Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 335

Erdogan paragona musulmani agli ebrei ai tempi della Shoah

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 ottobre 2020

Le parole di Recep Tayyip Erdogan stanno suscitando numerose polemiche. Il presidente turco, in un discorso ad Ankara, ha affermato che attualmente gli islamici in Europa sono vittime “una campagna di linciaggio”, che ricorda quella subita dagli ebrei durante la Seconda Guerra Mondiale.Erdogan si è rivolto alla nazione, invitandolo il popolo turco a boicottare i prodotti francesi, dopo che Macron aveva puntato il dito contro il terrorismo islamico dopo la decapitazione del professore Samuel Paty.L’assurdo paragone del presidente turco, che ha calpestato il ricordo dei sei milioni di morti nelle camere a gas e il dolore di tutte le persone dotate di umanità. Paragone sul quale è intervenuto il presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte, che in un tweet ha scritto: “Le osservazioni rivolte dal presidente Erdogan al presidente Macron sono inaccettabili. Le invettive personali non aiutano l’agenda positiva che l’UE vuole perseguire con la Turchia, ma al contrario respinge le soluzioni. Piena solidarietà al Presidente Macron”.Tempestiva anche la risposta del premier israeliano Benjamin Netanyahu che su Twitter ha scritto: “La Turchia, sotto il governo di Erdogan, sta diventando un’oscura dittatura mentre Israele mantiene scrupolosamente diritti uguali per tutti”.Solidarietà alla Francia è arrivata anche da Germania e Olanda, che hanno ritenuto inaccettabili le parole del presidente turco.Ferma anche la reazione della presidente della Comunità Ebraica di Roma, Ruth Dureghello, che in un nota ha detto:“Affermare come fa Erdogan che la lotta all’estremismo islamista di Macron stia portando a un clima per i musulmani simile a quello verso ebrei negli anni 30 è un fatto grave e inaccettabile su cui anche l’Italia, come la Germania, dovrebbe prendere posizione. È un gioco perverso che ha lo scopo di banalizzare la Shoah da un lato e dall’altro negare le responsabilità del fanatismo islamista responsabile di alcuni episodi terribili come la decapitazione del professor Paty o gli attentati terroristici in tutta Europa. Siamo convinti che la strada migliore per distinguere l’Islam dai movimenti terroristici sia quella di prendere posizione contro questi fatti e non fare paragoni assurdi che negano la storia e ogni responsabilità. Da parte nostra solidarietà al presidente Macron e al popolo francese”. Recep Tayyip Erdogan non ha solo banalizzato la Shoah, l’ha derisa, e di proposito. Perché lui sa benissimo che nessuno sta deportando i musulmani nei campi di sterminio come fatto con gli ebrei durante la guerra.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: