Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 302

Sacche di crescita in un’economia “d’argento”

Posted by fidest press agency su lunedì, 28 settembre 2020

A cura di Alessandro Aspesi, Country Head Italia di Columbia Threadneedle Investments. Per la prima volta nella storia, sulla Terra vivono più ultrasessantenni che bambini di età inferiore a cinque anni. Ormai in molti paesi l’aspettativa di vita ha superato i sessanta anni. Gli anziani possono svolgere nuove attività nel campo dell’istruzione, continuare a lavorare o perseguire i propri hobby. Tuttavia, la libertà di far questo dipende da due fattori: la salute e le disponibilità finanziarie. Nel 2018 in tutto il mondo si contavano 125 milioni di ultraottantenni, ma entro il 2050, secondo l’Organizzazione mondiale della sanità, nella sola Cina vi saranno circa 120 milioni di persone di questa fascia di età. Entro quell’anno la stragrande maggioranza (80%) degli anziani vivrà in paesi a reddito medio-basso. In termini generali, l’invecchiamento della popolazione suscita negli economisti il timore di una stagnazione economica, poiché cala il numero di nuovi lavoratori in grado di dare impulso alla produzione. Tuttavia, all’aumentare della percentuale di anziani, alcuni settori dell’economia sono destinati a prosperare. Tra questi spiccano la sanità e la finanza, due comparti che riserveranno maggiori opportunità d’investimento in un’economia “d’argento”.I fatti dipingono un quadro molto chiaro. Stimolata principalmente dalla sempre maggiore longevità delle economie in via di sviluppo, stando alle previsioni dell’OCSE la crescita della spesa sanitaria potrebbe superare l’espansione del PIL nel corso del decennio che termina nel 2030. Per quanto riguarda la finanza previdenziale, l’Association of the Luxembourg Fund Industry prevede che entro il 2025 i patrimoni dei fondi pensioni raggiungeranno i 61.100 miliardi di dollari, in rialzo dai 42.200 miliardi di dollari del 2018. In che modo dunque gli investitori potrebbero trarre vantaggio dall’economia d’argento? Nell’ambito della sanità, le prospettive per le case farmaceutiche non potrebbero essere più favorevoli. L’invecchiamento della popolazione alimenta infatti la domanda di farmaci; inoltre, le nuove tecnologie come la genomica hanno anche dato impulso all’innovazione, inaugurando un’epoca d’oro per la scoperta dei farmaci. Il ritmo registra un’accelerazione ed esistono molti nuovi farmaci dirompenti per la cura di malattie che colpiscono gli anziani, come il tumore ai polmoni e la leucemia, il diabete e la sclerosi multipla. Vi sono interessanti programmi di sviluppo di farmaci anche per malattie rare come l’obesità. La tecnologia sanitaria è un altro settore che trae beneficio dall’invecchiamento della popolazione. In tutto il mondo, gli ospedali sovraccarichi sono alla ricerca di soluzioni per operare con maggiore efficienza. Un altro fatto comunemente accettato è che sarà necessario risparmiare di più per un pensionamento più lungo. Consideriamo ad esempio la Cina, dove il rapido invecchiamento della popolazione ha spinto la società a riflettere sull’assistenza agli anziani. Un altro settore che beneficia dell’invecchiamento demografico è quello assicurativo, poiché gli anziani acquistano varie forme di copertura, dall’assicurazione di viaggio alla polizza vita. In una fase in cui l’economia mondiale si trova ad affrontare difficoltà estreme derivanti della pandemia globale, alcune aziende sanitarie e finanziarie possono beneficiare di una tendenza a lungo termine molto più vigorosa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: