Frazione Convento di Ronco Canavese avrà luogo lo spettacolo “Alberi maestri” di Pleiadi, prodotto da Campirago Residenza (Lecco), una esperienza immersiva e itinerante nella quale gli spettatori indosseranno apposite cuffie per la fruizione dello spettacolo e saranno guidati in piccoli gruppi alla scoperta del mondo degli alberi e delle piante, principio e metafora della vita stessa. Una performance itinerante ed esperienziale, che si svolgerà tra boschi e sentieri della Valle di Forzo. In caso di maltempo invece ritrovo in Piazza Mistral a Ronco Canavese e spettacolo nel Salone Polifunzionale
Sabato 18 luglio a Noasca, con ritrovo alle 17,30 presso l’Albergo La Cascata, si potrà assistere a “Voci nel bosco” il collaudato spettacolo itinerante di Compagni di Viaggio che avrà luogo nei prati e nei boschi lungo il torrente Orco. Lì gli spettatori potranno incontrare un cinghiale e un tasso (anzi…una tassa) che potranno insegnare un diverso punto di vista sull’esistenza. Spettacolo particolarmente adatto alle famiglie con bambini. Nulla cambia sul ritrovo in caso di maltempo, ma lo spettacolo avverrà al coperto nel Palanoasca.
Infine la rassegna chiude domenica 19 luglio, tornando a Locana, dove era iniziata, con uno spettacolo dedicato al Re Vittorio Emanuele, che ha dato origine alla riserva di caccia che si trasformerà poi nel primo parco d’Italia, il Parco Nazionale Gran Paradiso. Si tratta di “1860: Il Re e la Rosina” di Compagni di Viaggio, dove potremo assistere alle vicende del Re cacciatore e della sua amante, la Bela Rosin. Ritrovo alle ore 16,30 presso la borgata Verné a Locana. In caso di maltempo il ritrovo è sempre alle 16,30 ma presso Piazza Gran Paradiso a Locana (Casermette) e lo spettacolo avrà luogo nello spazio comunale coperto per spettacoli.
Gli spettacoli si svolgeranno all’aperto, è dunque necessario dotarsi di abbigliamento e calzature adatte ad escursione in montagna. In caso di maltempo gli spettacoli avranno comunque luogo, alla medesima ora, in uno spazio al coperto. Tutti gli spettacoli sono ad ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria su http://www.cdviaggio.it/granparadisodalvivo-info-prenotazioni
Gli spettacoli saranno a numero chiuso con ingresso riservato ai prenotati. Per la partecipazione agli spettacoli il pubblico dovrà rispettare alcune semplici regole per la sicurezza e la prevenzione del contagio da covid19, reperibili su http://www.cdviaggio.it/granparadisodalvivo

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Governo. Conte e il rinvio

Posted by fidest press agency su martedì, 23 giugno 2020

Mettete sulla bilancia la drammatica situazione economica che l’Italia sta attraversando, per ora tamponata da provvedimenti emergenziali (quando funzionano) e, dall’altra, il rinvio delle decisioni sull’utilizzo dei fondi comunitari, e avrete lo sconquasso che succederà in autunno, quando il sistema economico dovrà riprendere il suo percorso, se lo riprenderà.
Ci si gingilla nell’attesa di non si sa quali eventi, puntando sull’evento mediatico che sono gli “Stati Generali”.
Il tempo trascorre inevitabilmente, mentre si discute se utilizzare i fondi europei.Il Meccanismo europeo di Stabilità (Mes), con i suoi 36 miliardi a tasso zero, sono lì in attesa di essere usati per la sanità e, chiunque può ritenere di quanto ne abbiamo bisogno in questa fase pandemica, ma si rimanda la decisione.Si preferisce parlare di Recovery Fund (Next Generation EU) che è di là da venire e che, per la parte dei prestiti avrà le condizionalità tanto temute per il Mes che, invece, non le ha. Qualcuno davvero pensa che i soldi a fondo perduto non saranno legati a condizionalità, ovvero, alle riforme strutturali delle quali si parla da anni? Qualcuno pensa che ricorrere ai titoli di stato, acquistati dalla Bce, non comporti oneri relativi agli interessi da pagare e alla restituzione del capitale a scadenza? Per ora si parla e si rinvia. E’ un bel parlare nel Casino del Bel Respiro, all’interno di Villa Doria Pamphilj a Roma, dove sono riuniti gli Stati Generali. Tra un Bel Respiro e l’altro, sarebbe opportuno che il premier Conte prendesse al volo il treno europeo che è già in movimento. Lo ha ricordato anche il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. (Primo Mastrantoni, segretario Aduc)

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Premio Gianna e Roberto Denti 2020

Posted by fidest press agency su martedì, 23 giugno 2020

È la libreria Pel di Carota di Padova la vincitrice del Premio Gianna e Roberto Denti 2020, premio letterario promosso dall’Associazione Italiana Editori (AIE) e da ANDERSEN che seleziona ogni anno la migliore fra le librerie per bambini e ragazzi.
Il premio, giunto alla settima edizione, è stato creato per sottolineare il ruolo e il valore di questi fondamentali presidi di cultura sul territorio, e per ricordare la figura e l’impegno di Roberto Denti (1924-2013) giornalista, scrittore e soprattutto fondatore, insieme a Gianna Vitali (1943-2016), della storica Libreria dei Ragazzi di Milano. La giuria del premio è composta dagli editori per Ragazzi di AIE e dalla direzione della rivista ANDERSEN.Sorta nel 2010 per volontà di Arianna Tolin, David Tolin e Maurizio Citran, la libreria Pel di Carota è stata scelta con queste motivazioni: “Per un percorso, ormai decennale, contraddistinto da passione e competenza; tanto nel radicamento territoriale, con azioni rivolte alle comunità di riferimento, quanto nell’apertura d’orizzonte internazionale, con un’attenzione alle letterature del mondo, anche in lingua originale. Per l’attività svolta a fianco di bambini e ragazzi; sempre in dialogo con gli autori di parole e immagini, invitati e protagonisti delle iniziative di promozione del libro e di educazione alla lettura organizzate dalla libreria.”
“Quest’anno più di sempre il Premio Denti per la migliore libreria specializzata per ragazzi assume un’importanza particolare”, ha detto Beatrice Fini, coordinatrice della Commissione Permanente Ragazzi di AIE. “Nel periodo drammatico del lockdown questi bravissimi librai hanno cercato di non abbandonare i piccoli lettori facendo dirette sulla loro pagina Facebook, leggendo ad alta voce i libri, consegnando libri a domicilio. Hanno contribuito con professionalità, competenza, passione e creatività a nutrire le menti dei nostri bambini e ragazzi”.Il Premio è stato annunciato venerdì 19 giugno durante la 39ma edizione del Premio Andersen, trasmessa sulla pagina Facebook e canale Youtube della rivista Andersen con gli interventi dei vincitori italiani e stranieri: un’occasione per evidenziare le eccellenze del panorama editoriale per ragazzi dell’anno e le realtà che si impegnano per la promozione della lettura e della cultura dell’infanzia in Italia.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Aumentare la presenza degli specialisti sul territorio

Posted by fidest press agency su martedì, 23 giugno 2020

Occorre passare da 20 a 38 ore settimanali per rispondere ai bisogni dei pazienti cronici che in questi mesi hanno visto bloccate le visite a causa del Coronavirus, in modo da evitare l’esplosione delle liste d’attesa. Questo l’appello lanciato dalle società scientifiche e dalle organizzazioni sindacali di medici riunite nell’Advisory Board di Senior Italia FederAnziani che ha promosso la tavola rotonda virtuale “Il problema delle cronicità al tempo del COVID -19 nella Regione Molise” nella quale medici e pazienti hanno presentato le proprie criticità a Lolita Gallo, Direttore Generale Salute della Regione Molise.Anche in Molise come nelle altre regioni in questo periodo di lockdown si è accumulato un importante ritardo nelle visite di controllo delle persone affette da patologie croniche, negli screening e nelle nuove diagnosi, un ritardo che ora va colmato facendo subito ripartire la macchina della sanità. I ritardi nelle diagnosi fanno sì che le patologie saranno intercettate a uno stadio più avanzato con rischi di salute per i cittadini e ulteriori costi per il servizio sanitario nazionale. Rispetto all’anno precedente in oncologia ci sono a livello nazionale circa 90mila diagnosi non scovate. Far slittare ancora la presa in carico dei pazienti cronici significa mettere a rischio la loro vita e tardare ancora nelle diagnosi equivale a compromettere le possibilità di successo delle terapie.Tra le altre criticità riscontrate in Molise in questo periodo anche un calo importante dell’aderenza alla terapia, con molti pazienti che hanno autosospeso i farmaci ad esempio in ambito cardiologico, un aumento degli infarti per via del timore dei pazienti a recarsi in Pronto Soccorso anche in caso di sintomi preoccupanti; il blocco di interventi delicati come quelli per le patologie valvolari cardiache. Una maggiore presenza degli specialisti può consentire un monitoraggio appropriato della salute dei pazienti con conseguenti risparmi anche per il servizio sanitario della regione, considerata la riduzione delle complicanze, delle riacutizzazioni, delle ospedalizzazioni.«Una buona attività specialistica può aiutare senz’altro a ridurre le liste d’attesa e infatti si è ritenuto di poter incrementare le ore di tali attività per raggiungere questo scopo. Siamo una Regione in piano di rientro, dove si è rivista la rete ospedaliera e si è iniziato il percorso di implementazione delle attività territoriali. Stiamo provvedendo alla riapertura dei settori della specialistica, compresi gli screening, per tornare alla normalità rispetto a tutti i servizi di cui necessita l’utenza. Già durante il periodo Covid e ora con gli interventi legislativi di questo periodo si è inteso anche a livello centrale porre nuovamente l’attenzione sul potenziamento del territorio, che possa dare una risposta pronta ed efficace alle esigenze dei cittadini.» ha dichiarato Lolita Gallo, Direttore Generale della Salute della Regione Molise.Hanno partecipato: Lolita Gallo – Direttore Generale Salute Regione Molise, Alessandra Balestrazzi – Responsabile rapporti con gli enti A.I.M.O. – Associazione Italiana Medici Oculisti, Antimo Aiello – Vice Presidente AMD regionale, Pierluigi Bartoletti – Vice Segretario Generale Nazionale FIMMG, Giuseppe D’Ascenzo – Presidente Regionale A.R.C.A. Molise – Associazioni Regionali Cardiologi Ambulatoriali, Stefano Marinari – Centro Studi SIP, Domenico Uliano- SIMFER – Società Italiana di Medicina Fisica e Riabilitativa, Marco Gabini – Consigliere SIR – Società Italiana di Reumatologia, Antonio Magi – Segretario Generale SUMAI-Assoprof – Sindacato Unico Medicina Ambulatoriale Italiana e Professionalità dell’Area Sanitaria, Roberto Messina – Presidente Senior Italia FederAnziani.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Aumenta la domanda per la frutta estiva

Posted by fidest press agency su martedì, 23 giugno 2020

La Borsa della Spesa di oggi, frutto della collaborazione di Unioncamere, Italmercati e BMTI, riporta un ottimo rapporto qualità/prezzo per tutti i prodotti estivi. In generale, l’arrivo del caldo sta portando ad un aumento della produzione tipica di questo periodo e sta incentivando l’ aumento della domanda nei confronti di frutta estiva.Per quanto riguarda le albicocche, si registra un miglioramento della qualità del prodotto con la produzione pugliese, campana e lucana con prezzi che oscillano dai 2,00 euro/Kg a 2,50 euro/Kg. Nei mercati è stata rilevata anche la presenza di prodotto romagnolo nonostante i grandi danni causati dalla gelata di fine marzo. Inoltre, non avendo piovuto spesso, i prodotti non presentano problemi legati alle malattie fungine ma, al contrario, sono prodotti sani e che si conservano molto bene.Produzione in aumento e buona qualità anche per pesche e nettarine, con prezzi che vanno rispettivamente da 1,50 euro/Kg a 1,80 euro/Kg e da 1,50 euro/Kg a 1,90 euro/Kg.
Ottime le ciliegie che, però, presentano leggeri incrementi di prezzo, con oscillazioni che vanno da 4,50 a 5,00 euro/Kg, poiché tardive e di montagna.Annata buona anche per angurie e meloni con prezzi nella norma rispetto alla media del periodo che vanno da 0,45 a 0,75 euro/Kg per le angurie e da 0,60 a 1,00 euro/Kg per i meloni.Buona qualità, livello della domanda medio e prezzi in calo per gli ortaggi, dovuto al tipico aumento della produzione di questo periodo. La domanda si orienta soprattutto su prodotti estivi che si possono mangiare crudi, come pomodori (da 0,70 a 1,00 euro/Kg), cipolle fresche (da 1,70 a 2,00 euro/Kg), cetrioli (da 0,60 a 1,00 euro/Kg) ma anche zucchine (da 0,70 a 0,90 euro/Kg).

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Commissione d’inchiesta sulla protezione degli animali durante il trasporto

Posted by fidest press agency su martedì, 23 giugno 2020

I deputati europei hanno deciso di istituire una commissione d’inchiesta per indagare sulle presunte violazioni delle norme UE sul benessere degli animali durante il trasporto.La nuova commissione d’inchiesta, istituita con 605 voti favorevoli, 53 contrari e 31astensioni, indagherà sulle presunte violazioni nell’applicazione del diritto comunitario relative alla protezione degli animali durante il trasporto all’interno e all’esterno dell’UE, per via aerea, stradale, ferroviaria e marittima. Nella decisione adottata oggi si specifica che la nuova commissione si concentrerà sull’attuazione delle norme UE da parte degli Stati membri e della Commissione UE.La nuova commissione esaminerà la presunta incapacità della Commissione UE di agire sulla base delle prove di gravi e sistematiche violazioni delle norme UE quando si spostano animali vivi all’interno dell’UE e verso paesi terzi. Indagherà su una sospetta mancanza di attuazione e applicazione delle disposizioni dell’UE durante il trasporto quali lo spazio per gli animali, l’abbeveraggio, l’alimentazione e lettiera, le temperature e il sistema di ventilazione.I futuri membri della commissione potrebbero inoltre esaminare il modo in cui la Commissione e gli Stati membri garantiscono il rispetto delle norme UE sulla gestione degli animali trasportati, sui viaggi a lunga distanza, sulla prevenzione dei ritardi e sul trasporto di animali non idonei e di animali non svezzati. Potrebbero anche indagare sulla presunta incapacità delle autorità esecutive e nazionali dell’UE di far rispettare le norme UE sul benessere degli animali trasportati anche al di fuori dell’Unione, quando si spostano animali vivi dall’UE verso paesi terzi.La commissione d’inchiesta dovrebbe essere composta da 30 deputati. I loro nomi saranno comunicati dai gruppi politici in una fase successiva e annunciati in Plenaria.La commissione dovrà presentare la sua relazione finale entro 12 mesi dalla sua costituzione.La nuova commissione d’inchiesta è stata istituita a seguito di una richiesta presentata da 183 deputati alla Conferenza dei presidenti (il Presidente del PE e leader dei gruppi politici). L’obiettivo era quello di esaminare le presunte violazioni nell’applicazione del diritto dell’Unione che disciplina il trasporto di animali vivi, sia all’interno che all’esterno dell’Unione.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

COVID-19: Easing rules to encourage banks to lend to companies and households

Posted by fidest press agency su martedì, 23 giugno 2020

Bruxelles. Plenary approved the “quick fix” to the capital requirement regulation (CRR) to temporarily ensure favourable conditions for banks. This will support credit flows to companies and households and absorb losses, mitigating the economic consequences of the COVID-19 lock-down.With a view to striking a balance between a robust and stable banking system and securing much-needed credit for the EU economy, MEPs agreed on specific temporary changes to the CRR, which will have to be coherently applied in the EU.The adopted changes include
Deferred application of the leverage ratio buffer (leverage ratio is a ratio between a bank’s capital and its exposures) by one year to January 2023 to allow banks to increase the amount that they would be able to loan.
Pensioners or employees with a permanent contract will be able to get a loan under more favourable prudential conditions. The loan will be backed by the borrower’s pension or salary.
Advanced application of both the SME and infrastructure supporting factor, which allows for a more favourable prudential treatment of certain exposures, ensuring credit flows to SMEs and supporting investments in infrastructure.
Banks will now be able to treat some software as their own capital, an exemption that will kick in earlier than planned. This could also encourage banks to invest in software and digitalisation.
Liquidity measures provided by central banks in a crisis context will be effectively channelled by banks to the economy.
In order to support funding options in non-euro member states fighting the consequences of the COVID-19 pandemic, the MEPs reintroduced transitional arrangements for exposures to national governments and central banks denominated in a currency of another member state. Finally, taking into account the extraordinary impact of the COVID-19 pandemic and the extreme levels of volatility in the financial markets, MEPs agreed to introduce a temporary prudential filter to calculate unrealised losses on banks’ holdings of public debt.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »