Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 302

In cammino dalla Svizzera a Milano… e viceversa

Posted by fidest press agency su sabato, 12 settembre 2020

Ci sono varie possibilità di camminare da Milano alla Svizzera, ma quasi tutti i percorsi hanno problemi di sicurezza a causa del traffico, o comunque costringono i viandanti ad attraversare zone non molto piacevoli.Un’ottima soluzione, che unisce sicurezza, godibilità, paesaggio e cultura è l’itinerario che esce da Milano percorrendo il naviglio della Martesana, una via verde molto piacevole, silenziosa e sicura, che punta verso nord-est per arrivare al fiume Adda. Da qui si imbocca il percorso ciclabile che risale il fiume, un itinerario a tratti spettacolare che raggiunge Lecco.Qui si presenta un problema: il Sentiero del Viandante, lo storico itinerario che saliva verso Colico percorrendo la sponda orientale del Lago di Como, nel primo tratto è andato perduto nella costruzione della moderna superstrada. Per arrivare ad Abbadia Lariana, punto di partenza dell’attuale percorso pedonale, si deve prendere il treno, o – soluzione più romantica – il battello.C’è però una novità molto importante: nel giro di pochi mesi il Sentiero del Viandante verrà prolungato fino a Lecco, con la costruzione di un nuovo tratto di percorso. Il cantiere è già attivo, i lavori sono a buon punto e sicuramente nella primavera del 2021 sarà possibile camminare in sicurezza fino ad Abbadia. Da qui si risalirà il lago lungo il meraviglioso sentiero fino a Colico, da dove si attraverserà il Pian di Spagna per imboccare la Via Francisca, un itinerario poco conosciuto che risale fino a Chiavenna, snodo strategico delle antiche vie per la Svizzera.Chiavenna è l’estremo meridionale della Via Spluga, itinerario di trekking transfrontaliero molto popolare tra gli escursionisti d’oltralpe, che supera il passo dello Spluga per raggiungere Thusis e innestarsi nella vasta rete degli itinerari svizzeri. In alternativa è possibile raggiungere il passo del San Bernardino attraverso il valico del Baldiscio. L’itinerario che ho appena descritto è l’asse portante delle Vie del Viandante, una rete di dodici percorsi transfrontalieri che negli ultimi anni sono stati valorizzati tramite due progetti Interreg finanziati dall’Unione Europea e coordinati dal Comune di Lecco.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: