Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 338

La Roma insolita e nascosta dagli Archivi dei Fratelli Alinari

Posted by fidest press agency su martedì, 3 novembre 2020

Roma. Da sabato 7 novembre a domenica 13 dicembre 2020 Bresciani Visual Art, via dei Bresciani, 20. Inaugurazione per ospiti istituzionali e inviti privati: venerdì 6 novembre, ore 19-21. La mostra è visitabile nei seguenti weekend, con orario 10.30-13 / 15.30-19.30. NOVEMBRE: sab 7 e dom 8, sab 14 e dom 15, sab 21 e dom 22 / sab 28 e dom 29. DICEMBRE: sab 5 e dom 6, sab 12 e dom 13, anche martedì 8 dicembre Ingresso mostra: €5. La mostra si compone di 31 fotografie, stampe realizzate a contatto da negativo in lastra di vetro, così da conservare l’elevata qualità e nitidezza delle antiche immagini, scattate tra il 1869 e il 1936 dai Fratelli Alinari, Carlo Brogi, James e Domenico Anderson.L’esposizione prosegue con le immagini del fotografo George Tatge realizzate tra la fine degli anni ’80 e i primi anni ’90 del Novecento. Di grande impatto storico e artistico sono inoltre 3 riproduzioni da dagherrotipi originali del dagherrotipista francese Pierre-Ambrose Richebourg, degli anni ’40 dell’Ottocento, realizzate con la tecnica della collotipia su lastra di argento. Le fotografie sono state scelte da Paola de Polo, Giorgio de Polo, AD e Consigliere della Società Fratelli Alinari, Gilberto Maltinti e Maria Cristina Valeri, responsabili artistici e organizzativi della nuova galleria Bresciani Visual Art, attingendo al ricchissimo catalogo degli Archivi Alinari composto, tra l’altro, da centinaia di migliaia di immagini dedicate a Roma. Sono l’omaggio che i Fratelli Alinari e Bresciani Visual Art vogliono fare alla Città Eterna. Scatti unici non solo nella loro oggettiva storicità, ma soprattutto per le inattese e mai scontate atmosfere fatte di paesaggi urbani, suburbani e della campagna romana, fotografati all’alba o al tramonto, in cui architetture monumentali, quartieri borghesi e popolari della Capitale post unitaria raccontano una città estiva, incontaminata, in cui l’infinito si perde senza soluzione di continuità nella campagna circostante. Tra le immagini più evocative che raccontano scorci insoliti o piazze famosissime, fotograficamente inanimate, la cui luce all’alba è stata fermata da obbiettivi con ottiche ultragrandangolari, veri pezzi unici costruiti a mano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: