Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Mostra fotografica e libro, Save the book London by Gian Butturini

Posted by fidest press agency su mercoledì, 9 dicembre 2020

Milano 10-23 dicembre 2020 visitabile online 24h su 24 sul sito http://www.gianbutturini.com oppure live presso Spazio d’Arte Scoglio di Quarto Via Scoglio di Quarto 4, Milano In presenza dalle 16 alle 19 con obbligo di prenotazione. Mostra fotografica a cura di Gigliola Foschi. Una mostra in difesa della libertà di immagine e di pensiero. Una mostra contro l’intolleranza e la censura che, senza motivazioni reali e senza discussioni, hanno imposto il ritiro del libro fotografico London by Gian Butturini (Damiani editore, 2017, reprint del volume London del 1969), oltre ad offendere la memoria di un autore che per tutta la vita ha usato l’obiettivo contro ogni forma di discriminazione e di violenza per raccontare e difendere i più deboli e svantaggiati. SAVE THE BOOK London by Gian Butturini, a cura di Gigliola Foschi e promossa dall’Associazione Gian Butturini, è la mostra fotografica che dal 10 al 23 dicembre sarà allestita allo Spazio d’Arte Scoglio di Quarto a Milano, visitabile in uno slide-showonline 24h su 24 collegandosi al sito http://www.gianbutturini.com oppure recandosi in galleria previa prenotazione. Trenta fotografie per restituire dignità intellettuale all’uomo prima ancora che al fotoreporter Gian Butturini, da sempre impegnato a denunciare disuguaglianze, disagi e povertà, dolori e umiliazioni, guidato dalla convinzione che le immagini abbiano una forza intrinseca capace di abbattere muri, censure e conformismi.Gian Butturini, grafico, regista e fotografo pluripremiato, scomparso nel 2006, è tornato suo malgrado al centro delle cronache perché tacciato incredibilmente di razzismo. Nel maggio del 2019 la giovane studentessa britannica di colore Mercedes Baptiste Halliday si è scagliata via Twitter per l’accostamento di due fotografie tratte dal libro “London” by Gian Butturini facendole finire nel tritacarne della Cancel Culture: da una parte l’immagine di una donna di colore che vende i biglietti della metropolitana, dall’altra quella di un gorilla in gabbia, “che riceve con dignità imperiale sul muso aggrottato le facezie e le scorze lanciategli dai suoi nipoti in cravatta”, come scrisse lo stesso Butturini. Venerdì 18 dicembre alle ore 18.30 si terrà un incontro online organizzato dalla Casa della Cultura con interventi di: Ferdinando Scianna (fotografo), Gigliola Foschi (critica fotografica e curatrice della mostra), Alberto Prina (direttore Festival Fotografia Etica di Lodi), Stefania Ragusa (Università di Pavia) Marta e Tiziano Butturini (Associazione Gian Butturini).Coordina Ferruccio Capelli, direttore casa della Cultura di Milano.L’evento sarà in diretta facebook sulla pagina, il canale Youtube e il sito di Casa della Cultura di Milano. (foto gian butturini, copyright archiviobutturini)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: