Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

“Il tumore al pancreas può essere preso in tempo”

Posted by fidest press agency su domenica, 22 novembre 2020

E’ il claim della campagna che il Centro Chirurgico del Pancreas del Gemelli e il Centro di Ricerche Malattie del Pancreas della Università Cattolica lanciano per sottolineare come il riconoscimento di alcuni campanelli di allarme e dei fattori di rischio siano fondamentali per diagnosticare tempestivamente questa patologia e renderla operabile. Presentata in occasione dell’evento di oggi – alla presenza di Marco Elefanti, Direttore Generale Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS, e Rocco Bellantone, Direttore Governo Clinico Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS, Preside Facoltà di Medicina e Chirurgia “A. Gemelli” Università Cattolica – la campagna sarà al 100% digital con attività sul web e sui social. Cuore dell’iniziativa il sito http://www.centropancreasgemelli.it: un portale interamente dedicato a un organo per certi versi ancora misterioso che i pazienti e non solo potranno consultare per ottenere informazioni, azzerare dubbi e conoscere il percorso più idoneo da intraprendere. Fumo, alcol, obesità, diabete e familiarità i 5 principali fattori che possono contribuire all’insorgenza del cancro al pancreas: a causare il 25-30% dei casi è il tabacco, mentre il consumo di bevande alcoliche può far aumentare la probabilità di sviluppare una pancreatite cronica (in 7 casi su 10) che predispone all’adenocarcinoma pancreatico. A essere nel mirino anche una dieta ricca di grassi animali e zuccheri raffinati (il 12% dei tumori è correlato all’obesità) e la presenza di diabete. Una volta diagnosticato, il tumore al pancreas può essere sconfitto solo se preso in tempo.Ed è a supporto dei pazienti che in questa situazione di emergenza sanitaria il Centro Chirurgico multidisciplinare del Gemelli mette a punto Apptrack Pancreas, un’app che monitora da remoto il paziente sia in fase pre-operatoria, sia nel corso della degenza, sia a domicilio al rientro a casa. Una digitalizzazione del percorso diagnostico-terapeutico innovativa, quella voluta dal team multidisciplinare del Gemelli, per garantire una presa in carico costante e a 360°. L’app, terminata nella sua fase progettuale, dopo un periodo di prova sarà resa disponibile per tutti i pazienti.L’operazione chirurgica, quindi, ha un ruolo primario nella lotta al tumore al pancreas: la sopravvivenza a cinque anni dalla diagnosi può infatti passare dall’8% al 20-30% se il paziente è operabile. Ma a fare la differenza sono i Centri ad Alto Volume.Promuovere e svolgere attività scientifiche, di base e applicate, nell’ambito delle patologie pancreatiche e neoplastiche è tra gli obiettivi principali del Gemelli Pancreatic Advanced Research Center. Inoltre, l’utilizzo di approcci mini-invasivi consente al Centro di prendere in carico anche i casi più complessi.“Nel nostro Centro l’endoscopia terapeutica si è quasi completamente sostituita all’approccio chirurgico tradizionale – spiega il Professor Guido Costamagna, Direttore UOC Endoscopia Digestiva Chirurgica-. Con un approccio endoscopico mini-invasivo è possibile affrontare e risolvere tutte le principali conseguenze della crescita locale dei tumori del pancreas: l’ostruzione delle vie biliari mediante il posizionamento di endoprotesi transtumorali o la creazione sotto guida ecoendoscopica di anastomosi bilio-digestive; l’ostruzione del duodeno mediante l’inserimento di protesi duodenali o la creazione di anastomosi gastro-digiunali ecoendoguidate. Nondimeno la cura del dolore neuropatico mediante l’alcolizzazione dei plessi nervosi sotto guida ecoendoscopica”.Fondamentale il contributo delle Associazioni di pazienti, come il Nastro Viola e la Fondazione Nadia Valsecchi, che sostengono i pazienti e i loro familiari nel difficile iter terapeutico che si trovano ad affrontare dopo una diagnosi così difficile come quella di un tumore al pancreas.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: