Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 312

Perché considero il Movimento 5Stelle il movimento politico più futuribile?

Posted by fidest press agency su giovedì, 1 ottobre 2020

Non è la mia una partigianeria ma il frutto di un ragionamento, discutibile per quanto si voglia, ma che considero al passo con i tempi e mi spiego. Oggi si parla tanto della crisi “ideologica” dei cosiddetti partiti tradizionali ed anche di quelli “padronali” che oggigiorno sembrano andare di moda. Vedasi Berlusconi, Renzi, Giovanni Toti, Bruno Tabacci, Fitto, Parisi e altri. Sono tutti degni di nota ma non è questo l’aspetto importante. In siffatto contesto i partiti che conosciamo, e tuttora in auge, con molti o pochi consensi nel loro carniere, rappresentano una fetta della società sempre più caratterizzata da interessi corporativi più per accordi elettorali che per intimo convincimento. Per contro la lotta politica, e non solo, si sta radicalizzando in due fondamentali fazioni: quelli che sono e quelli che hanno. Quelli che dispongono di risorse economiche piccole o grandi che siano e gli altri, e sono purtroppo la maggioranza nel mondo, che vivono di espedienti, e non certo per una loro libera scelta, ma più delle volte hanno dalla loro parte la cultura se non l’istruzione, il sapere ma non la conoscenza. E se ora dopo questo preambolo vogliamo ritornare ai Pentastellati il suo movimento ha attratto quella cospicua parte dell’opinione pubblica italiana, nello specifico, che ha pensato alla politica come ad una forma di rottura con i vecchi schemi, le alleanze di convenienza, i comitati d’affari per ottenere finanziamenti sottobanco e via di questo passo. Per dirla generosamente è una partitocrazia a mezzo servizio tra difesa degli interessi generali e quelli “particolari”. Sta ora ai pentastellati della prima e dell’ultima ora comprendere l’attuale travaglio esistenziale che si nutre di uomini e di donne ma va spiegato, compreso e accettato a prescindere perché la partita in gioco non deve far soccombere chi è maggioranza ma non ha i mezzi per farsi sentire come vorrebbe e ne ha diritto. (Riccardo Alfonso)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: