Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 312

Archive for 20 agosto 2020

Sassoli: Il futuro della Bielorussia può essere deciso solo dai suoi cittadini

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 agosto 2020

“Il futuro della Bielorussia può essere deciso solo ed esclusivamente dai suoi cittadini nel quadro della normale dinamica democratica e nel rispetto delle libertà, non sarebbero tollerabili interventi esterni nella crisi che attraversa il paese”.“I timori di una escalation di attività repressive e militari sono molto forti e a quanti credono di poterci dividerci voglio dire subito che non vi sono europei tranquilli: tutti gli europei sono preoccupati, allarmati e i nostri sentimenti saranno confermati anche nelle conclusioni di questo Consiglio”.“Penso siate tutti d’accordo che sia nostro compito fare il possibile per fermare questa violenza, e consentire che i responsabili rispondano delle loro azioni davanti alla giustizia”. A Minsk e nelle altre città, cittadine e cittadini si battono per valori che conosciamo bene, perché sono a fondamento della nostra Unione: dignità della persona, rispetto dei diritti umani, libertà, democrazia”. “Ritengo che sia nostro dovere, non solo come vicini e amici, ma soprattutto come rappresentanti di istituzioni democratiche aiutare i cittadini bielorussi nel loro cammino verso la loro autodeterminazione e decidere con fermezza le conseguenze per coloro che commettono violenza”. “Dobbiamo farlo, non solo perché le nostre opinioni dell’est e dell’ovest dell’UE, si aspettano questo da noi, ma anche perché non sarebbe tollerabile restare spettatori inermi o distratti su quanto accade ad un popolo amico al di là della nostra frontiera”. “Abbiamo un compito: sostenere la richiesta dei cittadini di poter svolgere al più presto nuove elezioni e garantire che gli atti di violenza e tortura siano accertati e puniti”.“Dobbiamo insistere attraverso tutti i canali affinché i prigionieri arrestati dopo il 9 agosto vengano rilasciati, riabilitati e risarciti”.“L’adozione di misure sanzionatorie è un importante strumento a disposizione dell’Unione Europea e il Parlamento invita il Consiglio a farvi ricorso al più presto per accertare e punire le gravi violazioni dei diritti umani, considerando anche l’opportunità di intervenire congelando il patrimonio di coloro che stanno abusando del loro potere e violando le libertà fondamentali dei cittadini”.“Siamo profondamente preoccupati per la violazione dei diritti umani e crediamo che l’unica via da seguire sia quella del dialogo con tutti gli attori nazionali e internazionali per trovare una soluzione pacifica”.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’importanza del ruolo del mediatore creditizio

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 agosto 2020

Con il Dlgs 141/2010 il Legislatore ha definito con chiarezza la figura del Mediatore Creditizio, come “colui che mette in relazione – anche attraverso una attività di consulenza – la potenziale clientela con le banche o gli intermediari finanziari previsti dal Titolo V del TUB, per la concessione di finanziamenti sotto qualsiasi forma”. L’importanza del ruolo del mediatore creditizio è molto cresciuta negli anni, di pari passo con la digitalizzazione dei processi di analisi degli istituti di credito. Ed è cresciuta ulteriormente per la crisi generata dall’emergenza sanitaria Covid-19 e il conseguente lockdown, che ha determinato e determina una forte esigenza di liquidità per le imprese. “In questo periodo – afferma Luca Orsenigo, amministratore delegato di Nove Consulting srl – diventa fondamentale la capacità di interpretare con tempestività le nuove opportunità legislative e quelle offerte dalle relazioni all’interno del mondo finanziario, per valutare e indirizzare con precisione sul mercato del credito le richieste e le necessità finanziarie delle aziende, creando così valore per l’imprenditore, da accompagnare e supportare adeguatamente in una fase ancora difficilissima”. Per quanto attiene ai prodotti orientati ad una clientela corporate – si legge in una nota dell’OAM, Organismo Agenti e Mediatori, – più del 65% dell’intermediato viene fatto da società di mediazione creditizia, confermando l’immagine di un comparto fondamentale oggi per il credito. Accanto a motivazioni tecniche, il favore dell’intermediazione risiede anche in un cambio di attitudine delle imprese, sempre più alla ricerca di una guida personale e personalizzata per il vaglio delle numerose e complesse soluzioni di credito proposte. Tra le normative internazionali, che fissano criteri sempre più stringenti per la concessione di credito da parte delle banche, e il calo delle filiali presenti sul territorio dovuto alla necessità di contenere i costi, si espande lo spazio per i soggetti che appunto si occupano di mediare tra aziende e banche e di applicare nuove modalità di analisi dei conti aziendali, sulle quali costruire poi le politiche di finanziamento. Se le società di mediazione creditizia nel nostro Paese sono storicamente molto numerose, solo poche, per l’esattezza oggi non più di 300, sono quelle accreditate e controllate dall’Ufficio di Vigilanza dell’OAM, a garanzia di professionalità e correttezza ad esclusiva tutela del consumatore. Tra queste Nove Consulting (https://noveconsulting.it), società fondata nel 2004 da Luca Orsenigo, Amministratore e Responsabile area factoring e fintech, Matteo Stecher, Responsabile area leasing e noleggio e m/lungo termine, e Stefano Lamera, Responsabile finanziamenti chirografari e affidamenti di breve termine, esperti di politiche creditizie che vantano decenni di esperienza. Nove Consulting, grazie al suo modello di business basato su deontologia, etica, trasparenza, competenza e tempestività, si colloca nella lista ai primi posti in Italia. “Riusciamo a decodificare con la velocità necessaria le normative che si susseguono una via l’altra con gli interventi di sostegno predisposti dal Governo – ha specificato Orsenigo – e a integrarle nel rapporto con le banche con gli altri strumenti finanziari esistenti di agevolazione per i crediti e i finanziamenti. La nostra clientela è composta da quelle medie e piccole imprese che caratterizzano da sempre il tessuto produttivo italiano. Nel momento storico attuale, questo tipo di competenza diventa essenziale per garantire alle imprese il buon esito del processo di accesso al credito, per quella liquidità necessaria loro non solo per la ripartenza, ma anche e soprattutto per lo sviluppo di nuovi progetti e nuove idee e l’apertura verso nuovi mercati. In una parola, per la crescita”.
Tra supporto alle piccole, medie e grandi imprese nel dialogo con il mondo bancario e nel contempo aiuto alle banche nel vaglio delle richieste, grazie alla garanzia di una clientela selezionata, quello che si realizza quindi con un’attività di Mediazione Creditizia ad opera di società accreditate e certificate è un vero e proprio circolo virtuoso, con il fine ultimo del benessere e dello sviluppo dell’impresa e del mercato.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Gli auguri di Angela Merkel a Giffoni

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 agosto 2020

Dopo gli auguri del Presidente della Repubblica Italiana, Sergio Mattarella, in occasione dell’apertura delle celebrazioni del cinquantennale di Giffoni, arriva la testimonianza di un altro Capo di Stato in occasione dell’avvio delle attività della cinquantesima edizione di Giffoni Film Festival. Si tratta del Cancelliere Federale di Germania, Angela Merkel.“Il Festival di Giffoni – ha scritto in un messaggi indirizzato al fondatore e direttore Claudio Gubitosi – è conosciuto ben oltre i confini d’Italia come uno dei principali festival cinematografici per giovani, dando la possibilità ai ragazzi di partecipare a vari eventi culturali e stimolando il loro interesse per i film ed i mestieri del cinema. Permettetemi di esprimervi i miei migliori saluti e i miei migliori auguri per il successo dell’evento di quest’anno”.“Per i cinquant’anni di Giffoni sarei stato onorato di avere qui con noi la Cancelliera tedesca Angela Merkel – dichiara Claudio Gubitosi – Viviamo un momento complesso che non rende agevoli gli spostamenti. Angela Merkel è un’amica di Giffoni. Le parole che ha inteso indirizzarci mi riempiono di gioia, mi hanno commosso. E’ il segnale di un’attenzione che ci inorgoglisce”.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Campidoglio, piano organico sui trasporti con potenziamento corse scolastiche

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 agosto 2020

Roma Capitale sta redigendo un piano organico sul trasporto pubblico ed è a lavoro per potenziare le corse scolastiche in vista di settembre attraverso un programma condiviso con la Regione Lazio.È quanto precisa in una nota il Campidoglio, in merito a notizie di stampa.Roma Servizi per la Mobilità, azienda che si occupa della programmazione del trasporto pubblico locale, sta completando lo studio sulle esigenze di mobilità di scuole e Università, anche attraverso la collaborazione con la Città metropolitana, per pianificare i servizi di Atac e Roma TPL.Come ampiamente ribadito, le linee del trasporto pubblico seguiranno l’orario invernale che sarà calibrato sulle necessità degli Istituti e sulle linee guida regionali per il contrasto alla diffusione del CoViD-19, in base ai criteri stabiliti a livello nazionale. Inoltre sono previsti nuovi incontri con la Regione Lazio per condividere le previsioni di domanda dei servizi extraurbani e ferroviari regionali in modo da avere una programmazione puntuale e completa.

Posted in Roma/about Rome, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scuola. Iannone (FdI): unica certezza per la ripresa è il caos

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 agosto 2020

“Dell’incapacità del ministro Azzolina si è detto e quanto accaduto al Senato riguardo il decreto Scuola certifica l’esponente Cinquestelle come il peggior ministro di questo governo. Adesso però il rischio che corre tutto il settore scolastico è gravissimo. Mancano poche settimane alla ripresa e il caos è l’unica certezza che attendono alunni, famiglie, insegnanti e dirigenti scolastici. Dagli spazi agli arredi passando per il personale, tutto nella scuola italiana oggi è in alto mare. E dire che Fratelli d’Italia aveva più volte avvisato il governo sui rischi alla ripresa dell’anno scolastico, ma sistematicamente non siamo stati ascoltati e i nostri emendamenti bocciati. Tra questi anche quello che avevo presentato in Commissione in Senato al decreto Scuola che prevedeva uno scudo penale per i dirigenti scolastici, bocciato dall’intera maggioranza. Che invece ha preferito imporre un concorso che calpesta i diritti dei precari e aggiunge confusione a confusione. L’arroganza e l’incompetenza del ministro Azzollina e di questo governo, interessato soltanto a salvare la propria poltrona, ormai non è più tollerabile”. Lo dichiara il senatore di Fratelli d’Italia, Antonio Iannone, capogruppo in Commissione Istruzione in Senato.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scuola: Riapertura, quasi una scuola su due senza Direttore dei servizi amministrativi

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 agosto 2020

Riaprire le scuole in sicurezza a settembre è un’opera complessa: sono tanti gli adempimenti da attuare. E servono figure apicali di esperienza che assicurino un’organizzazione adeguata. Negli istituti scolastici questo compito è ottemperato dai capi d’istituto, che negli aspetti economici e di gestione interna vengono affiancati dai Direttori dei servizi generali e amministrativi: il loro ruolo è fondamentale. Peccato che quasi una scuola italiana su due non abbia il suo Dsga. A rimarcare questa contraddizione, nell’anno più complicato della scuola pubblica italiana a causa dell’emergenza epidemiologica, è Marcello Pacifico: intervistato da Teleborsa, il presidente nazionale Anief ha spiegato che a fronte dei tanti adempimenti da attuare sono “troppo pochi i direttori dei servizi generali amministrativi in servizio presso le scuole, poiché ne mancano più di tremila. Siccome il concorso in via di definizione coprirà probabilmente solo mille posti occorre avviare una procedura straordinaria urgente per i facenti funzione”. Il sindacato non starà comunque a guardare. “Ecco perché come Anief – ha detto Pacifico – ci sentiamo di dire che bisogna intervenire urgentemente nel decreto di agostano n. 104 del 14 agosto, in corso di conversione di legge presso il Senato, con degli emendamenti specifici che vadano ad estendere il blocco del 30% degli idonei rispetto all’inserimento nelle graduatorie di merito, in maniera tale che anche negli anni successivi potranno essere assunti tutti gli idonei Dsga, tutti coloro che hanno superato la prova concorsuale e non soltanto il 30% rispetto al numero dei posti banditi”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scuola: Immissioni in ruolo personale scolastico

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 agosto 2020

Secondo il sindacato l’atto dovrebbe valere prima di tutto per i maestri di Infanzia e Primaria, ma poi essere esteso a tutti gli insegnanti di ogni ordine e grado che, a domanda, vogliano garantire la continuità didattica specialmente alla luce dell’emergenza da COVID-19 e delle misure adottate per il recupero degli apprendimenti dal primo settembre. Anief, a questo scopo, ha inviato una specifica richiesta al ministero affinché intervenga o attraverso un’integrazione alla contrattazione integrativa, fino ad oggi invece ignorata dai sindacati firmatari di contratto, oppure con un’espressa deroga del legislatore al ministro dell’Istruzione.Per questo motivo, il sindacato chiede espressamente alla ministra Azzolina la pubblicazione di un’ordinanza che dia seguito alla richiesta formulata: Anief annuncia sin d’ora, inoltre, che si farà tramite per presentare in Parlamento un emendamento legislativo specifico per attuare quanto richiesto, sempre per consentire la conferma o l’utilizzazione legittima dei docenti assunti dal concorso riservato nella stessa scuola dove si è titolari con riserva. “Ad ogni modo – spiega Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief – l’organizzazione sindacale chiederà al Parlamento nel decreto agostano un nuovo intervento del legislatore sulla materia per eliminare il blocco quinquennale se ostativo a tale procedura”.
Nei giorni “caldi” della scuola, con le immissioni in ruolo che si apprestano ad entrare nel vivo, il sindacato Anief sostiene la necessità di confermare nella sede di titolarità, con modalità straordinaria, i docenti assunti a pieno titolo in altra scuola. Una necessità che dovrebbe essere adottata per i Diplomati magistrale come per i docenti di ogni ordine scolastico. Il sindacato, su questo punto, aveva già espresso, nel mese di luglio, l’esigenza del rinnovo dell’integrazione al CCNI utilizzazioni e assegnazioni provvisorie del 12 luglio 2019 che aveva previsto l’utilizzazione straordinaria nella stessa scuola di titolarità dell’anno precedente.Si tratterebbe, infatti, di una norma che garantisce la continuità didattica, fondamentale soprattutto dopo il complicato anno scolastico che ci stiamo lasciando alle spalle e in considerazione dell’incertezza che ancora accompagna l’avvio del prossimo. Ecco perché il sindacato ha chiesto che la norma sia rinnovata per un altro anno o che si disponga, a richiesta degli interessati, conferma nella stessa scuola di precedente titolarità a beneficio di tutti coloro che sono stati assunti nell’anno scolastico 2019/20 da graduatorie di merito e che non hanno ottenuto il trasferimento nella scuola di precedente titolarità e di tutti coloro che saranno assunti in ruolo dal 1° settembre 2020 e che saranno costretti a scegliere una scuola diversa da quella in cui hanno prestato finora servizio di ruolo con clausola rescissoria.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scuola: È uscito il nuovo decreto ministeriale che autorizza le immissioni in ruolo di circa 11 mila unità di personale Ata

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 agosto 2020

Per l’anno scolastico 2020/2021, riporta Orizzonte Scuola, è autorizzato un contingente di assunzioni nei ruoli a tempo indeterminato del personale amministrativo, tecnico e ausiliario delle istituzioni scolastiche pari a complessive 11.323 unità, di cui 532 a titolo di trasformazione di contratti a tempo parziale in contratti a tempo pieno.Premesso che il numero è largamente inferiore alle disponibilità di posti vacanti, il presidente Anief Marcello Pacifico denuncia, in una intervista rilasciata ad Italia Stampa, “che ancora una volta non ci sono i profili professionali previsti da contratto come coordinatore dei collaboratori scolastici e come coordinatore degli assistenti tecnici amministrativi che operano nelle segreterie. Sono più di 20 mila questi posti che da 25 anni per contratto esistono ma non nella realtà. Ecco perché Anief ha deciso di impugnare questo decreto ministeriale, così da convincere il ministero dell’Economia ad autorizzare l’attivazione di questi posti in organico, diventati più funzionali, soprattutto in vista dell’apertura delle scuole in tempo post-Covid, con il contagio che si diffonde ancora”. Le assunzioni in ruolo hanno decorrenza giuridica dal 1° settembre 2020 e decorrenza economica dalla data di effettiva presa di servizio. Questi i posti per profilo: Direttori Servizi Generali e Amministrativi: 1.985; Assistenti Amministrativi: 2.428; Assistenti Tecnici: 761; Collaboratori Scolastici: 6.131; Cuochi: 6; Addetti Aziende Agrarie: 4; Guardarobieri: 4; Infermieri: 4. Secondo il presidente nazionale Anief, Marcello Pacifico, stiamo assistendo all’ennesima ingiustizia che si ripercuoterà sul servizio scolastico sotto forma di ridotta efficienza della macchina amministrativa dei nostri 8.200 e oltre istituti autonomi. “Tutto questo, quindi, ci porta a chiedere a tutto il personale assistente tecnico-amministrativo e ai collaboratori scolastici che ritiene che abbia diritto a partecipare – ha detto il president Pacifico – alle procedure di selezione per arrivare a questi profili professionali e quindi per sbloccare tali posti in organico ad aderire ai ricorsi gratuiti al Tar Lazio che saranno patrocinati dall’Ufficio legale dell’Anief”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scuola: Ritorno a settembre, il Governo risponde all’appello Udir

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 agosto 2020

“A mio avviso dovrà esserci uno sgravio di responsabilità per il personale scolastico, non può esserci responsabilità del singolo”: con queste parole, il viceministro alla Salute, Pierpaolo Sileri, che è anche medico, sembra replicare positivamente all’appello pubblico lanciato poche ore prima dal sindacato Udir sull’esigenza di definire le responsabilità dei dirigenti scolastici sul ritorno in classe in presenza. Udir ribadisce, pertanto, la richiesta di rimettere mano al Testo unico sulla sicurezza sulla responsabilità dei presidi, introducendo uno “scudo” ad hoc per tutelare i capi d’istituto: stiamo parlando di datori di lavoro sempre più atipici, privati di poteri di spesa sulla prevenzione e sulle misure legate alla salute del personale scolastico e studentesco, ma direttamente responsabili, addirittura penalmente, in presenza di malattie cagionate nell’ambiente di lavoro scolastico. E siccome con il ritorno a scuola, questa situazione potrebbe venirsi a creare con un’alta frequenza, è bene agire subito a livello normativo.Secondo il presidente nazionale Udir, Marcello Pacifico, “l’occasione per farlo è quella di inserire un emendamento, come si accinge a fare Udir, all’interno del decreto legge ‘agostano’ n. 104. Udir chiede, in particolare, un intervento chiarificatore sul Testo unico sulla sicurezza, sulla necessità di riaprire le scuole e su quali siano le responsabilità del dirigente scolastico nel momento in cui non può ottemperare alle prescrizioni che il Comitato tecnico scientifico si appresta a definire sulla base delle nuove curve epidemiologiche”Si stringe la rete di regole che governerà la scuola in presenza a settembre. Parlando a ‘Timeline’ su SkyTg24 della riapertura delle scuole e delle precauzioni da adottare per evitare contagi, il viceministro ha detto che se si trova “un positivo a scuola si faranno i controlli a tutte le persone intorno e si disporrà temporaneamente la chiusura”. Una volta identificati i positivi la scuola può ripartire”. E ancora: Con il ministro della Salute Roberto Speranza “sono sulla stessa linea d’onda. Io ho opinioni un po’ diverse, da medico. Da medico so che il virus esiste. Come tante altre malattie. E che dobbiamo conviverci”.
Udir condivide le parole del viceministro alla Salute, Pierpaolo Sileri, e auspica che a breve vengano fatte proprie dal governo e trasformate in una modalità operativa attraverso le linee guida e i protocolli sulla sicurezza da adottare negli istituti scolastici in fase di aggiornamento: con le lezioni in presenza da attuare in fase di emergenza epidemiologica, coni banchi monoposto richiesti che tardano ad arrivare, con i locali aggiuntivi che non sembrano essere individuati, quindi con il regime di sicurezza che non sembra essere assicurato al massimo per ragioni endogene alle scuole, quella delle delimitazioni delle responsabilità in capo ai presidi rimane una priorità assoluta.
“Serve un intervento urgente – dice Marcello Pacifico, presidente Udir -, da parte del ministero dell’Istruzione ma anche dello stesso Governo in carico, affinché si confinino in modo chiaro le responsabilità dei capi d’istituto: non possono pagare per colpe che non hanno. Soprattutto se, come sembra, in molti istituti dovesse non essere rispettato il Protocollo di sicurezza sul distanziamento fisico minimo di un metro, i rischi di contagi salirebbero. E allora? I presidi non possono fungere da capri espiatori. Non possono pagare per responsabilità che non hanno, considerando che la loro mission di base è tutt’altra. Ecco perché servo uno “scudo” ad hoc specifico per la tutela dei capi d’istituto”.https://www.udir.it

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scuola. de Bertoldi (FdI): interrogazione parlamentare Azzolina su appalto banchi

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 agosto 2020

“Centinaia di migliaia di banchi monouso sono in arrivo nelle scuole italiane nelle prossime settimane per fronteggiare l’emergenza covid’. Chi si è aggiudicato l’appalto, ove verranno prodotti i banchi, e soprattutto cosa si è fatto per favorire il prodotto made in Italy? È Il contenuto di un’interrogazione urgente che ho presentato al ministro Azzolina, e dalla quale mi aspetto sollecitamente risposte precise e puntuali. Mi auguro che non sia l’ennesimo favore ad imprese di paesi stranieri, come avvenuto in tanti acquisti Covid sul tema 5g o a seguito di provvedimenti pseudo ambientalisti (macchine ibride e monopattino), da parte di un governo che, oltre ad aver dato manifestazione di incapacità, sta purtroppo lasciando troppi dubbi ed ombre di correttezza e legalità sui propri rapporti con alcuni Paesi stranieri. Peraltro non alleati”. Lo dichiara il senatore di Fratelli d’Italia, Andrea de Bertoldi, segretario della Commissione Finanze e Tesoro.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scuola: Graduatorie provinciali per le supplenze, tanti esclusi e danneggiati possono ancora fare ricorso

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 agosto 2020

Il sindacato Anief ricorda che sono tanti gli aspiranti esclusi in modo illegittimo dalla prima e seconda fascia. Come sono tanti coloro che contestano la tabella di valutazione dei titoli, cambiato improvvisamente dopo 13 anni. E in queste condizioni mantenere la stessa scuola e la continuità didattica, ma se la sono così vista negata. Per questi motivi l’Anief ha deciso di aprire i ricorsi per difendere tutti coloro che sono stati esclusi da queste graduatorie, in entrambe le fasce, ma anche per tutelare coloro che contestano delle valutazioni dei titoli mutati. “Al ministero di viale Trastevere sono state prese delle decisioni sbagliate, che negano contemporaneamente il principio di affidamento, meritocratico e di ragionevolezza, tutti requisiti che devono necessariamente contenere gli atti amministrativi”, ha detto Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief.
È ancora possibile ricorrere ai ricorsi presentati da Anief a tutela dei docenti precari: l’obiettivo è quello di ottenere l’inserimento e i giusti punteggi già valutati nelle precedenti tabelle delle graduatorie di istituto ed ex permanenti. Anief proroga le adesioni ai ricorsi al 31 agosto. L’ufficio legale Anief ricorda che per aderire ai ricorsi prorogati per l’inclusione in prima e seconda fascia è necessario aver già provveduto alla presentazione della domanda entro la scadenza dei termini, mentre per la valutazione dei titoli bisogna averli dichiarati all’atto della presentazione della stessa.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

No ad imprese di serie A e B. Aiuti vadano in base alle perdite di fatturato, presentare pacchetto emendamenti

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 agosto 2020

Il decreto Agosto, infatti, sfavorisce le imprese dei piccoli territori, favorendo quelle nelle città più grandi. In particolare, ne esce danneggiata l’imprenditoria del territorio del novarese che come le altre aziende d’Italia ha subito pesanti perdite dalla pandemia e necessita di sostegno e di aiuti per tornare a crescere. Per questo presenterò un pacchetto di emendamenti che risolva queste storture e, nel rispetto dei diritti di tutti, garantisca anche alle aziende del novarese le necessarie risorse”. Ad annunciarlo è il senatore di Fratelli d’Italia, Gaetano Nastri, senatore di Fratelli d’Italia e vicecoordinatore vicario di FdI in Piemonte.“Anche il decreto Agosto non aiuta le imprese e non crea le condizioni per il rilancio. Riguardo le strutture ricettive presenti nel nostro territorio, pesantemente penalizzate da un lungo lockdown oltre la metà di maggio, è stata prevista l’abolizione dell’Imu ma con la previsione che proprietà e gestione coincidano. Un aspetto che penalizza fortemente le nostre strutture visto che spesso per mere ragioni di bilancio sono divise in due società, anche se legate sempre alle stesse persone fisiche. Con la conseguenza che non potranno accedere all’abolizione dell’Imu. Inoltre, il decreto Agosto prevede che soltanto le aziende ricomprese nei comuni capoluogo di provincia o città metropolitana potranno godere di un ulteriore contributo a fondo perduto, purché però dimostrino di aver avuto presenza consistente di turisti stranieri in numero pari o superiore a quello degli abitanti. Una discriminante grave che esclude proprio le nostre imprese a favore di quelle di grandi città come Milano o Roma. E’ evidente che questa condizione sfavorisce le piccole realtà, favorendo quelle nei grandi centri. E’ una condizione inaccettabile, a cui bisogna trovare una soluzione, perché la pandemia ha colpito tutte le imprese, grandi e piccole, nelle città così come nei territori più isolati e l’unico parametro a cui si deve far riferimento deve essere quello della caduta del fatturato tra 2019 e 2020 compensato in percentuale” conclude il senatore Nastri.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Festival Internazionale della danza e delle danze”

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 agosto 2020

Nepi da oggi al 22 agosto 2020. Al festival interverranno numerosi ospiti di prestigio del mondo della danza: Carla Fracci, Luciana Savignano, Lorella Cuccarini, Micha Van Hoecke, Samuel Peron, Elisabetta Armiato, Roberta Beccarini, Anastasia Kuzmina e tanti altri. Si parte il 20 agosto, dalle ore 18.00, dalla Piazza del Comune di Nepi. Un’anteprima al Festival che vede la presenza di Carla Fracci, che per l’occasione il Sindaco vuole omaggiarla della cittadinanza onoraria, insieme al direttore artistico del Festival Maria Pia Liotta, E proprio quella sera Carla Fracci compie gli anni. A festeggiare il suo compleanno, oltre al Sindaco e esponenti dell’amministrazione comunale, la Banda musicale del comune “Enrico Gai”, diretta dal maestro Professor Giovanni De Lorenzo e la Compagnia Nazionale di Danza Storica, diretta dal M° Nino Graziano Luca.
A rappresentare le varie discipline nelle due serate in programma del 21 e 22 agosto, nel Castello Forte dei Borgia, la massima espressione della danza, grandi stelle di chiara fama, ognuna protagonista indiscussa nel proprio genere: Carla Fracci, Luciana Savignano, Lorella Cuccarini, Micha Van Hoeche, Samuel Peron, Anastasia Kuzmina, il Neoclassic Ballet di Sabrina Bosco, il soprano Alma Manera, La Compagnia delle Viaggiatrici d’Oriente diretta da Marta Amira, Roberta Beccarini con Luca Amerijeiras; le Piccole Danzatrici Italiane Danza Accademia, Marco Lo Presti, solista della Compagnia Daniele Cipriani Entartainment, Alviero Martini, Elisabetta Armiato, Christian Francesconi Catena, Francesca Barbi Marinetti, Stefania Di Cosmo, gli Hania con Vito Iacoviello e Roberta Faccani, e altri. Al pianoforte il m° Kozeta Prifti. Le serate sono condotte da Beppe Convertini e da Maria Elena Fabi.
Durante l’ultima serata del Festival ritorna il premio “Schiaccianoci d’Oro”, istituzionalizzato nella prima edizione del Festival. A grandi artisti, a esponenti autorevoli del settore artistico-culturale, un riconoscimento per la loro fedele dedizione ad un’arte, quale la danza, e/o che hanno fatto della danza la loro espressione di vita. Il premio è un’opera creata dall’artista Enrico Manera. Inoltre, il direttore artistico Maria Pia Liotta riceverà il premio “Cultura e Identità” dal Presidente dell’omonima Associazione, Edoardo Sylos Labini. (fonte: http://www.festivalinternazionaledelladanzaedelledanze.com)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Concreto sostegno alle aziende operanti con navi iscritte nel Primo registro

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 agosto 2020

Sono state le proposte dalla Ministra Paola De Micheli, e approvate dal Consiglio dei Ministri del 7 agosto, sono motivo di grande soddisfazione per Confitarma che ha sostenuto con forza tali provvedimenti in tutte le sedi istituzionali. “Oltre a riconoscere l’esigenza di consentire la ripartenza delle crociere – afferma Mario Mattioli, presidente di Confitarma – dopo alcuni “incidenti di percorso” è stato dato il giusto riscontro positivo alle istanze presentate e sostenute con forza dalla Confederazione Italiana Armatori in merito all’esigenza di misure per dare almeno un ristoro parziale a tutte le aziende con unità iscritte nel Primo registro, e non solo per quelle del cabotaggio minore, come ad esempio quelle che operano nel bunkeraggio marittimo, che hanno registrato notevoli perdite di fatturato in questo periodo di crisi per la pandemia Covid19”.
“Non meno importanti – prosegue Mattioli – sono le misure previste per la compensazione dei danni subiti tra febbraio e dicembre 2020 dal comparto del trasporto marittimo di lungo raggio a causa della riduzione dei loro ricavi. La Ministra De Micheli ha rispettato l’impegno ed ora l’auspicio è che l’iter parlamentare di conversione del Decreto Agosto confermi tali misure di fondamentale importanza per un settore come quello marittimo che ha dimostrato di essere fondamentale per l’economia e la vita quotidiana del Paese anche durante l’attuale crisi pur dovendo affrontare enormi difficoltà. Di fatto – conclude il Presidente di Confitarma – il settore avrebbe bisogno di interventi strutturali specie in vista del prossimo autunno che non si prospetta affatto facile”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Una mappa globale per tracciare le buone pratiche anti-Covid

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 agosto 2020

L’Agenzia UNHABITAT delle Nazioni Unite, nell’ambito del programma Participatory Slum Upgrading Programme (PSUP), insieme a un gruppo di studenti del Master Techs4change del Politecnico di Torino coordinato dalla professoressa Francesca De Filippi, ha elaborato un progetto volto a tracciare le migliori azioni e pratiche di prevenzione e controllo del Covid-19 in slum e insediamenti marginali. Il team di ricerca di UNHABITAT e del Politecnico ha riunito le soluzioni più efficaci in una mappa interattiva georeferenziata (Interactive Project Map), basata su una piattaforma open source, organizzata per categorie (per esempio acqua, servizi essenziali, protezione dei gruppi più vulnerabili) che attualmente comprende 29 progetti provenienti da 14 Paesi nel mondo. La mappa è in continuo aggiornamento e aperta al contributo di chi opera sul campo.Il progetto intende così supportare le organizzazioni non-governative e i decisori politici che lavorano alla riduzione dell’impatto del Covid-19 nelle aree urbane densamente abitate e marginali, particolarmente esposte alla diffusione della pandemia.La mappa raccoglie dati su situazioni quali ad esempio Kibera, la più grande periferia degradata del Kenya, dove alcune donne positive all’HIV si guadagnano da vivere producendo flaconi per disinfettanti e maschere protettive, sotto la guida di SHOFCO, un’organizzazione locale che supporta i lavoratori della sanità. Un altro esempio di progetto raccolto nella mappa si concentra sui trasferimenti di denaro di emergenza, sull’assistenza medica di base e sulle forniture di cibo per migliorare le condizioni dei residenti di Dharavi in India, una delle più estese baraccopoli al mondo.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Enoturismo, che passione!

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 agosto 2020

Fra le vigne della Franciacorta all’Agriturismo Corte Lantieri di Capriolo. La fine dell’estate e l’inizio dell’autunno, le stagioni più belle per i wine lovers, invitano a trascorrere week end e brevi periodi di vacanza fra visite in cantina, degustazioni, passeggiate en plein air fra le vigne. In Franciacorta, immersa fra i vigneti da cui provengono i pregiati vini aziendali, con grandi terrazze, giardini fioriti, una stupenda piscina affacciata sui filari, camere ariose con vista sulle colline, Corte Lantieri di Capriolo è un raffinato agriturismo, dove godere in tutto relax dei piaceri dell’enoturismo. Gourmet e wine lovers vi trovano cucina e vini eccellenti, da assaporare in tutta sicurezza, nel completo rispetto delle regole igienico sanitarie e delle norme di distanziamento, assolutamente connaturate alla struttura stessa, dato che ha solo 7 camere e quindi può garantire ai suoi ospiti la massima privacy, siti appartati dove godere il relax e fare movimento nel verde, percorsi fra le vigne lungo cui fare passeggiate e pedalate solitarie. In tavola, i piatti dello chef Paolo Zanardi interpretano la stagione e raccontano al meglio la tradizione gastronomica franciacortina e quella lacustre del vicino lago d’Iseo. Imperdibili, il Risotto al Franciacorta e quello di zucca e Bagòss, le paste con pesce di lago, il Manzo all’olio (piatto-simbolo del territorio). Grande attenzione è dedicata all’impiego di verdure e frutti di stagione e a prodotti del territorio, quali la Ret (salume tipico di Capriolo, tutelato dal marchio De.Co. di Denominazione Comunale) e il Salame Montisola, o i formaggi Silter Camuno e Selvino di Grotta, serviti con sfiziose confetture e mieli locali. http://www.cortelantieri.it

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

I 600 euro, i deputati, le star e i comuni mortali

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 agosto 2020

Divampa la polemica per alcuni deputati e una star dell’informazione tv che avrebbero percepito i 600 euro di sussidio previsti dai dpcm nell’emergenza pandemica del covid-19. Polemica per tutti i gusti: di destra, di sinistra, di centro, di sotto e di sopra. Tutti bramosi di conoscere i nomi di questi reietti per divorarli insieme a coloro che si nutrono di social network (dove si considera l’opinione di uno scellerato come fosse la cosiddetta opinione pubblica). Ed è molto probabile che quando e se i nomi verranno fuori questi “criminali per i media” dovranno come minimo dimettersi.Anche se non hanno commesso nessun illecito o reato, ché sembra che la loro domanda e il loro incasso fosse nell’ambito delle norme. E allora, perché tanta confusione? Nulla da stupirsi in un Paese che si appresta a votare a settembre per un referendum sulla riduzione del numero dei parlamentari, e che nella non-campagna elettorale in corso, i fortunati che riescono ad avere uno straccio di informazione delle motivazioni del SI’, queste ultime sono tutte tipo “è finita la mangiatoia”, senza mai una motivazione istituzionale sul referendum in sé e, soprattutto, per tutto quello che dovrebbe cambiare nelle nostre istituzioni come conseguenza della vittoria del SI’. Un salto nel buio. In questo contesto è più che evidente che se un deputato fa la pipì dove non dovrebbe farla, stante la morale vigente diffusa, anche se non ha commesso niente, viene messo all’indice. Stiamo per questo difendendo i presunti beneficiati istituzionali dei 600 euro? Sinceramente non ci interessa. Mentre ci interessa, e anche molto, la responsabilità di chi non abbia previsto di porre dei limiti economici e logici al beneficio di questo sussidio. Di costoro (governo e Parlamento) si legge solo qualcosa fra le righe, perché la responsabilità, per questo gruppetto istituzionale di beneficiari, sarebbe TUTTA su chi ha votato quella norma. Quindi: meglio “vociare” sulla moralità di chi ha richiesto su di sé l’applicazione delle norme…. Fumo su fumo!! Per capire di quali norme stiamo parlando, cioé della loro brutalità giuridica e logica, facciamo due esempi.
A – La storia di Aduc, associazione no-profit che vive dei contributi dei cittadini. Oltre a decine di volontari che percepiscono al massimo il rimborso del treno per andare da qualche parte a promuovere l’associazione, abbiamo nella sede nazionale due dipendenti in cassa integrazione e due cococo. A questi ultimi due, per sopravvivere, è stato dimezzato l’importo del compenso mensile (portato a meno di 700 euro mensili). Mentre al primo cococo sono arrivati ad oggi solo i 600 euro di marzo, all’altro cococo, dopo mesi di richieste di informazione all’INPS e dopo ricorsi, si è saputo che i 600 euro non gli spettano perché è il responsabile legale dell’associazione. Con un compenso di meno di 700 euro al mese… “dura lex, sed lex”.
B – La vicenda del rinvio dei pagamenti fiscali è costellata da una storia macabra di fiscalità indecente. Nei mesi scorsi, il pagamento degli adempimenti fiscali veniva rimandato se gli introiti dello specifico mese erano stati inferiori a quelli del corrispondente mese del 2019. Lasciamo immaginare cosa possa essere accaduto per chi opera per esempio nel turismo, dove i mesi di confinamento sono stati pessimi, ma per chi lavora essenzialmente col turismo estivo il confronto tra questi mesi del 2020 e quelli del 2019 non è stato molto diverso; non solo ma se un albergo stagionale, per esempio, ad aprile 2020 ha incassato mille euro magari perché ha messo la struttura a disposizione dello Stato per le quarantene e in aprile 2019 non incassato meno…. gli introiti 2020 non sono stati inferiori a quelli del 2019 e, di conseguenza, nessun rinvio di scadenze fiscali è stato possibile. Troppo complicato pensare che forse per alcune categorie il metodo del paragone con
l’identico mese dell’anno precedente non era la fotografia della realtà, che invece avrebbe potuto esser fotografata come minimo su un anno? Forse chi fa le norme le fa solo in astratto?A queste “ingiustizie che abbiamo ricordato fa fronte la “cagnara” sui deputati e la star dell’informazione tv beneficiati dai 600 euro.Ci si consenta di dubitare che il problema non sono questi rappresentanti istituzionali e la star. La cui decisione di prendere o meno i 600 euro, potendo legalmente farlo, è solo una questione tra loro e la loro morale (in cui lo Stato e i media non ci dovrebbero MAI mettere il naso).La questione sono le leggi fatte male, superficiali, intrise di burocrazia per capirle ed usarle e, visti gli esempi A e B che abbiamo fatte, disumane. Vincenzo Donvito, presidente Aduc

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mario Tassone: la riforma della giustizia

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 agosto 2020

Si riprende la scena la riforma del Consiglio Superiore della Magistratura da tempo auspicata. Ci sono state nel passato delle modifiche (ministri Castelli e Mastella) che non hanno raggiunto effetti apprezzabili. Ora se ne avverte l’urgenza dopo la vicenda Palamara che non può essere derubricata a episodio ma è la spia di un malessere profondo. Tutto questo è stato da tempo rilevato. Il Parlamento ha mostrato debolezza nei confronti di un ordinamento, non organo costituzionale. Con tangentopoli la politica si è arresa allo strapotere delle procure lasciando che il percorso della espansione della democrazia e delle libertà fosse interrotto e alterato. I cittadini hanno applaudito anche quando lo “Stato di diritto” e le istituzioni di democrazia rappresentativa venivano umiliati. Per interesse veniva e viene fatto un “unicum” tra i responsabili di comportamenti illegali e le istituzioni depositari della sovranità popolare. La riforma del CSM è urgente. Una riforma vera e non gli aggiustamenti tecnici-amministrativi del Ministro della giustizia. Come si fa a proporre la elezione per sorteggio dei membri del CSM e per sorteggio la designazione dei componenti le commissioni come quella disciplinare sempre del CSM? Il problema vero è che senza una “rivisitazione” complessiva dell’ordinamento giudiziario ogni tentativo di riformare il CSM è destinato ad essere un “diversivo”. Le questioni vera, a mio avviso, non è la separazione delle carriere tra inquirenti e magistrati giudicanti, ma il superamento dei due “status” diversi. Infatti gli inquirenti promuovono l’azione penale ma non giudicano. Quindi non possono far parte dell’ordinamento dei giudici ma per essi va studiato un ordinamento proprio e un ordine di autogoverno. L’accusa e la difesa non possono essere squilibrate. Inoltre nel CSM non possono fare parte più gli eletti del Parlamento. Così si va verso la pienezza dell’indipendenza (non dalla legge come è stato più volte inteso con comportamenti “consequenziali”) della magistratura giudicante. Va, poi, regolato il funzionamento dell’organismo degli inquirenti che non è un CSM. Un’ultima considerazione. Da più parti si chiede chiarezza per i concorsi in magistratura. C’è chi propone come l’avv. Raimondi, ottimo professionista, una commissione parlamentare di inchiesta per valutare le criticità dei concorsi e apportare le necessarie correzioni. La selezione dei magistrati e la trasparenza dei concorsi è vitale: condizione Imprescindibile di una riforma della giustizia altrimenti continua lo spettacolo che non diverte ma uccide il Paese!

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

23 nuovi Frecciarossa 1000 per i servizi alta velocità in Spagna

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 agosto 2020

I nuovi treni sono parte di un più ampio piano per rinnovare e ampliare la flotta di Trenitalia che – in qualità di socio del consorzio ILSA, composto anche dalla compagnia aerea Air Nostrum – ha vinto la gara promossa dal gestore dell’infrastruttura spagnola (ADIF) per l’assegnazione delle tracce per i collegamenti alta velocità in Spagna. I 23 Frecciarossa 1000 offriranno una nuova esperienza di viaggio sulle rotte Madrid – Barcellona, Madrid – Valencia/Alicante e Madrid – Malaga/Siviglia con un numero di collegamenti giornalieri fino a 84 corse complessive.I treni, realizzati negli stabilimenti italiani delle due società, garantiranno un forte indotto economico e occupazionale per il settore industriale del Paese. Dopo essere stati costruiti in Italia, a partire dal 2022 i treni saranno trasferiti in Spagna per iniziare le prove di omologazione e ottenere tutte le certificazioni per essere utilizzati anche fra le principali città iberiche.I nuovi Frecciarossa 1000, progettati e costruiti per velocità commerciale massima di 360 km/h, avranno le stesse caratteristiche tecniche e prestazionali dei convogli che già circolano, da giugno 2015, sui binari italiani. I treni sono conformi a tutte le Specifiche Tecniche di Interoperabilità (STI) a livello internazionale. Inoltre, il Frecciarossa 1000 è il primo treno alta velocità ad aver ottenuto la certificazione di impatto ambientale (EPD) ed è costruito con materiali riciclabili e riutilizzabili per quasi il 100%, oltre ad avere ridotti consumi idrici ed elettrici.L’ingresso nel mercato spagnolo rientra fra i progetti di internazionalizzazione del Gruppo FS Italiane che negli ultimi anni ha posizionato le principali società operative ai primi posti per livelli qualitativi ed efficienza anche all’estero e soprattutto in Europa. Fermo l’impegno prioritario sul mercato nazionale e al servizio dei pendolari, anche con i nuovi treni Pop e Rock già in esercizio in alcune regioni, per Trenitalia il nuovo mercato dell’alta velocità ferroviaria si estende all’Europa a seguito della liberalizzazione.Trenitalia è presente con società controllate in Gran Bretagna con Trenitalia c2c e Avanti West Coast che gestisce i servizi da Londra a Glasgow/Edimburgo; in Germania con Netinera; in Francia con Thello e in Grecia con TrainOSE.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Libro: Cina Covid-19. La chimera che ha cambiato il mondo

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 agosto 2020

«La mia vuole essere la ricerca della verità dei fatti e dell’evidenza cronologica dell’evolversi dell’epidemia, la testimonianza della sofferenza delle persone colpite dall’infezione virale, la critica ragionata delle verità assunte o presunte della scienza medica, la voce indipendente delle proposte della ricerca scientifica e tecnologica, lo scrutatore delle analisi dei determinanti sociali delle comunità umane coinvolte e sconvolte dalla pandemia. Per me che ho speranza nel futuro dell’umanità e nella giovane generazione che seguirà».Così Joseph Tritto ci introduce alla lettura di Cina Covid-19, pagine in cui attraverso un esame obiettivo il professore ricostruisce, dati scientifici alla mano, l’evolversi temporale, storico e scientifico dell’evento che ha cambiato la storia del mondo: le origini del virus SARS-CoV-2, il mondo della ricerca sui virus e i batteri, le caratteristiche del Covid-19, le cure possibili, i sintomi e i farmaci, i suggerimenti e le informazioni utili a medici, operatori sanitari, ricercatori e a tutti coloro che sono impegnati nella battaglia contro il coronavirus, i suggerimenti a livello normativo per evitare che questa tragedia possa accadere di nuovo, i protocolli e gli strumenti di diagnosi che abbiamo a disposizione, la necessità di una migliore gestione del rischio che dovrebbe coinvolgere a livello internazionale più parti e sfruttare i moderni strumenti di raccolta ed elaborazione dei dati.Quanto alla possibilità che il virus abbia un’origine naturale, secondo il prof. Tritto è un’ipotesi dal punto scientifico al momento non sostenibile. È invece molto più verosimile che il SARS-CoV-2 sia il frutto di anni di ricerca compiuta nel laboratorio di Wuhan in Cina dalla prof.ssa Shi Zheng-Li e dal suo team.Cina Covid-19 mette a disposizione di tutti una miriade di informazioni sul SARS-CoV-2, fondate su dati oggettivi attentamente analizzati e verificati prima di essere pubblicati. Per la stesura dei capitoli sono state utilizzate, con il massimo rigore, ricerche e studi internazionali, indispensabili per la comprensione dei temi trattati.Scrive il prof. James Goldberg nella sua Prefazione: «Il professor Tritto e il suo team hanno lavorato al saggio con pazienza certosina, in una situazione in continua evoluzione, verificando con grande rigore tutte le informazioni, gli studi, le ricerche alle quali ha attinto, ottenendo un risultato che senza ombra di dubbio è sorprendente. Un’opera globale offerta a tutti come un atto di amore per l’umanità».Adesso ci troviamo a un bivio. Il prof. Luigi Frigerio, nella sua Postfazione si interroga e ci interroga: «Possiamo fidarci del modello sociale e politico cinese? Questo modello incarna lo Stato autoritario che esalta lo sviluppo economico a discapito della libertà e può apparire affascinante per alcuni. Ma questo modello non può essere esportato in Paesi dove la cultura e la storia avanzano nel solco della democrazia. Dobbiamo scegliere fra un progetto collettivo di salute che nega la libertà in cambio di sicurezza, oppure una visione di salvezza che cerca il senso della vita accettandone gli inevitabili rischi. È impossibile azzerare i rischi dell’esistenza. Di paura si muore e di rischio si vive! Possiamo affrontare il pericolo in modo intelligente per evitare il tracollo sociale e riprendere la vita in tutti i suoi aspetti. Ben venga allora il contagio della libertà contro la paura che nega ogni legame e spegne la vita di tutti!». Joseph Tritto: Cina Covid-19. La chimera che ha cambiato il mondo Cantagalli 2020 pp. 272 euro 20. Già in libreria.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »