Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Anne Enright: L’attrice

Posted by fidest press agency su mercoledì, 2 settembre 2020

Collana Oceani, trad. Milena Zemira Ciccimarra, pp. 336, 19 euro In libreria dal 3 settembre La Nave di Teseo editrice.Mia madre era una diva. Non solo sullo schermo o in palcoscenico, ma anche al tavolo della prima colazione.Dall’autrice vincitrice del Man Booker Prize, un romanzo raffinato e avvincente sul potere, la fama, il desiderio sessuale, l’invidia. Due donne allo specchio: il ritratto di una madre e una figlia, di un sentimento inestricabile e dei segreti nascosti dietro la scintillante maschera del successo.“Con Anne Enright siamo sempre ai massimi livelli. Le sue opere sono autorevoli, luminose, ironiche, intelligenti. Usciamo dai suoi libri rinnovati, rigenerati. Coglie a pieno le possibilità delle nostre storie e della nostra lingua, intrecciandole con perfetta naturalezza.” Colum McCann. Katherine O’Dell è una leggenda del teatro irlandese. Sua figlia Norah, nel corso di un’intervista, inizia a tratteggiarne un ritratto, rievocando la figura magnetica e ingombrante della madre.
Katherine aveva conosciuto il teatro seguendo la compagnia di cui faceva parte il padre per poi approdare a Londra, Broadway e, infine, Hollywood in un’ascesa fulminea e inarrestabile. Ma il successo, arrivato così rapidamente, altrettanto velocemente la abbandona. Per lei, abituata ai riflettori e alle attenzioni della gente, è un duro colpo che la porta a distaccarsi dalla realtà, in un crescendo di follia che le fa compiere un bizzarro crimine.
Raccontando la diva Katherine O’Dell, Norah svela anche la sua storia: il loro rapporto difficile ma forte, i litigi e i chiarimenti, l’atmosfera dell’Irlanda degli anni settanta in cui è cresciuta. Un flusso di coscienza che mischia nostalgia e disincanto, tenerezza e dolore tra il suo dover essere figlia e il voler essere se stessa.
Anne Enright costruisce il ritratto raffinato e commovente di due donne allo specchio, due generazioni femminili alle prese con la libertà, il desiderio sessuale, la fragilità, la ricerca della fama, il bisogno dell’amore.
ANNE ENRIGHT è nata a Dublino nel 1962 ed è producer e regista televisiva. Ha pubblicato due raccolte di racconti, un saggio e cinque romanzi, tra cui La veglia, che ha ottenuto i premi Irish Novel of the Year, Irish Fiction Award e il Man Booker Prize. Nel 2015 è stata nominata Laureate for Irish Fiction. Ha pubblicato inoltre: Il piacere di Eliza Lynch, Il valzer dimenticato, Fare figli inciampando nella maternità e La strada verde.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: