Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Istruzione: Informativa decreto collaborazioni scuola-territorio per l’attuazione di esperienze extrascolastiche di educazione civica

Posted by fidest press agency su lunedì, 23 novembre 2020

Si è svolto l’incontro al MI avente a oggetto la realizzazione di Collaborazioni scuola-territorio per l’attuazione di esperienze extrascolastiche di educazione civica. Presente in delegazione per ANIEF il segretario generale Daniela Rosano; per il MI presenti la dott.ssa Palermo, Direttore Generale, e la dott.ssa Maria Rosa Silvestro, Ispettore MIUR. L’amministrazione ha illustrato brevemente il contenuto della bozza di decreto che disciplina le modalità attuative con le quali si realizzano le collaborazioni e individuano i criteri e i requisiti per la scelta dei soggetti con cui le Istituzioni scolastiche possono collaborare.Gli accordi per la realizzazione delle esperienze extrascolastiche saranno di durata annuale o pluriennale e potranno realizzarsi: con soggetti istituzionali, di livello locale e nazionale; con i comuni, con particolare riguardo a progetti inerenti alla conoscenza del funzionamento delle amministrazioni locali e dei loro organi, alla conoscenza storica del territorio e fruizione stabile di spazi verdi e beni culturali; con i soggetti del mondo del volontariato e del Terzo settore. L’individuazione da parte delle Istituzioni scolastiche degli enti del Terzo settore con cui attivare il partenariato avviene mediante forme di accreditamento: le Istituzioni scolastiche sottoscrivono accordi con le organizzazioni di volontariato e le associazioni di promozione sociale iscritte da almeno sei mesi nel Registro Unico nazionale del Terzo settore. “Per i PCTO (ex Alternanza Scuola lavoro) Anief aveva proposto l’istituzione di albi nazionali delle Aziende che garantissero requisiti oggettivi e verificabili, così da assicurare che la scelta dei soggetti del mondo del volontariato e del Terzo settore con cui le scuole intraprendono una collaborazione sia effettivamente imparziale e avvenga secondo criteri oggettivi e verificabili, affinché i percorsi intrapresi dagli studenti siano di valore – ha spiegato Daniela Rosano, presente all’incontro – Importante è anche che sia possibile per gli studenti esprimere il gradimento dei percorsi, previsto nella bozza del decreto ma solo per gli studenti di scuola secondaria superiore. E l’attivazione di un monitoraggio accurato di tutti i passaggi”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: