Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 335

Compleanno internet

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 ottobre 2020

Oggi internet compie 51 anni. In poco più di mezzo secolo da quando il primo piccolo pacchetto di dati veniva trasmesso per la prima volta, internet ha davvero stravolto abitudini e consuetudini della vita quotidiana. Per scoprire quanto la rete abbia permeato anche il mondo della bellezza, Uala, sito e applicazione leader nel Sud Europa dedicato al mondo beauty e wellness, ha raccolto e analizzato le risposte di oltre 1.000 utenti a cui è stato chiesto di raccontare il loro rapporto col digitale.Internet si rivela il consigliere numero uno quando si è alla ricerca di un nuovo look. Il 55% dei rispondenti ha infatti dichiarato di affidarsi alla rete per scegliere lo stile dei propri capelli. Solo il 36% lascia che sia il parrucchiere a suggerire taglio e colore, e appena il 6% sfoglia le riviste alla ricerca di ispirazione.Ma cosa cercano gli utenti una volta in rete? Sia per quanto riguarda i capelli (44%) che i trattamenti viso e corpo (57%), gli articoli online sembrano il contenuto più interessante. Un rispondente su quattro (26%) utilizza invece internet per scovare il centro perfetto in cui realizzare il trattamento, stessa percentuale di chi, avendo in mente un cambio look, usa internet per guardare immagini ispirazionali delle star.Le recensioni sono la componente più importante per chi cerca un salone o un centro bellezza online: il 58% dei rispondenti le indica come la prima cosa a cui fare attenzione durante l’esperienza di ricerca. Il 22% naviga invece principalmente alla ricerca di foto, che permettano di avere un’idea dello stile e dell’atmosfera del salone, mentre il 13% guarda prevalentemente alla descrizione dei trattamenti. E il prezzo? La discriminante meno importante: solo l’8% di chi cerca un salone in rete verifica innanzitutto il costo dei servizi.Quando da internet si passa alla realtà il risultato però non è sempre garantito. Il 69% di coloro che hanno provato look o trattamenti trovati in rete si ritiene abbastanza soddisfatto anche se, ammette, su internet il risultato sembra sempre migliore. Solo il 13% è estremamente soddisfatto, stessa percentuale di chi, invece, rimane deluso nello scoprire che ciò che aveva cercato online poco si addice alla propria persona.È forse a causa di questa “scottatura” che la maggioranza di coloro (61%) che arrivano in salone con un’idea, poi si lasciano dissuadere dal professionista, che valuta in presenza quanto ciò che il cliente ha visto online possa davvero fare al caso suo. Il 38% non demorde e prova almeno a trovare un compromesso tra il proprio sogno trovato in rete e il risultato paventato dall’operatore. Gli irriducibili della rete? Appena l’1% che sostiene: “mi fido di quanto ho letto online e insisto comunque per averlo”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: