Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 341

Archive for 11 agosto 2020

Gocce di stelle su Le Terre del Sacramento

Posted by fidest press agency su martedì, 11 agosto 2020

L’applauso, il più forte, va a chi ha pensato, Nicola Malorni, e a quanti con lui hanno collaborato alla organizzazione di una serata splendida, curata in ogni particolare, all’insegna della notte di San Lorenzo con tante gocce di stelle protagoniste, quelle dei tre oli prodotti da olivi che guardano dall’alto il Biferno. Nel tratto dove Il grande fiume molisano inizia a rallentare la sua corsa prima che le sue acque diventino parte del grande lago artificiale che si apre sotto Guardialfiera per poi allargarsi fino allo sbarramento di una diga, quella che ha sostituito il Ponte del Liscione e interrotto la strada provinciale che da Larino portava “Là da ‘hiume”, oltre il fiume.
Gli oli, dicevo, i protagonisti: quello della Cooperativa Kairos, l’olio Aspem “La terra delle Donne”, l’olio che cura la violenza, prodotto, grazie a un progetto di agricoltura sociale, dalle donne che la violenza l’hanno subita; poi L’Olio di Flora de La Casa del Vento sul Monte di Larino, la città culla dell’Associazione Nazionale delle Città dell’Olio, biologico della “Gentile di Larino”, la varietà più diffusa nel Molise delle 19 registrate autoctone. Varietà preziose che danno la Dop “Molise” l’olio extravergine che ha nella il suo riconoscimento di qualità legata all’origine, il territorio.
Infine il terzo olio, L’olio “Benedetto”, prodotto nel territorio di Lupara da Benedetto Salvatore.
Una serata iniziata da una illustrazione dei caratteri dell’olio extravergine fatta dal Dr. Stefano Vincelli, componente del gruppo degli assaggiatori del Panel Arsap di Larino, il secondo, dopo quello di Siena aperto all’Enoteca, nato in Italia. A seguire la degustazione guidata dei tre oli già citati che ha coinvolto e molto interessato i 50 ospiti presenti.
Subito dopo tutti ai tavoli, curati da Angela, per iniziare la degustazione dei piatti preparati da Luca, con gli antipasti che hanno visto protagonista l’Olio Aspem “la Terra delle Donne”; i due primi con “L’Olio di Flora” e i secondi con “l’Olio Benedetto” per chiudere con un dolce e il gelato Aspem, sperimentato giorni fa in una gelateria di Termoli.
Non si sa se il bravo regista della serata Simone D’Angelo avesse già prenotato la luna dopo aver preparato, poco sotto il terrazzo dell’agriturismo, gli ulivi secolari illuminati, dato i tempi a Giuseppe Moffa, con la sua zampogna e la sua chitarra; a me, con tre poesie dedicate all’olivo ed al suo olio, di cui due in dialetto larinese; all’astrofilo Antonio Di Tullio con il suo potente cannocchiale puntato su Giove e Saturno.
Una falce di luna calante, rosso fuoco, ancora gocciolante delle acque del mare che separano le Tremiti dal Gargano, a dare il via alla degustazione di una cena con piatti di grande bontà ed eleganza che hanno segnato l’incontro tra il moderno e il tradizionale con la sapienza propria dei cuochi bravi, capaci. Uno spicchio di luna che via via che si alzava per ricordare prima l’arancia e poi il limone.
Tutto all’agriturismo Le Terre del Sacramento, che prima del calar del sole aveva mostrato un paesaggio spettacolare con le colline, là dove boscate, là dove olivetate o a seminativo, che fanno da contorno al grande lago.
Il luogo magico di oggi luogo di un dramma di ieri – quando lo scontro tra padroni e lavoratori era frontale, con questi ultimi a pagare il prezzo più alto, la vita – descritto ne “le Terre del Sacramento”, il romanzo di uno dei più grandi scrittori del novecento, Francesco Jovine, di Guardialfiera.
Il prossimo appuntamento di Nicola, Pasquale e Benedetto, con i loro tre oli, già citati, è il 27 p.v. alle Tremiti, con le “Gocce di diomedee”. By Pasquale Di Lena

Posted in Cronaca/News, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Parapendio: titolo italiano 2020 a Oberhauser

Posted by fidest press agency su martedì, 11 agosto 2020

oberhauser parapendioGrazie a una settimana benedetta dal bel tempo e una meteorologia che sembrava creata apposta per volare in parapendio, non ci sono stati problemi ad assegnare il titolo italiano 2020 di questa disciplina.Nei cieli sopra i comuni di Cuorgnè e Chiesanuova (Torino) un’ottantina di piloti, compresa una manciata di stranieri, si sono affrontati lungo sei percorsi, uno al giorno, tra i 52 e oltre 107 km. Quindi un campo di gara esteso dalla pedemontana piemontese fino alla pianura e ai laghi di Viverone e Candia. Organizzazione: Aero Club Lega Piloti con la collaborazione dell’associazione locale Volo Libero Santa Elisabetta e il patrocinio di FIVL.Dopo alterne vicende ha prevalso il campione del mondo in carica, Joachim Oberhauser, altoatesino di Termeno (Bolzano). A contendergli il titolo Marco Busetta, geologo siciliano Christian Biasi di Rovereto (Trento), e il pilota di casa Marco Littamè. Occuperanno alla fine rispettivamente la seconda, terza e quarta posizione.Titolo femminile a Silvia Buzzi Ferraris, pilota milanese facente parte della nazionale vincitrice del titolo mondiale di parapendio lo scorso anno in Macedonia.Sono stati assegnati anche gli scudetti nelle classi Serial e Sport, cioè piloti che volano con parapendio meno performanti di quelli utilizzati da Joachim e compagni.Nella prima lo ha vinto Alberto Castagna, seguito da Daniele Belvilaqua ed Alessandro Fuzzi. Nella Sport titolo a Valerio Marchetti davanti a Riccardo Marchetto ed Alessandro Pompei.Contrariamente a quello di parapendio, il Campionato Italiano di volo in deltaplano è incappato in una settimana di vento eccessivo le cui raffiche hanno spazzato il comprensorio del Monte Cucco sopra Sigillo in Umbria, sede prevista per la manifestazione. Agli organizzatori (Aero Club Lega Piloti con il supporto dell’associazione Volo Libero Monte Cucco) non è rimasta altra decisione che tenere con i piedi a terra i circa 60 piloti da 16 nazioni già presenti in loco. Infatti, grazie alla formula open è permessa la partecipazione anche agli stranieri che avrebbero concorso al trofeo Piero Alberini, ma non se ne è fatto nulla neppure di questo.Pertanto titolo nazionale e trofeo non sono stati assegnati e giustamente perché il volo libero in deltaplano e parapendio è fortemente legato alle condizioni del tempo. Dovere di chi organizza le competizioni è quello di badare alla sicurezza dei piloti prima ancora di assegnare qualunque medaglia che non vale mai il correre imprudenze. (foto copyright Gustavo Vitali – Ufficio Stampa FIVL)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Coronavirus e vaccini. La gatta frettolosa fa i gattini ciechi?

Posted by fidest press agency su martedì, 11 agosto 2020

E’ quanto abbiamo pensato nel leggere la notizia che il presidente russo Vladimir Putin ha annunciato che è pronto il vaccino contro il convid.19. “So che è molto efficace, e che permette di sviluppare una forte immunità e, lo ripeto, ha superato tutti i test necessari”, ha detto il presidente, così come riporta l’agenzia stampa Afp, che continua: il vaccino è stato chiamato Sputnik V (V come vaccino) in onore del satellite sovietico, prima navicella spaziale che è andata in orbita. Mentre Kirill Dmtriev, presidente del fondo sovrano russo coinvolto nello sviluppo di questo vaccino, ha fatto sapere che la fase 3 (1) degli esperimenti comincerà mercoledì 12 agosto.E’ superfluo fare l’elenco dei numerosissimi dubbi che, mentre scriviamo, stanno diffondendo esperti scientifici ed autorità sanitarie che non sono legate politicamente con quella russa. Le informazioni sono tutte facilmente reperibili in Rete. Basti dire che è dall’inizio di questo mese di agosto che, ai reiterati annunci russi di essere quasi a conclusione degli studi e sperimentazioni per il vaccino, l’Organizzazione Mondiale della Salute (OMS) ha manifestato i suoi dubbi, ricordando che ogni prodotto farmaceutico dovrebbe “sottostare a diverse prove e test prima di essere omologato per il suo uso”, sottolineando l’importanza del rispetto di “linee direttrici e direttive chiare” in materia di sviluppo di vaccini.
Ovviamente noi non esprimiamo valutazioni mediche e scientifiche, ma osserviamo e valutiamo politicamente. E ci sentiamo di dire che siamo di fronte ad una non-notizia. Questo vaccino, nonostante le rassicurazione del presidente russo (“ha superato tutti i test necessari”), come ci dicono le stesse autorità russe, deve ancora cominciare la fase finale di sperimentazione prima di passare alla fase di distribuzione.Crediamo che non a caso questo vaccino sia stato chiamato Sputnik. Nella competizione che nella seconda metà del secolo scorso vide russi e americani contendersi le conquiste dello Spazio, il lancio e l’ingresso in orbita dello Sputnik nel 1957, il primo del mondo del suo genere, fu una delle rare affermazioni della supremazia sovietica su quella americana, a cui seguì il primo uomo nello Spazio nel 1961, Jurij Gagarin. Poi i sovietici si fermarono e fu tutta una storia americana, spesso con la collaborazione sovietica.Questa vicenda è bene ricordarla per capire lo spirito con cui i russi oggi hanno battezzato il vaccino col nome Sputnik. E siccome i russi non hanno mai perso (nonostante il crollo dell’Unione Sovietica) questo desiderio di supremazia mondiale dei loro modelli e della loro scienza… ecco che ora ci riprovano. L’occasione è ghiotta, vista la materia e l’attenzione mondiale e scientifica.Ma quando si dice una cosa e nello stesso tempo il contrario… c’è qualcosa che gli è sfuggito.Noi, che siamo solo quelli che dovrebbero usare il vaccino, stiamo attenti ai risultati. E sinceramente, quando ci è venuto in mente che “la gatta frettolosa fa i gattini ciechi” non ci sentiamo proprio dei marziani.La politica è importante, ma è più importante saperla usare con molta attenzione e, visto che siamo nell’uso dei proverbi, sarebbe meglio “non vendere la pelle dell’orso prima di averlo ucciso”. Vincenzo Donvito, presidente Aduc

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

24-25 settembre: agitazioni, scioperi e mobilitazione del mondo della scuola

Posted by fidest press agency su martedì, 11 agosto 2020

La ripresa della scuola è ormai alle porte e appare evidente a tutti che il Paese non è attrezzato per garantire a studenti e lavoratori un rientro in sicurezza negli edifici scolastici. Di fronte a un quadro così preoccupante le organizzazioni firmatarie di questo comunicato, lanciano una due giorni di agitazione, scioperi e mobilitazioni per il 24 e 25 settembre. Manifestazioni diffuse e un presidio permanente a Montecitorio caratterizzeranno un piano di iniziative che intendono porre al Governo il tema della Scuola come tema dirimente per il futuro del Paese, e a lavoratori, studenti e famiglie un piano di lotta da costruire collettivamente per dare all’istruzione pubblica dignità, strumenti e possibilità di costruire un fururo adeguato per le giovani generazioni attraverso l’imposizione al Governo di un’inversione di rotta radicale su formazione e ricerca. Auspichiamo un allargamento a tutte le realtà politiche, sindacali, sociali, culturali e di movimento, perché la battaglia per la Scuola diventi prioritaria nell’agenda politica collettiva e apra un ciclo di lotte in questo Paese.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Torna Cervia Sapore di Sale

Posted by fidest press agency su martedì, 11 agosto 2020

Cervia dal 4 al 6 settembre con anteprima il 3 settembre 2020. Torna anche quest’anno la festa settembrina tutta dedicata al sale di Cervia. Una edizione su tre giorni con grandi protagonisti: sale, tradizione e gastronomia. L’arrivo del bianco carico ( Armesa de Sel) prodotto nella salina Camillone è come sempre un momento di grande emozione al centro della festa, ma l’edizione 2020 porta diverse iniziative particolari. Un programma ricco per festeggiare la tradizione salinara cervese e il sale sotto vari aspetti. “La civiltà salinara ha per la città un valore importantissimo. – Dichiara il sindaco Massimo Medri- Si tratta di una tradizione che ci contraddistingue da secoli. Ci permette di essere unici, ottimizzare e promuovere il nostro territorio caratterizzandone anche l’immagine turistica. Altre realtà mostrano elementi distintivi simili. Con loro stiamo creando una rete per dare rilievo e promuovere al meglio le tradizioni legate al sale e alle saline. Un impegno importante che ci porterà ad essere più forti anche nelle attività e nello sviluppo del territorio. Nel corso degli anni la manifestazione dedicata al sale dolce di Cervia è cresciuta e continua a valorizzare al meglio il prodotto cervese per eccellenza anno dopo anno. Ringrazio tutti coloro che contribuiscono alla realizzazione e alla crescita di questa manifestazione che mostra ogni anno più successo e popolarità.”

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Tlc: fino a 500 euro a famiglia per internet e pc

Posted by fidest press agency su martedì, 11 agosto 2020

Fino a 500 euro a famiglia per l’acquisto di servizi internet e strumenti per navigare, pc o tablet per le famiglie con un Isee sotto i 20 mila euro. E’ quanto previsto dal Governo.”Bene, ottima notizia. Si aiutino prima, però, le famiglie con studenti. Nel caso, infatti, si debba tornare alla didattica a distanza, è bene ricordare che secondo l’Agcom il 12,7% degli alunni non ha usufruito della didattica, dati definiti dall’Authority stessa come inaccettabili per una democrazia evoluta” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.”Se 25 studenti su 100 hanno avuto problemi di velocità di connessione e quasi 10 studenti su 100 hanno lamentato la mancata disponibilità di dispositivi a casa idonei a svolgere le lezioni a distanza, vuol dire che queste famiglie devono essere supportate e che i 200 milioni stanziati sono certo un passo avanti, ma insufficiente” prosegue Dona.”Per questo da mesi chiediamo che lo Stato si faccia carico non solo di fornire un tablet ad ogni studente che ne ha necessità, ma che fornisca anche le Sim per la connessione internet. Sono tante le famiglie, infatti, che, pur avendo il pc, non hanno una connessione adeguata per far seguire ai figli le lezioni. Non tutti possono permettersi un abbonamento flat per una connessione internet veloce e questo accade anche a chi ha un Isee superiore a 20 mila euro” conclude Dona.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Olio Evo per indigenti: ad AGEA non piace italiano

Posted by fidest press agency su martedì, 11 agosto 2020

Ha dell’incredibile ma è pura realtà, da AGEA viene bandita un’asta a ribasso per l’acquisto di Olio Extravergine di Oliva con prezzo di partenza di € 3,20. Frantoi e produttori italiani di fatto esclusi dalla possibilità di aggiudicazione malgrado abbiano i magazzini pieni, ma vendere a meno della metà del costo di produzione significherebbe optare per l’eutanasia.Così dopo aver bandito aste per il Parmigiano Reggiano, per il prosciutto, per il Grana padano tutti rigorosamente DOP, assistiamo ad un omaggio verso chi saprà importare olio al minor prezzo, poco importa di quale qualità; la partita, destinata alle persone indigenti, certamente non vedrà olio EVO nazionale. Il prezzo di aggiudicazione dell’asta sarà presumibilmente intorno ai 2,5 € per litro, questo significa che calcolato il costo della bottiglia, del tappo, dell’etichetta, del confezionamento e del trasporto il contenuto avrà un costo confrontabile a quello del vetro della bottiglia.Vero che AGEA, tra le sue funzioni ha anche quella dell’acquisto di generi agroalimentari per persone in difficoltà, ma dovrebbe avere anche un occhio di attenzione verso frantoi e produttori italiani che con il covid-19 hanno visto ulteriormente diminuire le vendite ed aumentare le giacenze di magazzino, forse dare una mano a quel mondo fatto di migliaia di microimprese avrebbe avuto un peso in termini di conservazione dell’occupazione e di ripartenza. Prendiamo atto che così non è! Ci chiediamo, e chiediamo al Ministro dell’agricoltura, che cos’ha l’olio Evo ed i suoi produttori meno del Parmigiano, del Grana o del Prosciutto? Sono tutte eccellenze del nostro Paese e vanno tutelate come vanno tutelati i consumatori a cui queste derrate sono destinate, non ultimi vanno tutelati i nostri produttori. Quale qualità di EVO ci dobbiamo aspettare dal liquido verde, oggetto dell’asta AGEA, che costa quanto o forse meno del vetro? Perché dopo decine di scandali ancora non si affronta la questione dell’extravergine e si mette in sicurezza la nostra produzione? Per l’EVO probabilmente non siamo gli unici a vantare una produzione di eccellenza, ma sicuramente chiunque vanti una produzione di eccellenza non regala il frutto del proprio lavoro.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma: Intitolazione fermata Amba Aradam a Marincola

Posted by fidest press agency su martedì, 11 agosto 2020

“Giorgio Marincola fu un eroe antifascista e Roma è una città antifascista. Cambiamo paradigma, con un richiamo ai valori di libertà e antifascismo al posto del nome di una battaglie del Ventennio”.Così Maria Agnese Catini (M5S), presidente della Commissione capitolina Politiche Sociali e della Salute.“L’Assemblea Capitolina – aggiunge Catini – ha approvato oggi la mozione a mia firma che chiede di intitolare a questo coraggioso giovane partigiano la futura fermata della Metro C Amba Aradam/lpponio. La proposta è arrivata da più parti e la petizione lanciata da change.org su questo ha ricevuto un’ampia adesione proprio a testimonianza di quanto l’argomento sia sentito. Il quartiere in cui cade la fermata della metro conserva vivo il ricordo di questo ragazzo, figlio di un sottufficiale italiano e di una donna somala vissuto a Roma nel quartiere di Casalbertone, che scelse di contribuire alla liberazione dell’Italia al caro prezzo della vita, persa in Val di Fiemme nel maggio 1945. Il suo nome andrà a sostituire quello attuale, che invece richiama la nota battaglia dell’Endertà che si svolse nel corso della Guerra di Etiopia, una delle imprese fasciste a cui fu intitolata Via dell’Amba Aradam. Abbiamo già modificato i nomi di strade intestate ai sottoscrittori del Manifesto della Razza e su questa linea andiamo avanti. E’ ora di valorizzare l’esempio di Giorgio Marincola, per dare un segnale culturale e sociale chiaro, e restituire la giusta importanza e commemorazione agli eventi storici e ai loro protagonisti, divulgandone la memoria tra le nuove generazioni”.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Rafforzare la sanità a garanzia di tutti i cittadini

Posted by fidest press agency su martedì, 11 agosto 2020

Questo il titolo e lo scopo del documento messo a punto da Anp, l’Associazione nazionale pensionati di Cia-Agricoltori Italiani, per chiedere a Governo, Parlamento e Regioni di avviare una stagione di investimenti e innovazioni orientate al potenziamento del Sistema sanitario nazionale in tutto il Paese, nelle città come nelle aree rurali.Il sistema sanitario, nell’emergenza Coronavirus, ha mostrato tutto il suo valore e la sua professionalità -ricorda Anp- ma ha reso evidenti anche alcuni limiti nell’organizzazione sanitaria. E’ necessario un servizio pubblico nazionale che, con maggiore capacità e tempi adeguati, possa garantire l’accesso all’assistenza per tutti, senza discriminazione né sociale né territoriale, prestando particolare riguardo alle persone anziane, ai pensionati con assegni al minimo, a chi risiede nelle zone interne del Paese, spesso dimenticate dai servizi socio-sanitari.Per questo Anp-Cia chiede che, con le risorse dedicate previste dal Dl Rilancio (3,2 miliardi) e poi con i nuovi fondi europei, si apra una nuova stagione fatta di investimenti per potenziare la sanità, riqualificando le strutture ospedaliere e incrementando i servizi a disposizione dei cittadini, per colmare il deficit nelle aree rurali del Paese.Secondo l’Associazione, bisogna che le istituzioni concentrino la loro azione su alcune priorità a livello di politiche di prevenzione delle cure primarie e di assistenza domiciliare, in particolare per la disabilità e la non autosufficienza. Pertanto, è urgente potenziare i centri poliambulatoriali, le case della salute, gli h24 diffusi sui territori, diffondere la telemedicina, rivalutare le farmacie rurali.L’invecchiamento in buona salute è una conquista fondamentale che deve essere preservata con scelte lungimiranti -sottolinea Anp-Cia-. È sulla base di questa condizione che occorre dare valore alla tutela della salute, riaffermando alcuni principi che la rendono effettiva per il cittadino: potersi curare ovunque nel Paese, con qualità di servizi e di strutture; assicurare uniformità nell’accesso e nell’erogazione delle prestazioni; rendere fruibili i servizi agli abitanti delle aree rurali e montane e garantire gli utenti più bisognosi, superando le liste d’attesa per le visite specialistiche; riaffermare che il SSN, articolato nei servizi sanitari regionali, è fondato sul finanziamento attraverso la fiscalità generale; evitare che il costo a carico delle famiglie, che negli ultimi anni è ulteriormente aumentato, amplifichi ancora i divari e le disuguaglianze sociali.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Israele e Italia unite da Biesse Innovation Lab

Posted by fidest press agency su martedì, 11 agosto 2020

A ottobre il primo evento di kickoff delle attività. Si tratta del ‘Biesse Innovation Lab’ che prende il nome da Biesse, leader mondiale nelle tecnologie per la lavorazione del legno e di altri materiali, con cui è stato creato il lab, e che si pone l’obiettivo di rintracciare, e supportare, le startup italiane più idonee al fine di generare innovazione all’interno delle aziende che necessitano di una progressiva evoluzione per essere nuovamente competitive.Attraverso la creazione di un ambiente dove coltivare le relazioni con il mondo accademico e i centri di ricerca, con altri acceleratori e con venture capital, AdlerInlight ha creato un vero e proprio modello d’avanguardia per guidare startup italiane e israeliane verso un reale accesso al mondo industriale.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

9-13 settembre 2020, torna Cortina tra le righe

Posted by fidest press agency su martedì, 11 agosto 2020

Cortina d’Ampezzo. Hotel de la Poste. Novità di questa edizione la collaborazione con Fondazione Architettura Belluno Dolomiti; Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Belluno; Ordine Forestali Belluno, Ordine Nazionale Dottori
Agronomi e Dottori Forestali Provincia di Belluno. La magia delle Dolomiti in autunno fa da cornice a una proposta di incontro privilegiato con i protagonisti del giornalismo e della comunicazione, le grandi firme del web, della tv, della radio e del giornalismo sportivo.
Il panorama mozzafiato delle Dolomiti – una visione a lungo sognata all’epoca del confinamento in casa – è il contesto privilegiato per questo appuntamento. Per i giornalisti è tempo di tornare sui banchi di scuola, e senza timore: merito delle “aule” in montagna, dell’aria pura e di un ambiente salubre. È proprio grazie a questo contesto speciale che la settimana di formazione giornalistica è la prima in assoluto a poter annunciare corsi “in presenza”. Il quartier generale di Cortina tra le Righe 2020 sarà il Teatro Alexander Girardi Hall, nel centro di Cortina, un luogo perfetto per ospitare i giornalisti e il pubblico in una condizione di sicurezza e rispetto delle normative.A chi si rivolge Giornalisti da tutta Italia sono invitati a prendere parte a un’esperienza che negli anni è cresciuta e si è affermata come una vera scuola di eccellenza. Un programma dedicato ai grandi temi del presente I corsi, quest’anno a cura di FAST Federazione delle Associazioni Scientifiche e Tecniche, UGIS Unione Giornalisti Italiani Scientifici, Fondazione Ordine dei Giornalisti dell’Emilia-Romagna, DOC-COM, con il patrocinio degli Ordini regionali dei Giornalisti del Piemonte e del Trentino Alto Adige, saranno sette, oltre ad altri eventi collaterali. Attualità,
nuove tecnologie, scienza e salute, sport e ambiente saranno i macrotemi affrontati giorno dopo giorno. Il programma come da tradizione sarà intenso, tra corsi deontologici e corsi focalizzati sull’esplorazione delle nuove sfide digitali e appuntamenti a tu per tu con grandi firme del web, della tv, della radio e del giornalismo sportivo, ed importanti eventi collaterali. Nello specifico i focus affrontano il “cambiamento” che oggi vive la società e il conseguente impatto mediatico: dall’ambiente e tutela forestale fino alle potenzialità degli strumenti digitali per verifica delle fonti e ricerca dati; dai paesaggi architettonici che ridisegnano lo spazio pubblico e privato urbano dell’abitare contemporaneo fino ad un nuovo sguardo sull’imprenditoria
femminile nel turismo. Una giornata sarà dedicata all’informazione sulla ricerca scientifica, dalla deontologia alle fake news, fino alla sicurezza nella mobilità e ospedali: l’emergenza sanitaria emersa con la recente pandemia ha posto, come mai prima, scienza e salute in primo piano. Gli eventi sportivi invernali di portata mondiale fanno poi riflettere sullo sport
che verrà in Italia tra il 2021 e il 2026 in un’ottica di rinnovamento e ripartenza. Eventi sull’esplorazione spaziale, sulla musica e altro ancora. Un filo conduttore importante che attraversa la rassegna nei vari approfondimenti. Mobility Partner: Cortina Express.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Pensionati: A quale santo devono rivolgersi?

Posted by fidest press agency su martedì, 11 agosto 2020

Tempi duri si prospettano per i pensionati. Dobbiamo tenere da conto il clima che si sta instaurando nei confronti di chi lascia il lavoro e per una certa mentalità diventa un “corpo morto” che non merita spenderci risorse a partire dall’assistenza sanitaria oltre, ovviamente, alla “perequazione” delle rendite pensionistiche. Ma c’è anche di più. Si parla della necessità di adeguare le vecchie pensioni al sistema contributivo mentre ora lo sono con il sistema retributivo: Cosa significa? Che si sta allestendo il terreno a una riduzione della pensione intorno al 30% in barba alle norme che vietano la retroattività. E i pensionati cosa fanno? Poco o nulla intimoriti dalla grancassa istituzionale che li circuisce con l’idea che si hanno poche risorse e che è necessario stabilire delle priorità per stimolare la ripresa economica, volano per ridurre la disoccupazione in specie giovanile. Niente di più falso. le risorse ci sono e come, a prescindere. Pensiamo ai trenta miliardi di euro spesi per risollevare le banche che hanno buttato letteralmente al vento tantissimi miliardi per favorire gli amici degli amici e che ora si godono al sole delle Maldive il mal tolto sicuri che non saranno perseguiti dalle leggi perché continuano a godere di protezioni governative. E poi vi è il “malloppo” più vistoso dei trecento miliardi di euro tra evasioni, sprechi e quanto altro che il governo si guarda bene di porci mano per non “irritare” i grossi evasori e i vari faccendieri.
Sono gli stessi che vogliono una giustizia che non funziona con processi che prima della sentenza definitiva vi fanno passare anche oltre dieci anni per ottenere, alla fine del tunnel, la prescrizione.
E oggi abbiamo la ciliegina sulla torta con una legge elettorale che si vuole rimaneggiare per essere sicuri di mandare in parlamento gente fidata e obbediente ai voleri del “capo”. Così i 20 milioni di anziani potranno essere maltrattati a piacimento, i tre milioni di disoccupati potranno continuare, con i precari, i sotto pagati, il lavoro nero di altri milioni di italiani, a vivere senza diritti nella povertà imposta dalle stesse persone che hanno votato nella speranza illusoria di un cambiamento. Hanno ascoltato le sirene e ora ne pagano il prezzo. (Riccardo Alfonso)

Posted in Confronti/Your and my opinions | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Le democrazie in crisi: storie del XXI secolo

Posted by fidest press agency su martedì, 11 agosto 2020

Il travaglio vissuto dalle generazioni che si sono avvicendate nel XX secolo ha avuto un solo intendimento: quello di cercare una strada nuova per dare alla democrazia il suo sbocco naturale di là delle terribili intromissioni dei vari totalitarismi e preservarla in futuro dai rischi incombenti. Ora che siamo entrati a pieno titolo nel XXI secolo ci stiamo rendendo conto che quella speranza attesa si sta miseramente sbriciolando. È che il sistema di dominio portato avanti per regolare le sorti del pianeta sta drammaticamente attestando i suoi limiti mentre non si intravede ancora una alternativa rivolta a preservare la democrazia. Siamo al cospetto di una rottura delle società profonda e brutale che non solo colpisce i paesi già a rischio involutivo, sul piano dei valori che possiamo chiamare libertà, giustizia, uguaglianza sociale, ecc., ma estende la sua trama perversa anche in comunità dove tale difesa è stata consolidata nel tempo o si riteneva che lo fosse.
Abbiamo fallito nella nostra vocazione dello stare insieme stuzzicando il regionalismo e il separatismo. E ora ci si mette anche il covid-19.
Abbiamo fallito ricercando la panacea nel capitalismo ma senza aver trovato l’antidoto alle sue distorsioni a partire dal consumismo, dalle logiche del possesso cinico e spregiudicato e dallo sfruttamento delle risorse umane.
Abbiamo fallito cercando nell’insegnamento di Marx un comunismo dal volto umano ma lo abbiamo trovato incapace di proporsi come lo strumento risolutore dei nostri traumi esistenziali.
Abbiamo fallito volendo rappresentare una democrazia che sapesse conciliare i diritti con i doveri del popolo sovrano smorzando le potenziali conflittualità.
Abbiamo fallito invocando una società di giusti come sta accadendo in Italia dove una Corte Costituzionale non difende il diritto degli offesi ma le esigenze della finanza pubblica sebbene tale raffigurazione sia nei fatti fallace. (Riccardo Alfonso)

Posted in Confronti/Your and my opinions | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Astensionismo alias antipolitica?

Posted by fidest press agency su martedì, 11 agosto 2020

Dalle ultime elezioni politiche ad oggi abbiamo avuto, a mio avviso, due particolari momenti che vorrei focalizzare in questa circostanza: l’exploit dei grillini che è diventato da solo il primo partito a livello nazionale e il successo elettorale dei leghisti che alle europee hanno dimostrato d’avere dalla loro parte una grossa fetta dell’elettorato. Si è detto e ripetuto che Cinque stelle nelle politiche del 2018 ha incassato un successo come conseguenza della rabbia che la gente aveva in corpo e la delusione provocata dal partito di riferimento per le riforme promesse e non fatte. Ora è seguito un declino che appare inarrestabile. Cresce la delusione per il Movimento cinque stelle ma resta la sfiducia per gli altri partiti facendo ingrossare l’assenteismo elettorale eccezion fatta per la revanche di Fratelli d’Italia guidati da Giorgia Meloni. Non vi è dubbio che un prezzo molto alto i grillini lo hanno pagato non avendo avuto un adeguato supporto mediatico che ha finito con l’esaltare i loro errori e ignorare i loro meriti. Penso al pasticciaccio di Palermo, alla poca incisiva azione dell’amministrazione romana e alle acque agitate nei gruppi parlamentari e un vistoso cambio di casacca dei loro parlamentari. Se a questo punto diamo per scontato il declino del PD, dove è molto chiaro a tutti che l’attuale segretario è stato messo a quel posto solo dopo un faticoso compromesso tra le sue varie anime, e la capacità del centro-destra di sapersi coalizzare anche a dispetto delle rispettive e profonde divergenze di programmi e di leadership, il gioco appare incentrato solo su due competitor. Significa però tenere congelata quella parte degli scontenti che si rifugia nell’astensionismo. Che ne facciamo? Sarebbe un errore, di là dei tatticismi dei due contendenti, ignorarli e allora chi sarà capace di risvegliare il loro interesse e stimolarli a riprendere il dialogo politico? Noi come Centro Studi politici e sociali della Fidest abbiamo un’idea e ne riparleremo. (Riccardo Alfonso)

Posted in Confronti/Your and my opinions | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

La rivoluzione in Italia nel culto della democrazia

Posted by fidest press agency su martedì, 11 agosto 2020

Quante volte in Italia e nel mondo abbiamo concepito l’idea che rivoluzione e democrazia sono in antitesi? Questo ha una sua ragione d’essere se non riusciamo a trovare uno sbocco ai cambiamenti che avvengono nella società civile mentre la politica dei partiti rema in senso contrario. Si avverte, quindi, un forte mutamento e si pensa solo a una rottura radicale come lo è stata la Rivoluzione francese, quella russa e ancora il nazismo, il fascismo e il franchismo. Eppure, una diversa strada esiste e ce la offre la stessa democrazia: il voto. È come quando si dice che la parola ferisce più di una coltellata in pieno petto. Se penso al pateracchio germinato in queste ore dai “politicanti” che stanno cercando di mettere in cantiere una nuova legge elettorale che alla fine non ci porterà da nessuna parte. Nel loro Dna vi è la paura che l’elettore si appropri di uno strumento formidabile che solo la democrazia è capace di germinare: la rivoluzione democratica espressa dalle urne. È uno strumento spesso inquinato da chi teme che la voglia di cambiamento stia maturando fortemente e che vi sia il rischio che si possa fare piazza pulita dei vecchi catorci della politica, dei loro intrallazzi, delle loro amicizie equivoche. Oggi forse più che in passato questa opportunità è a portata di mano purché l’elettore senta forte questa ventata rivoluzionaria che lo investe e non si lasci sedurre dalle solite sirene della disinformazione e dalle sottili seduzioni del pifferaio di turno.
Se è questa la volontà popolare non lasciamoci tentare nel disperdere il nostro voto e puntiamo solo su una sigla, forse poco nota, forse non del tutto convincente ma è capace di proporre gente nuova e soprattutto diversa dai vecchi schemi e logiche del passato. È la rivoluzione che ci resta se vogliamo un reale cambiamento senza forti traumi esistenziali o l’annichilimento della nostra dignità di cittadini. (Riccardo Alfonso)

Posted in Confronti/Your and my opinions | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La mia Europa: non per amore ma per interesse

Posted by fidest press agency su martedì, 11 agosto 2020

Il caso dei migranti che affollano le spiagge siciliane e l’incapacità dell’Europa di dare una risposta unitaria a questa incontrollata invasione di campo mi fa riflettere. La prima impressione che ne traggo è che per troppa fretta di allargare i confini dell’Unione Europea abbiamo finito con l’imbarcare anche Stati poco convinti sul piano istituzionale e più interessati ai benefici economici e di mercato che potevano derivarne. Non solo. Le autorità comunitarie oggi non sono più capaci di tenere nascoste le forti divergenze interne che di fatto bloccano il normale funzionamento dell’intero apparato. Si è pensato ad un ammortizzatore social-economico con una guida autoritaria attraverso la “dittatura economica e finanziaria” dei grandi gruppi bancari e industriali. Avrebbero potuto mettere in ginocchio ogni sia pur modesto tentativo di opposizione. In questo modo, e non troppo inconsapevolmente, si è dato vita a una comunità dove i partner non si amano ma sono uniti per interesse e ben consapevoli che se osano distaccarsi saranno crocifissi dalle fronde economiche e finanziarie che lo stato guida è capace di scatenare contro. E da qui emerge la convinzione che chi comanda è solo uno Stato, quello, guarda caso, economicamente più in salute e che ha tutto l’interesse di coltivare le debolezze altrui nella logica del divide et impera. In questo modo si diventa sudditi nella gerarchia imperiale dei vassalli, valvassori e valvassini. A questo punto una Europa che non si ama o si ama sempre meno ci farà perdere quell’idea romantica e nostalgica di un’Europa unita e solidale dai Pirenei agli Urali. È diventata un’Europa autarchica senza anima e sarà destinata prima o poi a implodere. Intanto ci teniamo i nostri piccoli, meschini interessi di bottega. Un domani sarà probabilmente un’altra storia. Ed è una storia che non cambia con l’apparente generosità mostrata in questi giorni con l’elargizione di duecento e passa miliardi di euro. Salvare l’Italia è una necessità per la sopravvivenza dell’Europa dei banchieri e degli affaristi e non per la bella faccia degli italiani. Non dimentichiamolo. (Riccardo Alfonso)

Posted in Confronti/Your and my opinions | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Esiste ancora una sinistra? E se si cosa rappresenta?

Posted by fidest press agency su martedì, 11 agosto 2020

I partiti che si richiamano alla sinistra in Italia sono una galassia formata da tanti pianeti e satelliti ma senza una stella che sappia irradiare luce e calore. Ma di là della loro frammentazione resta da capire se quando oggi si parla di sinistra voglia dire ancora qualcosa o stia diventando un termine obsoleto. Se ci fermiamo alla voce del consenso elettorale, il risultato è deludente. Ciò non vuol dire che sono venuti meno i presupposti per una lotta sociale. Tutt’altro. È che i problemi rimangono e sono, a ben considerare, quelli di sempre: con una povertà diffusa, una mancata equa ridistribuzione delle risorse, lo sfruttamento nel lavoro, un utilizzo maldestro della democrazia e delle libertà civili. E allora dov’è il problema?
È che le “masse”, tra l’altro, stanno esprimendosi, rispetto al passato, con altre parole per dire la stessa cose. E la beffa sta nel fatto che a captare questo mutata forma di linguaggio è la destra, quella stessa che storicamente difendeva il capitale e il padronato e che oggi ha la virtù camaleontica di camuffarlo. Così, e non altrimenti, si spiega la copiosità dei consensi che sono riusciti ad avere sia il capo della Lega Matteo Salvini sia Giorgia Meloni con Fratelli d’Italia, tanto da catturare anche quella fascia della sinistra da sempre ancorata ai suoi tradizionali valori. A questo punto la sinistra italiana è andata, già da alcuni anni, convincendosi che per imprimere una svolta decisiva, a questo perverso andazzo, fosse necessaria la presenza, tra le sue fila, di un leader carismatico capace di catturare l’attenzione popolare e cominciò a percorrere la strada imboccata un tempo da Diogene di Sinope che la leggenda vuole uscisse di giorno con una lanterna e alla domanda su cosa stesse facendo rispose: “Cerco l’uomo”. Nel frattempo, la destra avanza e la sinistra ondeggia. E finisce con il farsi male da sola affidandosi ai soliti pifferai che suonano bene e razzolano male. Ecco perché la parola “sinistra” diventa “sinistra” nel suo termine più tragico. E di speranza a volte si muore. (Riccardo Alfonso)

Posted in Confronti/Your and my opinions | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Turismo: Unc, bonus vacanze deludente

Posted by fidest press agency su martedì, 11 agosto 2020

“La stagione turistica è compromessa e per risollevarla non può certo bastare un maggior numero di prenotazioni per Ferragosto, né è servito il bonus vacanze” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori, intervenendo sulla polemica relativa ai dati Enit.”Dopo una buona partenza, quasi 150 mila richieste il primo giorno utile, il bonus vacanze si è arenato, deludendo le aspettative, arrivando a superare il milione di erogazioni solo dopo un mese dalla sua introduzione, quando al ritmo del primo giorno si sarebbe dovuti arrivare a 4,5 milioni” prosegue Dona.”Per contenere le perdite del settore servono ora misure shock. Fin dal mese di marzo abbiamo chiesto di azzerare l’Iva per viaggi, alberghi e pacchetti turistici, così da scontare i costi dei servizi pagati dai consumatori. Chiediamo che il provvedimento duri fino alla fine dell’anno” conclude Dona.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Rassegna Economia sotto l’Ombrellone

Posted by fidest press agency su martedì, 11 agosto 2020

Lignano Sabbiadoro (UD). Gli incontri si svolgono al Chiosco n. 5 (Bandiera Svizzera), al civico 16 del Lungomare Alberto Kechler, in località Lignano Pineta a Lignano Sabbiadoro (UD). Hanno inizio alle 18.30 e sono a partecipazione libera. Al termine di ogni incontro, durante un aperitivo, il pubblico potrà incontrare informalmente i relatori. Tre sono gli appuntamenti in programma questa estate – oggi e il 18 e 25 agosto. Sono messi al centro della riflessione la ripartenza vista attraverso gli occhi di professionisti e imprenditori. «Affronteremo il tema da tre prospettive diverse: innanzitutto quella degli artigiani e delle PMI, che rappresentano l’ossatura del nostro tessuto economico; il secondo appuntamento sarà dedicato all’e-commerce per comprendere come questo possa diventare una vera e concreta opportunità in questa fase storica; non ultimo, faremo un approfondimento sul mondo della finanza: investimenti ma non solo, anche finanziamenti e contributi per dare sostegno a quanti cercano le energie necessarie per rilanciare la propria attività», premette Carlo Tomaso Parmegiani, responsabile editoriale Nordest di Eo Ipso, ideatore e moderatore di tutti gli incontri. «L’intento è offrire alcuni spunti in un clima informale per cogliere le opportunità che questo momento, pur nella sua complessità e difficoltà, può offrire».
La decima edizione di Economia sotto l’Ombrellone è organizzata da Eo Ipso – comunicazione ed eventi ed ha il patrocinio del Comune di Lignano Sabbiadoro e Turismo FVG. Co-main supporter: Greenway Group e Filare Italia; sponsor: Confidi Friuli, Lignano Banda Larga, Glp e Confindustria Udine e Karmasec, IS Copy, Real Comm; media partner: Scriptorium Foroiuliense; sponsor tecnici: Fondazione Villa Russiz, Pineta Beach, Lignano Pineta, Porto Turistico Marina Uno e Hotel Ristorante President.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Vacanze al mare: le raccomandazioni dei cardiologi

Posted by fidest press agency su martedì, 11 agosto 2020

con l’estate torna la voglia di mangiare sano e di fare più movimento, di scoprirsi e prendersi cura del proprio corpo. Non c’è momento migliore dell’anno per mettere in atto accorgimenti utili a preservare anche la salute del nostro cuore. Di seguito alcuni consigli utili del Prof. Claudio Ferri:
1. Mangia tanta verdura e della frutta: aumenta il consumo di questi alimenti, usando la frutta anche per colazione e le verdure sia a pranzo che a cena.
2. Mangia tanto pesce: il pesce è un piatto estivo per eccellenza e, notoriamente, contribuisce alla salute del cuore dei pazienti.
3. Se sei al mare: cammina dentro l’acqua quando la temperatura è più fresca, immergendo le gambe fino alla parte alta delle cosce, potrai stimolare la circolazione. Per praticare un’attività aerobica cammina a passo svelto per almeno 30 minuti ogni giorno, evitando le ore “bollenti” e cercando l’ombra e le ore più fresche della giornata.
4. Se sei in montagna o al lago: sfrutta ogni occasione per fare delle belle passeggiate, da solo o in compagnia, respirando a pieni polmoni e godendo del panorama e del contatto con la natura. Se scegli una località montana e hai malattie cardiovascolari e/o sei iperteso: chiedi al tuo medico come andare “in alto” in totale sicurezza.
5. Non fumare: le vacanze sono un buon momento per dire basta alla dipendenza da nicotina. Se lo ignoravi, a proposito, è bene che finalmente Tu lo sappia: fumare è una dipendenza, non è né “un vizio” né “un vezzo”.
6. Stai sotto l’ombrellone o sotto un albero: rilassati dopo il bagno o una passeggiata, distendi i muscoli, allontana lo stress e respira profondamente a più riprese. Libera la mente dalle preoccupazioni. Non dico che il sole sia un veleno, anzi, ma specie se sei cardiopatico, hai avuto un evento cerebrovascolare e/o sei in là con l’età: fai attenzione al caldo, alla disidratazione e all’insolazione diretta. Se sei al sole, porta sempre con te un cappello.
7. Screening cardiologico: approfitta del relax delle vacanze per pianificare e prenotare una visita di controllo e chiedere al medico di poter effettuare gli esami necessari.
Come seguire i consigli giusti online: i canali dove i pazienti, i care-giver e gli utenti possono reperire informazioni e consigli online esistono, basta scegliere quelli affidabili e accreditati, come ad esempio il sito della SIIA che rappresenta uno strumento serio cui affidarsi per essere aggiornati.Per promuovere una corretta prevenzione delle malattie cardiovascolari, Bayer ha scelto di comunicare anche sui social media: sulla pagina Facebook “Il Battito del cuore“ è possibile, da agosto, trovare contenuti inediti, ispirati alla forza del linguaggio universale della musica, uniti a tanti consigli per prendersi cura del proprio cuore, anche in questo periodo di lento ritorno alla normalità. La campagna, al suo terzo anno, vede il coinvolgimento di un grande artista e testimonial, Luca Carboni, che nel 2019 ha cantato insieme a cinque cardiologi musicisti. Qui la versione inedita di “Ci vuole un fisico bestiale”, re-interpretata da un formidabile Luca Carboni insieme alla Special Band di cardiologi.
http://www.ilbattitodelcuore.it

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »