Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 312

Archive for 22 settembre 2020

Referendum Castelli: “Successo del movimento, a vincere sono gli italiani”

Posted by fidest press agency su martedì, 22 settembre 2020

Visualizza articolo

Roma – “Sono molto contenta, è un grande successo del MoVimento 5 Stelle di cui tutti dovremmo essere felici. Ma a vincere sono gli italiani che, con il taglio dei parlamentari, portano a casa una riforma storica ed attesa da decenni. Un risultato netto, anche un po’ inaspettato, e per nulla scontato. Se consideriamo che eravamo in pochissimi a sostenerlo, e che qualcuno avrebbe preferito un fallimento per colpire qualcuno di noi, invece che il grande successo che è stato.Anche questa volta ci sono venuti tutti contro ed abbiamo assistito alla coppia Salvini-Meloni che, pur di provare a dare una spallata a noi e al Governo, ha quasi invitato a votare no.Non ci sono riusciti. E il sostegno dei cittadini è un invito ad andare avanti nella strada intrapresa, per continuare a cambiare questo Paese! Con serietà e determinazione”.

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Un’Europa finalmente dalla parte dei cittadini”

Posted by fidest press agency su martedì, 22 settembre 2020

“È questa quella che esce dal discorso che Ursula Von der Leyen, Presidente della Commissione Europea, ha tenuto giorni fa sullo stato dell’Unione. Ci sono tutti i nostri temi di una vita, quelli per cui è nata l’esperienza del MoVimento 5 Stelle e per cui siamo al Governo del Paese. Quelli per cui abbiamo condotto battaglie storiche, dentro e fuori il Parlamento.C’è l’ambiente, con i Green Bond, uno strumento che noi del MoVimento spingiamo da anni, e che servono per accompagnare il Paese verso il Green Deal, con un’economia circolare, minori emissioni, edifici e mobilità sostenibile.C’è il lavoro, e soprattutto la dignità del lavoro. Perché il salario minimo è una priorità e, come ha ricordato Von der Leyen, il dumping salariale danneggia lavoratori e imprese oneste, mettendo a repentaglio la concorrenza sul mercato del lavoro. Il processo di decontribuzione che abbiamo avviato deve essere rifinanziato ed esteso, per colmare i divari che esistono tra nord e sud e tra l’Italia ed altri Paesi dell’Unione.C’è il digitale, indispensabile per aumentare la competitività delle imprese e per l’efficientamento dei processi della Pubblica Amministrazione. Anche così si aiuta il Made in Italy.C’è la sanità, tema cruciale per il benessere dei cittadini. E sarà proprio il nostro Paese ad ospitare il prossimo Global Health Summit.C’è il sostengo all’economia, perché da questa pandemia non possiamo uscire se non con riforme strutturali che vanno, necessariamente, accompagnate. Senza trascurare la sostenibilità nel lungo termine.Se l’Europa, finalmente, sta cambiando è anche grazie a quello che il MoVimento 5 Stelle e il Governo hanno messo in campo. E se la risposta a questa crisi è stata forte e determinata è stato anche grazie al contributo di idee ed alla determinazione che abbiamo portato nelle Istituzioni. Continuiamo a lavorare a testa bassa, senza però dimenticarci dei risultati che sono stati raggiunti”. Lo ha scritto, sui social, il Vice Ministro dell’Economia e delle Finanze, Laura Castelli.

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Non prenderla alla leggera

Posted by fidest press agency su martedì, 22 settembre 2020

Un controllo può salvarti la vita è il messaggio 2020 ideato per invitare la popolazione italiana a non aver paura di rivolgersi a quei centri specializzati che, da Nord a Sud, nonostante la difficile situazione sanitaria, hanno messo a disposizione oltre 450 video consulti gratuiti online dal 21 settembre al 9 ottobre 2020, che possono condurre ad una eventuale diagnosi tempestiva. Attraverso il portale dedicato http://www.tienilatestasulcollo.aiocc.it, gli utenti interessati potranno compilare un semplice questionario anonimo per capire se i sintomi riportati siano riconducibili a tumori della testa o del collo. Al termine del questionario, sarà possibile capire se è necessario ricorrere al video consulto con uno specialista, da prenotare direttamente tramite un link indirizzato ad una piattaforma dedicata e realizzata grazie alla collaborazione con DaVinci Salute, innovativo servizio di telemedicina. Successivamente, ove necessario, gli utenti saranno invitati a recarsi presso il centro specializzato più vicino e ottenere maggiori informazioni.Anche quest’anno, la campagna sottolinea l’importanza della diagnosi precoce, che gioca, un ruolo fondamentale in questi tumori. Se identificate agli stadi iniziali, nel corso di una semplice visita otorinolaringoiatrica e/o chirurgica maxillo – facciale, e in assenza di interessamento linfonodale, le neoplasie hanno tassi di guarigione che vanno dall’80 al 100%. Un controllo tempestivo specialistico diventa quindi l’unico strumento in grado di sconfiggere questa patologia che ogni anno vede circa 9.000 nuovi casi1 diagnosticati, con una schiacciante maggioranza nella popolazione maschile (131.000). Purtroppo l’età di insorgenza si sta modificando: nonostante il 24% circa dei nuovi casi di tumore testa collo venga diagnosticato in pazienti di età superiore ai 70 anni si è riscontrato un recente aumento tra le persone più giovani, dovuto probabilmente alla connessione tra HPV e tumori testa collo1. Infine va ricordato che ben il 75% dei tumori di testa e collo sono causati da fumo e alcol1.
“I sintomi dei tumori della testa e del collo – sottolinea il Prof. Valentino Valentini, Presidente AIOCC (Associazione Italiana Oncologia Cervico Cefalica) – sono comuni ad altre patologie, per questo vengono spesso confusi con normali manifestazioni quali: gonfiore al collo, mal di gola, bruciore o lesioni nel cavo orale, raucedine, deglutizione dolorosa e fastidiosa e conseguente malnutrizione e dimagrimento, naso chiuso da una narice e/o sanguinamento dal naso, mal d’orecchie. In presenza di uno di questi sintomi che perdurano per almeno tre settimane, non bisogna perdere tempo e chiedere subito un consulto medico. L’invito è quindi ad usufruire dell’opportunità dei video consulti che metteremo a disposizione gratuitamente durante la campagna Make Sense: un controllo ed una diagnosi precoce possono salvare la vita”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Kyoto Club: “Un grande segnale di speranza da Presidente Ursula von der Leyen, ora i fatti. Subito”

Posted by fidest press agency su martedì, 22 settembre 2020

In occasione del discorso sullo Stato dell’Unione della Presidente della Commissione UE, Ursula von der Leyen, il Direttore di Kyoto Club, Sergio Andreis, ha dichiarato: “La proposta della Presidente von der Leyen di aumentare ad almeno il 55% gli obiettivi al 2030 per la riduzione delle emissioni di gas serra e di allocare almeno il 37% dei fondi di Next Generation EU agli obiettivi del Green Deal è una notizia molto positiva e un grande segnale di speranza. Non c’è però altro tempo da perdere: come hanno sottolineato più di 150 CEO di grandi aziende nella lettera inviata ieri, martedì 15 settembre, ai Rappresentanti delle istituzioni europee, il taglio del 55% delle emissioni è la conditio sine qua non per raggiungere gli obiettivi previsti dall’Accordo di Parigi – ossia contenere, entro il 2050, il riscaldamento globale entro 1,5/2 gradi centigradi – e per il successo del Green Deal. Ora i fatti, perchè gli effetti della crisi climatica non aspettano. Il banco di prova saranno gli interventi degli Stati membri finanziati con il Recovery e resilience plan e con il Piano finanziario pluriennale 2021-2027”.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nuova campagna di brand “Watch Me Now”

Posted by fidest press agency su martedì, 22 settembre 2020

Avon, azienda leader mondiale nel settore beauty nel canale della vendita diretta di prodotti cosmetici, parte del Gruppo Natura &Co, lancia la nuova campagna di brand “Watch Me Now”. Avon, che ha trasformato la vita delle donne proponendo la bellezza in un modo diverso e unico, ha evoluto il suo posizionamento per rispecchiare al meglio il brand di oggi: un marchio di bellezza innovativo, audace e inclusivo.Lanciata a settembre, in occasione del 135° compleanno di Avon, “Watch Me Know” è un chiaro riferimento all’heritage di Avon come un’azienda orientata e guidata da un obiettivo comune e preciso: utilizzare il potere della bellezza per creare opportunità di business e sostenere importanti cause sociali al femminile tra cui la violenza sulle donne, la violenza di genere e il cancro al seno.La nuova campagna celebra il successo delle persone che nella vita hanno dovuto lottare per emergere e mette in evidenza peculiarità meno note del marchio Avon, come le persone, l’attivismo e la qualità dei prodotti, per i quali Avon ha ottenuto più di 750 brevetti e 300 premi.“Watch Me Now” include una nuova identità visiva e un rinnovamento del logo AVON, il primo da decenni, oltre ad un “tone of voice” più audace e sicuro di sé, che risulta essere oggi più stimolante per i milioni di consulenti di bellezza e clienti del marchio. Il nuovo logo ha già iniziato ad apparire su prodotti e brochure e include alcuni riferimenti alle curve del logo originale Avon degli anni ‘30, con una nuova sfumatura di colore che ricorda i lineamenti del viso di una donna.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Peste Suina: Cia, scongiurare rischio in Italia

Posted by fidest press agency su martedì, 22 settembre 2020

L’intensificarsi dei casi di Peste Suina Africana (PSA) in Europa, richiami per l’ennesima volta l’attenzione delle istituzioni Ue a un maggiore senso di responsabilità per la tutela della salute animale e delle produzioni zootecniche sul mercato, ma ancora di più spinga il Governo italiano a una riforma sostanziale della legge sulla fauna selvatica. A dirlo è Cia-Agricoltori Italiani dopo l’ultimo episodio di contagio da PSA su un cinghiale nel tedesco Brandeburgo.Per Cia, quindi, è urgente intervenire su più fronti. Da una parte, con verifiche mirate e tempestive, oltre che con controlli intensificati, sulla merce importata e sul flusso di animali vivi (l’Italia ne importa per il 40% e solo in Ue, da Olanda, Francia e Germania). Dall’altra, predisponendo subito azioni efficaci ed efficienti di gestione e contenimento dei cinghiali, al fine di ristabilire il necessario equilibrio tra territorio e pressione faunistica.E’ importante ricordare, precisa Cia, che la peste suina, sebbene sia assolutamente innocua per gli esseri umani, è altamente letale per cinghiali e suini domestici. Inoltre, sembra siano valse davvero a poco le misure di prevenzione adottate dalla Germania, considerata la facilità con cui il virus si sta diffondendo in tutta Europa. Nel frattempo, non esiste ancora un vaccino a protezione degli animali e l’unica strada al momento percorribile a contrasto della malattia, quando si manifesta, è l’abbattimento dei capi infetti.Dunque, secondo Cia, è necessario che l’Italia provveda al contenimento del numero dei cinghiali, tenuto conto del fatto che il Paese, anche per effetto del lockdown, conta quasi 2 milioni di esemplari. Intervenire in tal senso, è urgente sia per la salvaguardia dell’agricoltura e la sicurezza pubblica che per scongiurare il rischio di diffusione del virus tra gli ungulati, liberi lungo tutta la penisola e negli allevamenti di suini che fanno, tra l’altro, della salumeria italiana un’eccellenza nel mondo. Il virus, del resto, non può che rappresentare una minaccia per l’itero settore europeo della carne suina e dei prodotti derivati, con la Germania che detiene il 23% della produzione europea suinicola e Paesi come Cina, Corea del Sud, Singapore, Giappone e Argentina che hanno già annunciato la chiusura dell’import dalla Germania stessa. Attenzione, ribadisce Cia, alle ripercussioni sul mercato. Tutto questo andrà a gravare pesantemente su un settore già duramente colpito dalla crisi per il Covid.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

PeasyPay: la soluzione europea per i pagamenti biometrici

Posted by fidest press agency su martedì, 22 settembre 2020

Niente portafoglio, smartphone o carta di credito. I consumatori europei potranno entrare in un negozio, scegliere quello che vogliono e pagare, senza portare con sé nulla di tutto questo.PeasyPay, una startup registrata in Ungheria, permette alle persone di pagare semplicemente mostrando il volto e fotografando il palmo di una mano, rendendo l’intero processo più semplice e veloce. I profili digitali dei palmi e dei volti dei clienti vengono creati attraverso l’app (disponibile sia su Android che su iOS) scattando una foto con la fotocamera del cellulare. In seguito, gli utenti devono registrare i dati della loro carta di credito su un gateway di pagamento integrato e sicuro.Il processo di pagamento vero e proprio in-store viene implementato utilizzando un’apposita macchina da punto vendita (POS), dotata di telecamere e software di riconoscimento facciale che scansiona i volti e i palmi dei clienti e li confronta con il modello biometrico creato in precedenza.In caso di corrispondenza, il pagamento è autorizzato e l’importo addebitato sulla carta di credito registrata nel gateway di pagamento del corrispondente conto PeasyPay.La combinazione di scansione del viso e dei palmi risolve il problema della possible non corretta identificazione di un soggetto, dovuto al fatto che il grado di precisione dei sistemi di riconoscimento facciale può variare in modo significativo a seconda della persona, del software e della situazione.PeasyPay è stata lanciata da EIT Digital all’interno della sua Innovation Factory, dove un certo numero di partner dell’organizzazione si uniscono per lanciare sul mercato un’azienda deep tech.Il nome in codice del progetto è “Pay with a Smile” ed è all’interno del portafoglio Digital Finance della Innovation Factory. La partnership alla base dell’iniziativa comprende due partner spagnoli, Ci3 e Liberbank, due ungheresi, E-Group e OTP Bank, e lo sloveno AV Living Lab.La soluzione PeasyPay è stata inoltre progettata per essere pienamente conforme a tutte le normative europee, in particolare al GDPR e alle leggi nazionali sulla protezione dei dati. Secondo le disposizioni del GDPR, il trattamento dei dati biometrici per scopi di identificazione univoca non è autorizzato, a meno che la persona interessata non abbia dato il proprio consenso esplicito per uno scopo specifico.Un altro fattore che distingue la tecnologia della startup dalla concorrenza è che altre soluzioni di pagamento sono completamente dipendenti da un’infrastruttura e da un ecosistema proprietari, mentre PeasyPay si basa su un sistema aperto; qualsiasi banca e qualsiasi commerciante può aderire.La soluzione PeasyPay è operativa a Budapest dal dicembre 2019 – con una pausa in primavera a causa della pandemia – in un caffè del secondo distretto della città.OTP Bank e e-Group stanno unendo le forze per diffondere ulteriormente PeasyPay nella capitale ungherese: una campagna di marketing coinvolgerà i membri dell’industria alberghiera locale e del settore retail.Un test pilota di PeasyPay, destinato all’industria alimentare e della vendita al dettaglio della città, è attualmente in corso a Guadalajara, in Spagna. La sperimentazione è iniziata a luglio, in quattro piccoli negozi situati nel centro della città, ed è in corso di estensione ad altre attività commerciali. In totale, 25 negozi di prossimità (panetterie, macellerie, drogherie, caffè, librerie, tipografie ed erboristerie) parteciperanno al pilota spagnolo. Il piano è di rendere disponibile PeasyPay anche nei grandi magazzini.Altri progetti pilota sono previsti altrove. Nel Regno Unito, il sistema verrà utilizzato per consentire ai tassisti di pagare senza soluzione di continuità la tariffa per entrare nell’area di parcheggio dell’aeroporto di Glasgow. In Slovenia, il test avrà luogo in un ristorante.Durante la fase di lancio, sarà possible scaricare PeasyPay solo dagli app store locali di Ungheria, Spagna, Slovenia e Regno Unito. Entro la fine dell’anno, l’app verrà lanciata a livello globale.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

LINK arriva in Europa e sceglie l’Italia: a Roma

Posted by fidest press agency su martedì, 22 settembre 2020

LINK, operatore statunitense di micromobilità in sharing, dopo il successo in Nord America punta sull’Europa e sceglie l’Italia, e in particolare Roma, per il suo debutto continentale: da oggi, nella Capitale, sono disponibili ben 1.000 monopattini elettrici a noleggio, tecnologicamente i più avanzati e sicuri sul mercato (immagini scaricabili da qui: https://tinyurl.com/y64jtgjb).
Tutti i veicoli sono, infatti, dotati di innovative tecnologie che li rendono il mezzo ideale per la mobilità urbana e particolarmente adatti alle peculiarità della viabilità sulle strade romane. Sono mezzi eccezionalmente resistenti (ogni veicolo percorre in media circa 2.500 corse in oltre 3 anni) e hanno fino a 90 chilometri di autonomia con una sola carica. Ma, soprattutto, sono equipaggiati con Vehicle Intelligence System (VIS), un evoluto sistema di bordo proprietario, la cui tecnologia di diagnostica e protezione monitora costantemente l’intero veicolo e risolve in tempo reale le possibili anomalie, non solo evitando i guasti elettrici o meccanici – tipici di numerosi monopattini sul mercato – ma minimizzando i potenziali rischi per guidatore e mezzo. Per noleggiarli basta un’app, disponibile sia per Android che iOS, e il costo è di 1 euro per lo sblocco e 25 centesimi per ogni minuto di utilizzo.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Settembre è il Mese dei tumori ematologici

Posted by fidest press agency su martedì, 22 settembre 2020

E’ dedicato alla sensibilizzazione su queste patologie che colpiscono un numero elevato di persone in Italia. Si stima che nel 2019 siano stati diagnosticati circa 29.000 nuovi casi di tumori del sangue, tra cui leucemie, linfomi e mielomi, rappresentando quasi l’8% di tutti i tumori maligni.Janssen Oncology, impegnata in particolare nella lotta al Mieloma Multiplo e alla Leucemia Linfatica cronica, ha sviluppato la campagna digitale “Stiamo percorrendo nuove strade” di sensibilizzazione su questo tema, rivolta al largo pubblico e patrocinata da AIL – Associazione italiana contro le leucemie-linfomi e mieloma. Verrà lanciata in occasione della tavola rotonda, durante la quale i principali attori attivi in quest’area terapeutica si confronteranno per fare il punto sui risultati della ricerca in ambito ematologico e per sottolineare l’importanza di non trascurare le cure.Parteciperanno:
Sen. Paola Boldrini, Vicepresidente Commissione Igiene e sanità, Senato della Repubblica (collegamento in videoconferenza)
Paolo Corradini, Presidente SIE – Società italiana di ematologia (collegamento in videoconferenza)
Sergio Amadori, Presidente AIL – Associazione italiana contro le leucemie-linfomi e mieloma
Massimo Scaccabarozzi, Presidente e Amministratore delegato Janssen
Conduce: Annalisa Manduca, giornalista RAI

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Settimana positiva per le criptovalute; brilla Binance Coin

Posted by fidest press agency su martedì, 22 settembre 2020

Commento di Lanre Ige e Eliézer Ndinga del 21Shares Research Team. Questa settimana l’intero mercato delle criptovalute è tornato ad avere performance positive, dopo aver inciampato per la prima volta settimana scorsa al termine di un rally durato per tutta l’estate. Il Bitcoin ha guadagnato oltre il 5%, Ethereum l’11%, Ripple il 4%, Bitcoin Cash l’1,44% e LINK oltre il 3%. È probabile che il Bitcoin e l’Ethereum continueranno a testare i rispettivi livelli di resistenza di 12mila dollari e 400 dollari, il che è potenzialmente positivo per tutto il mercato, soprattutto per quegli asset DeFi (di finanza decentralizzata) con minor capitalizzazione che hanno beta elevato rispetto ai due cryptoasset principali. Uno degli asset che ha performato meglio è stato in particolare Binance Coin (BNB) – il token emesso da Binance, il più grande scambio di criptovalute al mondo. Proprio un anno fa abbiamo stretto una partnership con Binance per lanciare il primo veicolo istituzionale al mondo per Binance Coin, il 21Shares Binance BNB ETP. Dal lancio del nostro ETP, avvenuto il 15 ottobre, Binance Coin ha aumentato il suo valore del 66%, battendo anche le performance del Bitcoin nello stesso periodo.La crescita della scorsa settimana è stata spinta dal lancio di un fondo di 100 milioni per incubare start up DeFi sulla blockchain di Binance e finanziare l’immissione sulla stessa di svariate applicazioni di finanza decentralizzata. Raramente gli investitori possono accedere, già dalle fasi iniziali di sviluppo, a prodotti con crescita così elevata attraverso un quadro regolamentato. Siamo convinti che Binance Coin, insieme agli altri criptoasset inclusi nella nostra gamma di ETP, continueranno a rappresentare un importante investimento di crescita negli anni a venire.A confermare la nostra visione sono arrivate anche le recenti dichiarazioni di Taimur Baig, Managing Director di DBS Bank, banca multinazionale basata a Singapore con oltre 570 miliardi di dollari di AUM. Il manager, intervistato da CoinDesk, ha spiegato come stia accelerando la domanda organica da parte degli investitori istituzionali, sempre più desiderosi di esporsi alle criptovalute, in particolare ai Bitcoin. Allo stesso modo, i family office e gli individui high-net-worth hanno cominciato a interessarsi ai benefici della criptovaluta come investimento di lungo termine e copertura contro lo svilimento della moneta, tanto a Singapore quanto in Europa.Non ci sono dubbi che la ragione principale di questo interesse derivi dalle performance registrate dal Bitcoin, che si è rivelato la miglior asset class dello scorso decennio. Inoltre, mai come ora l’offerta di opzioni convenienti, regolamentate e sicure per investire sulle criptovalute è stata così ampia, come mostrato dal grafico di seguito.Il Bitcoin ha reso da inizio anno il 45,76%, contro il 4,60% dello S&P 500, il -12,10% dell’EURO STOXX 50 e il 26,07% per l’oro. È questa performance così elevata, anche solo considerando l’anno in corso, che sta convincendo gli investitori di tutto il mondo a puntare sul Bitcoin, in un mondo in cui i titoli tech sono già pienamente prezzati e i tassi di interesse sugli asset a basso rischio sono a zero. I tassi rimarranno certamente ai livelli attuali o scenderanno in territorio negativo, visto l’annuncio della Banca Centrale Europea della scorsa settimana. Poiché la BCE continuerà i suoi acquisti d nell’ambito del PEPP per 1,3, prevediamo una notevole inflazione per gli asset tradizionali in Europa, il che contribuirà a rafforzare il valore della Bitcoin in futuro.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Prima di cliccare, pensaci”

Posted by fidest press agency su martedì, 22 settembre 2020

Parte il 1° ottobre la campagna dell’Unione Europea per sensibilizzare cittadini e aziende sulle minacce informatiche. Clusit, l’Associazione Italiana per la Sicurezza Informatica, richiama anche nel nostro Paese l’attenzione al corretto comportamento e alla gestione dei rischi associati al digitale, promuovendo eventi per approfondire le tematiche di cyber security, in collaborazione con esperti, centri di ricerca e università, e in accordo con l’Istituto Superiore delle Comunicazioni e delle Tecnologie dell’Informazione del Ministero dello Sviluppo Economico (ISCOM).“Prima di cliccare, pensaci” – “Think Before U Click” – è il motto ufficiale di ECSM 2020, organizzata da ENISA l’Agenzia europea per la sicurezza delle reti e dell’informazione, che dedica le prime due settimane della campagna alle “Competenze Digitali” e al tema della e-privacy, della protezione dei dati personali, del cyberbullismo e del cyber stalking.La seconda quindicina di ottobre verterà invece sull’approfondimento delle “Truffe Informatiche”, con eventi e sessioni di formazione specifiche sulle minacce informatiche attuali e potenziali come il phishing, la compromissione della posta elettronica aziendale e le frodi negli acquisti online.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Indagine prezzi supermercati

Posted by fidest press agency su martedì, 22 settembre 2020

Fare la spesa può sembrare un’operazione semplice, ma adottare le giuste accortezze e seguire poche e semplici dritte può aiutare a salvaguardare il portafoglio e a diminuire gli sprechi. Secondo i dati Istat, le famiglie italiane destinano in media 6.570 euro all’anno alla spesa, ma cambiare le proprie abitudini è un’ottima strategia per alleggerire il carrello e arrivare a risparmiare anche più di 1.700 euro ogni anno. Altroconsumo fornisce le indicazioni per aiutare i consumatori a risparmiare sui prodotti alimentari e di uso quotidiano, grazie alla sua annuale inchiesta sui supermercati che identifica le insegne più convenienti per fare la spesa e che quest’anno si arricchisce anche della classifica dedicata ai prodotti bio.Per realizzare un’analisi completa e sempre più approfondita, quest’anno Altroconsumo ha effettuato il monitoraggio dei prezzi lungo l’intero anno, considerando tutto l’assortimento di ogni catena nelle 1.813 categorie comprese nell’indagine: alimenti, prodotti per la cura della casa e della persona e cibo per animali. L’indagine ha coinvolto 1.869 ipermercati e supermercati e 194 discount su tutto il territorio nazionale.Considerando un paniere composto da tutti i prodotti in assortimento, tra i supermercati e ipermercati si aggiudica il primo posto Famila, mentre tra i discount si classifica in prima posizione Aldi, seguito da Eurospin ed MD. Altroconsumo ha quindi valutato la convenienza in base alla diversa composizione della spesa degli italiani, immaginando una “spesa tipo” in base all’acquisto di prodotti di marca, prodotti a marchio commerciale e prodotti economici. Quest’anno si inserisce, inoltre, anche la classifica dedicata agli alimentari biologici. Considerando la spesa composta da prodotti di marca, il supermercato più conveniente risulta essere Ipercoop, a pari merito con Esselunga Superstore. Per quanto riguarda la spesa di prodotti a marchio commerciale, troviamo al primo posto per convenienza Dok, diffusa specialmente al sud Italia, e al secondo posto i diversi punti vendita con insegna Conad. Passando alla spesa di prodotti economici, si classificano in prima posizione 4 catene ex aequo: Aldi ed Eurospin, per il secondo anno di fila, insieme a MD e Penny Market. Infine, arriviamo alla nuova classifica dell’indagine che analizza gli store in relazione alla spesa di prodotti bio. Al primo posto troviamo Dok, seguita dal gruppo Famila insieme a Todis.L’analisi di Altroconsumo evidenzia una forte oscillazione dei prezzi fra un punto vendita e un altro, pari fino al 340% per lo stesso prodotto in diversi punti vendita. Ad esempio, il prodotto con le più ampie oscillazioni di prezzo è lo yogurt alla frutta Yomo, al gusto fragola (risultati molto simili per quello agli agrumi di Sicilia). Il prezzo minimo rilevato è pari a 2,28 euro al chilo presso Ipercoop a Venezia mentre quello più alto risulta 10 euro al chilo presso Carrefour a Bologna, molto simile da Iper a Milano a 9,96 euro al chilo.Al contrario, il prodotto il cui prezzo è risultato particolarmente stabile con una maggiore concentrazione intorno a un certo valore, come lo scorso anno, è la confezione di Nutella da 600 gr e 630 gr: nonostante si trovino delle eccezioni con prezzi particolarmente vantaggiosi o alti, l’86% dei prezzi rilevati si attesta tra i 7,50 euro e 8,50 euro al chilo.I prezzi della grande distribuzione hanno subito particolari variazioni durante il periodo del lockdown, pari quasi al 4-5% con punte del 9% per i detergenti. Altroconsumo si è impegnata a monitorare e segnalare costantemente gli aumenti di prezzo durante questa fase critica, e oggi i rincari sui prodotti sono rientrati quasi del tutto, fanno, infatti, eccezione esclusivamente quelli di frutta e verdura.
Grazie a una specifica rilevazione sui prodotti di marca in 693 iper e super, effettuata tra giugno e luglio 2020, Altroconsumo ha analizzato i livelli di risparmio sulla spesa in base alla zona geografica. La città in cui si riscontra la maggiore convenienza è Milano, dove i cittadini possono risparmiare fino a 1.769 euro. Parlando di punti vendita, invece, lo store più economico è Conad City Spesa Facile a Pordenone, città in cui si riesce ad ottenere un risparmio pari a circa a 1.100 euro.Ponendo l’attenzione sui territori in cui si trovano i supermercati più convenienti, emerge che a determinare il livello di risparmio è il maggiore grado di concorrenza. Per questo motivo, risulta che nelle città meridionali, dove la concentrazione di insegne è più bassa, le possibilità di risparmio diminuiscono drasticamente: bisogna, infatti, arrivare alla 18sima posizione della classifica prima di trovare una città del Sud, Napoli. Come evidenziato dall’analisi, in città in cui c’è meno concorrenza, come Lecce o Taranto, si può arrivare ad un risparmio annuo di massimo 300 euro.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Batterie, perché Tesla fa bene a puntare sul settore

Posted by fidest press agency su martedì, 22 settembre 2020

Commento di Aanand Venkatramanan, Head of ETF Investment Strategies di Legal & General Investment Management (LGIM)La tecnologia delle batterie sarà in prima linea nella transizione globale a un’economia a basse emissioni di carbonio. Le batterie alimenteranno in larga misura la flotta di veicoli elettrici del futuro e potranno aiutare a superare le oscillazioni legate alla disponibilità tipiche delle energie rinnovabili.Secondo i dati di Bloomberg New Energy Finance (BNEF), i costi delle batterie agli ioni di litio sono scesi a un CAGR (compounded annual growth rate, tasso di crescita annuo composto) del 23% negli ultimi 5 anni e si prevede che continueranno a ridursi ulteriormente. Ci sono varie ricerche indipendenti che affermano che i veicoli elettrici (EV) diventeranno più economici dei veicoli a motore a combustione interna e nel 2037 li supereranno nelle vendite; ciò significa che in questo lasso di tempo ci sono molte opportunità di crescita. Una conquista fondamentale per raggiungere questo traguardo è che i costi medi delle batterie scendano sotto i 100 dollari per chilowattora.Secondo una ricerca pubblicata a maggio di quest’anno da BCC Research, il mercato globale delle batterie tecnologicamente più avanzate valeva 64,1 miliardi di dollari americani nel 2019 e nel 2024 ne varrà 109,9; un CAGR superiore al 10%. Inoltre, anche il mercato dello stoccaggio dell’energia sta crescendo rapidamente, con un CAGR tra il 20% ed il 30%.Tesla è uno dei principali produttori di tecnologie per lo stoccaggio dell’energia ed è molto nota sia per i suoi veicoli elettrici che per le sue batterie. Quando nel 2008 questa azienda ha lanciato la Roadster sul mercato, ha riportato un ricavo annuo di 14,8 milioni di dollari; 12 anni dopo, nel 2020, si prevede che i ricavi si attesteranno attorno ai 29,6 miliardi, circa 2000 volte i numeri del 2008. Al tempo stesso, anche i prezzi di Tesla sono cresciuti esponenzialmente di circa il 12.000%, portando le valutazioni a livelli record – 14 volte superiori secondo le stime 2020 di Goldman Sachs.Durante il prossimo Battery Day, in programma il 22 settembre, gli analisti si aspettano che Tesla discuterà di come intende ridurre ulteriormente il costo delle batterie, aumentarne l’efficienza e gestire le preoccupazioni riguardanti la loro autonomia; oltre a parlare degli aggiornamenti del suo software over the air e dei suoi piani per lo smaltimento delle batterie esauste. L’intenzione di Tesla di arrivare a produrre oltre 100 gigawattora per anno nella sua Gigafactory potrebbe già essere sufficiente per sostenere 1,5 milioni di veicoli leggeri all’anno.Altri importanti produttori di batterie come Samsung SDI, LG Chem, Panasonic, Tianneng Power e BYD si stanno preparando a questa imminente impennata della domanda. Con i costi che si ridurranno per l’effetto delle economie di scala, ci aspettiamo che il mercato dei veicoli elettrici e delle griglie di stoccaggio crescerà in modo ancora più forte.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“L’innovazione tecnologica raggiunge tutti i settori”

Posted by fidest press agency su martedì, 22 settembre 2020

A cura di Alessandro Aspesi, Country Head Italia di Columbia Threadneedle Investments. Il 1° novembre i principali operatori cinesi delle telecomunicazioni hanno lanciato i loro piani per il traffico dati 5G, anticipando di due mesi il varo di uno dei maggiori network mondiali di ultima generazione, a dimostrazione del ritmo dell’evoluzione digitale nella più grande economia asiatica. Queste reti wireless ad alta capacità forniscono la piattaforma per la prossima ondata di digitalizzazione, accelerando ulteriormente il cambiamento in molteplici settori tra cui le comunicazioni video, l’intrattenimento, l’e-commerce, la domotica, le applicazioni dell’Internet of Things e la telematica dei veicoli.Il 5G dimostra come le nuove tecnologie trasformino interi settori, generando opportunità per le imprese che desiderano rafforzare il proprio vantaggio competitivo. Noi di Columbia Threadneedle Investments consideriamo quest’ultimo un tema d’investimento centrale, che si manifesta a livello globale in molti settori. Ad alimentarlo è la diffusione di tecnologie tra cui i big data, la robotica, l’intelligenza artificiale e il cloud computing. Consideriamo, ad esempio, il settore della moda. La multinazionale spagnola dell’abbigliamento Inditex, proprietaria di marchi tra cui Zara, ha utilizzato con intelligenza la tecnologia per monitorare l’evoluzione dei gusti dei consumatori e accelerare il proprio ciclo del prodotto, riducendo il tempo che intercorre tra il disegno di un capo di abbigliamento e la sua commercializzazione. Passando al comparto manifatturiero, Keyence, una società giapponese di elettronica, produce sistemi controllati dall’IA per l’automazione di fabbrica, aiutando così i produttori di tutto il mondo a competere in modo più efficace. Le imprese che si adattano con maggior successo alla trasformazione tecnologica non si limitano a innovare: alcune hanno la capacità di alterare in modo fondamentale le dinamiche operative del proprio settore, ponendo una minaccia esistenziale a coloro che non riescono ad adattarsi. Basti ricordare l’incapacità di Kodak di tenere il passo con la digitalizzazione della fotografia, l’invenzione dello smartphone da parte di Apple che ha messo fuori gioco Nokia, o la scomparsa di Blockbuster causata dal pioniere del video on-demand Netflix.Ne consegue che i vincitori di questo processo hanno caratteristiche finanziarie estremamente interessanti. Generano una crescita robusta e una redditività elevata e sostenibile del capitale investito, grazie anche al vantaggio competitivo (“moat”) prodotto dagli effetti di rete: quanti più utenti attirano, tanto più difficile diventa competere con loro.Queste aziende rappresentano una ricca gamma di opportunità per Columbia Threadneedle Investments a livello globale, che è destinata a rimanere interessante nonostante l’impatto del Covid-19. Riteniamo che dopo il regresso della pandemia l’economia mondiale rimarrà in un regime di bassa crescita a lungo termine, che renderà particolarmente appetibili le imprese dotate della capacità di generare un’espansione robusta e rendimenti elevati e sostenibili. In effetti, di recente queste aziende hanno evidenziato valutazioni scontate anche del 30% rispetto ai massimi pre-Covid-19.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Gli anni della leggerezza di Elizabeth Jane Howard

Posted by fidest press agency su martedì, 22 settembre 2020

>Collana Le strade In libreria dall’8 ottobre Comincia la pubblicazione della Saga dei Cazalet in edizione economica, si inizia con il primo volume, Gli anni della leggerezza. Un vero e proprio fenomeno, la saga familiare più amata, con 200.000 copie vendute. «I romanzi della saga sono davvero meravigliosi, lampi di genio. Con la saga dei Cazalet Elizabeth Jane Howard ha realizzato qualcosa di fantastico». Martin Amis Fazi Editore

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Lo scontro degli Stati-civiltà di Christopher Coker

Posted by fidest press agency su martedì, 22 settembre 2020

Collana Le terre In libreria dal 15 ottobre Cosa sono gli Stati-civiltà? Coker li definisce come quei paesi che non si caratterizzano solo per una certa omogeneità culturale o etnica, ma che si considerano delle vere e proprie civiltà a sé stanti, profondamente diverse dalla civiltà occidentale, vista come una minaccia se non come un nemico vero e proprio. E due sono i paesi che più di chiunque altro rivendicano questo titolo: la Cina di Xi Jinping e la Russia di Vladimir Putin. Un libro innovativo e coraggioso, destinato a far discutere. Fazi Editore

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Etzel Andergast di Jakob Wassermann

Posted by fidest press agency su martedì, 22 settembre 2020

Collana Le strade In libreria dal 22 ottobre In arrivo il seguito di Il caso Maurizius, pietra miliare della letteratura tedesca che ha suscitato l’ammirazione di Thomas Mann ed Henry Miller. Il giovane Etzel Andergast è alla ricerca di una nuova figura paterna ma, in una società spiritualmente malata, l’incontro tra la generazione dei figli e quella dei padri avrà un esito tragico e imprevedibile.Fazi Editore

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

L’ultima nave per Tangeri di Kevin Barry

Posted by fidest press agency su martedì, 22 settembre 2020

Collana Le strade In libreria dal 1° ottobre Finalista Man Booker Prize 2019 Un romanzo esilarante da uno degli autori irlandesi contemporanei più talentuosi e premiati: capolavoro tragicomico, L’ultima nave per Tangeri è un romanzo ossessionato dal mistero dell’amore, intriso di una bellezza malinconica e di un umorismo raro. Fra i cinque migliori romanzi del 2019. Fazi Editore

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Perdersi di Elizabeth Jane Howard

Posted by fidest press agency su martedì, 22 settembre 2020

Collana Le strade In libreria dall’8 ottobre. Un nuovo romanzo di Elizabeth Jane Howard: il ritratto magistrale di un plagio psicologico. L’autrice si mette a nudo raccontando la storia di una donna che si lascia irretire da un truffatore: un’esperienza tragica vissuta realmente. E.J. Howard entra per la prima volta nella mente di un uomo: un profondo scavo psicologico dentro una mente perfida e malata. Inedito in Italia Fazi Editore

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Lo specchio e la luce di Hilary Mantel

Posted by fidest press agency su martedì, 22 settembre 2020

Collana Le strade In libreria dal 29 ottobre Dopo Wolf Hall e Anna Bolena, una questione di famiglia, entrambi premiati con il Man Booker Prize, con Lo specchio e la luce, Hilary Mantel chiude trionfalmente la trilogia sui Tudor. Attraverso il racconto degli ultimi anni della vita di Thomas Cromwell, si completa l’ambizioso ritratto di un uomo tanto affascinante quanto ambiguo, dal quale emerge un avvincente affresco degli eventi che segnarono la storia dell’Inghilterra nel XVI secolo. Fazi Editore

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »