Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 338

Scuola: Sostegno, Istat: sempre più alunni disabili

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 dicembre 2020

Aumenta ancora il numero ufficiale di studenti con disabilità che frequentano le scuole italiane (+ 13 mila, il 3,5% degli iscritti), mentre tra gli insegnanti di sostegno si contano sempre pochi specializzati: ben “il 37% non ha una formazione specifica”. Lo dice l’Istat all’interno del report “L’inclusione scolastica degli alunni con disabilità – A.S. 2019-2020” pubblicato stamane. Secondo i dati emessi dall’Istituto nazionale di statistica, i docenti di sostegno che nell’anno scolastico passato hanno operato nelle scuole italiane ammontavano a oltre 176 mila unità: il problema non è nella quantità, ma nel numero di insegnanti specializzati che risulta ancora insufficiente; la richiesta di queste figure aumenta di anno in anno più velocemente di quanto non cresca l’offerta. E la didattica a distanza ha reso queste problematiche ancora più evidenti. Tra le carenze c’è anche quella degli assistenti all’autonomia e alla comunicazione nel Mezzogiorno, dove il rapporto alunno/assistente è di 5,5, oltre 13 in Campania e in Molise. Come risulta scarsa l’accessibilità per gli alunni con disabilità motoria (solo nel 32% delle scuole) e molto critica la disponibilità di ausili per gli alunni con disabilità sensoriale (2%). L’Anief lo sostiene da tempo: è indispensabile aumentare le cattedre di sostegno, cancellare le cattedre in deroga, ammettere al Tfa sostegno tutti i candidati che hanno presentato domanda oppure sono risultati idonei nelle precedenti procedure di selezione, sono già di ruolo o hanno svolto 36 mesi di servizio, scongiurando così le realtà provinciali dove i candidati ai corsi specializzanti sono meno dei posti disponibili: basta ricordare quanto accaduto quest’anno in Piemonte, dove vi sono state 50 candidature a fronte di 458 posti di specializzazione autorizzati. Nello stesso tempo bisogna assumere in ruolo gli assistenti all’autonomia e alla comunicazione. Il sindacato lo ha chiesto con una serie di emendamenti specifici presentati nei giorni scorsi alla V commissione della Camera che sta esaminando il testo della Legge di Bilancio già approvata dal CdM in vista della conversione da attuare entro il prossimo 31 dicembre.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: