Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 338

Per la Virologa Capua “il vaccino è solo un pezzo del puzzle”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 novembre 2020

“La pandemia ci sta dando messaggi forti e chiari, ci dice che tante cose non vanno. Per esempio ci dice che non siamo in grado di sostenerne un’altra simile. Bisogna in fretta imparare da questa pandemia per preparare un sistema, nel quale operiamo, che sia più resiliente. Dobbiamo in questo momento riprogettare i sistemi nei quali viviamo e operiamo, anche il nostro rapporto con la natura e con le altre specie animali”, lo ha detto la virologa Ilaria Capua, direttrice di un dipartimento dell’Emerging Pathogens Institute dell’Università della Florida, intervenendo alla giornata conclusiva di Focus Live, il festival della divulgazione scientifica di Focus ospitato al Museo Scienza e Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano dal 19 al 22 novembre.“Se noi andiamo a invadere determinate aree e nel contempo creiamo situazioni ad alto rischio, ciò può succedere ancora”, ha continuato Capua. “Dobbiamo fare in modo che se ciò dovesse succedere ancora non ne becchiamo un’altra come questa ma ci sappiamo muovere e abbiamo città più resilienti, strutture sanitarie più elastiche e rispondenti all’emergenza, livello di digitalizzazione che ci permette di lavorare meglio, da remoto e inquinare meno. Ciò serve a fare aprire gli occhi alle persone. L’uomo ha creato intorno a sé dei sistemi, nei quali opera e abita, che non sono compatibili con la nostra fragilità di essere fatti di carne ed ossa. Bisogna che questi sistemi siano più consoni alla realtà nella quale viviamo”.“I vaccini non ci tireranno fuori da questa situazione da soli. Sono uno degli strumenti messi in campo per gestire e progressivamente ridurre l’impatto di questa emergenza. I vaccini arriveranno forse alla fine dell’inverno. Ma il vaccino non è magico. Ci potrebbe volere un mese per raggiungere l’immunità. Credo che l’Italia sia a un passo dalla svolta. Le cose vanno meglio e la situazione è più sotto controllo. Ma il vaccino è un pezzo del puzzle. Bisogna fare i conti con la realtà, scavallare l’inverno ed essere pronti per una primavera di rinascita”“Questo virus è un cigno nero, ha delle caratteristiche uniche, di assoluta eccezionalità. Ha trovato una popolazione totalmente scoperta dal punto di vista immunitario. La suina del 2009 ha trovato una memoria immunitaria nelle persone anziane, che avevano già visto un virus di tipo H1. Il loro sistema immunitario se n’è ricordato e ha posto una barriera importante alla circolazione del virus. In questo caso invece non c’era alcuna memoria immunitaria nella specie homo sapiens”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: