Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 203

Archive for 5 dicembre 2020

Progetto: “Scegli il Contemporaneo. Ti racconto Roma”

Posted by fidest press agency su sabato, 5 dicembre 2020

Roma. Il progetto “Scegli il Contemporaneo – Ti racconto Roma” che si svolgerà dal 10 al 31 dicembre vuole essere una grande narrazione partecipata della produzione contemporanea della capitale in 9 appuntamenti digitali: 6 narrazioni video trasmessi sui canali social di “Senza titolo” e 3 laboratori a distanza in modalità classroom. Percorsi narrativi condotti dal reporter Valerio Millefoglie – scrittore, giornalista, performer e direttore di Archivio Magazine – insieme agli educatori specializzati di “Senza titolo” con il coinvolgimento di artisti, illustratori e scrittori: Valerio Magrelli, Claudio Morici, Marco Raparelli, Dj Baro, Chiara Rapaccini, Alessandro Piangiamore e il duo Mook formato da Carlo Nannetti e Francesca Crisafulli. Ad aprire il progetto giovedì 10 dicembre sarà Valerio Magrelli che condurrà il pubblico all’interno della Casa Museo Mario Praz. Una narrazione che per l’anno 2020 si svolge totalmente in digitale: un racconto per parole e immagini sulla storia e i luoghi di Roma attraverso lo sguardo e le voci di quelle persone che vivono la città quotidianamente. La narrazione nelle sue diverse declinazioni favorisce e media l’interpretazione della realtà attraverso la parola, unendosi, in questo grande obiettivo di comprensione del reale, all’arte visiva e alle rappresentazioni per immagini. La parola diventa narrazione in un racconto interdisciplinare. La narrazione e la parola – scritta, cantata o urlata – si uniscono alla rappresentazione per immagini nel tentativo di nuove interpretazioni e molteplici sguardi della realtà. Se da un lato la narrazione per sua natura stabilizza e fissa la conoscenza, dall’altro favorisce il rinnovamento della cultura, aiuta l’affermazione dell’identità del singolo e, grazie all’ascolto, favorisce l’apertura nei confronti dell’altro. In questo momento storico così complesso, in cui la distanza penalizza seriamente la condivisione e la socialità, nutrimenti del pensiero individuale e artistico, questo progetto diventa occasione di condivisione ed evoluzione del pensiero umano e della coscienza cittadina; pretesto per indagare quel che sta cambiando sotto i nostri occhi il cui senso ci sfugge perché non ne abbiamo ancora fatto esperienza. Protagonista delle narrazioni digitali è Valerio Millefoglie – scrittore, giornalista, performer e direttore di Archivio Magazine – che insieme ad Elena Lydia Scipioni, curatrice del progetto e agli educatori di “Senza titolo” hanno costruito narrazioni accessibili a diversi target di pubblico mettendo in relazione musei, quartieri, studi d’artista e sodalizi artistici. La regia dei video è di Domenico Catano, filmmaker che dal 2018 collabora con la compagnia teatrale Etérnit nella realizzazione della produzione di spettacoli, performance, musica. La prima video narrazione che aprirà il progetto conduce il pubblico all’interno della Casa Museo Mario Praz con Valerio Magrelli, poeta, scrittore, traduttore e professore ordinario di Letteratura francese all’Università Roma Tre. Un racconto speciale su questo luogo, acquisito dallo Stato Italiano nel 1986, che conserva più di 1200 oggetti collezionati dall’anglista durante la sua vita. Il secondo appuntamento digitale è con il performer e scrittore Claudio Morici, tra i fondatori dello spettacolo varietà Sgombro – nato al Nuovo Cinema Palazzo – che accompagnerà il pubblico alla guida della sua personale lettura del quartiere San Lorenzo e di quei luoghi che più lo hanno ispirato. Segue la video narrazione con l’artista Marco Raparelli in cui si approfondirà il rapporto tra disegno e parola che nei lavori dell’artista si animano dando vita ad un linguaggio espressivo ironico e critico; l’artista racconterà una visione personale dei quartieri di Ostiense e Garbatella (fino a Piazzale Flaminio) insieme ad Alessandro Tamburrini, alias dj Baro, parte del noto gruppo musicale Colle der Fomento dal 1998. La quarta uscita video sarà dedicata a Chiara Rapaccini, in arte Rap, artista, designer, scrittrice, in cui si racconteranno temi e forme della sua molteplice operazione artistica dallo spazio intimo e suggestivo del suo studio in cui ogni oggetto diventa un elemento narrante per scoprire l’identità dell’artista. La narrazione in digitale continua con l’artista Alessandro Piangiamore per raccontare il valore dell’effimero, dell’intangibile e dell’evanescenza dei materiali organici che costituiscono la memoria del mondo. Chiude il ciclo di video narrazioni l’appuntamento speciale con il duo artistico formato da Carlo Nannetti e Francesca Crisafulli, in arte Mook, che condurrà il pubblico nel loro universo poetico abitato da oggetti dimenticati che evocano ricordi e memorie. Un video che include una narrazione inclusiva, accessibile a tutti, al pubblico sordo e anche al pubblico ipovedente grazie ad una audio narrazione ideata da educatori esperti in accessibilità culturale. Verrà realizzato un audio-documentario dell’incontro con Mook. http://www.senzatitolo.net

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma, Angeloni nuovo comandante Polizia Locale

Posted by fidest press agency su sabato, 5 dicembre 2020

“Un sincero augurio di buon lavoro a Ugo Angeloni, nuovo comandante della Polizia Locale di Roma Capitale che va a ricoprire un incarico particolarmente complesso ma che, sono certa, riuscirà a svolgere nel migliore dei modi. Del resto in lui, a Massa Carrara, abbiamo conosciuto una vero servitore dello Stato sempre disponibile al confronto con le comunità locali attraverso i rappresentanti istituzionali locali, regionali e nazionali.” E’ quanto dichiarato da Martina Nardi, presidente della commissione Attività produttive alla Camera dei Deputati.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nuovo comandante della Polizia Locale di Roma Capitale

Posted by fidest press agency su sabato, 5 dicembre 2020

Roma. “Sono onorato del fatto che la sindaca Raggi mi abbia scelto per dirigere il corpo di Polizia Locale della Capitale d’Italia. Da romano sono particolarmente orgoglioso di poter essere al servizio della mia città. Metterò a disposizione tutto il mio impegno e la mia esperienza per svolgere al meglio i compiti importanti che mi aspettano. So di poter contare su un corpo composto da tantissimi validi agenti, che lavorano con professionalità al servizio dei cittadini”. È quanto dichiara Ugo Angeloni, indicato dalla sindaca Virginia Raggi come nuovo comandante della Polizia Locale di Roma Capitale.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Traffico di minori in aumento in Mali a causa di conflitti e COVID

Posted by fidest press agency su sabato, 5 dicembre 2020

L’UNHCR, Agenzia ONU per i Rifugiati, avverte oggi che conflitti, insicurezza, il COVID-19 e il deterioramento delle condizioni economiche stanno portando a un aumento del traffico di minori, del lavoro forzato e del reclutamento forzato da parte di gruppi armati in Mali.Nella prima metà di quest’anno sono stati registrati più casi di reclutamento di minori (230 casi) rispetto all’intero 2019 (215 casi), secondo un recente rapporto pubblicato dal Global Protection Cluster, una rete di agenzie delle Nazioni Unite e ONG guidata dall’UNHCR che fornisce protezione alle persone colpite da crisi umanitarie.Poiché le scuole rimangono chiuse a causa di conflitti, insicurezza, COVID-19 o scioperi degli insegnanti, anche i minori sono spinti verso le miniere d’oro informali, in particolare a Gao e Kidal, dove molte zone sono controllate da gruppi armati. Alcuni minori sono arrivati sul posto a “credito”, cioe’ con il trasporto e il cibo finanziati da una parte terza. Altri hanno riferito di aver lavorato per giorni senza essere pagati. I minori sono costretti a lavorare per un tempo non specificato fino a quando non saldano il loro “debito”. Le vittime sono sia maliani che rifugiati, richiedenti asilo o migranti.Dalla regione di Mopti sono arrivate segnalazioni di comunità di donne e ragazze rapite, aggredite sessualmente e stuprate; sono stati registrati oltre 1.000 casi nel 2020. L’UNHCR teme anche una spirale di matrimoni infantili, in un Paese in cui si stima che il 53 per cento delle ragazze sia sposato prima dei 18 anni.I profili dei trafficanti e dei loro complici vanno da gruppi criminali organizzati o armati, capi tribù o autorità statali, a, in alcuni casi, perfino genitori, parenti o membri della comunità. Nonostante le violazioni dei diritti umani, tra cui la violenza di genere, la tratta e il reclutamento di minori in aumento, un nuovo rapporto pubblicato ieri avverte che quasi 40 milioni di persone sfollate all’interno del paese o coinvolte in conflitti potrebbero non ricevere sostegno a causa di finanziamenti insufficienti. Secondo il rapporto, i finanziamenti di quest’anno per la protezione delle persone più bisognose di assistenza nelle crisi umanitarie hanno ricevuto solo il 25% di quanto necessario.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

8° Rapporto Irpef e prospettive di riforma – Premio Lef Tesi di laurea

Posted by fidest press agency su sabato, 5 dicembre 2020

7 dicembre alle ore 16:00, in streaming sulla piattaforma Zoom, l’Associazione per la legalità e l’equità fiscale (Lef) presenterà il suo ottavo Rapporto Irpef, predisposto con cadenza annuale dal proprio Ufficio studi, utilizzando la banca dati delle dichiarazioni dei redditi. Dopo l’illustrazione del Rapporto da parte del responsabile Lelio Violetti, interverranno il sottosegretario all’Economia Cecilia Guerra ed il consigliere della Corte dei conti Massimo Romano.Con l’occasione saranno anche assegnati i premi Lef tesi di laurea 2018-2019, riservati alle migliori tesi di laurea che hanno trattato argomenti coerenti con la diffusione e la valorizzazione della cultura della legalità e dell’equità fiscale.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Premio Riccardo Massa

Posted by fidest press agency su sabato, 5 dicembre 2020

Parma. La cerimonia di premiazione avverrà l’11 dicembre, contestualmente al convegno online La lezione di Riccardo Massa: epistemologia, impegno sociale e professioni educative, organizzato dal Dipartimento di Scienze Umane per la formazione Riccardo Massa. Elena Luciano e Andrea Giacomantonio, docenti nei Corsi di laurea di area pedagogica del Dipartimento di Discipline Umanistiche, Sociali e delle Imprese Culturali dell’Università di Parma, sono risultati tra i vincitori della sezione “Articoli e saggi” del Premio Riccardo Massa, istituito dal Dipartimento di Scienze Umane per la formazione Riccardo Massa dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca in occasione del ventennale dalla scomparsa del prof. Riccardo Massa. Il premio è rivolto a giovani ricercatori e a studiosi che operano nel campo delle scienze umane e dell’educazione. Entrambi i docenti vengono premiati per un articolo (Building imperfect democracies. Conjectures on images of childhood, biopolitic dispositifs and pedagogical-didactic knowledge) di cui sono coautori, pubblicato su “Pedagogia Oggi”, ovvero la rivista scientifica della SIPed – Società Italiana di Pedagogia, nell’ambito di un numero dedicato a “La Pedagogia dell’infanzia tra passato e presente: questioni e prospettive”.

Posted in Recensioni/Reviews, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

In Appennino “spunta” un rettile marino di 100 milioni di anni fa

Posted by fidest press agency su sabato, 5 dicembre 2020

Parma. Resti di un rettile marino di 100 milioni di anni fa sono stati ritrovati nei giorni scorsi nel Comune di Neviano degli Arduini, nell’ambito di una campagna che porta la “firma” dell’Università di Parma. L’eccezionale rinvenimento è avvenuto nell’ambito del Progetto Inter Amnes, durante le ricerche sul territorio parmense e reggiano dirette dalla Alessia Morigi, docente di Archeologia classica al Dipartimento delle Discipline Umanistiche, Sociali e delle Imprese Culturali – DUSIC dell’Università di Parma, e coordinate sul campo dagli archeologi Francesco Garbasi e Filippo Fontana (allievi e ora borsisti del DUSIC) con il coinvolgimento degli studenti delle discipline di Archeologia classica e Archeologia del paesaggio dell’Ateneo. Il Progetto Inter Amnes è una costola del più vasto Programma S.F.E.R.A., del quale l’Università di Parma è capofila. Gli ittiosauri erano rettili marini con un corpo affusolato e idrodinamico, simile a quello dei delfini. A differenza, però, di questi mammiferi marini, che hanno soltanto le pinne anteriori e coda orizzontale, gli ittiosauri mostrano due paia di pinne pari corrispondenti ai quattro arti tipici dei rettili e coda disposta verticalmente. Grazie a reperti eccezionali scoperti in Nord Europa, è stato possibile determinare che il loro adattamento alla vita acquatica era così avanzato da rendere possibile la nascita dei piccoli in mare qualificando gli ittiosauri come ovovivipari. Se si considera che essi abitarono i mari dal Triassico inferiore fino al Cretacico superiore, l’esemplare di Neviano pare corrispondere a uno degli ultimi esponenti di questo tipo di rettili marini. Gli eccezionali rinvenimenti rappresentano il primo fossile di vertebrato marino del mesozoico scoperto nella Provincia di Parma e tra i più importanti e completi dell’Italia del Nord, ove i fossili di rettili marini mesozoici sono rarissimi e restano, per questo, una fonte insostituibile per la ricerca archeologica. Nell’ottica interdisciplinare che contraddistingue il Programma S.F.E.R.A., il reperto è attualmente in fase di studio da parte dei paleontologi coinvolti nel progetto Inter Amnes Simone Cau e Alessandro Freschi, prima allievi e ora collaboratori del Dipartimento di Scienze chimiche, della vita e della sostenibilità ambientale dell’Università di Parma. Una volta perfezionato lo studio, i risultati si affiancheranno a quelli raggiunti dai progetti su Parma, Reggio Emilia e sul territorio parmense e reggiano, che rappresentano l’asse portante del Programma S.F.E.R.A. e che sono in corso ormai da una decina d’anni come manifestazione dell’interesse prioritario dell’Università per il territorio dove opera.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La musica si mobilita a favore di Sos villaggi dei bambini

Posted by fidest press agency su sabato, 5 dicembre 2020

Nonostante la pandemia da Covid-19 abbia sconvolto le nostre vite, rivoluzionato la nostra quotidianità e obbligato a rivedere anche le tradizioni natalizie, SOS Villaggi dei Bambini per infondere la magia del Natale e per condividere questo momento che ci vede lontani fisicamente ma vicini nello spirito presenta una serie appuntamenti culturali che uniscono intrattenimento e solidarietà. SOS Villaggi dei Bambini e gli Amici del Loggione della Scala di Milano hanno unito le loro forze in un calendario di concerti di musica classica, che si terranno , all’interno di alcuni dei più eleganti luoghi di Milano e Brescia e nel rispetto delle misure di contenimento del Covid-19. “Questo sarà un Natale particolare per tutti. SOS Villaggi dei Bambini si è adattata alle necessità dettate dalla pandemia e ha individuato una formula nuova che ci permette di stare tutti insieme, scambiarci gli auguri, sebbene virtualmente, e accendere nel cuore la voglia del Natale. Sono stati organizzati quattro concerti online per rinsaldare il rapporto con i nostri amici e sostenitori e lanciare una raccolta fondi che ci aiuti a sostenere le nostre attività in questo periodo di difficoltà” ha dichiarato Roberta Capella, Direttore di SOS Villaggi dei Bambini. Quattro concerti di musica classica per coinvolgere e avvicinare, oltre agli appassionati, un pubblico sempre più ampio, e allo stesso tempo per aiutare l’Organizzazione, impegnata da oltre 70 anni nella tutela dell’infanzia più fragile, a sostenere bambini e ragazzi a cui le famiglie, per diverse ragioni, non possono garantire le cure necessarie. Al puro intrattenimento musicale e culturale, è affiancata una raccolta fondi lanciata da SOS Villaggi dei Bambini, il cui scopo è sostenere concretamente le attività dell’Organizzazione e aiutare gli oltre 500 bambini e ragazzi accolti nei 6 Villaggi SOS in Italia. Le donazioni saranno effettuabili accedendo al link del concerto a cui si vorrà assistere. Per assistere al concerto e fare una donazione a SOS Villaggi dei Bambini bisogna collegarsi al sito http://www.sositalia.it/3dicembre Mercoledì 9 dicembre, ore 18.30 – Amor Di Poeta E’ stata scelta come location la sede degli Amici del Loggione della Scala di Milano. Nella prima parte, il tenore Liu Jiarui, canterà i Dichterliebe di Robert Schumann – ritenuto uno dei più grandi compositori di musica romantica – accompagnato al pianoforte da Muriel Grifó. Nella seconda parte del concerto la violinista Maria Ciavatta allieterà il pubblico con la Sonata di Edvard Grieg. Mercoledì 16 dicembre, ore 18.30 – Cantando Amor. Dal Santuario dell’Ortica il mezzosoprano Elsa Biscari, accompagnata alla tiorba dal musicista Carlo D’Ariano proporranno un concerto di musiche di Johann Kapsberger – soprannominato “il tedesco della tiorba”, per la sua fama come virtuoso della tiorba – Giulio Caccini, Claudio Monteverdi, Niccolò Piccinini, Barbara Strozzi e Tarquinio Merula. Mercoledì 23 dicembre, ore 18.30 – Auguri musicali dall’Opera Nazionale dell’Estonia, situato nel cuore di Tallin.Il soprano Ille Saar e il baritono Aare Saal insieme alla pianista Pille Saar eseguiranno arie e duetti tratte dalle più celebri opere di Giuseppe Verdi.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Unc: di male in peggio! Emorragia da mezzo milione di occupati

Posted by fidest press agency su sabato, 5 dicembre 2020

Secondo i dati resi noti oggi dall’Istat, a ottobre gli occupati diminuiscono su base annua di 473.000 unità.”Di male in peggio! Un’emorragia di quasi mezzo milione di occupati, nonostante il blocco dei licenziamenti. Ci domandiamo cosa accadrà quando finirà il vincolo legislativo e gli occupati torneranno ad essere collegati alla domanda di mercato. Il rischio è quello di una carneficina di lavoratori” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori. “In appena 8 mesi, gli occupati sono precipitati da 23 mln e 267 mila di febbraio a 22 mln e 843 mila di ottobre, con una caduta di 424 mila unità, i dipendenti a termine sono crollati da 2.928 mila di febbraio a 2.644 di ottobre, con una flessione di 284 mila unità, addirittura 307 mila nel confronto con gennaio, quando erano 2.951 mila” conclude Dona.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Uffici flessibili: BELL Group e IWG siglano la prima partnership in Italia

Posted by fidest press agency su sabato, 5 dicembre 2020

Secondo l’ultima Global Workspace Survey di IWG[2], già prima della pandemia il 73% delle aziende aveva sperimentato il lavoro flessibile. Con la crisi, il fenomeno si sta ulteriormente diffondendo. La tendenza è verso forme “ibride”, dove il lavoro nelle sedi centrali è affiancato al lavoro da casa o in sedi distribuite sul territorio.In generale, la domanda nelle grandi città è temporaneamente diminuita, mentre IWG ha assistito a una significativa crescita, a livello globale, della domanda per gli spazi di lavoro flessibili nelle località suburbane. Ad esempio, in Connecticut le richieste sono aumentato di più del 40% rispetto all’andamento dell’attività pre-COVID-19. In Italia, allo stesso modo, la domanda per le sedi fuori dai centri cittadini è aumentata del 30%.Sono state diverse, inoltre, le richieste da parte di grosse corporation di poter sottoscrivere delle membership (abbonamenti) per i propri dipendenti, per consentire l’accesso alla rete di location di IWG. Questo è avvenuto e continua a verificarsi su scala globale: dalla Cina, all’Europa, dove è stata recentemente siglata una partnership con un importante istituto finanziario per oltre 100.000 membership. In Italia, nel periodo tra aprile e ottobre 2020, la sottoscrizione delle membership è aumentata del 60%. Allo stesso modo, trasversalmente nel network, sono aumentate del 20% le richieste di uffici di piccole dimensioni, adatti a ospitare fino a un massimo di due persone. In questo contesto, si colloca la nuova partnership stipulata tra il colosso globale degli spazi di lavoro flessibile IWG, già presente in Italia con oltre 70 location, e BELL Group, holding che si occupa di sviluppo e gestione immobiliare sul territorio italiano con collaborazioni a livello internazionale. La partnership avrà i contenuti di un accordo di franchising: BELL Group potrà utilizzare e sfruttare i marchi di IWG, capogruppo proprietaria dei marchi Regus, Spaces, HQ e Signature, a fronte dell’impegno, per la holding italiana, nell’apertura di ben 10 nuovi business center a Como , Varese , Parma, Reggio Emilia e Modena da completarsi entro il 2026. L’avvio dei lavori è previsto già da giugno 2021. L’accordo, inoltre, prevede un’ulteriore opzione di sviluppo per 5 città situate nella provincia di Milano, Como e Varese, compresa l’area dell’aeroporto di Malpensa. A gestire direttamente le operations per conto di BELL Group penserà BELL Flex, neonata società di scopo facente parte della holding e dedicata al mondo dei flexible workspaces.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

E tutte vissero felici e contente di Emma Dante

Posted by fidest press agency su sabato, 5 dicembre 2020

Illustrazioni di Maria Cristina Costa pp. 240, 22 euro, illustrato In libreria dal 3 dicembre- Una rilettura visionaria delle favole più conosciute riscritte dalla drammaturga e regista Emma Dante e illustrate da Maria Cristina Costa in un modo affascinante e assolutamente contemporaneo. Ma chi l’ha detto che le principesse o le eroine delle favole hanno bisogno di principi o salvatori? Sanno cavarsela benissimo da sole! Emma Dante racconta, a modo suo, le grandi favole con cui siamo cresciuti affrontando temi importanti come gli stereotipi del maschile e del femminile, la necessità dell’umiltà, il dolore, l’ingiustizia e la forza necessaria per essere se stessi. Rosaspina, Biancaneve, Anastasia, Genoveffa, Cenerentola e ben due Cappuccetto Rosso affrontano le loro storie con un piglio diverso, i cattivi non possono essere eroi, non sempre si può perdonare il male subito e, soprattutto, bisogna sempre impegnarsi per avere un lieto fine. Editore: La nave di Teseo.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Difesa. Rauti (FdI): Italia non investe e punta a ribasso. Risorse modeste e inadeguate

Posted by fidest press agency su sabato, 5 dicembre 2020

“Mentre la Turchia punta – notizia confermata oggi da tutte le agenzie stampa – sulla produzione dei droni per potenziare l’export e la capacità sul campo nonché per perseguire gli scopi di difesa del suo territorio e di quello dei suoi alleati, l’Italia non investe e gioca al ribasso. Purtroppo , infatti, nel Documento Programmatico pluriennale di Difesa (DPP) 2020/22 non ci sono , ad esempio, progetti avanzati contro gli aereomobili a pilotaggio remoto (APR) e per i progetti presenti , relativi a 14 sistemi di contrasto ai mini droni , i finanziamenti sono appena sufficienti per supportarne i primi 7. Complessivamente le risorse previste rappresentano soltanto un primo simbolico e modestissimo passo e certamente non bastano a fronteggiare una minaccia crescente e che si evolve così velocemente . L’industria nazionale della Difesa dovrebbe , invece, essere impiegata e finanziata massicciamente per progetti e prototipi adeguati a contrastare questo tipo di minaccia, rappresentata dall’impiego malevolo dei droni . Un metodo spregiudicato di fare la guerra – come dimostrato in alcuni scenari , quali la Siria e l’Armenia e non solo- nei quali l’impiego degli APR ha condizionato le sorti dei conflitti a vantaggio dei loro possessori e relativi alleati. È preoccupante la proliferazione dei mini droni – favorita anche dal basso costo di realizzazione – e la difficoltà per le armi contraeree – pensate per jet veloci – di individuarli. Lo spazio aereo si profila sempre più come futuro ambiente operativo ed è necessario investire subito per il potenziamento degli strumenti di difesa e per la tutela della sicurezza , in un’ottica di integrazione interforze”. Lo dichiara la senatrice di Fratelli d’Italia, Isabella Rauti, capogruppo in Commissione Difesa.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Libro: Profumo comico di donna di Maria Bolignano

Posted by fidest press agency su sabato, 5 dicembre 2020

Edizioni MEA presenta “PROFUMO COMICO DI DONNA” Il nuovo libro di Maria Bolignano con la prefazione di Maurizio Casagrande Ironica, sagace, tagliente. In una sola parola: donna. Edizioni MEA presenta “Profumo comico di donna” di Maria Bolignano, un libro con cui l’attrice napoletana si presenta al suo pubblico in una nuova veste, che non è solo quella di scrittrice. L’attrice scende dal suo amato palcoscenico e, con la dirompente carica comunicativa che da sempre la contraddistingue, dà prova del suo innato talento di autrice. Raffinata e attenta, sottile e mai banale, la penna di Maria intrattiene e fa trattenere il respiro, diverte ed emoziona il lettore attraverso i tanti personaggi che, come in un colorato presepe, vivono nelle sue storie. “Profumo comico di donna” è una raccolta di racconti umoristici che la comica napoletana tira fuori dal cassetto in cui da tempo erano rinchiusi, e che vanno ad aggiungersi ad altri concepiti e scritti durante il lockdown. Tra questi, il testo da stand-up comedy scritto a quattro mani insieme all’amica e collega Fabiana Fazio. A introdurvi nel mondo di Maria Bolignano è la brillante prefazione dell’attore Maurizio Casagrande molto amato dal pubblico partenopeo. ‘La Bolegna’, come si fa chiamare sui suoi canali social, si racconta e reinventa, rompendo lo stereotipo della donna “rosa” tutta tacchi a spillo e rossetto. Come sempre sopra le righe, Maria Bolignano dà sfoggio della vera femminilità, quella che, come anticipa la splendida copertina del libro, si mostra, fiera, vulcanica e vanitosa, senza mai rinunciare all’arguzia e alla battuta della vera femmina. Quella capace di parlare anche solo con un occhiolino 😉 CENNI BIOGRAFICI dell’artista Maria Bolignano, attrice poliedrica dalla formazione teatrale, vanta una carriera ricca di collaborazioni con numerosi protagonisti del panorama teatrale, televisivo e cinematografico italiano. Tra questi ricordiamo Lello Arena e Luciano Melchionna, con i quali ha condiviso la recente esperienza di una versione teatrale 3.0 del classico ‘Miseria e Nobiltà’ di Eduardo Scarpetta, dove interpreta la famigerata Luisella. Nota al grande pubblico grazie alle trasmissioni di Rai 2 “Made in Sud” e “Fatti Unici”, tra le sue partecipazioni a film e serie tv ricordiamo: “I bastardi di Pizzofalcone” (Rai 1, regia di Carlo Carlei, con Alessandro Gassman), “Un Ciclone in famiglia 2-3- 4” (Canale 5, regia di Carlo Vanzina, con Massimo Boldi), “Ma che bella sorpresa” (regia di Alessandro Genovesi, con Claudio Bisio e Valentina Lodovini), “La nuova squadra” (Rai 3, con Lisa Galantini e Rolando Ravello). Coach di recitazione e assistente del maestro Lello Arena per la Cilea Academy di Napoli (Teatro Cilea), è ideatrice del workshop “Come essere attori e nonostante tutto vivere felici”, che tiene periodicamente in collaborazione con la TCC Teatro di Napoli. Nei panni di scrittrice esordisce con il libro di racconti umoristici “Anche i capitoni hanno un’anima”.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Report: lo spionaggio informatico esce dall’ombra

Posted by fidest press agency su sabato, 5 dicembre 2020

Verizon ha appena rilasciato il Cyber-Espionage Report (CER), il rapporto dedicato allo spionaggio IT.La ricerca delinea l’evoluzione delle violazioni di spionaggio informatico dal 2014 al 2020, utilizzando i dati delle varie edizioni del DBIR. Fra gli highlight più interessanti del report, vi è la classifica dei settori più colpiti che vede in testa il pubblico, seguito dal manifatturiero e dalla categoria dei liberi professionisti. Altro dato interessante è quello relativo alle strategie perpetrate dalle cyberspie che prediligono maleware, social engineering e hacking. Il Cyber-Espionage Report riporta anche alcune raccomandazioni su come le organizzazioni possono difendersi e riprendersi da tali attacchi. In particolare: · I dipendenti sono la prima linea di difesa. Il social engineering, o phishing, è un metodo comune utilizzato dalle cyberspie per ottenere l’accesso a sistemi sensibili; è fondamentale che i dipendenti intraprendano una formazione regolare in materia di sicurezza informatica. · Rafforzare la sicurezza perimetrale. Questa (intesa ad esempio come segmentazione della rete) assieme a una più solida capacità di gestione degli accessi (ad esempio utilizzando restrizioni need-to-know) può mitigare gli attacchi di cyberspionaggio. · Una concreta strategia di Managed Detection e Response (MDR) può smascherare gli indicatori di compromissione sulla rete e sugli endpoint. I componenti essenziali dell’MDR includono le tecnologie SIEM (Security Information and Event Management), l’intelligence sulle minacce, l’analisi del comportamento di utenti ed enti (UEBA) e le funzionalità di ricerca delle minacce, nonché le integrazioni con le tecnologie di rilevamento e risposta degli endpoint (EDR), di rilevamento e risposta di rete (NDR) e antifrode. · Prevenire il furto o la perdita di dati (DLP) può impedire che i dati sensibili vengono sottratti attraverso una backdoor. · L’ottimizzazione dell’intelligence sulle minacce informatiche per aiutare a riconoscere gli indicatori di compromissione, il miglioramento di tattiche, tecniche e procedure e l’implementazione di un solido piano di risposta agli incidenti sono tutte strategie importanti per combattere il cyberspionaggio.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Digital Health: l’innovazione per la salute, anche a distanza

Posted by fidest press agency su sabato, 5 dicembre 2020

Sensori, app, monitoraggio continuo dei parametri biometrici attraverso dispositivi ‘wearable’, assistenti virtuali dotati di intelligenza artificiale che comunicano con il paziente, servizi digitali che consentono assistenza medica a distanza, algoritmi che generano biomarcatori fisiologici e comportamentali. Sono solo alcune delle nuove frontiere della Digital Health, lo scenario futuro della sanità digitale protagonista di un’improvvisa accelerazione, anche a causa dell’emergenza sanitaria: la pandemia in corso ha reso infatti ancor più evidente l’assoluta necessità dell’integrazione della medicina tradizionale con quella digitale.L’emergenza COVID-19 ha generato in Italia un aumento senza precedenti della domanda di soluzioni sanitarie digitali. Gli ospedali che hanno lavorato al di là della loro capacità massima durante il picco della pandemia, le restrizioni durante il lockdown e il distanziamento sociale hanno aumentato la necessità di assistere i pazienti da remoto. I cittadini e i professionisti sanitari hanno sollecitato soluzioni di Digital Health che dovrebbero essere semplici da usare e pragmatiche da un punto di vista tecnologico e organizzativo, ma anche rigorose in termini di affidabilità medica e sicurezza. Di questi temi si è discusso nel corso dell’evento virtuale “ConnAction – Insieme per soluzioni innovative nella salute” promosso da Pfizer Healthcare Hub con l’obiettivo di informare, educare e offrire soluzioni concrete ai medici che in questa fase di emergenza sanitaria fronteggiano la necessità di relazionarsi con i propri pazienti. L’incontro ha visto la partecipazione di medici, esperti di digital health, rappresentanti dei cittadini e delle istituzioni e la presentazione da parte di quattro tra le aziende più innovative nel settore delle loro idee e soluzioni digitali per il sistema sanitario e la gestione a distanza dei pazienti.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Sostegno a 300mila alunni disabili

Posted by fidest press agency su sabato, 5 dicembre 2020

Per garantire la continuità didattica e dire basta al “balletto” delle supplenze d’inizio anno, in via preliminare il sindacato chiede l’adeguamento dell’organico di fatto all’organico di diritto delle cattedre di sostegno: in vista dello sblocco delle assunzioni sul 100% del turnover e per garantire maggiore efficacia ed efficienza dell’azione amministrativa, considerando che nella scuola i posti in organico di fatto sul sostegno costituiscono oggi più del 40% della pianta organica. Parliamo, quindi, di oltre 60 mila posti oggi collocati in deroga.Anief chiede anche l’incremento dell’organico di sostegno di ulteriori 25 mila unità: in base ai dati ufficiali, infatti, risultano essere presenti in organico 25 mila insegnanti di sostegno in meno rispetto all’a.s. 2019/20, a fronte di un aumento di 50 mila alunni certificati nell’ultimo quinquennio.Per agevolare l’accesso sulle tante cattedre libere e coperte da personale non specializzato, l’Anief ha deciso di chiedere nella Legge di Bilancio, con specifici emendamenti, anche in considerazione della sospensione di tutte le procedure concorsuali, l’ammissione al TFA sostegno per tutti coloro che hanno presentato domanda, così da “consentire l’accesso ai ruoli al personale precario che da anni presta servizio e al personale di ruolo che vuole presentare domanda di passaggio”.Inoltre, il sindacato autonomo rivendica, sempre con la legge di fine 2020, l’ammissione al TFA sostegno di coloro che sono risultati idonei alle precedenti procedure di selezione, consentendo in tal modo “l’accesso ai ruoli al personale precario che da anni presta servizio e al personale di ruolo che vuole presentare domanda di passaggio”.Sempre con uno apposito emendamento alla Legge di Bilancio l’Anief chiede l’ammissione al TFA sostegno del personale “con contratto a tempo determinato con almeno 36 mesi di servizio e indeterminato”. Tale norma permetterebbe pure di “consentire l’accesso ai ruoli al personale precario che da anni presta servizio e al personale di ruolo che vuole presentare domanda di passaggio”. Il sindacato ha infine chiesto la stabilizzazione di migliaia di assistenti all’autonomia e alla comunicazione, sempre più figure chiave nei percorsi di inclusione scolastica poiché affiancano attivamente gli alunni con disabilità: per questi professionisti, infine, si richiede, ai fini del loro inquadramento professionale, di “prevedere l’apertura di una specifica sessione contrattuale dei sindacati rappresentativi”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scuola: Diritto allo sciopero: firmato il nuovo accordo tra ARAN e sindacati

Posted by fidest press agency su sabato, 5 dicembre 2020

La trattativa, durata un anno, ha vissuto diversi momenti di tensione ed è andata in stallo più volte a causa della volontà della Commissione di garanzia, cui ANIEF ha opposto il proprio netto rifiuto, di inserire anche i docenti nel cosiddetto “contingente minimo” da garantire in caso di sciopero. Una decisione del tutto in contrasto, per ANIEF, con lo status del docente che non può essere limitato a compiti di mera sorveglianza, così come la scuola non può certo ridursi a qualcosa di più simile a un baby parking che a uno dei pilastri della nostra Costituzione.Alla fine, anche sulla scorta della totale assenza di dati su presunti danni al diritto all’istruzione degli studenti che suffragassero la proposta della Commissione, il punto su cui la trattativa si era arenata è stato espunto, consentendo al tavolo di poter tornare a confrontarsi sul resto delle proposte. Sul tema dei dati, inoltre, è stata introdotta una clausola sperimentale proprio per consentirne l’analisi sulla base degli esiti del nuovo sistema di monitoraggio sugli scioperi avviato quest’anno dal Ministero dell’istruzione. Sarà, dunque, un’apposita commissione, composta dall’ARAN e dalle organizzazioni sindacali rappresentative, a verificare che sia assicurato il contemperamento dei diritti di sciopero e di istruzione, entrambi costituzionalmente garantiti.Tra le novità del nuovo accordo ve ne sono alcune che, nonostante le reiterate richieste dell’ANIEF, alla fine hanno trovato spazio nel testo finale. Su tutte, la scelta di non coinvolgere la RSU nella definizione del protocollo di intesa che ogni scuola dovrà definire e che, alla fine, sarà concordato esclusivamente da dirigente scolastico e sindacati rappresentativi nel comparto. Una scelta che, per ANIEF, apre un contrasto con il CCNL attualmente vigente (la definizione del contingente minimo fino ad oggi è stata materia di contrattazione, ai sensi dell’art. 22, c. 4, lettera c5) e, soprattutto, priva il protocollo del prezioso contributo dei rappresentanti dei lavoratori eletti.Altro punto critico, per ANIEF, riguarda la scelta di introdurre tre periodi di franchigia durante i quali non sarà possibile indire scioperi: dal 1 al 5 settembre e i primi tre giorni dopo la pausa natalizia e quella pasquale. ANIEF aveva chiesto l’eliminazione delle ultime due, ottenendo comunque alla fine la riduzione dai cinque inizialmente previsti a tre dei giorni di stop agli scioperi.Infine, ANIEF reputa fuorviante e controproducente la decisione di indicare all’interno della comunicazione scuola-famiglia sullo sciopero anche i dati sulla rappresentatività nazionale delle sigle proclamanti nonché le percentuali di adesione agli scioperi in precedenza indetti dalle stesse e quella dei voti ottenuti alle ultime elezioni RSU, poiché si tratta di elementi privi di rilevanza ai fini dell’adesione dei lavoratori allo sciopero.Tra le altre novità di rilievo, vanno segnalate la riduzione da 15 a 10 giorni del preavviso per la proclamazione degli scioperi nel comparto e l’aumento da 7 a 12 giorni dell’intervallo tra due azioni di sciopero.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: il rischio biologico di chi opera nella scuola va riconosciuto

Posted by fidest press agency su sabato, 5 dicembre 2020

È un intervento che va attuato per dare una risposta ai reali pericoli per la salute a cui si espongono insegnanti e personale Ata, che in questa fase di emergenza epidemiologica hanno toccato l’apice. L’adozione del provvedimento è stata chiesta in questi giorni dal giovane sindacato anche alla V Commissione della Camera, attraverso un apposito emendamento, impegnata nella valutazione del Disegno di Legge di Bilancio 2021già approvato dal Governo.Nella richiesta di modifica del testo, l’organizzazione sindacale chiede che entro il corrente anno scolastico di proceda con “l’avvio di una nuova sessione contrattuale per l’assegnazione a tutto il personale scolastico, di un’indennità per il rischio biologico e di un’indennità specifica per i videoterminalisti. Nella motivazione dell’emendamento, Anief ricorda che quello “del docente, dell’educatore e di buona parte del personale Tecnico, Amministrativo e Ausiliario, è un lavoro relazionale, che ogni giorno prevede lo scambio ravvicinato di contatti con decine di alunni. In un contesto di continua preoccupazione per il contenimento dell’epidemia diventa pertinente il conferimento di un’indennità di rischio”. L’Anief continua la sua battaglia per la salvaguardia dei diritti del lavoratori della Scuola. Secondo il sindacato è ragionevole pianificare una riapertura della contrattazione per assegnare un forfait di 10 euro al giorno a quel personale che si sottopone a rischi per la salute e stress non indifferenti, che sfociano in alto numero nel burnout, poiché a contatto con tanti alunni, all’interno di edifici che nella metà dei casi sono stati costruiti prima del 1971, oggi in alto numero fatiscenti e in perenne ristrutturazione. Anief ricorda che lo stesso Inail nel suo documento “Il rischio biologico nei luoghi di lavoro. Schede tecnico-informative”, già nel 2011 affermava che le scuole sono annoverate tra i cosiddetti “ambienti indoor” (ambienti confinati di vita e di lavoro). In esse si svolgono sia attività didattiche in aula, in palestra, e/o in laboratorio, sia attività amministrative. Per il rischio biologico, un’attenzione particolare meritano gli istituti che hanno indirizzi particolari quali quello microbiologico o agrario. In tali scuole, infatti, spesso vengono svolte attività in laboratorio che richiedono il contatto con colture microbiologiche o esercitazioni nel settore agricolo e zootecnico. Ma è anche da segnalare in particolare la situazione dei convitti e del relativo personale educativo che anche in caso di chiusura delle Istituzioni scolastiche proseguono le attività didattiche in presenza.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Paris turning point: net zero targets would bring warming to 2.1degC

Posted by fidest press agency su sabato, 5 dicembre 2020

If all national governments meet their 2050 net zero emissions targets, warming could be as low as 2.1˚C by 2100, putting the Paris Agreement’s 1.5˚C limit within striking distance, according to new calculations by the Climate Action Tracker.However, all eyes are now on their 2030 Paris Agreement targets, all of which need to be considerably strengthened to get national emissions onto a net zero pathway.The CAT’s new modelling takes into account announcements by China, President-elect Biden’s 2050 net zero target for the US, along with other recent net zero announcements. In total, 127 countries, responsible for around 63% of emissions are considering – or have adopted, net zero targets.“Five years on, it’s clear the Paris Agreement is driving climate action,” said Prof Niklas Höhne of NewClimate Institute, a Climate Action Tracker partner organisation. “The Paris Agreement introduced the goal of global net zero greenhouse gas emissions, and now we’re seeing a wave of countries signing up to it. Can anyone really afford to miss catching this wave?”“Not only is our warming projection for government climate pledges falling to just over two degrees, a level that puts the Paris Agreement 1.5˚C target within reach, but we’re also seeing a drop in projections for real world action.”The CAT’s warming projection of its ‘current policies’ scenario has fallen from 3.6˚C in 2015 to 2.9˚C today. This drop has come from governments implementing new policies, increased use of renewable energy, a downturn in the use of coal, and lower economic growth assumptions (both prior to and because of the pandemic). However, while 2050 pledges are welcome, none of the big emitters have strengthened their 2030 Paris Agreement targets (nationally determined contributions or NDCs) in time for this year’s deadline set by the UNFCCC.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Climate change: the EU needs to be better prepared so it can better adapt

Posted by fidest press agency su sabato, 5 dicembre 2020

On Tuesday, the Committee for Environment, Public Health and Food Safety approved a resolution on adaptation to climate change, with 64 votes to 9 and 7 abstentions, providing input on the upcoming EU Strategy on adaptation to Climate Change.The resolution calls for a renewed and improved focus on adaptation, as it is crucial to prepare for a changing climate by building resilient societies that are able to minimise the adverse impact of climate change.The EU Strategy on adaptation should be an opportunity to ensure EU countries are on track to meet the adaptation goal under the Paris Agreement, show EU global leadership in building global climate resilience through increased financing and promote EU science, services, technologies and practices for adaptation, MEPs say.MEPs call for increased funding at EU, national and regional levels, and for public and private investments in adaptation. The EU’s climate-related spending target should contribute to both climate mitigation and adaptation, they say, recalling that the cost of inaction would be far greater.The Commission should ensure that costs arising from a failure to take adaptation measures are not passed on to citizens and enforce the “polluter pays” principle, making the polluter take responsibility for adaptation, MEPs agreed.They also want to ensure that EU funding only goes to climate-proofed infrastructure by making an ex-ante examination to assess the capacity of EU projects to cope with medium-to-long term climate impacts in different global temperature rise scenarios an obligatory condition of receiving EU funding. The resolution is scheduled to be voted on during the 14 – 17 December Plenary session, where a related question will also be presented to the Commission for oral answer.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »