Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 289

L’amore tra Hezbollah e il nitrato d’ammonio

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 agosto 2020

Pochi giorni fa il presidente libanese Michel Aoun ha detto che l’esplosione che ha devastato Beirut potrebbe essere stata causata “da negligenza o da un’interferenza straniera con un missile oppure una bomba”. Come no. Mentre la rabbia dei libanesi minaccia di esplodere da un momento all’altro per avere scoperto che quattro governi uno dopo l’altro hanno lasciato 2. 750 tonnellate di nitrato d’ammonio a maturare in un hangar nel cuore della capitale – e c’è cosi tanta rabbia che la Lbc, la seguitissima tv libanese, ha rifiutato di trasmettere il discorso di Aoun – il presidente prova a scaricare la colpa all’esterno. Qualche potenza straniera che ha lanciato un missile o una bomba, leggi: Israele. Un grande classico di ogni politico arabo quando è in difficoltà. In tutto questo, rischia di andare perduta un’informazione preziosa, ed è il grande amore tra il Partito di Dio libanese e il nitrato d’ammonio, che come ormai tutti sanno è un fertilizzante che può essere usato per produrre bombe.
Quando questa primavera le squadre antiterrorismo in Germania hanno smantellato la rete tedesca di Hezbollah hanno sequestrato diversi quintali di nitrato d’ammonio. Quando le autorità della Bolivia nell’agosto 2017 hanno sequestrato un deposito di Hezbollah, hanno trovato un’autobomba e due tonnellate di nitrato d’ammonio. Nel 2015 le autorità del Kuwait arrestarono tre agenti di Hezbollah che avevano un deposito con due tonnellate di nitrato d’ammonio, quelle di Cipro arrestarono un agente di Hezbollah che in cantina a Larnaca teneva più di otto tonnellate di nitrato d’ammonio e i servizi segreti inglesi scoprirono quattro depositi a Londra con un totale di tre tonnellate di nitrato d’ammonio (ma la notizia fu rivelata soltanto nel giugno 2019). Il nitrato era tenuto in finti pacchi di ghiaccio istantaneo, sia a Londra sia in Germania. Hezbollah ha usato una bomba al nitrato d’ammonio nell’attentato contro un autobus di turisti israeliani a Burgas, in Bulgaria, che uccise sei persone nel 2012.Questa potrebbe essere la ragione che spiega perché qualcuno conservava quasi tremila tonnellate di nitrato d’ammonio in un hangar del porto di Beirut, che è controllato da Hezbollah. In Libano, che a malapena ne usa 500 tonnellate l’anno per l’agricoltura.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: