Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Freud e l’arte

Posted by fidest press agency su sabato, 29 agosto 2020

L’arte secondo Freud non è analizzabile. Freud afferma che se la psicoanalisi può far comprendere per quali vie una persona ha preso la strada dell’arte quest’ultima resta un mistero. In altri termini non esiste una spiegazione logica sull’esistenza stessa dell’arte. Il motivo lo spiega considerandola di livello autonomo superiore e diverso ovvero “L’essenza dell’attività artistica è inaccessibile psicoanaliticamente”. In questa fattispecie l’artista si ritrae come il nevrastenico dal mondo insoddisfacente della realtà per passare in quello della fantasia. Ma è, egli soggiunge, un passaggio ben diverso dalla nevrastenia in quanto sa trovare la via del ritorno e rientrare nelle sue consuete abitudini. Ma dopo queste osservazioni precisa: “La psicanalisi non può dire nulla per spiegare l’ingegno artistico, e neppure è il suo compito scoprire i mezzi con i quali l’artista lavora, cioè la tecnica artistica.” Con questo pensiero nella mente ho riletto il capolavoro di Daudet “Saffo” dove si traccia la storia di un esclusivo disperato amore tra una bellissima modella che pittori e scultori hanno ritratto nelle più libere pose. Lungo queste corde sensibili di un amore, che attraverso il campo dell’arte, si esalta e si sublima, si mette a nudo l’estro artistico nelle sue diverse percettibilità e le rendono inquietanti in una società fortemente legata alle tradizioni borghesi del Diciannovesimo secolo. E gli artisti che dalla tavolozza alla tela fanno di una modella il loro “verismo” dai tratti nevrastenici che poi si ricompongono nell’essere strumenti di atti sensuali per ricondurli alla crudezza della vita finché non giunge il vero amore capace di emarginare l’atavico e il selvatico delle loro manifestazioni nevrasteniche. E se ritorniamo alle parole di Freud l’aspetto sessuale vive nell’ambito di quell’antologia che Platone chiamava eros e che io considero sublimata in livelli più alti di quello abituale e biologico. E’ come dire l’arte è amore in tutte le sue più variegate rappresentazioni ed entrambi non si lasciano catturare dal gelido sguardo della psicanalisi. (Riccardo Alfonso)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: