Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 203

Archive for 10 dicembre 2020

Governo. Finita la sceneggiata del Mes, occorre pensare alla crescita e al debito

Posted by fidest press agency su giovedì, 10 dicembre 2020

Finita la messinscena della approvazione del Mes, il Meccanismo europeo di stabilità, occorre dedicarsi alla crescita e al debito dell’Italia. Ieri in Parlamento, è andata in atto la sceneggiata di chi si opponeva al Mes e poi lo ha approvato (vedi il M5S), di chi lo aveva approvato quando era al governo e lo respinge quando è all’opposizione (vedi Lega e Forza Italia).L’ultima scemenza che abbiamo sentito è quella che nessuno dei Paesi dell’eurozona ha utilizzato il Mes e quindi ce ne sarà una recondita ragione, alla quale si può rispondere che tutti i Paesi dell’eurozona hanno sottoscritto il Mes, compresa la Grecia che ha avuto seri problemi dalla applicazione del duro Mes di 9 anni fa, approvato dal governo Berlusconi del quale faceva parte Giorgia Meloni.Il Mes si utilizza se vi è necessità: è come un defibrillatore che si acquista e si usa in caso di bisogno, altrimenti rimane chiuso nell’armadietto sanitario.Ora, il Governo e il Parlamento dovrebbero pensare alla crescita e al debito pubblico.Il debito pubblico è una zavorra. Pesa per 2.600 miliardi di euro; quest’anno le obbligazioni emesse e in scadenza ammontano a 500 miliardi; l’interesse annuale che paghiamo ai sottoscrittori delle obbligazioni è di 66 miliardi di euro per il 2020. Quest’anno il rapporto debito Pil salirà al 160%.Per fortuna che c’è la Banca centrale europea (tò, l’Europa!) che acquista, indirettamente, i nostri titoli. Fin quando può durare?Occorre razionalizzare la spesa (si ricordi la famosa spending review) che vuol dire meno spesa corrente, più spesa per gli investimenti, più mercato e più concorrenza. Fino ad ora si è fatto il contrario. Si veda il caso Alitalia, Ilva e i vari bonus che si sono susseguiti in questi mesi (monopattini, biciclette, ecc.).Sono più di vent’anni che l’economia non cresce se non in maniera asfittica. L’occasione di rilancio viene dall’Europa (tò!) con i finanziamenti del Next Generation EU: 209 miliardi, dei quali 81 a fondo perduto. E proprio l’Europa (tò!) fornisce le indicazione dei settori nei quali investire: digitalizzazione, innovazione, infrastrutture, ambiente, pubblica amministrazione (in particolare giustizia), istruzione, ricerca, ecc.E’ un progetto per il futuro, ed è per questo che si chiama Next Generation EU e non Recovery Fund.Riuscirà questo Governo? Visti i precedenti, “qualche” dubbio ci assale, ma siamo fiduciosi. Primo Mastrantoni, segretario Aduc

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Recovery Fund, Melilli: “Situazione sbloccata, ora sfruttare l’occasione”

Posted by fidest press agency su giovedì, 10 dicembre 2020

Roma. “Il fatto che l’Europa abbia trovato una unità di intenti sul Recovery fund consente finalmente di sbloccare una situazione che da troppe settimane viveva nell’incertezza. Approvato il Bilancio europeo pluriennale, dalla prossima primavera arriveranno in Italia i fondi europei del Next Generation EU. Dobbiamo essere pronti a sfruttare l’occasione e mettere in campo tutti i meccanismi necessari per non sprecare queste risorse. Ora sia Governo che Parlamento hanno la possibilità di disegnare un futuro migliore per il Paese dentro l’Unione Europea”, è il commento del presidente della Commissione Bilancio alla Camera, Fabio Melilli

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Accelerare su misure protezione lavoratori

Posted by fidest press agency su giovedì, 10 dicembre 2020

“Dobbiamo accelerare e mettere in campo gli strumenti di protezione dei lavoratori già a inizio 2021 se vogliamo gestire al meglio l’uscita dalle misure emergenziali”. Lo ha detto la presidente della commissione Lavoro della Camera, Debora Serracchiani, in un’intervista al Sole 24 Ore, oggi in edicola, parlando dell’emendamento Pd alla manovra che fissa i paletti per la riforma delle politiche attive, annunciata dal Governo. Secondo le stime dei ministeri del Lavoro e dell’Economia, in primavera, con la fine del blocco dei licenziamenti, si registreranno circa 250mila uscite dal mercato del lavoro e un ricorso ancora massiccio alla Cig in deroga. “L’emendamento Pd – spiega ancora Serracchiani – indica come dovranno essere i nuovi strumenti per gestire le transizioni occupazionali, con un coinvolgimento diretto delle agenzie per il lavoro private e una responsabilizzazione maggiore di imprese e lavoratori, rispettivamente, per attivarli, e ad attivarsi, già prima di arrivare alle espulsioni”.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

2020 anno peggiore della storia? Per Time, ma…

Posted by fidest press agency su giovedì, 10 dicembre 2020

La prima pagina di Time afferma che il 2020 è stato l’anno peggiore della storia. Che dire, solo nel XX secolo, gli anni delle guerre mondiali ed epidemie con decine di milioni di morti. E nel XXI secolo più della metà dell’umanità che subisce guerre, carestie, disastri naturali, ecc. Time non comprende che è finita quella pacchia della minoranza del Pianeta costruita sulla pelle della maggioranza? Il suo parametro di riferimento non è l’essere umano? Vincenzo Donvito, presidente Aduc

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Visite agli anziani delle Rsa durante le prossime festività

Posted by fidest press agency su giovedì, 10 dicembre 2020

Dal 30 novembre scorso una circolare del ministero della Salute invita tutte le strutture residenziali, come RSA e case di riposo, a favorire le visite di parenti, amici e volontari agli ospiti, in gran parte anziani. Si tratta del riconoscimento di un diritto fondamentale, ottenuto grazie alle indicazioni fornite dalla “Commissione per la riforma dell’assistenza sanitaria e sociosanitaria della popolazione anziana”, di recente costituzione. In altre parole, non solo si dà il via libera a visite in sicurezza, con tamponi preventivi e altre opportune misure di prevenzione anti-Covid, in queste strutture, ma si consiglia vivamente ai loro direttori di facilitarle. Tutto ciò perché sono scientificamente provati gli effetti negativi che la solitudine provoca sullo stato psicofisico delle persone più fragili, come si legge nella stessa circolare quando parla di “peggioramento delle patologie di tipo organico” e afferma che “debbono essere assicurate le visite dei parenti e dei volontari per evitare le conseguenze di un troppo severo isolamento sulla salute degli ospiti delle residenze”.La Comunità di Sant’Egidio, vicina alla popolazione anziana del nostro Paese, accogliendo in modo positivo il lavoro della Commissione e la decisione presa dal ministero della Sanità, invita a rendere immediatamente possibile la sua attuazione, anche in vista anche delle feste natalizie, momento in cui è più forte e sentito il distacco dalle persone care e il bisogno di avere un contatto, uno scambio, una visita, pur osservando tutte le precauzioni possibili per evitare il contagio.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Istruzione – CSPI: presentata la bozza del regolamento per l’elezione delle componenti elettive

Posted by fidest press agency su giovedì, 10 dicembre 2020

Secondo il documento illustrato ai sindacati, si dovrebbero svolgere il 13 aprile 2021 le elezioni per il rinnovo del CSPI. In tutto saranno 36 i rappresentanti da individuare, di cui 18 nominati direttamente dal Ministro dell’istruzione (15 provenienti dal mondo della cultura, del lavoro e della scuola, 3 dalle scuole paritarie) e 18 da eleggere. Tra questi, 12 docenti (1 per la scuola dell’infanzia, 4 per primaria, 4 per il primo grado, 3 per il secondo grado), 2 dirigenti scolastici, 1 Ata, 1 per il personale della Valle d’Aosta, 1 per le scuole di lingua tedesca e 1 per quelle di lingua slovena. Il Consiglio sarà integrato anche da un rappresentante della provincia autonoma di Trento e da uno di quella di Bolzano quando chiamato ad esprimersi su questioni riguardanti le due province. Diverse, inoltre, le richieste di modifiche al testo proposte da ANIEF, affinché vengano chiariti alcuni aspetti su cui si potrebbero generare dubbi. Tra queste, ad esempio: la specifica che l’elettorato passivo e attivo riguardi tutto il personale in servizio, di ruolo o a tempo determinato, senza differenze sulla base della data di scadenza del contratto; la richiesta di specificare in modo puntuale le modalità di reclamo avverso gli elenchi degli elettori e quelle di regolarizzazione delle liste; il chiarimento che in caso di apposizione sulla scheda elettorale di più croci, purché coerenti (ad esempio, croce sia sulla lista che sul motto), il voto debba essere ritenuto valido; la richiesta di chiarire che l’autenticazione delle firme sia necessaria solo per i candidati e per i presentatori di lista ma non anche per i sottoscrittori delle liste.

Posted in scuola/school, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Recovery Plan: Il Governo mantiene le promesse per l’Istruzione

Posted by fidest press agency su giovedì, 10 dicembre 2020

È pari a 19,2 miliardi la fetta che, secondo la proposta che il Governo sta preparando, andrà a Istruzione e ricerca rispetto ai 192 miliardi totali che l’Italia dovrebbe percepire attraverso il Recovery plan: uno stanziamento di più di 10 miliardi dovrebbe essere indirizzato al “Potenziamento della didattica e al diritto allo studio”. Secondo Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief, “rispetto alle linee guida, ci impegniamo già nel prossimo mese a tracciare i cluster e a definire i progetti singoli per rilanciare il Paese e contribuire al Piano Nazionale di ripresa e di Resilienza. Li invieremo già entro il prossimo mese al Presidente del Consiglio e ai ministri dell’istruzione, dell’Università e della ricerca”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Private Client Resources acquires European Data Aggregation Firm Check6

Posted by fidest press agency su giovedì, 10 dicembre 2020

Private Client Resources, LLC (PCR) today announced finalization of its acquisition of the European data aggregation firm Check6, headquartered in The Netherlands.The market for global investment data aggregation is growing. Wealth management firms around the world are working to implement digital technologies they hope will modernize their processes and enhance their clients’ experience. Critical to the success of these initiatives is a reliable source of accurate client investment data. In cases where a client’s portfolio is comprised of a complex mixture of globally distributed liquid and illiquid assets the challenge to consolidated reporting is often significant.The companies have already completed integration of their technologies and are serving customers on a global basis. Check6 employees will become an integral component of the PCR service model delivering in time-zone support, training and data operations.PCR has introduced numerous innovations to the aggregation process including digital consent technology that eliminates credential sharing and screen scraping, the ability to automate the aggregation of illiquid statement-based assets and a unique privacy architecture that ensures personal information is handled in compliance with global privacy regulations. As a result of the acquisition PCR will have data feed connections with over 600+ global institutional sources. Combined with their ability to automate the aggregation of alternatives, PCR is uniquely positioned to serve private clients and their advisors on a global scale.PCR simplifies how investment data from any source, asset class or jurisdiction is consolidated and safely delivered into wealth management’s critical reporting, analytics, portfolio management and accounting systems. The PCR aggregation services are leveraged by global private banks, advisors, family offices and wealth tech firms to power their investment decision making. The PCR platform includes many technological innovations including digital consent, global privacy architecture and unique ability to automate the aggregation of alternatives. http://www.pcrinsights.com

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

MEPs want legally sound solutions for obtaining cross border e-evidence

Posted by fidest press agency su giovedì, 10 dicembre 2020

MEPs backed with amendments two legislative proposals to simplify the existing procedures for obtaining electronic evidence with cross border elements for law enforcement and judicial authorities in criminal investigations and prosecution.The European Production Order or Preservation Order (Orders) will be used by judges and prosecutors to obtain electronic information from service providers in cross-border criminal investigations when searching for subscriber data and IP addresses or traffic and content data.Under the draft legislation, orders to produce subscriber data and IP addresses for the sole purpose of identifying the person could be issued for any criminal offence and should be addressed directly to the service provider and simultaneously to executing authority and executed within 10 days or in emergency cases within 16 hours.But orders for access to traffic and content data should be subject to stricter requirements and only issued for criminal offences punishable in the issuing state by a prison sentence of at least 3 years. This stricter requirements would not apply for offences committed exclusively online, notably for cybercrimes, terrorism related offences or sexual abuse of children online.Executing authorities will have 10 days to decide if they want to raise any objections to the orders received. If no objection is raised within the time limit, the order can be executed.MEPs demand that if the issuing state of an order regarding traffic and content data is subject to an Article 7 TEU procedure, the service provider should transmit the requested data only after receiving written approval from the executing authority.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

InvestEU Fund agreed: Boosting strategic, sustainable and innovative investments

Posted by fidest press agency su giovedì, 10 dicembre 2020

On Monday evening, EP and Council negotiators struck a deal on the new InvestEU programme, which supports investments and guarantees simplified access to financing.InvestEU will foster strategic, sustainable and innovative investments and address market failures, sub-optimal investments and the investment gap in targeted sectors, for the period 2021-27.Recognising that many companies are at risk of insolvency due to the COVID-19 crisis, EP negotiators from the Budgetary and Economic and Monetary Affairs committees insisted that capital support be provided to SMEs that have been negatively affected by the crisis.They were also able to ensure that strategic investments will be made in manufacturing of pharmaceuticals, medical devices and supplies – crucial in the midst of a pandemic – as well as the production of Information and Communication Technology, components and devices in the EU. InvestEU will therefore be able to build on the support provided by its predecessor, the European Fund for Strategic Investments, for the BioNTech and Curevac coronavirus vaccines.Negotiators agreed that InvestEU support should finance sustainable projects that can prove their positive environmental, climate and social impact. Investment projects should also be subject to the principle of “do no significant harm”, meaning they must not negatively affect the EU’s environmental and social objectives .Additionally, MEPs made sure that InvestEU contributes to achieving the target of spending at least 30% of the EU funds on climate objectives until 2027.The EU guarantee of around €26 billion (current prices) is expected to mobilise €400 billion in additional investment across the European Union and will be allotted to the following policy objectives:Sustainable infrastructure: 37,8% (around €9,9 billion); Research, Innovation and Digitalisation: 25,1% (around € 6,6 billion); SMEs: 26,4% (around € 6,9 billion) Social investment and Skills: 10,6% (around € 2,8 billion). Moreover, the European investment Fund (EIF), which will contribute to the implementation of the InvestEU programme, will get an additional €375 million.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

MEPs want legally sound solutions for obtaining e-evidence in cross border cases

Posted by fidest press agency su giovedì, 10 dicembre 2020

The EU must strike the balance between law enforcement needs and the protection of fundamental rights, according to the Civil Liberties Committee.MEPs backed with amendments two legislative proposals to simplify the existing procedures for obtaining electronic evidence with cross border elements for law enforcement and judicial authorities in criminal procedures.The European Production Order or Preservation Order (Orders) will be used by judges and prosecutors to obtain electronic information from service providers in cross-border criminal investigations when searching for subscriber data, IP addresses, traffic and content data.Under the draft legislation, orders to produce subscriber data and IP addresses for the sole purpose of identifying the person could be issued for any criminal offence and should be addressed directly to the service provider and simultaneously to executing authority and executed within 10 days or in emergency cases within 16 hours.But orders for access to traffic and content data should be subject to stricter requirements and only issued for criminal offences punishable in the issuing state by a prison sentence of at least 3 years. This stricter requirements would not apply for offences committed exclusively online, notably for cybercrime, terrorism related offences or child sexual abuse online.Executing authorities will have 10 days to decide if they want to raise any objections to the orders received. If no objection is raised within the time limit, the order can be executed. The executing state can invoke a list of non-recognition grounds and for example take into account specific rules on criminal liability in relation to journalist and freedom of expression in other media under the law of the executing state, or for example if there is incompatibility with fundamental rights obligations. MEPs demand that if the issuing state of an order regarding traffic and content data is subject to an Article 7 TEU procedure, the service provider should transmit the requested data only after receiving written approval from the executing authority.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Tutti gli italiani che si trovano all’estero possono rientrare in Italia

Posted by fidest press agency su giovedì, 10 dicembre 2020

“Finalmente il Governo permette anche agli italiani all’estero, residenti nei Paesi della lista F, tra cui Panama e Repubblica Dominicana, di poter fare rientro in Italia”. Così Fucsia Nissoli Fitzgerald, deputata di Forza Italia eletta in Nord e Centro America. “Una richiesta – spiega – avanzata da diverse aree politiche ed organizzazioni, fra le quali i Comites di Panama e della Repubblica Dominicana; il MIRE, che ha fatto ricorso al TAR; il Corriere di Panama, che il 4 agosto ha promosso una petizione; l’on Lorenzato, che ha presentato un’interrogazione il 5 agosto; i Lombardi nel Mondo, che hanno addirittura creato una chat per sostenere gli italiani in questa situazione e l’on Borghese con un’interrogazione il 17 novembre. Anche io mi sono impegnata in questo senso attraverso una interrogazione parlamentare il 20 luglio, una lettera al Presidente Conte il 6 agosto e un intervento nel corso di un’audizione in Commissione Esteri, sollecitando il Ministro Di Maio”. “Sono pertanto soddisfatta – prosegue l’esponente azzurra – che il Comitato Tecnico Scientifico abbia ritenuto di permettere a tutti gli italiani all’estero ed a prescindere dalla residenza, di poter tornare in Italia in presenza di precise motivazioni e con obbligo di isolamento fiduciario e sorveglianza sanitaria. Un risultato che dimostra quanto, lavorando in sinergia, con saggezza e responsabilità e senza finalità di propaganda, si riesca a portare risultati concreti per la nostra collettività. Non vantiamo meriti – conclude -, siamo solo compiaciuti di aver fatto il nostro lavoro onorando il mandato ricevuto dai cittadini”.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Reddito di cittadinanza usato per finanziare il terrorismo: due denunciati

Posted by fidest press agency su giovedì, 10 dicembre 2020

Il reddito di cittadinanza come metodo di finanziamento per il terrorismo islamico. È l’incredibile vicenda che ha visto protagonisti due tunisini che, secondo le accuse, avrebbero intascato il reddito di cittadinanza senza averne diritto e per di più utilizzandone una parte per rimpinguare le casse di un pericoloso “foreign fighter”, il cui nome compare nella lista antiterrorismo del Belgio, avvistato l’ultima volta in Tunisia nello scorso mesi di aprile. I due sono stati denunciati dalla Guardia di finanza di Bologna, secondo cui il denaro sarebbe stato trasferito mediante un servizio “money transfer” in provincia di Ferrara.Le indagini, condotte dalle fiamme gialle del Gruppo di investigazione criminalità organizzata del nucleo di polizia economico-finanziaria di Bologna e guidata dal Pm Antonio Gustapane, si sono avvalse degli strumenti di cooperazione internazionale messi a disposizione da Europol attraverso il “Terrorism finance tracking Program”, quali analisi di flussi conti correnti bancari ed esame di segnalazioni per operazioni sospette, nonché di perquisizioni locali e personali, appostamenti e pedinamenti.Le indagini, inoltre, hanno accertato che i due denunciati hanno percepito indebitamente il reddito di cittadinanza per una somma pari a circa 12 mila euro, che dovranno restituire. I due tunisini sono stati denunciati anche per il reato di invasione di terreni o edifici in quanto occupanti, dal 2011, di una popolare senza averne i diritti. Rimane che l’Italia risulta essere un paese di ponte per il terrorismo islamico, che si avvale di persone che vivono nel nostro paese per continuare a combattere l’Occidente. Rimane, pur non volendo cadere nelle retorica, di come sia stato possibile concedere il reddito di cittadinanza a chi non ne aveva diritto.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Ammortizzatori sociali per freelance

Posted by fidest press agency su giovedì, 10 dicembre 2020

Dall’esame dei lavori parlamentari sulla legge di bilancio rileviamo come la proposta di introdurre un ammortizzatore sociale per i professionisti in partita iva iscritti alla Gestione Separata dell’INPS sia stata avanzata in tre emendamenti, dichiarati ammissibili e inseriti tra i cosiddetti “segnalati”. In tutti e tre i casi viene fatto proprio dai parlamentari firmatari un modello di ammortizzatore sociale (denominato ISCRO) che si ispira alla proposta di DDL sul lavoro autonomo recentemente approvata all’unanimità dalle parti sociali in sede CNEL.Lo sottolineano in una nota congiunta Acta, CNA Professioni, Confassociazioni, Confcommercio Professioni e Confprofessioni, dichiarando che «il testo degli emendamenti è conforme alla proposta condivisa in seno alla Consulta del lavoro autonomo del CNEL, con l’intento di allargare le tutele ai lavoratori autonomi professionali in partita iva».«L’approvazione della proposta di riforma al vaglio del Parlamento» continuano le Associazioni «consentirebbe di ridurre il grave deficit di garanzie sociali che colpisce i lavoratori autonomi ogni qual volta si trovano a dover fronteggiare cali significativi degli incarichi o la perdita delle commesse e sarebbe un segnale di grande attenzione nei confronti del mondo del lavoro autonomo e professionale».

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

NATALE: crollano spese alimentari rispetto al passato

Posted by fidest press agency su giovedì, 10 dicembre 2020

L’Unione Nazionale Consumatori ha condotto uno studio sulle spese di Natale, elaborando i dati Istat sulle vendite al dettaglio.A dicembre tutti i gruppi di prodotti, salvo i giocattoli, pur segnando una crescita delle vendite rispetto a novembre, mostrano un flessione rispetto ai Natali precedenti. Il crollo più indicativo del periodo difficile che si sta attraversando, è quello delle vendite alimentari, che a dicembre 2020 salgono del 13,4% sul mese precedente, ma registrano il minor incremento di sempre, dall’inizio delle serie storiche. Il record positivo si è verificato nel Natale del 2004, quando le vendite alimentari a dicembre si alzarono, su base mensile, del 43,8%. Persino negli anni più bui della precedente crisi del 2008, il cibo tenne: +31,1% nel 2008, +33,6% nel 2009. Negli ultimi anni, invece, dal 2014 ad oggi, c’è stato un continuo calo: +26,6% (Natale 2014), +25,3% (2015), +23,7% (2016), +21,2 (2017), +19,2% (2018), +16,7% lo scorso anno, il precedente primato negativo.”E’ evidente che non potersi spostare liberamente dal proprio Comune e non poter fare il pranzo di Natale con tutti i propri cari, farà ridurre gli acquisti alimentari. Non ci sarà la solita paura che il cibo possa mancare. Insomma, prenderemo quanto serve per rispettare la tradizione, ma senza stravaganze ed eccessi e, soprattutto, diminuendo in modo consistente le quantità. A contenere il crollo delle vendite casalinghe, il minor afflusso nei ristoranti, mentre le restrizioni in vigore su spostamenti e contatti sociali, determinerà minori regali, anche alimentari, dai panettoni ai cesti alimentari” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Dall’Europa arriva un nuovo riconoscimento per Giorgia Meloni

Posted by fidest press agency su giovedì, 10 dicembre 2020

“Questa volta è la rivista ‘Politico’ ad individuare la leader di Fratelli d’Italia come una delle personalità destinate ad incidere maggiormente nella politica europea del 2021. Meloni si classifica terza nella categoria dei personaggi ‘disruptive’, definiti come ‘persone che bucano i preconcetti e aggirano la struttura di potere ufficiale’, dietro al fondatore di Telegram Pavel Burov che ha sfidato i giganti della Silicon Valley e al Commissario Ue francese Thierry Breton che sta cercando di dare all’Europa una nuova politica industriale. ‘Politico’, solitamente poco tenero nei confronti dei sovranisti, ricorda anche che Giorgia è la prima donna a guidare un importante partito politico europeo, dopo la sua elezione alla guida dei Conservatori lo scorso settembre. E che sta portando avanti una sorta di ‘terza via’, non schiacciata né sull’anti-europeismo oltranzista né sulla sudditanza alle euro-burocrazie. È proprio questo lo spirito che anima l’azione di Fratelli d’Italia a livello nazionale ed europeo e siamo certi, proprio come ‘Politico’, che Giorgia Meloni nel 2021 saprà crescere ancora».È quanto dichiara in una nota il Capodelegazione di Fratelli d’Italia al Parlamento Europeo, Carlo Fidanza.

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Esce su Netflix il film sull’Isola delle Rose

Posted by fidest press agency su giovedì, 10 dicembre 2020

Il regista Sydney Sibilia racconta la repubblica dove si parlava Esperanto. La storia dell’isola-Stato dove l’esperanto era lingua ufficiale diventa un film, dal titolo “L’incredibile storia dell’isola delle Rose”, distribuito da Netflix a partire dal 9 dicembre, prodotto da Groenlandia e diretto da Sydney Sibilia, giovane regista della trilogia culto “Smetto quando voglio”. Le vicende riportano gli spettatori indietro nel tempo fino al 1968, anno in cui l’ingegnere bolognese Giorgio Rosa costruì una piccola piattaforma e ne proclamò l’indipendenza.La Esperanta Respubliko de la Insulo de la Rozoj, pur non riconosciuta da nessun altro Stato, nella sua breve vita (fu occupata e demolita dalle autorità italiane nel 1969) emise anche francobolli e aveva come annullo postale Verda Haveno (Porto Verde). La lingua ufficiale era l’esperanto, vivo e parlato tutt’oggi in tutto il mondo.Il film di Netflix vede la partecipazione di un cast di prestigio, con Elio Germano, Matilda de Angelis, Fabrizio Bentivoglio, Luca Zingaretti. Quest’ultimo interpreta Giovanni Leone, allora Presidente del Consiglio. Nonostante sia passato tanto tempo, la vicenda di questa piccola repubblica non è mai stata completamente dimenticata. Walter Veltroni per esempio ne ha tratto ispirazione per un romanzo, pubblicato da Rizzoli nel 2012, dal titolo “L’isola e le rose”. Dal libro è stato anche tratto una versione audio per non vedenti e ipovedenti, inserita nel catalogo dell’associazione Libro Parlato CILP.La Federazione Esperantista Italiana (www.esperanto.it), fondata nel 1910 (più di 50 anni prima dell’isola delle rose), è tutt’ora attiva e promuove conferenze, seminari e corsi di lingua, forte di una rete di gruppi locali (alcuni dei quali centenari, come Milano, Trieste, Padova e Roma) e di associati da tutta Italia. A livello internazionale l’Associazione Universale per l’Esperanto (Universala Esperanto-Asocio) ha rappresentanti in 120 Paesi e collabora con l’UNESCO, l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’educazione, la scienza e la cultura, per promuovere l’intercomprensione e la pace tra i popoli.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Dolore o debolezza post-Covid

Posted by fidest press agency su giovedì, 10 dicembre 2020

Dopo l’infezione da Covid-19, alcuni pazienti riferiscono dolore, parestesie o astenia a mani, piedi, braccia e gambe. La causa, secondo uno studio della Northwestern University Feinberg School of Medicine pubblicato su Radiology, sono danni ai tronchi nervosi individuabili con tecnologie avanzate di imaging. «La comparsa di parestesie alle dita potrebbe dipendere da problemi al collo, al gomito o al polso, e il modo migliore per capirlo è con una risonanza magnetica o un’ecografia» esordisce il coordinatore dello studio Swati Deshmukh, professore associato di radiologia alla Feinberg, spiegando che le attuali tecniche di imaging sono in grado di studiare anche nervi molto piccoli, consentendo di localizzare il danno, valutarne la gravità e ipotizzare eventuali cause.«Nello stesso modo in cui attacca i polmoni nei casi gravi di Covid, l’infiammazione acuta indotta dalla risposta immunitaria al virus colpisce, in alcuni pazienti, il sistema nervoso» scrivono gli autori, ricordando che alcuni individui sviluppano ematomi come complicanza degli anticoagulanti con cui sono stati trattati durante l’infezione da Covid. Riprende Deshmukh: «Credo che molti clinici si siano chiesti come gestire un paziente giovane e apparentemente sano che lamenta dolore e astenia cronica dopo una malattia da Covid. Ebbene, ora medici e pazienti sanno che grazie alle recenti innovazioni tecnologiche abbiamo a disposizione opzioni diagnostiche di imaging avanzato che potrebbero risolvere il problema». Gli autori spiegano che se la risonanza o l’ecografia evidenziano un danno nervoso dovuto a lesioni da stiramento causate dal posizionamento in pronazione, quel paziente può essere indirizzato a uno specialista in riabilitazione. Se invece l’imaging rileva danni ai nervi a causa di una risposta infiammatoria, al paziente potrebbe servire un neurologo. Infine, se l’imaging rivelasse un danno nervoso per compressione da ematoma, gli anticoagulanti dovrebbero essere sospesi o ridotti e potrebbe essere necessario un drenaggio chirurgico. (fonte: Doctor33)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Cashback: P. Chigi, in un giorno oltre 5 milioni richieste

Posted by fidest press agency su giovedì, 10 dicembre 2020

Il numero di richieste di caricamento di carte all’interno della sezione “Portafoglio” dell’app Io ha superato i 5 milioni, con picchi di quasi 8000 accessi al secondo. Lo sottolineano fonti di Palazzo Chigi. “E’ un indubbio successo! Nonostante le difficoltà e i rallentamenti, che speriamo siano al più presto superati, resta evidente che il programma Cashback è partito con il piede giusto. Speriamo che nei prossimi giorni non si assista ad un crollo delle richieste, come purtroppo avvenuto con il bonus vacanze. L’obiettivo, infatti, resta quello di far usare le carte di credito a chi non le ha mai usate e non dare un rimborso a chi le usava già” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Concorso a premi Italy Writes per i liceali italiani

Posted by fidest press agency su giovedì, 10 dicembre 2020

Con l’obiettivo di incoraggiare i giovani a scrivere correttamente in lingua inglese, sviluppando le capacità creative, la John Cabot University (JCU) – l’ateneo Usa fra i più grandi d’Europa, con sede nel cuore di Roma, a Trastevere – ha dato il via al concorso Italy Writes, aperto agli studenti delle scuole superiori di secondo grado di tutta Italia.Siamo in tempo di Covid, quindi il concorso avrà luogo online, almeno fino alla serata conclusiva. La partecipazione è gratuita. C’è tempo fino al 1° marzo 2021 per ideare, scrivere e inviare per posta elettronica alla JCU il proprio componimento, assieme al modulo di iscrizione.I testi non devono superare le mille parole. Due le categorie contemplate: narrativa e saggistica. Ognuna di esse prevede tre premi in buoni per acquisti online: 300 euro il primo, 200 il secondo e 100 il terzo.Gli studenti finalisti saranno selezionati dai docenti di Letteratura inglese e Scrittura creativa della John Cabot University e da un membro esterno, il professor Hugh Ferrer, docente dell’International Writing Program dell’Università dell’Iowa: uno dei più prestigiosi centri di scrittura creativa del mondo.I nomi dei giovani finalisti saranno annunciati all’inizio di maggio 2021. Entro la fine dello stesso mese avrà luogo la serata conclusiva, durante la quale saranno letti alcuni estratti degli elaborati e consegnati i sei premi ai vincitori.Il concorso Italy Writes nasce nell’ambito di Italy Reads, un vasto programma di scambio culturale e di lettura in lingua inglese, che la JCU porta avanti dal 2009 su tutto il territorio nazionale.«Trovare l’espressione creativa in una lingua diversa dalla propria, è un’entusiasmante esplorazione delle emozioni al centro dello spirito umano. Seguendo il percorso-guida di “Italy Reads”, la JCU spera di continuare la sua tradizione di fornire supporto per l’apprendimento della lingua inglese nella scuola superiore italiana», ha dichiarato Carlos Dews, direttore dell’Istituto di scrittura creativa della John Cabot University.Al concorso, per ovvi motivi, non potranno partecipare gli studenti delle superiori che utilizzino l’inglese, in luogo dell’italiano, come lingua primaria per la didattica.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »