Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 341

Archive for 8 agosto 2020

Quarta edizione del Festival Internazionale della Danza e delle Danze

Posted by fidest press agency su sabato, 8 agosto 2020

Nepi Giovedì 20 agosto si dà inizio a Nepi, alla quarta edizione del Festival Internazionale della Danza e delle Danze, fondato da Paolo Tortelli e Maria Pia Liotta, organizzato da Alta Classe Accademia dello Spettacolo, sotto la direzione artistica di Maria Pia Liotta e con il patrocinio del Comune di Nepi. Tre giorni di grandi esibizioni con ospiti prestigiosi e rappresentanti autorevoli del settore tersicoreo. Dopo due anni di assenza il Festival ritorna nella sua sede di origine, Nepi, fortemente voluto dall’Amministrazione Comunale e dal Sindaco Franco Vita. Un’importante novità di questa edizione è rappresentata dalla giornata di apertura che non si tiene all’interno del Castello dei Borgia, dove invece sono in programma le altre due serate, quella del 21 e del 22 agosto, ma nella Piazza del Comune di Nepi. Un’apertura ufficiale che vede la presenza di Carla Fracci, che per l’occasione il Sindaco vuole omaggiarla della cittadinanza onoraria, insieme al direttore artistico del Festival Maria Pia Liotta, E proprio quella sera Carla Fracci compie gli anni. A festeggiare il suo compleanno, oltre al Sindaco e esponenti dell’amministrazione comunale, la Banda musicale del comune “Enrico Gai”, diretta dal maestro Professor Giovanni De Lorenzo. La serata proseguirà con il Gran ballo degli auguri a Carla Fracci. I “Nobili” e le “Dame” della Compagnia Nazionale di Danza Storica in eleganti frac e preziosi abiti con crinolina eseguiranno meravigliose Quadriglie, Contraddanze, Polonaise tratte dai manuali dei più celebri maestri del XIX secolo e dai più incantevoli film in costume – come Il Gattopardo, Sissi, Orgoglio e Pregiudizio – usando un codice espressivo per la messa in scena rispettoso delle norme anti-covid, reinterpretato dal M° Nino Graziano Luca che lo ha attinto dalla storia.Anche quest’anno, come nelle precedenti edizioni, il Festival, nelle due serate del 21 e 22 agosto, è una grande maratona della danza e garantisce un programma vasto, innovativo di grande apertura di spirito e di sicura qualità artistica. Il direttore del Festival, Maria Pia Liotta, come sempre guarda al futuro, proponendo anche quest’anno sulla scena italiana uno spettacolo che, basato sulla solida struttura del balletto tradizionale, si apre verso nuovi stili e cresce verso le varie discipline della danza, dal classico al contemporaneo, dal tango ai balli caraibici e latino americani. Un progetto unico nel suo genere, quindi un incontro internazionale di danza e danzatori nelle varie tecniche e discipline, con l’obiettivo di coinvolgere tutti gli operatori del settore per uno scambio culturale.Durante l’ultima serata del Festival ritorna il premio “Lo Schiaccianoci d’Oro”, istituzionalizzato nella prima edizione del Festival. A grandi artisti, a esponenti autorevoli del settore, un riconoscimento per la loro fedele dedizione ad un’arte, quale la danza, e che hanno fatto della danza la loro espressione di vita. Il premio è stato creato dall’artista Enrico Manera. Quest’anno tra i premiati: Luciana Savignano, Lorella Cuccarini, Micha Van Hoecke, Elisabetta Armiato, Alviero Martini, Christian Francesconi Catena, Francesca Barbi Marinetti, Stefania Di Cosmo e altri.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

A Matilde Gioli il premio Giffoni Award 2020

Posted by fidest press agency su sabato, 8 agosto 2020

L’attrice sarà protagonista, giovedì 19 agosto, della 50esima edizione del festival e incontrerà i jurors delle sezioni Generator +16 e Generator +18. Giovane ma con numerosissimi titoli al suo attivo e partecipazioni di grande rilievo, Matilde Gioli è uno dei volti più promettenti del cinema italiano. Milanese, dopo essersi diplomata presso il liceo classico Cesare Beccaria, frequenta l’Università Statale di Milano, laureandosi in filosofia. Il destino però ha in mente per lei la strada del cinema, tanto che, per puro caso, viene a sapere che Paolo Virzì cerca delle comparse per “Il Capitale Umano”, che le assegna invece la parte di Serena Ossola, la figlia del personaggio interpretato da Fabrizio Bentivoglio. La sua performance convince praticamente tutti tanto da aggiudicarsi il Premio Guglielmo Biraghi durante i Nastri d’Argento 2014, il Premio Alida Valli del Bari International Film Festival e la candidatura al Ciak d’Oro come miglior attrice non protagonista. È da questo film che spicca il volo la sua carriera.Nello stesso anno Matilde esordisce in televisione apparendo in un episodio di “Gomorra – La serie”, mentre nel 2015 la troviamo in: “Solo per il weekend”, “Belli di papà” e “Un posto sicuro”. Il primo è un’opera d’esordio dove affianca Alessandro Roja e Stefano Fresi nella cronaca di 48 pazze ore, mentre nel secondo – diretto da Guido Chiesa – trova un ottimo compagno di set e un papà per finta in Diego Abatantuono. Il terzo è il racconto di un rapporto padre-figlio che offre all’attrice la possibilità di dividere il set con Marco D’Amore. Il ritorno in tv porta la firma di Riccardo Milani, che la vuole nella miniserie “Di padre in figlia”. Il regista la dirigerà nel 2017 anche in “Mamma o papà?”, commedia con Antonio Albanese e Paola Cortellesi. Vincitrice del Premio Afrodite come miglior attrice emergente, ha affiancato Fabio Fazio nel programma “Rischiatutto”. È stata scelta da Alessandro D’Alatri per essere una delle protagoniste femminili di “The Startup”. Nel 2018 ha partecipato ai “Moschettieri del Re” per la regia di Giovanni Veronesi e a “Ricchi di fantasia” diretto da Francesco Micciché con Sabrina Ferilli e Sergio Castellitto. Il 2019 la vede sul grande schermo con “Gli uomini d’oro” diretto da Vincenzo Alfieri.In attesa di riprendere a girare le ultime puntate di “DOC – Nelle tue mani”, la fiction campione d’ascolti di Raiuno, ritroviamo la giovane attrice in “È per il tuo bene”, la nuova commedia di Rolando Ravello disponibile su Prime Video.Sicuramente un incontro ricco di emozioni e suggestioni per i jurors di Giffoni che potranno raccontarsi, confrontarsi e ascoltare la voce di una delle attrici maggiormente in ascesa nel panorama della recitazione italiana.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Covid-19. Lezioni di medicina”

Posted by fidest press agency su sabato, 8 agosto 2020

E’ il titolo della 6° edizione del Festival della Scienza Medica di Bologna, che quest’anno si terrà in streaming e sarà interamente dedicato al tema pandemia, per discuterne sotto diversi profili, da quello più strettamente medico-scientifico alle ricadute sociali ed economiche, nonché per quanto riguarda le percezioni culturali dell’emergenza sanitaria.
Il Festival 2020, che ogni anno riunisce a Bologna scienziati di fama internazionale, tra cui Premi Nobel e i più riconosciuti esperti in diversi campi della ricerca e dell’innovazione, sarà interamente online allo scopo di prevenire possibili effetti della pandemia nel corso della stagione autunnale. Tutti gli eventi saranno trasmessi con cadenza settimanale dal 2 al 17 ottobre. Convegni, incontri e lezioni magistrali in live streaming faranno un provvisorio bilancio sul piano medico-sanitario, così come scientifico, economico, sociale, politico, per trarre dalla discussione indicazioni utili a migliorare i rapporti tra Scienza Medica e Società. Tra gli ospiti del Festival 2020 alcune delle più autorevoli voci in campo medico-scientifico, diventate note al grande pubblico anche per la loro inevitabile esposizione mediatica durante i mesi più critici della pandemia, a cominciare da Bruce Beutler, Premio Nobel per la Medicina nel 2011 per le sue scoperte sull’immunità contro i microbi e sul modo in cui l’organismo si difende naturalmente dagli attacchi esterni attraverso il sistema immunitario.Silvio Brusaferro, Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità, interverrà nell’evento di apertura di venerdì 2 ottobre alle ore 18; di Infettivologia e Clinica di Covid-19 parlerà Pierluigi Viale, infettivologo, Direttore del Dipartimento di Medicina e Chirurgia dell’Università di Bologna, che ha lanciato nel capoluogo emiliano un programma di ricerca per individuare precocemente i positivi perfino scovandoli nelle abitazioni. Al Festival anche Andrea Crisanti, Professore di Microbiologia all’Università di Padova e già docente di Parassitologia Molecolare all’Imperial College di Londra, che illustrerà l’esperimento di Vò Euganeo, epicentro del primo focolaio italiano, dove la popolazione del paese veneto è stata isolata e sottoposta a controlli periodici per tracciare la circolazione del virus: un esperimento che è diventato un modello per adeguare gli algoritmi matematici e trarre indicazioni per il contenimento e l’eliminazione dei contagi. Rino Rappuoli, Professore di Vaccines Research presso lo stesso Imperial College, spiegherà lo stato dell’arte della vaccinologia, quali strategie sono state utilizzate per sviluppare dei vaccini contro Covid-19 e quali avanzamenti per scienza dei vaccini ci possiamo aspettare dall’esperienza in corso. E ancora l’epidemiologo Giovanni Rezza, Direttore Generale della Prevenzione presso il Ministero della Salute, che ricostruirà l’evoluzione epidemiologica di Covid-19 in Italia: la sua è la prospettiva più completa in quanto ha guidato la raccolta e l’analisi dei dati sulla circolazione del virus e sull’impatto delle misure adottate dal governo per ridurre i contagi e mettere sotto controllo l’epidemia. Il Festival sarà un’occasione per opportunamente ascoltare una voce poco allineata come quella di John Ioannidis, epidemiologo statunitense che ha anche attirato critiche a seguito delle sue osservazioni sui numeri ufficiali della pandemia, a suo avviso non del tutto credibili e responsabili di una percezione falsata della gravità della situazione: il suo intervento tratterà di “Modelli e prove”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Pandemia e permafrost minacciano intere comunità

Posted by fidest press agency su sabato, 8 agosto 2020

L’Associazione per i Popoli Minacciati (APM) è molto preoccupata per l’estrazione di materie prime nell’Artico, in Siberia e nell’Estremo Oriente della Russia, che sta aumentando rapidamente nonostante i pericoli del riscaldamento globale. I terreni caratterizzati un tempo da permafrost con lo scongelamento hanno reso l’infrastruttura di serbatoi e tubazioni un pericolo difficilmente controllabile. Inoltre, la forza lavoro che cambia frequentemente nei cantieri edili e negli impianti di produzione di petrolio e gas porterebbe il coronavirus nelle remote aree indigene. Per il governo russo, gli introiti da materie prime nella regione sono ovviamente più importanti della sopravvivenza delle persone sempre più impoverite. La situazione è estremamente pericolosa per le popolazioni indigene del luogo. L’assistenza medica è stata notevolmente ridotta negli ultimi anni. Non c’è praticamente nulla che possa ostacolare la diffusione del virus. Negli ospedali da campo costruiti in fretta e furia, gli operatori sanitari non protetti diffondono ulteriormente il virus. Gli indigeni riescono a malapena a nutrirsi perché le norme di quarantena impediscono loro di raggiungere le loro tradizionali zone di caccia e di pesca. Anche il baratto è impossibile a causa delle restrizioni alla mobilità.Il cambiamento climatico sta già portando a disastri ambientali, soprattutto perché gli standard ambientali e di sicurezza sono stati ovviamente trattati in modo superficiale. È stato solo il 29 maggio di quest’anno che un serbatoio di gasolio appartenente alla società di materie prime Norilsk Nickel è esploso e ha contaminato una vasta area di acque da cui dipendono i pescatori locali dei Nenci e Dolgani indigeni. Con il progressivo disgelo dei suoli permafrost, con l’avanzare dei cambiamenti climatici, ci si deve aspettare un numero sempre maggiore di incidenti di questo tipo. È stato un buon segnale che la Deutsche Bank ha recentemente annunciato che non finanzierà più progetti di produzione di petrolio e gas nell’Artico. A questo deve ora seguire la consapevolezza che lo sfruttamento delle materie prime in questo fragile ecosistema è sempre carico di rischi enormi. Questi rischi riguardano in particolare le popolazioni indigene, il cui stile di vita è orientato a questo ecosistema da migliaia di anni ed è altrettanto fragile.Nel frattempo, la rete indigena russa Aboriginal Forum, che riunisce 42 esperti indipendenti, leader e organizzazioni indigene di 21 regioni dell’Artico russo, della Siberia e dell’Estremo Oriente, ha riferito di un aumento delle epidemie di coronavirus intorno agli impianti di produzione di petrolio e gas. L’11 maggio, 2.045 persone sono state ufficialmente registrate come infette nel campo di lavoro di un impianto di gas liquefatto del gruppo Novatek vicino al villaggio di Belokamenka nel solo distretto di Murmansk, per un totale di 2.416 persone infette che vivono nel distretto. L’APM aveva già segnalato un’epidemia incipiente in un cantiere nella stessa regione in aprile. Novatek vi sta costruendo una fabbrica che produrrà piattaforme di perforazione per la produzione di gas naturale nell’Oceano Artico.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Pessimismo sul futuro delle aziende

Posted by fidest press agency su sabato, 8 agosto 2020

Per i primi sei mesi dell’anno il network di consulenza internazionale Grant Thornton indica un deciso calo dell’ottimismo da parte delle aziende italiane (-10%) per quel che riguarda le aspettative economiche per i prossimi 12 mesi, con solo il 23% delle aziende ottimiste sulla ripresa. La performance italiana segue il trend di forte peggioramento su scala mondiale (-16%) che tocca il livello più basso dalla crisi dell’Eurozona del 2011-2012. Anche in Europa si inasprisce l’ottimismo che, in linea con il dato globale, diminuisce del 16% rispetto al 2° semestre dell’anno, con solo il 29% di imprese positive.Una quota importante di aziende, pari al 65%, si aspetta che il Covid-19 avrà un impatto negativo sui ricavi nel 2020 che, secondo le aziende intervistate, diminuiranno in media a livello globale del 9,7% nel 2020 a causa degli effetti della pandemia. Andando a focalizzare i diversi livelli di perdita, in Italia lo scenario di previsione non sembra così scoraggiante, infatti, è di solo il 2,7% il numero di imprese che vede gli impatti del Covid come causa di perdita economica superiore al 50%, per l’11,3% rappresenta una perdita tra il 20 e il 29%, mentre la quota maggiore, il 32,7%, si aspetta una perdita minore, compresa tra l’1 e il 9%. Fa ben sperare un 4,7% che immagina un aumento dei ricavi del 10%.L’attuale contesto di crisi ha determinato un forte picco di incertezza economica: il 66% delle aziende identifica l’incertezza come un vincolo aziendale (con quasi 1 su 3 aziende che lo identifica come un “grave” vincolo). In Italia il dato sale al 68% (+19% rispetto al secondo semestre del 2019) mentre in Europa rimane più basso al 59% (+14%).Tra i fattori più limitanti per la crescita vi è anche la carenza di ordini, dichiarata come vincolo dal 57% delle aziende italiane, che supera di poco il dato globale al 55% (più basso quello europeo al 51%). Il crollo della domanda, elevati livelli di incertezza e preoccupazioni per la disponibilità finanziaria sono tutti elementi che in egual misura contribuiranno a ridurre le intenzioni di investimento.In Italia, diminuisce (-18%) il numero delle imprese che pianificano di investire nella qualità dei prodotti e servizi, con solo il 29% delle imprese che prevede di aumentare le spese in R&S nei prossimi 12 mesi. Dati negativi anche sulla crescita dell’export, sul quale la percentuale delle imprese ottimistiche è più che dimezzata passando dal 38% del 2019 al 16% di quest’anno.A causa delle conseguenze della crisi in atto, molte aziende (quasi il 50%) stanno prendendo in considerazione l’implementazione di misure di sicurezza sul lavoro in vista della ripresa, un sentiment forte anche in Italia (quasi il 35%) e in Europa (38%). Rimarrà alta l’attenzione verso il mantenimento del flusso di cassa: a livello globale il 40% delle aziende ha iniziato a pianificare le risorse necessarie per la fase di rilancio, in Italia il 19% e in Europa il 30%. Oltre a sensibilizzare le imprese sulla necessità di maggiore tecnologia e trasformazione digitale nelle prossime strategia aziendali (Italia 31%, Europa quasi il 36% e nel mondo circa il 46%), la pandemia da Covid-19 ha evidenziato l’importanza di una migliore flessibilità delle organizzazioni (riconosciuta dal 30% delle imprese italiane, 40% europee e 46% globali) e dei processi di gestione delle crisi (circa 25% delle imprese italiane, 31% europee e 42% globali).

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Vacanza alternativa” con i profughi residenti a Lesbo

Posted by fidest press agency su sabato, 8 agosto 2020

Fino a tutto agosto, oltre 150 volontari della Comunità di Sant’Egidio, provenienti da diversi Paesi europei, passeranno a turno una “vacanza alternativa” con i profughi residenti a Lesbo. Per non dimenticare e aprire la via ad un futuro diverso. Nell’isola greca sono presenti in questo momento circa 15.900 migranti, tra cui un buon numero di minori non accompagnati, tutti richiedenti asilo oppure in attesa di ricollocamento. Sono quasi il doppio rispetto ad un anno fa, in condizioni di vita precarie, aggravate dal lockdown dettato dalla pandemia.Rispondendo ad una domanda crescente di cibo, i volontari apriranno due “ristoranti solidali” da campo, ma terranno anche corsi di inglese per i profughi e faranno attività di animazione con i numerosi bambini e giovani giunti nell’isola. La loro presenza, durante il mese di agosto, avrà l’obiettivo di mantenere viva la speranza di gente che è fuggita da guerre o da condizioni di vita insostenibili nei loro paesi di origine e che ora si trova in una sorta di “limbo”, qui in Europa, in attesa di un futuro diverso. Gli aggiornamenti sulla “vacanza alternativa” a Lesbo verranno postati su http://www.santegidio.org

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Attività Internazionale” per contrastare l’emergenza coronavirus

Posted by fidest press agency su sabato, 8 agosto 2020

Il Consiglio e la Fondazione Nazionale dei Commercialisti hanno pubblicato la informativa periodica “Attività Internazionale”, una analisi sulle misure economiche adottate in ambito europeo ed internazionale per contrastare la pandemia. Nell’ambito del progetto dell’Unione dei mercati di capitali, il Consiglio Europeo ha adottato nuove norme per migliorare il funzionamento delle piattaforme di crowdfunding, un’utile fonte di finanziamento alternativa soprattutto per quelle imprese, come start-up e altre PMI, che hanno maggiori difficoltà nell’accesso al credito. Riguarderanno campagne di crowdfunding fino a 5 milioni di euro su un periodo di 12 mesi. Le operazioni riguardanti importi maggiori saranno regolamentate dalla MiFID e dal regolamento relativo al prospetto. Le forme di crowdfunding basate su ricompense e donazioni non rientrano nell’ambito di applicazione delle norme in quanto non possono essere considerate servizi finanziari. Le norme adottate forniscono un elevato livello di tutela degli investitori, tenendo conto nel contempo dei costi di conformità per i fornitori: stabiliscono requisiti prudenziali e obblighi di informazione e trasparenza comuni, oltre a includere requisiti specifici per gli investitori non sofisticati. Le regole specifiche per le imprese di crowdfunding dell’UE saranno adattate a seconda che provvedano al loro finanziamento sotto forma di prestiti o di investimenti (mediante azioni od obbligazioni emesse dalla società che raccoglie i fondi).
Quest’anno tengono conto del contesto specifico della pandemia di COVID-19 e dell’attivazione della clausola di salvaguardia generale prevista dal patto di stabilità e crescita, sono meno rigide, più mirate e meno prescrittive rispetto agli anni precedenti, con le seguenti priorità economiche:
investire nell’accesso all’assistenza sanitaria, nella sua efficienza e nella sua resilienza;
mantenere l’occupazione e affrontare l’impatto sociale della crisi;
concentrarsi sulla ricerca e sullo sviluppo;
garantire l’erogazione di liquidità e la stabilità del settore finanziario;
salvaguardare il mercato unico e la circolazione di beni e servizi.
Le raccomandazioni specifiche per l’Italia sono di:
“migliorare l’efficienza del sistema giudiziario e il funzionamento della pubblica amministrazione”;
“concentrare gli investimenti sulla transizione verde e digitale, in particolare su una produzione e un uso puliti ed efficienti dell’energia, su ricerca e innovazione, sul trasporto pubblico sostenibile, sulla gestione dei rifiuti e delle risorse idriche e su un’infrastruttura digitale rafforzata per garantire la fornitura di servizi essenziali”;
“garantire l’effettiva attuazione delle misure volte a fornire liquidità all’economia reale, comprese le PMI, le imprese innovative e i lavoratori autonomi, ed evitare ritardi nei pagamenti, di anticipare i progetti di investimento pubblici maturi e promuovere gli investimenti privati per favorire la ripresa economica”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Garantire scuole sicure a settembre

Posted by fidest press agency su sabato, 8 agosto 2020

Il 14 di settembre la campanella suonerà di nuovo per gli oltre 8 milioni di studenti del nostro Paese e i Dirigenti scolastici sono al lavoro per garantire una riapertura sicura. Il Politecnico di Torino, proprio per contribuire a fornire indicazioni utili alla ripresa delle lezioni in aula, ha approfondito il Rapporto “Scuole aperte, Società protetta”, pubblicato nel mese di maggio da un gruppo di lavoro coordinato dall’Ateneo nell’ambito del progetto “Imprese aperte, lavoratori protetti”, che ha fornito le prime indicazioni per una ripresa di servizi e attività produttive nella Fase 2 e si è poi arricchito di approfondimenti tematici sui diversi settori della società per i quali il perdurare dell’emergenza sanitaria impone nuove regole. Il Rapporto sulla riapertura delle scuole è stato redatto con il contributo di Città di Torino, Città Metropolitana, Regione Piemonte, Ufficio Scolastico Regionale, Ordine degli Ingegneri e di numerose associazioni e istituzioni che operano nel settore dell’educazione e della scuola.
Gli approfondimenti tematici sono invece stati raccolti in tre appendici che riguardano tre ambiti specifici: Proposte operative per i Dirigenti scolastici; Nidi e scuole dell’infanzia; Percorsi estivi e autunnali per il recupero e il potenziamento.
La prima appendice pubblicata si rivolge direttamente ai Dirigenti scolastici, che saranno chiamati a garantire un rientro in sicurezza, con proposte circa le misure da adottare per l’accesso a scuola, il distanziamento (sia in aula, che nelle zone di transito), le buone pratiche di igiene e l’utilizzo dei dispositivi di sicurezza individuale, ma anche la sanificazione e il ricambio d’aria. Per quanto riguarda gli aspetti organizzativi che ciascun istituto autonomamente potrà decidere come implementare, si consiglia la strutturazione in sottogruppi di apprendimento, costanti nel tempo, e il rientro in presenza delle intere classi con priorità per le prime e le ultime di ciascun ciclo. Dove fosse necessario organizzare dei turni, l’Appendice propone anche esempi che alternano attività in aula e in luoghi differenti dall’aula classica, come spazi esterni alla scuola e palestre. In particolare, ai Dirigenti sono proposti metodi operativi e checklist per fotografare la situazione esistente e ipotizzare soluzioni e lay-out per i prossimi mesi.
Nella Appendice 2, dedicata a Nidi e scuole dell’infanzia, si riportano i risultati delle analisi svolte dal Dipartimento Architettura e Design del Politecnico di Torino con un gruppo di lavoro coordinato dalla professoressa Elena Vigliocco, relativamente ai Beta test svolti per la fascia 0-6 anni su 5 strutture edilizie che accolgono Servizi Educativi Prescolari (4 edifici per la fascia 0-3 anni e 1 per quella 3-6 anni) a Torino. I risultati indicano che la capacità di “rientro” varia molto in base alla conformazione della struttura e dal numero di metri quadri disponibili per bambino: anche nella condizione migliore non sarà possibile accogliere la totalità dei bambini precedentemente iscritti. Per aumentare la capacità di accoglienza, sarà necessario individuare nuovi spazi e aumentare il numero degli operatori. La proposta è quella di trattare la questione nella sua dimensione sistemica complessiva, coinvolgendo tutti gli stakeholder, in primo luogo famiglie e insegnanti.
Nella Appendice 3 si presenta il progetto “Nessuno resta indietro: percorsi estivi e autunnali per il recupero e il potenziamento”, una collaborazione tra Università d Torino e Politecnico di Torino per le fasce più deboli della popolazione scolastica. Il progetto è attualmente in svolgimento e vede la cooperazione di un gruppo di lavoro esteso sotto il coordinamento delle professoresse Paola Ricchiardi e Angelica Arace dell’Università di Torino. Il progetto considera i grandi ostacoli emersi durante il periodo della chiusura delle scuole: carenza di formazione specifica sulle strategie efficaci di Didattica a distanza per le singole fasce d’età e di competenze tecnologiche, carenza di supporti da parte degli allievi (pc, tablet…) o di reti adeguate, possibilità differenziate nel supporto genitoriale, carenze culturali. La proposta si concretizza nella realizzazione di percorsi a distanza di recupero e potenziamento delle competenze scolastiche essenziali per favorire la motivazione e la riuscita di alunni o studenti in difficoltà. Si va dal potenziamento delle competenze di base, allo sviluppo della curiosità nei confronti della scienza e all’acquisizione del senso ludico dell’apprendimento. Si tratta di attività didattiche sfidanti che favoriscano la stimolazione cognitiva e lo sviluppo della motivazione per l’apprendimento, la scoperta, e l’acquisizione o il consolidamento di competenze fondamentali, con focus specifici ad esempio sulle materie STEM e sulle abilità linguistiche.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Didattica a distanza: emarginati 2 milioni di studenti su 8

Posted by fidest press agency su sabato, 8 agosto 2020

Due milioni di studenti, degli otto complessivi italiani, sono stati raggiunti poco o per niente dall’insegnamento a distanza durante i mesi di lockdown per Covid19. È quanto emerge dall’indagine della SIRD, Società Italiana di Ricerca Didattica, su oltre 16.000 docenti italiani di ogni ordine e grado, dalla materna alla maturità.Gli studenti mai raggiunti sono l’8%, quelli solo raggiunti parzialmente sono il 18%: nell’insieme quasi uno studente su 4 durante il lockdown ha interagito poco o per nulla coi propri insegnanti. Percentuale che sale al 37% fra i bambini della primaria.La ricerca è stata condotta con questionari on line di 122 domande, cui hanno risposto 16.084 insegnanti di 1.834 Comuni (il 23% di tutti quelli italiani), in rappresentanza del 70% della popolazione studentesca, con una copertura dell’intero territorio nazionale, e da oggi è visibile sul sito di Campus Orienta Digital, http://www.salonedellostudente.it, il portale interattivo per l’orientamento allo studio e al lavoro post-diploma, nonché motore di ricerca con tutti i corsi di laurea e tutte le università italiane.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Saldi: sconti in salita rispetto a luglio 2019

Posted by fidest press agency su sabato, 8 agosto 2020

Secondo lo studio dell’Unione Nazionale Consumatori, che ha analizzato i ribassi effettivamente praticati dai commercianti negli ultimi anni secondo le rilevazioni dell’Istat, stimando il trend di quest’anno, l’abbigliamento registrerà un abbassamento dei prezzi del 22,5%, in deciso aumento rispetto ai precedenti saldi estivi, quando lo sconto si era attestato al 21,1%.Le Calzature segneranno un ribasso del 22,2%, 2,5 punti percentuali di differenza rispetto al 19,7% del luglio 2019.
Nel complesso, per Abbigliamento e calzature lo sconto sarà del 22,4%, in rialzo nel confronto con la scorsa estate (20,9%).
Nel dettaglio, il record della convenienza spetta agli Indumenti, che con -24,4% registrano l’abbassamento dei prezzi maggiore, mentre il ribasso minore, come sempre, spetta agli accessori (guanti, cravatte, cinture…), con una flessione dei listini del 15,1%, anche se in netto miglioramento rispetto ad un anno prima (-14%).”I commercianti, avendo venduto pochissimo dopo la riapertura del 18 maggio, hanno deciso di alzare gli sconti praticati, specie considerato che le vendite promozionali nei 30 giorni che precedono i saldi, consentite dalla gran parte delle regioni in deroga alla normativa pre Covid, si sono rivelate un fallimento” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.”I dati Istat, comunque, attestano che bisogna diffidare degli sconti superiori al 50%, che spesso nascondono fondi di magazzino o prezzi vecchi gonfiati. L’abitudine di ritoccare il prezzo vecchio così da alzare la percentuale di sconto ed invogliare maggiormente all’acquisto, è dura a morire. Per questo suggeriamo ai consumatori di guardare sempre al prezzo effettivo da pagare e di non farsi incantare da ribassi troppo elevati” conclude Dona.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Olanda ammette finanziamenti al terrorismo palestinese

Posted by fidest press agency su sabato, 8 agosto 2020

Aveva 17 anni Rina Shnerb, quando l’infamia del terrorismo palestinese decise che il 23 agosto 2019 doveva essere il suo ultimo giorno di vita. E lo decise, servendosi di una bomba fatta esplodere lungo la strada percorsa dall’adolescente israeliana, nel corso di una in gita con familiari e amici a Dolev, in cui rimasero feriti anche il padre e il fratello.Nell’ottobre successivo, le indagini avevano ritenuto il responsabile dell’attentato Samer Arbid, 44 anni, e suo fiancheggiatore Abdul Razeq Farraj; rispettivamente membro di spicco del Fplp di Ramallah e contabile della ong Union of agricultural work committees (Uawc), e direttore delle finanze della stessa ong.Quelle stesse indagini avevano portato alla luce anche i finanziamenti ricevuti dall’organizzazione non governativa collegata al Fronte popolare per la Liberazione della Palestina, un gruppo definito “terrorista” dall’Unione Europea, essa stessa elargitrice dei fondi.Oggi, invece, è arrivata la notizia che ingenti finanziamenti sono stati erogati anche dall’Olanda. A rivelarlo sono stati due esponenti del governo, il ministro degli esteri olandese Stef Blok e la ministra per il commercio estero e la cooperazione allo sviluppo Sigrid Kaag, che hanno ammesso di aver pagato gli stipendi dei due assassini.Per la precisione i due attentatori hanno ricevuto soldi grazie ai fondi olandesi a copertura delle spese generali della UAWC e una lettera d’accredito identificandosi come “dipendenti di un’organizzazione partner della rappresentanza olandese a Ramallah”.Sulla vicenda è intervenuto il Centro olandese per Informazione e Documentazione su Israele (CIDI), che in una nota ha scritto: “La notizia che due terroristi del Fplp sono stati pagati con il denaro dei contribuenti olandesi, e che hanno persino ottenuto un pass dall’ufficio di rappresentanza olandese a Ramallah, è scioccante ma non è certo una sorpresa Che i ministri ora lo ammettano costituisce uno sviluppo positivo, ma dovranno essere prese misure concrete per impedire che in futuro altro terrorismo palestinese venga finanziato con fondi dei contribuenti olandesi”.Questo episodio conferma quello che scriviamo da anni: il terrorismo palestinese è finanziamento anche da membri dell’Unione Europea.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

COVID-19 pandemic adds uncertainty on future emissions

Posted by fidest press agency su sabato, 8 agosto 2020

The Climate Action Tracker today published updated assessments for 12 of the 36 countries it assesses, and has included projections of the effect of the COVID-19 pandemic on 2020 emissions.The CAT team has updated Argentina, Chile, Costa Rica, Germany, Ethiopia, Morocco, Norway, Singapore, South Korea, Turkey, Ukraine and the USA (see below for details).
ect, but there does appear to be a worrying trend where countries are protecting their fossil fuel industries,” he said.For the US, the Trump Administration continues to systematically walk back climate policy now even more using the pandemic as justification. If the new rule rolling back the Obama-era vehicle emissions standards withstands legal challenges, a 12% share of electric vehicle sales in 2025, projected by the last CAT assessment, will drop to 7%.The USD 2 trillion recovery package goes without support for climate. But renewables continue to dominate in terms of new investment. The CAT’s US emissions projections for 2030 are 5%–10% lower compared to our previous projections in December 2019, mainly due to the impact of the pandemic on emissions and the greening of the electricity sector due to market forces.Chile’s rating has been upgraded from “Highly Insufficient” to “Insufficient” based on its updated Paris Agreement target submitted to the UNFCCC. Chile was one of the first countries to officially submit an updated target.“Chile is one of the few countries that followed the specific request of the Paris Agreement to submit an updated target that is more ambitious than the first. More countries have to follow suit,” said Deborah Ramalope, head of climate policy analysis at Climate Analytics. The CAT grades government’s Paris Agreement 2030 targets with one of five possible ratings, based on its “fair share” methodology: 1.5˚C Paris Agreement compatible, 2˚C compatible, Insufficient, Highly Insufficient and Critically Insufficient.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Coronavirus response: additional EMFF support available to Bulgarian fisheries and aquaculture sectors

Posted by fidest press agency su sabato, 8 agosto 2020

Following the unprecedented outbreak of the coronavirus, the European Commission has taken rapid action to protect the fisheries and aquaculture sectors from severe shocks by introducing specific measures, including amendments to the European Maritime and Fisheries Fund (EMFF).
Subsequently, Bulgaria has modified its Operational Programme and has reallocated €6.6 million of public support to compensate companies for financial loss caused by the coronavirus outbreak. The additional financial support is expected to lead to positive results, improving the lives of people across the entire sector, and preventing bankruptcies, closures, downsizing, and employment reduction.The fisheries sector will receive €763 835 to compensate for economic losses from cessation of fishing activities. Over 100 fishermen and women will benefit from this support and the number is expected to increase further. The maximum grant amounts to €40 876 per fishing vessel, including compensation for the crew. This support covers both smaller and bigger operators, making it possible to keep family businesses running and saving jobs.Aquaculture farmers who are economically affected by the coronavirus outbreak will receive €4 027 769, while the processing sector will get €1 835 167. Support is available for the purchase of goods, raw materials, and supplies related to the company’s activities, along with storage and personnel costs. The maximum grant amount for a single project is €40 876.
The outbreak of the coronavirus pandemic has put the EU’s fisheries and aquaculture sectors under substantial pressure. Many fishermen and women, producers, and processors have been forced to suspend or severely reduce their activities. The closure of sales venues, markets, outlets and distribution channels has seen a substantial drop in prices and volumes.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

EMODnet Bathymetry now offers the highest resolved bathymetric worldwide layout

Posted by fidest press agency su sabato, 8 agosto 2020

EMODnet’s new World Base Layer Service (EBWBL) provides a fast and easy access to worldwide bathymetric information, enabling marine knowledge users including industry, scientists, coastal managers, students and the general public, to access high-resolution representations of seabed features from their own computer.
EBWBL provides the highest resolved topographic and bathymetric worldwide layout currently available with land and sea integration matching the OpenStreetMap coastline representation. This new service is freely accessible from the EMODnet Bathymetry portal (tiles.emodnet-bathymetry.eu), for integrating into your favourite application, along with guidance documentation and a demo viewer to zoom in on every detail.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sustainable fisheries: Cooperation with Mauritania continues

Posted by fidest press agency su sabato, 8 agosto 2020

The fisheries partnership agreement with Mauritania is the biggest mixed agreement for the EU both in financial terms and in terms of fishing opportunities. Under the current framework with Mauritania, the EU fleet is authorized to fish in Mauritanian waters for shrimp, demersal fish, tuna and small pelagics, up to around 287,000 tonnes per year. In addition to the fees paid by the European fleet, the EU pays a financial contribution of €61,625,000 per year, including over €4,000,000 to support the fisheries policy in Mauritania, in particular the improvement of research and fisheries governance.Despite intentions to agree a new protocol, the COVID-19 pandemic disrupted the initial planning for the negotiations. The parties considered a one-year extension of the current protocols to be the most pragmatic approach to avoid interruption in the activity of Union fishing vessels in Mauritanian waters. The extensions will be on the same terms as the current ones, with identical fishing opportunities for EU vessels as well as identical financial contributions from both the European Union and the ship-owners. Meanwhile, negotiations for a new agreement and protocol will continue with a view to the adoption of a new sustainable fisheries partnership agreement, before the expiration of the agreed extension.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

What’s next for the future of our ocean?

Posted by fidest press agency su sabato, 8 agosto 2020

Ocean governance concerns the international and regional processes, agreements, rules and institutions that allow the international community to coordinate and work together for conservation and sustainable use at sea, where challenges cannot be tackled by one country alone. The consultation aims to identify relevant actions in light of today’s challenges and opportunities to deliver global sustainability objectives for oceans in particular the Sustainable Development Goal on the oceans (SDG14) under the 2030 Agenda in support of the European Green Deal.High Representative/Vice President Josep Borrell said: “The protection of our oceans is a global challenge that requires a collective response. The European Union is doing its part and ready to do more. We are determined to continue to fulfil our responsibility towards our citizens and to work with partners across the world. We all want sustainable and healthy oceans and to improve their governance.” Virginijus Sinkevičius, Commissioner for Environment, Oceans and Fisheries said: “The EU is fully committed to promoting ocean governance. We are a reliable partner in strengthening the international framework, a top donor in building capacity, a strong supporter of ocean science and a business partner for the sustainable ‘blue economy’. This consultation will help the EU to lead on delivering of global sustainability objectives for the ocean.”

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Commissioner Sinkevičius announces more transparency on its proposals for fishing opportunities

Posted by fidest press agency su sabato, 8 agosto 2020

In the future, all elements of the Commission documents complementing the proposals on fishing opportunities, such as “non-papers”, will be made public when they are transmitted to the Council. Non-papers on fishing opportunities complement the initial Commission proposals by translating new scientific advice or the results of international negotiations, which were not yet available when the initial proposal was adopted. This will make the negotiating process more transparent from the Commission’s side.Commissioner Sinkevičius said: “When EU Fisheries Ministers decide on the allocation of fishing opportunities, a lot is at stake: for the environmental sustainability of fish stocks and the marine environment, as well as the economic sustainability of our coastal communities. This is why it is important that such decisions are taken in a transparent way. An open dialogue with the civil society and our stakeholders will also help us to reach as many of our citizens as possible. With the publication of all elements of our working papers, this dialogue will become more transparent’The announcement was made during a meeting, which the Commissioner hosted with a group of non-governmental organisations (NGOs), including Pew Charitable Trusts, Fisheries Secretariat, Oceana, Seas at Risk, Coalition Clean Baltic, WWF, Our Fish and ENT.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Arctic policy: EU launches consultation on the future approach

Posted by fidest press agency su sabato, 8 agosto 2020

The consultation will enable a broad reflection on the EU’s Arctic policy in the face of new challenges and opportunities, including the EU’s ambitions under the European Green Deal. The consultation seeks input on the strengths and shortfalls of the existing policy, with a view to possibly preparing an updated approach.The consultation will help to re-examine the role of the EU in Arctic affairs, revise the three priorities of the current Joint Communication on An integrated European Union policy for the Arctic, and identify possible new policy areas to be developed.Fighting climate change and its impacts and protecting the environment are key objectives for the region. Promoting sustainable development in the Arctic to the benefit of those who live there, including indigenous peoples, is another priority for the EU. Therefore, it is essential that we continue improving our knowledge of the changes happening in the Arctic region and identifying sustainable responses. Science, innovation and strong support for multilateral cooperation underpin the EU’s approach to the Arctic.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

A revamped maritime strategy to foster a sustainable blue economy and the EU Green Deal

Posted by fidest press agency su sabato, 8 agosto 2020

At a time of social and economic uncertainty, the EU is preparing the next generation of EU-funded programmes to foster economic recovery. The revamped action plan will give new impetus to the Atlantic maritime strategy and will strengthen the participating countries’ recovery efforts. It will contribute to the European Green Deal, a socially inclusive model of sustainable development and job creation, while safeguarding marine and coastal environments and securing a healthy ocean.The European Commissioner for Environment, Oceans and Fisheries, Virginijus Sinkevičius, said: “In the midst of the crisis, more than ever, we must stay focused on making our future green: the EU Green Deal and the green transition should guide our recovery plan. The development of a sustainable blue economy, targeting specific challenges and opportunities at sea basin level, serves exactly these objectives. We must put green in the blue and blue in the green.’’Focusing on offsetting the adverse socio-economic impact of the crisis, the new action plan proposes concrete actions for the development of the blue economy in the Atlantic, addressing challenges, such as:The reduction of greenhouse gas emissions and the development of renewable energy – by supporting research and investment in marine renewable energy (going beyond offshore wind) for which the Atlantic has a huge potential; The fight against marine pollution – by promoting green shipping and coordinating actions against marine litter; The creation of new jobs – by addressing the skills gaps in the blue economy sectors and by supporting cooperation between EU training centres and businesses; The adaptation to climate change – by improving coastal observation and designing and promoting cost effective coastal protection measures.
The action plan also has a strong international dimension in The Atlantic Ocean Research Alliance including USA, and Canada, Brazil and South Africa. The participating Member States may decide, in consultation with the European Commission, to expand the membership of the Atlantic strategy to any interested state.The action plan will reinforce cooperation among the participating countries and include coastal regions and stakeholders. A solid monitoring framework will measure progress and impact.The main sources of funding will be European Structural and Investment Funds, including the future territorial cooperation programme in the Atlantic area and the European Maritime and Fisheries Fund (EMFF). In addition to the national and regional funding, the action plan will also rely on sources such as Horizon Europe, Connecting Europe Facility, LIFE programme and innovative financial instruments managed by the European Investment Bank, such as the InvestEU programme for decarbonisation and the circular economy.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Agricoltura: Testi Unici per settori produttivi

Posted by fidest press agency su sabato, 8 agosto 2020

Snellire le normative agricole attraverso la definizione di Testi Unici su settori chiave per il Made in Italy, come già fatto per il vino; consentire la cessione del credito d’imposta previsto dal piano nazionale “Impresa 4.0” agli agricoltori che ne sono beneficiari; estendere l’ecobonus al 110% anche ai fabbricati rurali; eliminare l’obbligo di denuncia dei depositi di carburante per usi privati, agricoli e industriali. Queste le richieste principali di Cia-Agricoltori Italiani al Governo, nell’ambito dell’esame del disegno di legge di conversione del Dl Semplificazioni, ora al Senato.Nel dettaglio, secondo Cia, sono più che mai necessari strumenti agili di semplificazione per il lavoro agricolo, da affiancare a uno snellimento delle norme, attraverso l’introduzione del Testo Unico anche in altri settori, come la zootecnia, per riunire in un unico atto tutte le regole e le disposizioni in materia, in modo snello e sistematico.In una fase in cui la ripresa del sistema produttivo passa necessariamente anche per l’innovazione, è necessario consentire ai soggetti beneficiari del credito d’imposta del piano “Impresa 4.0”, tra i quali gli agricoltori, la possibilità di optare per la cessione, anche parziale, del credito stesso. Un’opzione strategica di semplificazione -spiega Cia- che potrebbe allargare la platea dei destinatari e ampliare gli investimenti in digitalizzazione, come previsto dal piano del Mise e in linea con le sfide del Next Generation Eu.Per Cia, inoltre, è opportuno far rientrare nel super ecobonus al 110% anche i fabbricati agricoli (come stalle, depositi, magazzini) e gli agriturismi, sempre in un’ottica di riqualificazione ed efficientamento energetico anche a tutela dell’ambiente, con soluzioni ad alto contenuto tecnologico, dai cappotti termici alla domotica. Infine, per proseguire sulla strada della sburocratizzazione in agricoltura, Cia chiede la soppressione, con il Decreto Semplificazioni, dell’obbligo di denuncia dei depositi di carburante per usi privati, agricoli e industriali, per ora prorogato al primo gennaio 2021.

Posted in Diritti/Human rights, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »