Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 289

Turismo residenziale: riecco i turisti in Lombardia

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 agosto 2020

Raggiungono le località di vacanza in auto, si fermano più giorni, cercano luoghi per rilassarsi e prima di mettersi in viaggio si informano sulle misure anti Covid: dopo mesi neri, con prenotazioni azzerate, i turisti tornano in Lombardia. Per aiutare il turismo residenziale a ripartire e le famiglie provate dal lockdown e dalla crisi economica causata dalla emergenza sanitaria, l’associazione nazionale di categoria del turismo residenziale Property Managers Italia ha lanciato l’iniziativa “Una casa per gli italiani”: soggiorni in appartamenti e ville con sconti dal 20% in su e con l’omaggio di una polizza assicurativa sanitaria ( grazie ad un accordo raggiunto da Pmi con Europ Assistance Italia, la Care Company del Gruppo Generali). In Lombardia sono oltre 560 le strutture che hanno aderito al progetto: le offerte sono raccolte sul nuovo sito http://www.rentinitaly.it, un progetto pilota creato da PMI, risposta tutta italiana a Booking.com, Airbnb, Expedia. “Questo progetto è un incentivo per rilanciare il turismo lombardo, duramente colpito dalla pandemia” afferma Daniela Maviglia, referente per la Lombardia di PMI. Secondo i dati dell’agenzia Full Price, la Lombardia si attesta come la regione con il più forte calo delle presenze: -60% a giugno, -40% a luglio, -50% la previsione per agosto nelle città lombarde.“Dallo zero dei primi di giugno stiamo lentamente risalendo, abbiamo invertito la tendenza. Le città fanno più fatica, le zone dei laghi invece vanno meglio. Per esempio sul lago di Como, siamo oltre il 50% dell’occupazione delle strutture, con picchi anche del 66%. L’anno scorso a luglio avevamo il 75% delle strutture occupate. Le persone cercano ville con giardino e con piscina, hanno voglia di spensieratezza. Arrivano in auto, quindi oltre agli italiani ci sono tedeschi, belgi, svizzeri austriaci, francesi. All’inizio si fermavano solo una notte di passaggio per altre destinazioni, ora hanno allungato la permanenza media, e noi cerchiamo di incentivarli offrendo esperienze di viaggio e sconti per soggiorni lunghi. Per quanto riguarda la pandemia, c’è chi è spavaldo, chi non viaggia più; tanti prima di prenotare chiedono informazioni sul numero dei contagi, le misure, l’uso delle mascherine, le precauzioni adottate. Rispetto a prima si è creato un rapporto più personale con i clienti” conclude Maviglia.“Il progetto rentinitaly.it è l’iniziativa dei property managers per aiutare un settore, quello del turismo residenziale, che è stato tagliato fuori da tutte le misure prese a livello nazionale e locale” aggiunge Stefano Bettanin, presidente di PMI. “E’ la risposta tutta italiana ai grossi gruppi internazionali quali Booking.com, Airbnb, Expedia”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: