Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 348

Archive for 7 novembre 2020

Usa, Rotta: “Con Biden vince l’ambiente”

Posted by fidest press agency su sabato, 7 novembre 2020

“Che alla casa Bianca ci sia un presidente come il democratico Biden è un’ottima notizia non solo per gli Stati Uniti ma per tutto il mondo. Non è un caso, infatti, che, come primo impegno, il nuovo presidente degli Stati Uniti abbia annunciato il ritorno degli USA all’interno dell’accordo di Parigi su il clima e la lotta all’inquinamento atmosferico.” Così la Presidente della Commissione Ambiente della Camera, Alessia Rotta, saluta la vittoria di Biden alle elezioni presidenziali degli Usa. “È un segnale importante, perché da oggi come europei avremo un alleato importantissimo nella lotta contro il cambiamento climatico e per la tutela dell’ambiente. La forza dell’Europa, e dentro l’Europa dell’Italia, unita alla forza degli Stati Uniti sarà in grado di spingere anche altri importanti Paesi a incamminarsi lungo la strada, non più rinviabile, del drastico contenimento delle emissioni nocive in atmosfera. Ora è davvero possibile costruire un Green New Deal in tutto il mondo per un processo di profondo cambiamento nei modelli di produzione che, come ci sta insegnando anche la pandemia, non può più essere rinviato. Il nuovo modello di sviluppo economico e sociale infatti dovrà avere al centro l’essere umano, la sua vita, la sua salute, e quindi l’ambiente in cui studia, lavora e vive.”

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

The Economist this week: Joe Biden victory

Posted by fidest press agency su sabato, 7 novembre 2020

Our cover this week looks at what the election results say about America’s future. As Joe Biden closes in on victory, his success signals a rejection of Donald Trump. Only once in the past 40 years has a president been denied a second term. Mr Trump will lose the popular vote by, we reckon, 52% to 47%—only the electoral college’s bias towards rural voters saved him from a crushing defeat. A Biden White House would also set a wholly new tone. The all-caps tweets and the constant needling of partisan divisions would go. So would the self-dealing, the habitual lying and the use of government departments to pursue personal vendettas. Mr Biden is a decent man who, after the polls closed, vowed to govern as a unifier. His victory would change American policy in areas from climate to immigration. And yet the unexpected closeness of the vote also means populism will live on in America. It has become clear that Mr Trump’s astonishing victory in 2016 was not an aberration but the start of a profound ideological shift in his party. Far from being swept away in a blue wave, Republicans have gained seats in the House and look likely to keep control of the Senate. The Republican Party, which fell under Mr Trump’s spell while he was in office, is not about to shake itself out of the trance now. What does that mean for America and the world? Zanny Minton Beddoes Editor-In-Chief The Economist

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Scrittori e autori europei e sudamericani protagonisti della IV edizione di Nero/Giallo

Posted by fidest press agency su sabato, 7 novembre 2020

L’11 e il 12 novembre l’Instituto Cervantes presenta la quarta edizione di Nero/Giallo, il ciclo internazionale dedicato al noir che quest’anno si terrà in streaming, coinvolgendo tutti e 4 i suoi centri italiani (Roma, Milano, Napoli e Palermo), oltre alle sedi di New York e Rio de Janeiro.Due giorni dedicati al romanzo giallo, alla novela negra, con alcuni tra i più autorevoli autori europei e sudamericani, protagonisti di incontri, conferenze e tavole rotonde sulle piattaforme digitali – Zoom e YouTube – e i social network – Instagram, Facebook e Twitter – dell’Instituto Cervantes.Scrittori, sceneggiatori, illustratori e autori provenienti da Argentina, Colombia, Cuba, Ecuador, Spagna, Italia, Uruguay, Brasile si confronteranno, raccontando e analizzando il costante successo di questo genere letterario nato nella seconda metà del XIX secolo, che ancora oggi riscuote grande successo grazie all’ausilio della fiction e del fumetto. Tra i protagonisti della rassegna: lo scrittore e sceneggiatore argentino Marcelo Figueras, romanziere con migliaia di copie vendute in Italia per le sue miscele di fantasy e romanzo criminale, lo scrittore cubano Leonardo Padura (protagonista del Club di Lettura), la galiziana Blanca Riestra, l’illustratore Modesto García, uno dei creatori di thread più popolari di Twitter. Alfredo Noriega, che condensa nei suoi scritti il mondo ecuadoriano e francese, lo scrittore uruguaiano Pedro Peña, il colombiano Pedro Badrán Padauí, gli italiani Francesco Costa, Giulia Calenda, Barbara Baraldi, Fausto Vitaliano, Rosa Teruzzi e Gina Maneri. E ancora, Gizella Meneses, ispanista del Lake Forest College in Illinois, la scrittrice cubana Teresa Dovalpage, l’autore brasiliano Rodrigo Santos, le spagnole Empar Fernández e Rosa Ribas, gli esperti di letteratura nera e professori dell’Università di Salamanca, Álex Martín Escribà e Javier Sánchez Zapatero, la poetessa e drammaturga venezuelana di origine sefardita Sonia Chocrón, le fondatrici di Qué Leer, María Alejandro Bello e Melissa Nahmens.Nero/Giallo ritorna anche quest’anno, nonostante le difficoltà e le limitazioni dovute all’emergenza Covid, rilanciando la sua proposta e allargando i suoi confini geografici e linguistici. Con un’edizione ‘virtuale’ – #NeroGiallo2020 – che renderà omaggio a Benito Pérez Galdós, una delle figure più emblematiche della letteratura realista spagnola, nel centenario della sua scomparsa, con una conferenza del giornalista madrileno Manuel Marlasca. L’accesso a tutte le iniziative è gratuito.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Commenti post elezioni USA

Posted by fidest press agency su sabato, 7 novembre 2020

By Toby Nangle, Global Head of Asset Allocation at Columbia Threadneedle Investments: “Con i conteggi ancora aperti, le elezioni presidenziali possono considerarsi ancora in corso ed è una situazione che potrebbero protrarsi per alcuni giorni. Avere una eccessiva fiducia nel prevedere cosa possa significare questa elezione per i mercati nel medio termine comporta un serio rischio. Al momento, i conteggi dei voti nelle principali corse al Senato sono coerenti con l’assenza di un controllo democratico generale, anche nel caso in cui Biden vinca la presidenza. Perciò, l’abolizione dell’ostruzionismo, temuta dagli investitori tecnologici che temevano la prospettiva di un irrigidimento normativo, sembra meno probabile. La prospettiva di un pacchetto fiscale molto sostanzioso che dia impulso al PIL nominale – aumentando la domanda di beni e servizi, attenuando i timori deflazionistici e spingendo i rendimenti obbligazionari verso l’alto – appare più bassa con un Congresso diviso. Di conseguenza, le reazioni iniziali del mercato che hanno visto i rendimenti obbligazionari diminuire e le azioni quality growth mantenere la propria leadership, sembrano ragionevoli”. By Nicolas Janvier, Head of US equities, EMEA at Columbia Threadneedle Investments: “Tradizionalmente, la mattina dopo le elezioni negli Stati Uniti, abbiamo un’immagine relativamente chiara di chi saranno i vincitori. Non è così stamattina, perché non abbiamo ancora i risultati completi per determinare chi saranno il Presidente e i Vicepresidenti eletti. Anche se questa non è certo la situazione ideale, non si tratta di un episodio senza precedenti e non ci sorprenderebbe un potenziale picco di volatilità del mercato durante il conteggio dei voti. Tuttavia, gli investitori dovrebbero trarre conforto dal fatto che gli Stati Uniti hanno delle tutele costituzionali per far fronte a risultati inconcludenti. È importante notare che è in atto un processo consolidato e che avremo un Presidente il 20 gennaio 2021, il giorno dell’inaugurazione. La storia ci dice anche che i cambiamenti nelle amministrazioni presidenziali raramente portano a cambiamenti materiali fondamentali per l’economia statunitense. La nostra attenzione rimane quindi concentrata sui fondamenti delle società in cui investiamo”. 

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Cisco semplifica l’offerta di soluzioni per la sicurezza

Posted by fidest press agency su sabato, 7 novembre 2020

Cisco è da sempre impegnata nell’aiutare i propri clienti e partner a re-immaginare il modo e i luoghi in cui le persone lavorano grazie alla costante innovazione fornita dal proprio portfolio di sicurezza, progettato per offrire la massima agilità, semplicità e resilienza e indirizzare così le sfide attuali e future. Oggi, Cisco Security presenta numerose innovazioni introdotte in tutta la gamma, incluse funzionalità avanzate delle soluzioni Extended Detection and Response (XDR), Zero Trust e Secure Access Services Edge (SASE).“Guardando al futuro, le aziende dovranno sviluppare un business più resiliente per continuare a prosperare anche nei periodi di incertezza come quello che stiamo vivendo”, ha dichiarato Gee Rittenhouse, SVP e GM del Security Business Group di Cisco. “Nuovi modi di lavorare si stanno rapidamente affermando e ciò impone alle aziende di evolvere il loro approccio alla sicurezza informatica per garantire alle persone di connettersi in modo sicuro da qualsiasi luogo, in qualsiasi momento e da qualsiasi dispositivo. Cisco SecureX si basa sul più ampio e integrato portfolio del settore che comprende rete, endpoint, cloud e applicazioni e permette a clienti e partner di lavorare con la massima sicurezza, oggi e in futuro”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Approvazione dall’EMA per lurasidone

Posted by fidest press agency su sabato, 7 novembre 2020

Angelini Pharma e Sunovion Pharmaceutical Europe hanno annunciato oggi l’approvazione da parte dell’Agenzia Europea per i Medicinali (EMA, European Medicines Agency) per lurasidone nell’indicazione per il trattamento della schizofrenia adolescenziale nei pazienti a partire dai 13 anni di età. Lurasidone diventa così il primo antipsicotico di seconda generazione a essere approvato in pazienti schizofrenici a partire dai 13 anni. Oltre alla nuova indicazione, a lurasidone è stato concesso anche un anno aggiuntivo di protezione commerciale. Lurasidone è stato approvato per la prima volta in Europa nel 2013 per il trattamento di pazienti adulti (a partire dai 18 anni) affetti da schizofrenia. Uno studio randomizzato di sei settimane, in doppio cieco, controllato con placebo – durante il quale adolescenti schizofrenici hanno ricevuto dosi fisse di lurasidone 40 mg/die, lurasidone 80 mg/die o placebo – ha dimostrato quanto segue: all’endpoint dello studio, lurasidone 40 mg/die e 80 mg/die erano entrambi associati a un miglioramento statistico e clinico dei sintomi di schizofrenia rispetto al placebo. Un’estensione in aperto di 104 settimane ha confermato che, nel trattamento a lungo termine, lurasidone è stato generalmente ben tollerato, con effetti limitati sul peso e sui parametri metabolici. La schizofrenia è una malattia cerebrale cronica, grave e spesso invalidante. Alcuni sintomi, come allucinazioni e delirio, di solito iniziano tra i 16 e i 30 anni di età.1 Altri sintomi possono includere modi di pensare insoliti o disfunzionali, agitazione motoria, ridotta espressione delle emozioni e sintomi cognitivi, come disturbi della concentrazione, della memoria o delle funzioni esecutive.Sebbene rara nei bambini piccoli, l’incidenza della schizofrenia aumenta durante l’adolescenza, raggiungendo il suo picco nella prima età adulta. La schizofrenia adolescenziale è associata a scarse funzioni esecutive prima dell’inizio della malattia e a problemi di sviluppo precoce. Tipologie simili di menomazioni sociali e di sviluppo precoce sono state segnalate anche nella schizofrenia con esordio nell’adulto, ma negli adolescenti sembrano essere più comuni e gravi. Una diagnosi di schizofrenia nell’adolescenza può essere un fattore predittivo di capacità funzionali inferiori, scarso rendimento scolastico, minore probabilità di occupazione o di accesso a un’istruzione superiore, punteggi globali di disabilità più elevati e scarse relazioni sociali in età adulta.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Un progetto per ridurre la dispersione scolastica e contrastare la povertà educativa

Posted by fidest press agency su sabato, 7 novembre 2020

Si terrà martedì 10 novembre alle ore 16.00 presso Valdocco (To). L’evento verrà trasmesso in diretta social sulla Pagina Facebook @labstolearn e in diretta TV dal Gruppo RETE 7 su Piemonte + (canale 110 del Digitale Terrestre). “Labs to learn”, progetto selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, è stato avviato il 12 ottobre. Riteniamo importante coinvolgere le diverse comunità interessate per raccontare le azioni progettuali ed evidenziare il tratto distintivo dei dispositivi che abbiamo immaginato per favorire l’apprendimento e l’inclusione sociale. Nel contempo, desideriamo offrire una breve occasione di confronto e di riflessione sulla situazione giovanile, tra scuola, povertà educativa ed opportunità di crescita. (Alessandro Brescia – Responsabile progetto)

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il concorso internazionale di Urban Design “Future ShanShui City: Dwellings in Lishui Mountains”

Posted by fidest press agency su sabato, 7 novembre 2020

E’ stato indetto dalla Municipalità di Lishui insieme al Shanghai One-Tenth Art Space per individuare il futuro masterplan di un’area di 152 chilometri quadrati della città – Torino ne misura 130 – distribuiti lungo il fiume Ou.Il Politecnico di Torino, selezionato lo scorso luglio tra i 10 finalisti, ha vinto il terzo premio su 93 candidature internazionali, rientrando pertanto tra i tre gruppi che nei prossimi anni affiancheranno l’amministrazione nel definire le direzioni urbanistiche e architettoniche della nuova città.La proposta presentata, elaborata insieme alla South China University of Technology e premiata da una giuria composta, tra gli altri, dal maestro dell’architettura cinese Cui Kai, dal professore di Yale Alan Plattus, dall’archistar Ma Yansong (MAD) e dal Premio Pritzker Ryue Nishizawa, diventerà anche un grande plastico che sarà esposto nel Museo della Città di Lishui.L’Ateneo torinese ha partecipato con il DAD Dipartimento di Architettura e Design come capofila e con il DIST Dipartimento Interateneo di Scienze, Progetto e Politiche del Territorio: i 44 docenti, ricercatori, dottorandi e studenti che hanno lavorato al progetto fanno capo ai gruppi di ricerca della China Room (DAD e DIST) e dell’Istituto di Architettura Montana del DAD. La proposta è stata illustrata attraverso 277 tavole grafiche ed è partita dal presupposto che la valle al centro dell’area rappresenta oggi uno dei pochi spazi agricoli ancora disponibili nella Provincia dello Zhejiang e che per questo vada salvaguardata e valorizzata.Il progetto – dal titolo “Prosperous Lishui” – ha definito due spazi complementari: al centro, la grande valle, dove ad una produzione agricola intensiva si affiancano centri logistici e di ricerca, collegati da trasporti via acqua (per le persone) e aerei (per i prodotti agricoli); sulla pendice delle montagne circostanti è stata progettata una città lineare, dove i nuovi insediamenti residenziali e le infrastrutture si integrano lungo i fianchi delle montagne. Questo sistema, incorniciato da una grande riserva naturale, è basato su mobilità lenta, corridoi ecologici e la conservazione delle strutture insediative esistenti. La ricerca di un rinnovato equilibrio tra città e campagna, non solo nelle “forme” del paesaggio ma anche sul piano economico e sociale, è stata la sfida principale del concorso: una visione che corrisponde alla nuova direzione che il Governo Cinese ha intrapreso sui temi dell’urbanizzazione.Il Rettore Guido Saracco ha così commentato il prestigioso riconoscimento: “Questo premio consolida ancora di più la reputazione del nostro Ateneo in Cina, dove siamo di fatto un punto di riferimento istituzionalmente riconosciuto. Per poter ampliare ulteriormente le collaborazioni e il nostro impatto sul territorio cinese stiamo progettando insieme a Fondazione Links una Legal Entity a Pechino, che ci consentirà di sfruttare al meglio le tante occasioni di ricerca applicata e di mercato che offre questo Paese”

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Emergenza professioni nel digitale

Posted by fidest press agency su sabato, 7 novembre 2020

Sono quasi un milione i posti vacanti nelle figure del settore tecnologico e digitale, così come è urgente, per i selezionatori del personale, dotarsi di una preparazione adeguata per riconoscere i talenti dell’innovazione. “Come attrarre, valorizzare e trattenere i talenti tech” è un compito delle aziende ed è stato il titolo del primo incontro online #HRmeetsDEV di Codemotion, dal 2013 piattaforma multicanale che mette al centro sviluppatori e professionisti IT, in Italia e in Europa. Secondo un’indagine di Unioncamere, nel 2019, il 56% delle imprese ha avuto difficoltà a individuare le più corrette figure IT identificando come principale motivo il numero ridotto di candidati (30%), dall’inadeguatezza nella formazione e competenza per la selezione di profili così tecnici (26%), unito, secondo dati LinkedIn, a un tasso di turnover nelle aziende sulle figure tech del 13%, il più alto tasso di turnover esistente. Esperti di intelligenza artificiale, blockchain, sicurezza informatica e data scientist sono i profili specializzati più difficili da individuare dalle aziende, invece le figure più ricercate sono i full stack developer, frontend developer, backend developer, devops engineer, software architect, Java developer e mobile developer. In questo scenario, l’aspetto dell’aggiornamento professionale e quello formativo giocano un ruolo importante. Hanno partecipato al primo incontro online #HRmeetsDEV dal titolo “Come attrarre, valorizzare e trattenere i talenti tech”: Serena Amante, Head of HR di Everli by Supermercato24, Luca Aldrovandi, IT & Digital Innovation Recruitment Manager di Generali Italia, Francesco Dominidiato, CTO di Casavo e Chiara Russo, CEO e Co-founder di Codemotion. Moderatore: Ottavio Maria Campigli, Senior Principal Practice Digital, Media, Innovation & Technology di Badenoch+Clark.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Testo base sulla parità salariale uomo donna

Posted by fidest press agency su sabato, 7 novembre 2020

“Oggi la commissione lavoro della Camera dei Deputati ha approvato all’unanimità il via libera al testo base sulla parità salariale tra uomo e donna. Questo è un voto che è importante per due motivi : anzitutto per il suo contenuto, perché rende applicabile un principio fondamentale che è già contenuto sia nella nostra costituzione sia nella legislazione, ma che poi non viene applicato e cioè che a parità di lavoro una donna non può essere pagata meno di un uomo come invece avviene ancora oggi. L’altro elemento importante è l’unanimità, grazie al lavoro della relatrice Gribaudo, con cui si è espressa la commissione su questo principio di civiltà, perché questo significa che adesso in Parlamento ci sono tutte le condizioni politiche per approvare una legge che stabilisca concretamente che la parità salariale non può rimanere scritta dentro una norma e chiusa dentro un cassetto, ma che va praticata e fatta applicare concretamente ovunque. Segnale tanto più importante nella giornata europea della parità retributiva”.Così la presidente della commissione lavoro della Camera dei deputati, Debora Serracchiani, commenta l’approvazione della proposta di legge sulla parità salariale tra uomo e donna.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Coronavirus. Prevenzione e organizzazione: questi sconosciuti. Occhio al ‘giorno del vaccino’, quando ci sarà…

Posted by fidest press agency su sabato, 7 novembre 2020

Ci stiamo ancora leccando le ferite del click-day per il bonus mobilità… e forse è il caso di farne tesoro. Chi ha comprato una bici stimolato dai pressanti appelli di istituzioni e aziende del settore perché poteva avere un forte sconto, a parte i 500mila che ce l’hanno fatta ad inserire i propri dati sul portale ad hoc, resteranno col cerino in mano (1). Il fallimento dei web di Poste e Sielte, in barba alla demagogia sull’Italia Digitale, è stata l’ennesima dimostrazione che non ci siamo proprio, tecnicamente ma anche politicamente. Perché obbligare a fare una coda virtuale invece di accedere subito all’elemosina del bonus? Permane anche nell’Italia Digitale la vittoria del più furbo o del più fortunato. E tutto, per farci sentire anche internazionali e quindi addolcire l’amara pillola, con le magiche parole in lingua inglese: click-day (col risultato di un blackout, che è meglio dire sia stato un knock-out), in un periodo post e pre lockdown. In attesa di altre paroline inglesi per i prossimi eventi, forse è il caso di prepararsi al “giorno del vaccino”. Che, a differenza di quanto ci ha detto nei giorni scorsi il premier Giuseppe Conte, non sarà a Natale, ma… più in là. E tanto più in là o in qua che sia, sarebbe opportuno essere pronti. Si tratterà di distribuire 70 milioni di dosi che per giungere a destinazione avranno bisogno di una catena del freddo a -70 gradi, non i -2/8 gradi (come il frigo di casa) dei vaccini anti-influenzali. E sembra che il nostro Paese non sia attrezzato con una catena del genere (2), a differenza, per esempio, di quanto fanno in Germania e Belgio per spedizione e somministrazione del vaccino in breve tempo: Confetra (Confederazione Generale Italiana dei Trasporti e della Logistica), sentita da un quotidiano (“la più grande sfida logistico-farmaceutica del secolo per non ripetere gli errori delle mascherine bloccate senza certificazione Inail”) ha lanciato l’allarme, confortato anche dall’Anama (Associazione Nazionale Agenti Merci Aeree). Siamo consapevoli di essere nelle mani del premier Giuseppe Conte, Roberto Speranza (ministro della Salute), Paola De Micheli (ministra dei Trasporti) e Domenico Arcuri (Commissario straordinario per l’attuazione e il coordinamento delle misure occorrenti per il contenimento e contrasto dell’emergenza epidemiologica COVID-19). Speriamo facciano tesoro del flop dei click-day.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Governo. Coronavirus e contagi: spetta al cittadino

Posted by fidest press agency su sabato, 7 novembre 2020

Un Governo contrastato tra sollecitazioni e interessi diversi e una opposizione che pensa ai consensi elettorali. Così possiamo descrivere il clima politico-istituzionale del nostro Paese. Della tragedia indotta dalla pandemia sembra che poco interessi. Ci dovrebbe essere un coro unanime che si leva contro il pericolo comune, invece, assistiamo ai piccoli giochi di potere e allo scarico di responsabilità. A che serve proclamare lo stato di emergenza se, poi, ogni istituzione pensa al proprio “particulare”? E’ un susseguirsi di provvedimenti governativi, senza che abbiano prodotto risultati e nuovi tentativi, vedi l’ultimo Dpcm, di mediare tra opposte esigenze, rincorrendo le richieste di questa o quella categoria che pone veti fuggendo dalle responsabilità. I provvedimenti restrittivi devono essere nazionali, dichiarano le regioni; no, risponde il Governo, le regioni hanno competenze primarie sulla salute e, quindi, spetta a loro prendere decisioni. Così, si è persa l’occasione di intervenire durante l’estate, mantenendo le prescrizioni. In mezzo ci sono i cittadini. Si, certo, ne usciremo. A costi elevati. Nel frattempo adottiamo le misure che Antony Fauci, immunologo, capo dell’Istituto Nazionale americano per le Allergie e le Malattie Infettive, suggerisce: mascherina, distanziamento, nessun assembramento, lavaggio delle mani.E’ ora che cittadini responsabili riprendano il controllo della situazione.Primo Mastrantoni, segretario Aduc

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Salute e ambiente

Posted by fidest press agency su sabato, 7 novembre 2020

La salute e l’ambiente devono essere tutelati in modo integrato e coerente, abolendo le pratiche agricole e zootecniche che portano beneficio a pochi e danno a molti – dichiara Andrea Michele Tiso, presidente nazionale Confeuro. Apprendiamo con preoccupazione che gli spandimenti nei campi dei liquami degli allevamenti intensivi è ripresa a pieno ritmo in Lombardia, provocando un aumento dell’inquinamento atmosferico da polveri sottili soprattutto nelle campagne di Brescia, Mantova e Lodi.Nel frattempo, la Regione Lombardia ha deciso di ridurre i vincoli per lo spandimento dei reflui legandoli alle condizioni climatiche. Il provvedimento lascia però invariato il numero complessivo dei giorni di divieto, che restano 90. Si cerca in questo modo di rendere più flessibile una pratica che è l’ultimo atto di una filiera produttiva ormai insostenibile – spiega Tiso. In Lombardia si concentrano circa un quarto dei bovini e la metà dei suini allevati in Italia, applicando tecniche intensive che causano l’immissione nell’atmosfera di polveri sottili sicuramente pericolose per la salute umana. Ci troviamo davanti a un evidente paradosso. Mentre sono in arrivo nuove misure restrittive per l’emergenza sanitaria che colpiranno duramente molti settori, le amministrazioni locali e il Governo non fanno un solo passo per proteggere la salute dei cittadini su altri fronti. Ed è proprio la Lombardia, la regione più colpita dal coronavirus, a farne le spese. La crisi in corso offre un’occasione unica per voltare pagina, ma per farlo occorre riconoscere gli errori del passato ed evitare di ripeterli all’infinito.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Covid: «Musumeci si prenda la sua responsabilità nei confronti dei siciliani»

Posted by fidest press agency su sabato, 7 novembre 2020

Si è riunita ieri sera in remoto la a segreteria regionale siciliana di Articolo uno, che ha affrontato in particolare due grandi questioni: il Covid 19 e la possibilità per la Sicilia di diventare laboratorio per una nuova sinistra di governo. A dispetto delle rassicurazioni del presidente della Regione siciliana Nello Musumeci e dell’assessore regionale alla Sanità Ruggero Razza, la situazione sanitaria della Sicilia è molto delicata. La stessa Agenzia Nazionale per I Servizi sanitari nel suo report ha segnalato i posti letto in Sicilia al limite della saturazione sia per le terapie intensive che per l’area non critica”. La Sicilia è arrivata al 25 per cento di occupazione delle rianimazioni, al 33 per cento dei pazienti meno gravi anche in questo caso vicinissimi al livello di allerta fissato al 40 per cento. Se a questi dati aggiungiamo la cronaca carenza di organico, i ritardi nella realizzazione dei covid center, l’assenza in moltissime realtà della sanità territoriale e dell’assistenza domiciliare integrata la situazione rischia davvero di sfuggire al controllo e ad una gestione equilibrata. «Musumeci e il suo governo invece di giocare a sostenere sempre l’opposto dei provvedimenti nazionali – dice il segretario regionale di Art1 Pippo Zappulla – si assumano le proprie responsabilità e insieme ai numeri rassicuranti che vengono continuamente annunziati diano risposte concrete sia sul terreno sanitario che sul ristoro alle Imprese , lavoratori e famiglie più colpite». La Segreteria Regionale di Articolo uno ha deciso, inoltre di rilanciare e di accelerare l’idea strategica della Sicilia laboratorio nazionale per una nuova sinistra. Dentro l’orizzonte del campo largo delle forze del centrosinistra insieme al M5s lavorare da subito per mettere insieme partiti, movimenti, associazioni, esperienze diffuse nel territorio del variegato mondo della sinistra in un progetto unitario per il cambiamento della Sicilia. Sul diritto al lavoro, all’ambiente, allo sviluppo sostenibile costruire da subito non un nuovo partito ma un progetto unitario in grado di alzare il livello di opposizione al governo Musumeci e di contribuire con proposte serie e innovative al programma per un nuovo governo della Sicilia. «Su questa aggregazione – conclude Pippo Zappulla – lavoreremo con generosità e senza primogeniture nelle prossime settimane e mesi per rispondere da sinistra ai drammi della Sicilia e per rappresentare un laboratorio nazionale positivo».

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

AIM Communication acquisisce la maggioranza di Gas Communication

Posted by fidest press agency su sabato, 7 novembre 2020

AIM Communication, l’open innovation network dedicato alla comunicazione, alla brand activation e alle tecnologie digitali parte di AIM Group International, si rafforza con l’acquisizione della maggioranza di Gas Communication, affermata agenzia di comunicazione specializzata in PR e Media Relation.Con l’acquisizione dell’agenzia, che già faceva parte del network di partner, AIM Communication ne assume la direzione stabilendo una nuova struttura di governance. Il nuovo consiglio di amministrazione di Gas Communication vede Gianluca Scavo (già CEO di AIM Communication) ricoprire l’incarico di Presidente, Giuliana Goggi (partner e già CEO di GAS Communication) quello di Amministratore Delegato e Simone Casiglia, Partner e Consigliere. Per stringere ulteriormente il legame tra le due società, Giampaolo Rossi, già socio di Gas Communication, entra viceversa nel cda di AIM Communication in qualità di consigliere.“Con questa acquisizione prosegue il consolidamento di AIM Communication, rafforzando il legame con una realtà nota per l’alta professionalità e specializzazione, che porta in dote un ricco portafoglio di clienti e servizi” sottolinea Gianluca Scavo, CEO di AIM Communication. “Questo ulteriore investimento nelle aree della comunicazione e del digital ci consente di potenziare la nostra offerta per supportare i clienti nel perseguire i loro obiettivi di comunicazione e ci offre anche l’opportunità per raggiungerne di nuovi, in linea con il nostro ambizioso piano di sviluppo”.GAS Communication è un’agenzia di comunicazione e relazioni pubbliche specializzata nel settore salute che offre consulenza in comunicazione e servizi altamente professionali dal 1999.“Con questa operazione siamo pronti a scrivere una nuova pagina della storia della nostra agenzia, ricca di sfide ma anche di grandi prospettive” dichiara Giuliana Goggi, Amministratore Delegato di GAS Communication. “Entrando a far parte di AIM Communication, infatti, si aprono per noi scenari ampi e stimolanti che ci consentiranno di offrire ai nostri clienti servizi più completi e diversificati e di affiancarli con l’impegno e la competenza di sempre. Sono orgogliosa, inoltre, di poter portare in un contesto internazionale i giovani professionisti cresciuti con noi in questi anni, che potranno avere la possibilità di confrontarsi con dinamiche nuove e arricchire il proprio bagaglio”.AIM Communication, lanciata sul mercato a giugno 2020, è strutturata come un hub che mette in rete le eccellenze presenti sul mercato, nel campo della comunicazione digitale e non, operando come una start-up. Attualmente, oltre a Gas Communication, unisce le competenze espresse da Vangogh, Nautes e Fandango Club. GAS apporta un duplice valore: collaborare su larga scala con tutte le società di AIM Group per progetti che oggi coinvolgono fornitori terzi e generare nuove opportunità, grazie anche alla collaborazione con PalazziGas Events, agenzia specializzata in eventi corporate & private.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Difendere risparmiatori italiani da crisi

Posted by fidest press agency su sabato, 7 novembre 2020

“Tutelare il risparmio degli italiani investito nell’acquisto di titoli, che a causa della crisi economica prodotta dal diffondersi del Covid-19 rischiano di registrare pesanti minusvalenze”.A dirlo è il senatore di Forza Italia, Gilberto Pichetto Fratin, responsabile nazionale del Dipartimento Bilancio e Finanze, che ha presentato un disegno di legge in merito.”Oggi sono tanti i risparmiatori italiani che investono nell’acquisto di partecipazioni, titoli e strumenti finanziari e che stanno risentendo il contraccolpo della crisi economica, che ha portato a una riduzione del loro valore con il rischio di subire ingiuste perdite – spiega il senatore di Forza Italia. La legge consente di scomputare queste minusvalenze sulle plusvalenze realizzate ma in un periodo di quattro anni. Vista l’eccezionalità del momento sarebbe necessario garantire un tempo più lungo di scomputo, da fissare in 7 anni. Così come sarebbe opportuno che le minusvalenze fossero scomputate non solo dagli eventuali guadagni derivanti dalla vendita di partecipazioni, titoli e strumenti finanziari, ma anche da altri strumenti come gli interessi, le rendite e i dividendi”.”Dobbiamo ricordare che il risparmio degli italiani ha sempre rappresentato una ricchezza fondamentale per il nostro Paese oltre che la pietra angolare del nostro sistema economico. Proprio il risparmio delle famiglie ha consentito di tenere in piedi l’Italia, e quindi bisogna mettere in atto tutte le misure necessarie affinchè questa crisi non eroda i risparmi delle famiglie”, conclude il senatore Pichetto.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma Capitale si dota di una City Data Platform

Posted by fidest press agency su sabato, 7 novembre 2020

Con l’obiettivo di rendere la Capitale una città sempre più smart e valorizzare l’enorme patrimonio informativo che custodisce, l’Amministrazione capitolina ha sviluppato la Roma Data Platform, la nuova piattaforma digitale ideata per integrare in un unico sistema informazioni provenienti da diverse fonti al fine di supportare istituzioni pubbliche e privati nelle scelte strategiche di investimento e sviluppo e migliorare i processi decisionali. Il progetto, promosso dall’Assessore allo Sviluppo Economico, Turismo e Lavoro Carlo Cafarotti e realizzato con TIM e il supporto di PwC Public Sector, in collaborazione con Camera di Commercio di Roma, è stato presentato in occasione della tavola rotonda virtuale “Il ruolo dei Big Data per una governance più efficace degli Enti Locali” che ha visto la partecipazione di Luca Montuori, Assessore all’Urbanistica di Roma Capitale, Lorenzo Tagliavanti, Presidente della Camera di Commercio di Roma, Raffaele Gareri, Direttore del Dipartimento Trasformazione Digitale di Roma Capitale, Maurizio Ristori, Client Lead, Responsabile Pubblica Amministrazione Locale, PwC Public Sector e Claudio Pellegrini, Direttore Public Sector Tim. Si tratta di un “cruscotto di controllo” unico in Italia, di alto livello tecnologico e di sicurezza per caratteristiche e particolarità, nel quale confluisce un’imponente quantità di informazioni eterogenee: dal numero delle persone presenti in città alla consistenza delle attività economiche, dai passaggi dei mezzi pubblici al controllo del flusso turistico, fino alle previsioni meteo e alla situazione dei parcheggi in tempo reale, elaborati in forma di KPI (Key Performance Indicator). Al momento sono stati analizzati alcuni ambiti tematici come viabilità/mobilità, turismo, imprese, occupazione, posizionamento geografico. L’adozione della piattaforma consentirà a Roma Capitale di diventare un punto di riferimento in Italia per la governance smart dei dati, di aumentare la competitività, attrarre risorse e supportare il decision making di individui e imprese. Potrà migliorare gli standard di servizio per i city user, riducendo al contempo i costi; esprimere una maggiore efficacia ed efficienza dell’azione amministrativa; promuovere partecipazione, cittadinanza, trasparenza, fiducia e inclusione; sarà una leva utile per accelerare la ripresa dalla crisi Covid. Le caratteristiche della Piattaforma open sono la facilità di accesso e la rapida fruibilità delle informazioni data dall’intuitività dell’interfaccia che permette di personalizzare i numerosi layout grafici disponibili: matrici, mappe territoriali, cruscotti, grafici a torta. Infine, lo strumento dà la possibilità di applicare numerosi filtri a scelta che consentono un aggiornamento real-time dei dati visualizzati.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I libri sono beni essenziali

Posted by fidest press agency su sabato, 7 novembre 2020

E soprattutto in un momento come questo, aiutano gli italiani a superare la solitudine e le difficoltà legate alle limitazioni della libera circolazione e della socialità: ringraziamo il Governo per aver tenuto conto dei nostri appelli, consentendo l’apertura delle librerie anche nelle zone rosse, e in particolare il ministro Dario Franceschini sempre attento alle esigenze del mondo del libro”, dichiarano il presidente dei librai (ALI Confcommercio) Paolo Ambrosini e il presidente dell’Associazione Italiana Editori (AIE) Ricardo Franco Levi nel giorno in cui il governo vara il nuovo Dpcm per la lotta al Coronavirus. “Ogni libreria si impegnerà per garantire la massima sicurezza all’interno degli esercizi, così come è avvenuto nei mesi scorsi, perché la salute rimane la prima cosa da tutelare: controllo degli accessi, igienizzazione degli scaffali, uso dei mezzi di protezione personale rimangono essenziali”. “Con la decisione assunta dal governo – continuano Ambrosini e Levi – si sostengono le librerie che stanno subendo una continua erosione di quote di mercato da parte degli store online, un disequilibrio che mette a rischio non semplici negozi, ma presidi sociali e culturali essenziali per le nostre città e, più in generale, per la vita democratica del Paese e si rinnova la scelta dello scorso 14 aprile, confermando che quella fu una precisa scelta di politica culturale: l’Italia è cultura e la cultura e il libro possono essere il volano per la ripartenza del Paese”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Distanziamento e mascherine possono abbassare la carica di virus circolante

Posted by fidest press agency su sabato, 7 novembre 2020

Secondo uno studio portato avanti dall’Irccs Ospedale Sacro Cuore Don Calabria di Negrar (Verona), e pubblicato su Clinical Microbiology and Infection, l’uso delle mascherine e il rispetto del distanziamento fisico possono far sì che la seconda ondata di Covid-19 abbia un minore impatto sugli ospedali e sui reparti di terapia intensiva, abbassando la quantità di virus in circolazione.I ricercatori hanno analizzato 373 casi di Covid-19 arrivati all’osservazione del Pronto soccorso del loro ospedale fra il 1 marzo e il 31 maggio scorso. «Per ciascun caso è stato valutato il carico virale tramite tampone, quindi i pazienti sono stati seguiti per registrare la gravità dei sintomi e l’evoluzione della malattia» esordiscono Dora Buonfrate, autrice senior dello studio, e Chiara Piubelli, autrice principale. «I dati raccolti indicano chiaramente che al diminuire della circolazione di Sars-CoV-2 grazie alle misure di contenimento, la diffusione del virus si è abbassata e in parallelo lo ha fatto, di ben mille volte, la carica virale riscontrabile nei pazienti» proseguono. Proprio per questo motivo, i casi arrivati in ospedale a maggio erano entrati in contatto con quantità di virus inferiori e ne avevano quindi meno in circolazione, per cui la loro gravità era minore. «A maggio i pazienti avevano in media sintomi di Covid-19 meno gravi e una minore probabilità di complicazioni; si è ridotta allo stesso tempo la percentuale di malati che hanno avuto bisogno di un ricovero in terapia intensiva» spiegano Buonfrate e Piubelli. Mantenere bassa la circolazione del virus e l’esposizione al contagio con l’uso di mascherine e il rispetto del distanziamento può avere quindi un impatto non solo sul numero assoluto di casi, ma anche sulla gravità dei casi stessi, contribuendo a mantenere i reparti Covid e quelli di terapia intensiva al di sotto della soglia critica di occupazione dei letti di degenza. Le esperte sottolineano che il rispetto delle norme di distanziamento sociale è fondamentale. «Queste norme possono realmente contribuire a rendere più gestibile la seconda ondata, riducendo la pressione sul Sistema sanitario nazionale e facendo sì che la maggioranza dei casi di Covid-19 non si aggravi e possa risolversi senza conseguenze negative» concludono le autrici. (fonte Doctor33)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Covid-19: Isolamento o quarantena

Posted by fidest press agency su sabato, 7 novembre 2020

Ci sono due procedure diverse in caso di quarantena o di isolamento fiduciario, per gli iscritti Enpam – medici di famiglia, pediatri, specialisti Asl, liberi professionisti, odontoiatri. Lo spiega bene una circolare del governo del 12 ottobre scorso. Secondo cui: la quarantena inquadra i soggetti che sono contatti stretti di positivi al Covid-19, mentre l’isolamento fiduciario riguarda chi è risultato positivo al Covid-19. In particolare, per il Ministero della Salute, «l’isolamento (…) si riferisce alla separazione delle persone infette dal resto della comunità per la durata del periodo di contagiosità, in ambiente e condizioni tali da prevenire la trasmissione dell’infezione». La quarantena, invece «si riferisce alla restrizione dei movimenti di persone sane (…) che potrebbero essere state esposte ad un agente infettivo o ad una malattia contagiosa, con l’obiettivo di monitorare per la durata del periodo di incubazione l’eventuale comparsa di sintomi e identificare tempestivamente nuovi casi». L’isolamento è equiparato a malattia, dunque, mentre la quarantena è un caso particolare. Seguendo tale logica, per gli iscritti risultati positivi e posti in isolamento si apre una procedura che passa per 30 giorni di copertura a proprio carico (con l’eccezione di medici di famiglia e specialisti) e dal 31° giorno per l’erogazione dell’inabilità temporanea di quota B da parte della Fondazione. Quarantena – A chi è stato costretto a interrompere l’attività a causa di quarantena ordinata dall’autorità sanitaria, l’Enpam come da delibera del 13 marzo scorso eroga un contributo sostitutivo del reddito di 82,78 euro al giorno. Nei mesi scorsi sono arrivate agli uffici della Fondazione diverse domande da parte di medici e dentisti liberi professionisti per il sussidio di quarantena, accompagnate da certificati di malattia per Covid-19. In realtà, come chiarisce la circolare, l’isolamento da malattia esclude trattamento da quarantena e le richieste state, purtroppo, respinte a causa del probabile fraintendimento tra i termini isolamento e quarantena. Altra novità nella circolare riguarda i motivi della messa in quarantena e i tempi per “uscirne”. Poiché la quarantena riguarda i contatti stretti di casi di positività confermati ed identificati dall’autorità sanitaria, in caso di contatto stretto per i camici bianchi si aprono due possibilità: un periodo di quarantena di 14 giorni dall’ultima esposizione al caso oppure un periodo di quarantena di 10 giorni dall’ultima esposizione con un test antigenico o molecolare negativo effettuato il decimo giorno. È trattato come un caso di quarantena anche chi, non essendo positivo al Covid-19, deve isolarsi dalla comunità per eventuali altri motivi stabiliti dalle autorità, ad esempio: quando si rientra da paesi dove il contagio è dilagante e si è isolamento forzato in attesa del tampone. Per ricevere il sussidio di quarantena occorre allegare alla richiesta un documento del proprio medico di famiglia o dell’autorità sanitaria in cui sia indicato il periodo in cui è valida la misura di prevenzione. La domanda andrà presentata alla fine del periodo di quarantena e quindi di assenza dal lavoro. Il modulo per fare domanda è disponibile al link https://www.enpam.it/moduli/sussidio-sostitutivo-del-reddito-per-lepidemia-coronavirus/ Isolamento fiduciario – Per i positivi invece viene disposto l’isolamento fiduciario, siano essi sintomatici o meno, per un periodo che dura 10 giorni minimo dalla comparsa dei sintomi. Questo periodo non gode paradossalmente delle stesse tutele perché viene considerato malattia, e non malattia professionale – l’Inail ha dato un iniziale indirizzo favorevole ma qui non si tratta di medico a rapporto dipendente – ma sostanzialmente al pari di un’influenza. In tutti i casi di assenza per malattia fino al 30° giorno nel caso del medico di famiglia, ma anche del pediatra convenzionato o del libero professionista, ci vuole una copertura assicurativa per coprire le spese di sostituzione. I medici di famiglia e continuità assistenziale la pagano come categoria con una trattenuta dello 0,72% sulla busta paga; pediatri e liberi professionisti provvedono loro con propria polizza assicurativa. Dal 31° giorno, se la malattia si protrae, interviene l’Enpam e fa scattare la diaria per l’inabilità temporanea pari a euro 82,78 al giorno erogabile nei casi di malattia od infortunio ma anche, da quest’anno, come contributo sostitutivo per l’accertata perdita di reddito. Per inciso, lo specialista ambulatoriale è coperto dal Servizio sanitario nazionale per i primi 180 giorni di malattia. By Mauro Miserendino fonte Doctor33)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »