Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 259

L’ITS Day: traguardi, novità e progetti futuri degli Istituti Tecnici Superiori

Posted by fidest press agency su mercoledì, 8 luglio 2020

“Gli ITS rappresentano una opportunità, una ricchezza del nostro sistema su cui dobbiamo investire”, questo il messaggio di Lucia Azzolina, Ministro della Pubblica Istruzione, in occasione degli ITS Day, evento virtuale organizzato dal Sistema ITS – Istituti Tecnici Superiori, per fare un bilancio di questa realtà, nata per fornire un percorso di formazione e professionalizzazione post diploma che renda più facile l’entrata nel mondo del lavoro, grazie alla sinergia tra imprese, stakeholder e istituti di formazione. “A darci la spinta – continua il Ministro – devono essere anche i dati dell’ultimo monitoraggio che confermano la crescita degli iscritti e le opportunità lavorative offerte dagli istituti, che riescono a dare occupazione a più di 8 ragazzi su dieci a un anno dal diploma. Questi percorsi sono una porta aperta sul mondo del lavoro, allora ben vengano occasioni come questa che permettono di fare un bilancio di questa realtà, di valorizzare i punti di forza e di lavorare sui punti di debolezza. Vi auguro buon lavoro e insieme lavoriamo per far volare queste scuole ad alta specializzazione sempre più in alto”. A mostrare lo stato di salute del progetto i dati del monitoraggio INDIRE, l’Istituto nazionale di documentazione innovazione e ricerca educativa, che hanno attestato con il monitoraggio 2020 come gli ITS mantengano una continua crescita del tasso di occupazione dei loro diplomati, che raggiunge l’83% a un anno dal diploma e nel 92% dei casi con un impiego coerente con il percorso di studio alternato aula e azienda. Guardando più in dettaglio i dati è evidente quali siano gli ingredienti di questi risultati positivi e perché siano in crescita anche gli iscritti, con oltre 16mila studenti. Elemento forte del mondo ITS è l’integrazione tra formazione e mondo del lavoro: il 70% dei docenti proviene dall’impresa, mentre stage e tirocini occupano il 43% del percorso di studi; le lezioni in aula si svolgono al 26% in laboratori di impresa e di ricerca e nei laboratori 4.0 per l’Industria 4.0 degli ITS.Protagoniste dell’ITS Day sono state le “Storie di ITS 4.0 2020”, ovvero una selezione tra le numerose buone pratiche degli ITS nazionali. Ha parlato per primo l’ITS Umbria, in testa al ranking 2020. Poi sono seguiti i progetti presentati dall’ITS TAM Biella, vincitore del Best Product Competition UE; il Gel disinfettante e di sanificazione della Fondazione NTV Lazio; il Bracciale Emergency dell’ITS La Spezia; un “Un pc per la scuola” progetto dei Diplomati ITS.Durante la giornata si è dato anche spazio a best practice tematiche dei progetti ITS 4.0, ovvero per il tema FOOD il Total Quality spaghetti della Fondazione Demos; per il tema MECCANICA e TERRITORIO il progetto Old But Gold degli ITS Maker; per il tema SOSTENIBILITA’ E AMBIENTE il progetto “Una pausa caffè più sostenibile” dell’ITS Malignani; per il tema SOCIAL INNOVATION il progetto Blanket Refitting dell’ITS Moda Pescara.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: