Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 348

Archive for 13 dicembre 2020

Telefonia: necessità di fare chiarezza sui contratti proposti ai consumatori

Posted by fidest press agency su domenica, 13 dicembre 2020

Supera il milione di euro la doppia sanzione inflitta dall’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni a Tim e Wind Tre, oggetto rispettivamente di una multa di 634mila euro e di 464mila euro per la mancanza di trasparenza di alcune offerte. “Un’azione importante – commenta Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale di Codici – e rivolgiamo un plauso all’Agcom. Spesso ci troviamo a segnalare le tante zone d’ombra che caratterizzano il settore, danneggiando i consumatori”. Per Tim, l’Autorità ha punito la mancanza di trasparenza delle offerte “Tutto compreso” e durata piani di rateizzazione delle offerte da rete fissa oltre i 24 mesi, ravvisando inoltre ostacoli al diritto di recesso dalle offerte da rete fissa mediante addebito spese di disattivazione eccedenti i limiti normativi ed ostacoli al diritto di recesso dalle offerte da rete mobile con smartphone abbinato mediante imposizione di penali ed estinzione anticipata del piano di rateizzazione. Per Wind Tre, invece, si tratta di mancanza di trasparenza delle offerte “Tutto incluso” ed ostacoli all’esercizio del diritto di recesso per addebito di spese non giustificate e conversione del pagamento rateale in pagamento in unica soluzione. “Le sanzioni inflitte dall’Autorità a Tim e Wind Tre – dichiara Antonella Votta, avvocato di Codici – confermano ancora una volta le nostre preoccupazioni sulla mancata trasparenza delle condizioni contrattuali. Da tempo sosteniamo, per esempio, che rateizzare il modem per 48 mesi, quando il contratto può essere al massimo valevole per 24, può indurre in confusione i consumatori e spingerli a non cambiare operatore. Nel medesimo senso, è stata confermata la scarsa chiarezza e il surplus di costi addebitati al consumatore in caso di recesso. Siamo soddisfatti che l’Agcom sia intervenuta per porre un freno a queste condotte e, come sempre, sollecitiamo i consumatori a contattarci e a far emergere le criticità. Ricordiamo che i nostri conciliatori territoriali possono offrire un valido supporto per chiarire eventuali situazioni di dubbio e far valere i diritti di ciascun consumatore”.In caso di problemi con il proprio operatore telefonico, di conti che non tornano in bolletta o spesa extra non previste, è possibile richiedere l’assistenza di Codici scrivendo a segreteria.sportello@codici.org o telefonando al numero 06.55.71.996.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

A Milano nascerà un parco di aceri rossi dedicato alle vittime italiane del Covid 19

Posted by fidest press agency su domenica, 13 dicembre 2020

Lo ha stabilito il Consiglio comunale che ha approvato l’ordine del giorno che ho proposto insieme al collega Sollazzo” dichiara Andrea Mascaretti Capogruppo FdI Palazzo Marino “un progetto per non dimenticare coloro che abbiamo perso a causa di questa terribile pandemia. Un progetto che ha anche un grande valore per l’ambiente poiché verrà realizzato un nuovo parco con decine di migliaia di alberi che lasceremo in eredità alle future generazioni. Nel parco dedicato alle vittime del Covid saranno piantati aceri rossi in ricordo di ognuna delle vittime di tutta Italia e i vialetti saranno intitolati a medici, infermieri, operatori sanitari, ma anche tassisti e dipendenti comunali deceduti sul lavoro a causa della pandemia. Nel parco troverà posto anche una grande stele con l’incisione di tutti i nomi di coloro che il covid ci ha portato via. Milano avrà un parco dal forte valore simbolico e sarà, per quanto risulta, unico al mondo” – precisa Andrea Mascaretti -. “è un grande risultato del quale vado orgoglioso. Ringrazio l’intero Consiglio Comunale di Milano per averlo approvato”

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

46 milioni di Euro per finanziare innovative serre tecnologiche a LED

Posted by fidest press agency su domenica, 13 dicembre 2020

Milano. Un pool di banche capofilato da Iccrea Banca Impresa ha concesso a Fri-El GreenHouse S.r.l. un finanziamento multi-tranche a medio e lungo termine e strutturato come Green Loan di Euro 46 milioni per finanziare la costruzione di due nuove serre tecnologiche per la coltivazione idroponica di pomodori di superficie quasi doppia (ca 20 ettari complessivamente) di quelle già in attività presso la sede del beneficiario a Ostellato (in provincia di Ferrara). Le nuove serre tecnologiche per la coltivazione idroponica con fertirrigazione a goccia saranno in acciaio e vetro, climatizzate e provviste d’illuminazione a LED per integrare la luce naturale quando opportuno (come nei mesi invernali), fornite di cogeneratori ad alto rendimento alimentati a gas naturale per la produzione dell’energia termica ed elettrica necessaria e dotate di moderni sistemi per il recupero, filtrazione e riutilizzo (per alimentare le piante) della CO2 generata e dell’acqua di drenaggio, secondo un modello di economia circolare spinto ai massimi livelli.Fri-El GreenHouse ha mosso i suoi primi passi proprio per sfruttare tramite coltivazione in serra il calore prodotto da alcune centrali a biogas che prima veniva disperso nell’ambiente, sulla spinta della nuova generazione della famiglia proprietaria particolarmente sensibile ai temi dell’economia circolare e della sostenibilità ambientale.Con le nuove serre in costruzione Fri-El GreenHouse triplicherà la propria capacità produttiva, in particolare durante il periodo autunno-inverno, e questo gli permetterà di diversificare i tipi di pomodoro coltivati, di sviluppare le catene della GDO servite in Italia, Austria e Germania e di sostituire con una produzione nostrana e di qualità una quota dei pomodori che vengono oggi acquistati dalla GDO italiane e estera nei Paesi Bassi (a vantaggio anche della nostra bilancia commerciale). Chiomenti ha assistito le banche finanziatrici con un team guidato da Marco Cerritelli, affiancato nell’incarico da Valentina Perrone con l’ausilio di Giulia Alessio, Francesco Maria Achille e Gianluca Salvadei per i profili di diritto bancario e finanziario nonché per gli aspetti di diritto amministrativo e regolamentare da Elisabetta Mentasti, Adriano Carpentieri e Cristina Melentieva.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Reazioni allergiche al vaccino anti-Covid-19

Posted by fidest press agency su domenica, 13 dicembre 2020

In riferimento ai due episodi anafilattici verificatisi in corso di vaccinazione anti-COVID19 nel Regno Unito e alla successiva decisione dell’Autorità Britannica di controllo sui farmaci (MHRA) di sospendere le vaccinazioni a soggetti con precedenti reazioni allergiche gravi le Società Italiane di allergologia SIAAIC e AAIITO segnalano quanto segue: Reazioni di tipo anafilattico sono, seppur raramente, segnalate anche per altri tipi di vaccinazioni. L’attuale carenza di esperienza relativamente alle reazioni a questo vaccino non permette di formulare ipotesi ragionevoli sulle cause e i meccanismi che hanno determinato le suddette reazioni allergiche. Le linee guida Europee EAAC sottolineano che gli unici fattori di rischio per reazioni allergiche a vaccini sono una pregressa reazione al medesimo vaccino e la presenza concomitante di mastocitosi, malattia rara a rischio di reazioni anafilattiche anche spontanee. Essendo il vaccino in questione del tutto nuovo, qualora le Autorità Sanitarie Italiane ritenessero opportuno per motivi di prudenza considerare a rischio anche i pazienti con pregresse reazioni allergiche gravi non indotte da interventi vaccinali, le Società di Allergologia Italiane, si rendono fin d’ora disponibili ad offrire la loro consulenza ed eventualmente a consentire la vaccinazione in ambiente protetto presso le strutture di allergologia distribuite sul territorio nazionale.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Rapporto – “I territori e gli Obiettivi di sviluppo sostenibile”

Posted by fidest press agency su domenica, 13 dicembre 2020

Roma, 15 dicembre 2020 ore 11:00. Nasce il Rapporto ASviS sui territori, il primo strumento misura e analizza il posizionamento di regioni, province e città metropolitane, delle aree urbane e dei comuni, rispetto ai 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030. Il nuovo Rapporto “I territori e gli Obiettivi di sviluppo sostenibile” è uno strumento unico e innovativo a disposizione dei decisori che, attraverso indicatori statistici, aiuta a comprendere se e in che misura le diverse aree del Paese si muovono su un sentiero orientato alla sostenibilità economica, sociale e ambientale, a soli 10 anni dalla scadenza fissata dal piano d’azione delle Nazioni Unite, firmato da 193 Paesi, Italia compresa.Il primo Rapporto ASviS sui territori arricchisce il lavoro di analisi che l’Alleanza svolge regolarmente e integra il Rapporto 2020 pubblicato l’8 ottobre. Offrendo una base informativa unica, il Rapporto intende stimolare quel processo di “territorializzazione dell’Agenda 2030” suggerito dall’ONU, dall’OCSE e dalla Commissione europea, proprio mentre il Governo sta elaborando il Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR) da finanziare con i fondi del Next Generation EU e si sta predisponendo l’accordo di partneriato per i fondi europei destinati ai diversi territori italiani.Il Rapporto contiene, oltre ai dati statistici, un’analisi delle disuguaglianze territoriali in Italia, con particolare attenzione al Sud e alle aree interne, e presenta le proposte elaborate dall’ASviS alla luce delle linee guida del PNRR per indirizzare il percorso di ripresa in una logica di sviluppo sostenibile. Inoltre, presenta casi concreti di buone pratiche messe in campo da attori istituzionali e non.L’evento di presentazione del Rapporto si svolgerà online sui canali dell’Alleanza e di Ansa.it, con la partecipazione di rappresentanti delle istituzioni nazionali, regionali e locali. 11:00 – 11:20 Interventi di apertura: Roberto Fico, Presidente della Camera dei Deputati, Pierluigi Stefanini, Presidente dell’ASviS, 11:20 – 13:00 I territori e lo sviluppo sostenibile Introduce: Walter Vitali, Direttore di Urban@it, Coordinatore del Gruppo di Lavoro sul Goal 11 dell’ASviS Modera: Enrico Giovannini, Portavoce dell’ASviS Stefano Bonaccini, Presidente della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, Anna Lisa Boni, Segretaria Generale di Eurocities, Ilaria Caprioglio, Sindaca di Savona, Michele de Pascale, Presidente dell’Unione Province d’Italia (UPI), Laura Lega, Segretario Generale dell’Associazione Nazionale dei Funzionari dell’Amministrazione Civile dell’Interno. Giuseppe Provenzano, Ministro per il Sud e la Coesione Territoriale.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pictet Asset Management: al via il nuovo comparto tematico Pictet-Human

Posted by fidest press agency su domenica, 13 dicembre 2020

Pictet Asset Management – la divisione di asset management del Gruppo Pictet – aggiunge una nuova strategia tematica con il lancio del Comparto Pictet-Human, un nuovo fondo azionario globale, nell’ambito dell’offerta da USD 53 miliardi di strategie tematiche a gestione attiva di Pictet AM.Il fondo si prefigge di catturare il potenziale di crescita dei servizi focalizzati sulle persone e di ottenere benefici sociali positivi che migliorino il benessere degli individui e delle comunità, investendo in attività che ci aiutano ad adattarci ai mutamenti demografici e tecnologici che hanno cambiato in profondità le nostre vite (ad es. la minore stabilità del lavoro; la formazione della famiglia più avanti negli anni e le aspettative di vita più lunghe; l’intrattenimento, l’esercizio fisico e lo svago nel tempo libero).Le imprese comprese nell’universo d’investimento del comparto sono riconducibili ai tre seguenti driver incentrati sui bisogni dell’uomo: apprendimento: a supporto del ciclo educativo lungo tutto l’arco della vita, dall’istruzione primaria allo sviluppo della carriera e all’ed-tech cura delle persone: a supporto delle famiglie, di chi si prende cura delle persone, degli animali da compagnia e delle comunitàdivertimento: per fornire esperienze di intrattenimento, di viaggio, relative al cibo e culturali.Si tratta di aziende con modelli di business difensivi, ma ad elevato potenziale in quanto intercettano una domanda in costante crescita. Inoltre, queste aziende contribuiscono a compensare le carenze di governi sempre più indebitati che negli ultimi anni hanno costantemente tagliato la spesa in servizi sociali come l’istruzione e il welfare. In media i Paesi OCSE spendono solo il 7-8% del PIL per l’assistenza agli anziani, nonostante il fenomeno dell’invecchiamento della popolazione renda tale servizi sempre più necessari.Il Comparto è gestito dal team con sede a Ginevra, guidato da Alice de Lamaze, CFA, lead manager del fondo, supportata da Marien-Baptiste Pouyat, Investment Manager e Gillian Diesen, Product Specialist.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Gli Stati Uniti inaugurano una nuova era per l’energia pulita

Posted by fidest press agency su domenica, 13 dicembre 2020

L’elezione di Joe Biden come nuovo Presidente degli Stati Uniti riporta la più grande economia al mondo al centro degli sforzi internazionali per limitare il riscaldamento globale. L’agenda ambientale dei Democratici è assolutamente audace. L’impegno a rientrare nell’accordo sul clima di Parigi un giorno dopo l’insediamento e i 2000 miliardi di dollari promessi in nuovi investimenti verdi sono i pilastri di una grandiosa strategia che mira a rendere gli Stati Uniti “carbon neutral” entro il 2050.Alimentato dal know-how statunitense e dal suo peso finanziario, il settore sembra pronto ad entrare in una nuova era. Si prevede l’afflusso di miliardi di dollari di nuovi investimenti pubblici e privati in infrastrutture verdi e tecnologia ambientale. In poche parole, l’energia pulita potrebbe diventare il pilastro centrale dell’economia del XXI secolo. Il contrasto tra l’approccio di Biden all’ambiente e quello dell’attuale amministrazione statunitense non potrebbe essere più stridente.Sotto il presidente Donald Trump, il governo ha smantellato quasi 100 leggi ambientali, in aree come l’aria pulita, la qualità e l’uso dell’acqua, e ha allentato la regolamentazione del settore dei combustibili fossili. Ha anche tagliato i finanziamenti per la ricerca sul clima. I progetti di Biden intendono ristabilire le caratteristiche ambientali degli Stati Uniti su diversi fronti. Si è impegnato a decarbonizzare la produzione di energia elettrica entro il 2035, passando alle energie rinnovabili.Il suo piano contiene anche misure per eliminare gradualmente le auto a combustibile fossile in favore dei veicoli elettrici (EV).La Casa Bianca a guida Biden dovrebbe anche consentire ad alcuni degli Stati più progressisti, come la California, di perseguire il loro serio programma ambientale, ponendo fine a quattro anni di battaglie legali tra il Governo federale e gran parte degli Stati a guida democratica su questioni come l’inquinamento delle auto.Nonostante l’entusiasmo, trasformare la visione verde di Biden in realtà non sarà facile. L’amministrazione democratica dovrà fare i conti con la forte ostilità del Senato.Riteniamo che questi strumenti avranno un ruolo fondamentale nel suo programma di lotta al cambiamento climatico. Gli investitori dovrebbero quindi aspettarsi un gran numero di ordini esecutivi nei primi 100 giorni della nuova presidenza. Con una semplice firma, Biden riporterà il Paese nell’Accordo di Parigi e aggiungerà le disposizioni sull’energia pulita al pacchetto di stimoli economici per contrastare la pandemia. Ma c’è motivo di credere che Biden possa ottenere ancora di più. Prima di tutto, gli americani non sono così ostili all’azione climatica come alcuni potrebbero pensare. In un recente sondaggio, l’85% dei votanti Repubblicani di età compresa tra i 18 e i 54 anni ha affermato di essere più propenso a sostenere un candidato Repubblicano che adotta un approccio al clima basato sull’innovazione.Poi c’è la promessa dei posti di lavoro. Il settore dell’energia pulita è già un importante datore di lavoro: circa 3 milioni di americani lavorano in tale ambito e i piani di Biden prevedono di aggiungere altri 10 milioni di persone. Si tratta di un impegno audace, ma che dovrebbe riscuotere successo in un’economia colpita dalla pandemia.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

European Parliament: Plenary session The week ahead 14 – 20 December 2020

Posted by fidest press agency su domenica, 13 dicembre 2020

Future EU financing and recovery package/Rule of Law Mechanism. MEPs stand ready to vote on all related legislative files and the 2021 budget, provided that the texts agreed with MEPs are referred to Parliament in time for the start of next week’s plenary session.Outcome of EU summit. In a debate on Wednesday, Parliament will assess the outcome of the December European Council with Commission and Council Presidents Ursula von der Leyen and Charles Michel. MEPs are set to discuss their position on the future EU-UK relationship, climate change, relations with Turkey, the fight against terrorism and violent extremism as well as coordinated efforts to combat COVID-19, including vaccines and testing.Belarus opposition to be awarded Sakharov Prize. On Wednesday at 12.00, the democratic opposition in Belarus, represented by several laureates including opposition leader Sviatlana Tsikhanouskaya, will be awarded the 2020 Sakharov Prize for Freedom of Thought. EP President Sassoli, Ms Tsikhanouskaya and fellow laureate Veranika Tsapkala are scheduled to hold a press conference immediately after the award ceremony at around 12.40. COVID-19 vaccines: In a debate on Wednesday, MEPs will present their views on an EU strategy for COVID-19 vaccinations that addresses challenges inside and outside the EU. They are expected to call for coordinated efforts to ensure access to safe vaccines across Europe once EU market authorisation has been granted, fair distribution and the protection of the most vulnerable, as well as equal access to vaccines across the world. Addressing the impact of COVID-19. MEPs are expected to approve on Tuesday (announced Wednesday) the €47.5 billion REACT-EU package to mitigate the immediate effects of the COVID-19 crisis across EU regions. The money will be made available over the next two years through the EU Structural Fund and investments will be focused on the sectors most affected by the economic fallout of the pandemic. MEPs will also discuss on Monday and vote on Wednesday a resolution calling for measures to help small and medium enterprises (SMEs) deal with the economic crisis. Higher quality of tap water. On Tuesday evening, MEPs will vote on new drinking water rules, designed to offer high quality tap water across the EU, thus enabling and encouraging people to drink tap water rather than bottled water while reducing plastic waste. To improve access, member states should encourage the free provision of water in public buildings. A resolution on the implementation of the EU water legislation will be put to the vote on Thursday. Climate Change. MEPs want to give impetus to building climate-resilient societies through the upcoming EU adaptation strategy, in a resolution to be put to the vote on Thursday. They are set to call for renewed focus on adaptation, to minimise the adverse impact of climate change, and for climate-proofed infrastructure to receive EU funding. Legislative negotiations. On Monday, MEPs from several committees will continue negotiating with the German Council Presidency on a number of legislative files, including the EU4Health, Creative Europe, and Digital Europe programmes. President’s Diary. The President of the European Parliament will open the remote plenary session from the Strasbourg hemicycle on Monday at 17.00, preceded by a press point at 16.00. On Tuesday at 11.30, David Sassoli will meet with Michael Roth, the German Minister of State for Europe. On Wednesday, the President will chair the 2020 Sakharov Prize Award Ceremony in the Brussels chamber at 12.00, followed by a press conference with the laureates at 12.40. At 16.15, he will receive the Flame of Peace on the Esplanade.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sale studio e sale di lettura della Sapienza riaprono agli studenti

Posted by fidest press agency su domenica, 13 dicembre 2020

Roma. La decisione è una delle prime iniziative dalla rettrice Polimeni che accoglie la richiesta degli studenti di avere spazi a disposizione nelle sedi dell’Università A partire da gennaio saranno rese fruibili, dalle 8 di mattina alle 8 di sera, sale di lettura e isole di studio all’interno di alcune facoltà della Sapienza, nel rispetto delle misure anticovid e con prenotazione del posto obbligatoria. I locali, tutti con collegamento wifi, saranno accessibili agli studenti disabili. La decisione è stata comunicata oggi in Senato accademico.Con il riavvio delle attività didattiche dopo le festività, gli studenti della Sapienza avranno così a disposizione nella Città universitaria spazi tradizionalmente dedicati alle lezioni e allo studio, come la tensostruttura e le “isole” presenti nelle facoltà di Giurisprudenza e di Scienze politiche. Aperture previste anche per le sedi decentrate: ad esempio nel Centro linguistico che ha sede a San Lorenzo si potranno prenotare le postazioni collocate negli spazi comuni.“La Sapienza conta 50 biblioteche e i loro servizi sono funzionanti, ma ovviamente a rotazione, con l’accesso comunque contingentato e quindi la richiesta di ulteriori spazi è motivata – continua la Rettrice – per questo abbiamo pensato a una nuova funzionalità d’uso di locali che con le misure antipandemiche sono per il momento sottoutilizzati. Devo aggiungere che abbiamo trovato anche piena disponibilità da parte di Lazio DiSCo, per un possibile utilizzo delle mense come spazi per lo studio, per esempio presso la Facoltà di Economia e di Ingegneria”.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scuola: Intesa ministeri Istruzione e Giustizia

Posted by fidest press agency su domenica, 13 dicembre 2020

L’istruzione va portata avanti sempre e comunque. Anche negli istituti di pena. Un importante accordo tra i ministeri dell’Istruzione e della Giustizia, e che potrebbe allargarsi ad “altri soggetti Istituzionali”, è stato parte dalla volontà di dare un’espressione attuativa al decreto legislativo 15 aprile 2005, n. 76, che ha come protagonisti i “soggetti ristretti nelle strutture penitenziarie italiane e quelli sottoposti a provvedimenti penali non detentivi da parte dell’Autorità giudiziaria minorile”. Le parti coinvolte concordano nell’attuazione di percorsi formativi “certificabili, modulari e flessibili in contenuti e durata, con possibilità di prosecuzione anche dopo l’uscita dal circuito detentivo e finalizzati a favorire il raggiungimento dei titoli di studio previsti dagli ordinamenti vigenti; l’acquisizione ed il recupero di abilità e competenze individuali; lo sviluppo di una politica dell’istruzione integrata con la formazione professionale e supportata dalla collaborazione con le Regioni ed il mondo delle imprese”. La collaborazione intra-ministeriale prevede che le attività si realizzino “attraverso metodi e strumenti innovativi e soluzioni organizzative basate sulla personalizzazione del percorso rieducativo di ciascuno, partendo da un patto formativo individuale”, facendo “particolare attenzione ai soggetti con disturbi dell’apprendimento”, che sia “finalizzato all’acquisizione di competenze da spendere anche per il reinserimento nella vita sociale e lavorativa, e potranno prevedere”. La personalizzazione dei percorsi prevede, laddove necessario, anche “attività di sostegno e accompagnamento attraverso attività di tutoraggio”. La formazione avverrà utilizzando, laddove possibile, le “tecnologie dell’informazione e della comunicazione, sia” realizzando “percorsi di formazione a distanza (FAD)”: l’avvio di forme di didattica a distanza serviranno pure a colmare “il divario digitale dei soggetti in esecuzione pena detentiva e non detentiva, in considerazione del fatto che la conoscenza in campo digitale è ormai indispensabile per ogni tipo di attività lavorativa, di istruzione/formazione, economica ed associativo/relazionale”. L’accordo prevede anche percorsi di formazione e aggiornamento professionale del personale, l’allestimento di laboratori didattici e potenziamento delle biblioteche.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Didattica a distanza

Posted by fidest press agency su domenica, 13 dicembre 2020

Alla luce dei DPCM che si sono susseguiti recentemente più di 2 milioni di studenti italiani hanno dovuto rinunciare ancora una volta alla didattica in presenza. Una rimozione della componente sociale dalla vita scolastica di bambini e adolescenti che secondo diversi studi internazionali sta causando negli alunni un drastico calo della soglia di attenzione e delle motivazioni. Secondo una recente indagine effettuata da Barnes & Noble Education su 432 studenti americani, pubblicata da University Business, ben il 64% ha espresso delle preoccupazioni in merito alla didattica online, temendo di non riuscire a rimanere concentrati e motivati sul lungo periodo. Feedback negativi e disagi diffusi peraltro confermati dal nuovo report di Cognia, organizzazione non governativa che rappresenta 36mila istituzioni e 5 milioni di educatori negli Stati Uniti, che ha raccolto le risposte di più di 74mila tra studenti, genitori e professori di 23 paesi: da questa indagine è emerso che 8 studenti su 10 sostengono di avere una mole di lavoro più pesante con la didattica distanza rispetto a quella in presenza e che il 61% di loro si dimostra preoccupato di non essere pronto per il prossimo anno di scuola. Ma non è tutto: il 71% di bambini e ragazzi si sente spesso solo e più di 4 genitori su 10 hanno notato una mancanza di routine sane nei loro figli, che potrebbero aiutare a ridurre l’ansia e a mantenerli più motivati e concentrati. È quanto emerge da un approfondimento condotto sulle testate internazionali da Espresso Communication per Vitavigor, storico marchio dei grissini di Milano, coinvolgendo un panel di esperti del settore food. Secondo gli esperti un aiuto può arrivare dall’alimentazione, ottima alleata per stimolare la concentrazione: avere delle buone abitudini alimentari può giovare sia al corpo sia alla mente. Per questo è fondamentale imparare a dare il giusto valore al cibo, soprattutto agli spuntini, che, se consumati in maniera corretta, consentono di evitare i cali energetici che si possono verificare a metà mattina e metà pomeriggio. “Mantenere la concentrazione quando si studia non è mai facile, specialmente se non si ha la possibilità di uscire di casa per svagarsi fra una lezione e l’altra – afferma Federica Bigiogera, marketing manager di Vitavigor – In questo momento più che mai, bambini e ragazzi hanno bisogno di mantenersi in forze psicofisiche per affrontare la giornata scolastica al meglio. I grissini, come ad esempio i VitaPop, i nostri nuovi snack, nella loro versione integrale possono essere lo snack ideale a soddisfare questa esigenza: uno spuntino adatto a tutti, leggero, gustoso e con un alto contenuto nutrizionale bilanciato, per ripartire ogni giorno con una marcia in più. Perfetti da sgranocchiare sia durante la mattinata sia durante il pomeriggio, sono l’accompagnamento ideale per merende dolci e salate. Come tutta la linea Vitavigor, i VitaPop sono acquistabili sul nostro e-commerce e quindi disponibili in tutta Italia”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

“Fuori Dai Locali”

Posted by fidest press agency su domenica, 13 dicembre 2020

Da mercoledì 16 dicembre (clicca qui per pre-save) sarà in rotazione radiofonica e disponibile in digitale “Fuori Dai Locali” (Apollo Records), secondo singolo del cantante e musicista toscano Daniele Barsanti estratto dall’album in uscita nel 2021. Il brano sarà accompagnato dal videoclip, online dal 18 dicembre.In “Fuori dai locali” c’è dentro l’amore in tutte le sue accezioni, spiega l’autore: “L’amore che ho per la notte, che ho per le canzoni da sparare in macchina mentre si seguono i lampioni di una strada addormentata, l’amore che ho per l’idea dell’innamorarsi, del brivido, delle emozioni, dello scoprire cosa ci possa essere dietro quella strada, dietro quegli sguardi impermeabili, dietro i profili social delle persone. Per me scrivere le canzoni è cercare di chiarire cosa mi serve veramente dalla vitaUn brano che nasconde un intramontabile esigenza di immaginare da parte dell’artista: “L’ho scritta tutta di getto, alle 3.40 di notte, ho ancora il vocale sussurrato dove ho scritto tutto il ritornello, mi mancava qualcuno, eravamo io, la notte e lei, nei miei pensieri – prosegue Barsanti -. Ho preso la macchina, mi sono fermato davanti ad una finestra, era ancora accesa, forse ti annoiavi quella sera o forse avevi voglia di pensare, e la notte è perfetta per stare fermi a pensare, tutto è fermo, tutto è etereo, adatto al silenzio, al romanzo, ed io in quello stato emotivo, ci sguazzo dentro. “Chissà che fai vedo la luce alla finestra”, questa è la chiave di lettura del brano. L’immaginazione, la proiezione del pensiero, la golosa idea del volere sapere, del fantasticare, i famosi film in testa, le seghe mentali. Mi è sempre piaciuto, quando dalla strada vedi una finestra illuminata, cadere nell’immaginazione, nella proiezione della domanda “cosa faranno adesso in quella casa lì? Quelle luci accese, sono un segnale che li qualcuno c’è, che in quella casa c’è vita, ma quale vita, di chi, chi sei, cosa stai facendo, ti manco, rimpiangi qualcosa? Chi non ha rimorsi o rimpianti? E allora dimmeli, raccontameli, sali in macchina, espieremo insieme la solita pena, confidati, condividiamo la solita colpa, “anch’io stanotte di dormire non c’ho voglia, facciamo un giro ho la tua voce sempre in testa”.Invece alla fine la scontro con la realtà: “il dolore nel rivederti è un contraccolpo di fucile al petto, mi prendi in contro tempo, quando non sono pronto, quando fuori dai locali, come estranei, ci becchiamo a far il drilling tra gli sguardi, tra gli altri, a fare finta che basti questo per dimenticarsi, come due spiccioli in una tasca, per scordarsi davvero, piano piano”. Daniele Barsanti è un musicista, cantante, autore e compositore toscano classe 1990. Saturnino Celani, noto bassista di Jovanotti, lo scopre con “Lucia” tramite un provino su Soundcloud, brano che nel luglio 2015 esce come singolo per l’etichetta Universal Music Italia. A settembre dello stesso anno viene nominato artista del mese di MTV ed il video entra in rotazione sul canale MTV New Generation. A maggio 2018, esce “Tu Che Ne Sai”, EP prodotto tra Pisa e Berlino dalla cantante Petra Magoni e nell’estate dello stesso anno viene invitato da Francesco Gabbani ad aprire i concerti del suo tour GABBALIVE18, che porta Daniele ad esibirsi nelle più suggestive locations del tour. Nell’estate 2019 conosce Diego Calvetti ed inizia la collaborazione con l’etichetta Apollo Records, ed a luglio dello stesso anno viene estratto il primo singolo “Le Commesse” prodotto da Diego Calvetti.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Mostra permanente di Leonardo da Vinci

Posted by fidest press agency su domenica, 13 dicembre 2020

E’ stata allestita all’interno del Palazzo della Cancelleria di Roma. Ha deciso di rinnovarsi ancora una volta e lanciare dei tour virtuali in diretta streaming per immergersi nel fantastico mondo delle macchine e delle invenzioni del Grande Genio.La Mostra, diretta da Augusto Biagi, è tra le più storiche e da oltre dieci anni offre ai visitatori italiani e stranieri nuove invenzioni e tecnologie multimediali, laboratori, eventi e attrazioni sempre al passo con i tempi.Dopo il grande successo internazionale della caccia al tesoro (l’iniziativa lanciata all’inizio della nuova stagione), la Mostra, grazie alla realtà virtuale, ha deciso di continuare a dare la possibilità a tutti i visitatori di esplorare le più belle riproduzioni delle invenzioni di Leonardo, corredate dagli imperdibili ologrammi in 3D.La cura per i dettagli e l’altissima risoluzione delle immagini, poi, permetteranno di scorgere alcuni dei più interessanti dettagli, illustrati di volta in volta da uno storico dell’arte.Il virtual tour utilizza l’innovativa applicazione Cisco Webex Meetings, grazie alla quale i partecipanti potranno accedere facilmente utilizzando solamente un link che verrà fornito dalla stessa Mostra.Alla fine del percorso, i partecipanti si sfideranno in un quiz. Il primo che risponderà alle domande riceverà in regalo l’imperdibile catalogo in pdf della Mostra. Ma, ancora una volta, le generazioni più giovani sono quelle per cui la Mostra ha sempre un’attenzione particolare. Per questo, è stato creato un programma apposito per le scuole di primo e secondo grado e per le scuole superiori con dei virtual tour studiati appositamente per i più piccoli e i più giovani, affinché imparino a conoscere uno dei più grandi artisti e scienziati della nostra storia, senza rinunciare al divertimento.Ogni visita virtuale sarà corredata di schede, materiali audio-visivi e didattici forniti via link e, naturalmente, sarà sempre possibile intervenire in diretta.L’istituto che nel corso dell’anno scolastico raggiungerà il numero di 600 visitatori virtuali verrà omaggiato dalla Mostra con un computer per i suoi studenti. https://youtu.be/qGslMqWbbNE

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Di Covid 19 si guarisce ma ricominciare, per molti, è difficile

Posted by fidest press agency su domenica, 13 dicembre 2020

Il virus lascia dietro di sé conseguenze fisiche e psicologiche in chi ha vissuto in prima persona la sofferenza, ma anche in chi ha subito la perdita di persone care e l’isolamento, la paura e l’incertezza, la crisi economica. Per curare queste ferite nasce il Progetto “Ricominciare” che applica al Covid 19 il carisma dell’Ospitalità di San Giovanni di Dio e interviene su un fronte che non trova ancora una risposta strutturata da parte del Servizio Sanitario Nazionale. Anche attraverso una raccolta fondi aperta ai donatori privati sarà attivato nelle strutture lombarde dell’Ordine Ospedaliero un poliambulatorio multidisciplinare che fornirà un’assistenza integrale: presso l’Ospedale Sacra Famiglia di Erba (CO) verranno eseguite visite di controllo e interventi diagnostici personalizzati per valutare gli eventuali esiti della malattia, mentre nelle strutture specializzate nella diagnosi e cura delle malattie della mente (Centro Sant’Ambrogio di Cernusco sul Naviglio, Centro Sacro Cuore di Gesù di San Colombano al Lambro e IRCCS San Giovanni di Dio di Brescia) saranno effettuati consulti psicologici, anche da remoto. Chi lo desidera potrà anche intraprendere un percorso di accompagnamento umano e spirituale offerto online dal team di professionisti del Servizio di Assistenza Spirituale e Religiosa Fatebenefratelli.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Le malattie delle valvole cardiache”

Posted by fidest press agency su domenica, 13 dicembre 2020

“Colpiscono milioni di europei ma hanno ricevuto fino ad oggi poca attenzione rispetto ad altre malattie cardiovascolari. In tutta Europa, i dati sulle malattie valvolari cardiache sono scarsi e troppi pazienti ricevono trattamenti potenzialmente salvavita troppo tardi a causa di una combinazione di scarsa consapevolezza, opportunità di diagnosi mancate e ritardi nella diagnosi e nell’accesso alle cure”. Comincia così il messaggio di Will Won Presidente del Consiglio dei pazienti affetti da patologie valvolari cardiache (Heart Valve Disease Patient Council) nella premessa del rapporto “MALATTIE DELLE VALVOLE CARDIACHE: Lavorare insieme per creare un percorso migliore per il paziente” sviluppato in partnership tra Global Heart Hub e The Health Policy Partnership, un’organizzazione indipendente di ricerca sulle politiche sanitarie, lanciato oggi 10 dicembre 2020.Il rapporto “MALATTIE DELLE VALVOLE CARDIACHE: Lavorare insieme per creare un percorso migliore per il paziente” è stato sviluppato sotto la guida di un gruppo consultivo multidisciplinare, i cui membri comprendevano rappresentanti dei pazienti e diversi professionisti sanitari impegnati nella cura delle malattie valvolari cardiache provenienti da tutta Europa. Il rapporto esplora come si presenta un percorso di cura ottimale per le persone affette da patologie valvolari cardiache in tutta Europa, dalla sensibilizzazione alle cure di follow-up. Vengono discusse le lacune esistenti nell’assistenza e il modo migliore per affrontarle. Il rapporto si basa sugli sforzi nazionali e assume una prospettiva europea su come dovrebbe essere un percorso di cura ottimale per le persone affette da patologie valvolari cardiache. Il punto di vista del paziente è stato il filo conduttore di tutto il rapporto.I rapporti sui pazienti, come questo, aiuteranno l’ambizione collettiva a raggiungere risultati ottimali per i pazienti e sosterranno gli obiettivi nazionali relativi alle malattie valvolari cardiache in tutta Europa.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Europa: Meglio perdere Regno Unito, Ungheria e Polonia che piegarsi alle loro condizioni

Posted by fidest press agency su domenica, 13 dicembre 2020

Winston Churchill (1894-1965), premier britannico nella Seconda Guerra Mondiale, in un discorso tenuto poco dopo la fine del conflitto, proponeva il “rimedio” per evitare di ripetere gli errori del passato.”Qual è questo rimedio?” Si chiedeva. “Esso consiste nella ricostruzione della famiglia dei popoli europei o in quanto più di essa possiamo ricostituire, e nel dotarla di una struttura che le permetta di vivere in pace, in sicurezza e in libertà. Dobbiamo creare una specie di Stati Uniti d’Europa.”Sono passati 70 anni dal quel discorso e il Regno Unito ha deciso di uscire dalla Unione europea, proprio in epoca di globalizzazione, nella quale l’integrazione delle politiche europee è piu’ che mai necessaria. Il Regno Unito, ora, dovrà confrontarsi con gli USA, con la Cina e con l’Ue.L’Impero britannico, che dominava il Mondo, non c’è più ma il popolo britannico vi è ancora affezionato. Quando si accorgerà che non conviene, tornerà.Un problema, per certi versi più importante e grave, è rappresentato dalla volontà di Ungheria e Polonia di non volere attuare le norme comunitarie sul rispetto dello Stato di diritto, fondamento sul quale poggia l’Ue.Deve essere un lascito del periodo nel quale vigeva la dittatura comunista dove lo Stato di diritto non esisteva.Ungheria e Polonia sono beneficiari netti dei finanziamenti europei, cioè di tutti gli altri membri dell’Ue, e pretendono di disattendere le norme comunitarie che loro stessi hanno sottoscritto.E’ bene che questi Paesi lascino l’Ue. Avranno tempo e modo per ripensarci.L’Ue non può ipotecare il proprio futuro cedendo a richieste mercantili o accettando la violazione di principi sui quali si è costituita l’Unione stessa.Prendiamo dalle parole di Churchill: ricostruire dalla famiglia dei popoli europei o in quanto più di essa possiamo ricostituire.Primo Mastrantoni, segretario Aduc

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Parlamento europeo: Anteprima della sessione del 14-17 dicembre 2020

Posted by fidest press agency su domenica, 13 dicembre 2020

Bruxelles. L’opposizione democratica bielorussa riceve il Premio Sacharov 2020 L’opposizione democratica in Bielorussia riceverà il Premio Sacharov per la libertà di pensiero nel corso di una cerimonia che si terrà mercoledì alle 12.00. Il PE è pronto a votare le misure di finanziamento UE e il bilancio 2021 Qualora il Consiglio riuscisse a sbloccare lo stallo sul pacchetto di misure per il bilancio a lungo termine e la ripresa, il PE sarebbe pronti a votare i relativi dossier legislativi. Clima, Turchia e vaccini: il PE discute i risultati del vertice UE di dicembre Mercoledì, i deputati valuteranno i risultati del Consiglio europeo di dicembre con i Presidenti della Commissione e del Consiglio europeo Ursula von der Leyen e Charles Michel. Vaccini COVID-19: una strategia per garantire la distribuzione equa Mercoledì, il PE discuterà con la Commissaria Kyriakides la strategia UE sulle vaccinazioni COVID-19 per affrontare le sfide all’interno e all’esterno dell’Unione. Voto finale su regole UE su qualità dell’acqua e riduzione i rifiuti in plastica Martedì, i deputati voteranno la nuova direttiva sull’acqua potabile, mentre giovedì inviteranno i Paesi UE a rispettare la legislazione vigente. REACT-EU: risorse aggiuntive per affrontare l’impatto del COVID-19 I deputati dovrebbero approvare in via definitiva un pacchetto di misure (REACT-EU) pari a 47,5 miliardi di euro, per mitigare gli effetti immediati della crisi COVID-19 nelle regioni UE. Cambiamento climatico: come può prepararsi e adattarsi l’UE I deputati, in una risoluzione che sarà votata giovedì, vogliono dare impulso alla costruzione di società resilienti al clima grazie alla prossima strategia di adattamento dell’UE. Regole transitorie per i finanziamenti agricoli e gli aiuti per i produttori alimentari Sicurezza: la strategia UE proteggere i cittadini da terrorismo e altre minacce Asilo e rimpatrio dei migranti: il PE rileva le lacune delle norme vigenti Ripresa post-COVID: i deputati presentano un piano di salvataggio per le PMI

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

EU tax haven blacklist not catching worst offenders

Posted by fidest press agency su domenica, 13 dicembre 2020

MEPs adopted a resolution setting out changes to be made to the system used to draw up the EU list of tax havens, which they deem is currently “confusing and ineffective”. The EU’s list of tax havens, set up in 2017, has had a “positive impact” so far but has failed to “live up to its full potential, [with] jurisdictions currently on the list covering less than 2% of worldwide tax revenue losses”, MEPs said. In the resolution prepared by the Subcommittee on Tax Matters and adopted by the Economic and Monetary Affairs Committee on Thursday 43 votes in favour, 6 against and 5 abstentions, MEPs go on to call the current system “confusing and ineffective”.The resolution proposes changes that would make the process of listing or delisting a country more transparent, consistent and impartial. It also proposes adding criteria to ensure that more countries are considered a tax haven and prevent countries from being removed from the blacklist too hastily. Finally, the resolution says that EU member states should also be screened to see if they display any characteristics of a tax haven, and those falling foul should be regarded as tax havens too. After the vote, the Chair of the Subcommittee on Tax Matters, Paul Tang (S&D, NL) said: “By calling the EU list of tax havens “confusing and inefficient”, the European Parliament tells it like it is. While the list can be a good tool, it is currently lacking an essential element: actual tax havens. Countries on the list account for just 2% of corporate tax avoidance! EU member states currently decide in secret which countries are tax havens, and do so based on vague criteria with no public or parliamentary scrutiny. This needs to change. If we focus on others, we also need to look ourselves in the mirror. And what we see is not pretty. EU countries are responsible for 36% of tax havens. The tax subcommittee commits itself to investigate and scrutinise all member states that are responsible for tax avoidance. Our work is only just starting.”MEPs say that the criterion for judging if a country’s tax system is fair or not needs to be widened to include more practices and not only preferential tax rates. The fact that the Cayman Islands has just been removed from the black list, while running a 0% tax rate policy, is proof enough of this, MEPs say. Among other measures proposed, the resolution therefore says that all jurisdictions with a 0% corporate tax rate or with no taxes on companies’ profits should be automatically placed on the blacklist.Being removed from the blacklist should not be the result of only token tweaks to that jurisdiction’s tax system, MEPs say, arguing that the Cayman Islands and Bermuda for example were delisted after “very minimal” changes and “weak enforcement measures”. The resolution therefore calls for screening criteria to be more stringent.The resolution says that all third countries need to be treated and screened fairly using the same criteria. The current list indicates that this is not the case and the lack of transparency with which it is drawn up and updated adds to these misgivings, the resolution says. MEPs call for the process of establishing the list to be formalised through a legally binding instrument. They question the ability and suitability of an informal body such as the Code of Conduct Group to carry out the mission of updating the blacklist. The resolution also sets out what type of disclosure is necessary.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Fighting terrorism and radicalisation: deal on budget, priorities for 2021-2027

Posted by fidest press agency su domenica, 13 dicembre 2020

Ensuring that the European Union has a high level of security is the main aim of the strengthened Internal Security Fund (ISF). Its €1.931 billion budget for 2021-2027 should serve to prevent and combat terrorism and radicalisation, serious and organised crime, and cybercrime, as well as to assist and protect victims. Co-legislators agreed that it should also contribute to preparing for and managing “security incidents, risks and crises”.More specifically, the new Internal Security Fund will focus on: • improving the exchange of information among and within competent authorities of the member states and relevant EU bodies, such as Europol, and also with third countries and international organisations if necessary; • intensifying cross-border cooperation, including joint operations in relation to terrorism and serious and organised crime with a cross-border dimension; • enabling member states to combat and prevent crime, terrorism and radicalisation, as well as managing security-related incidents, risks and crises. No military actions covered and no money for coercive equipment. he ISF shall not finance actions limited to maintaining public order at national level or those with a military or defence purpose nor will the money go to purchasing coercive equipment, including weapons, ammunition, explosives and riot sticks, except for training.Once the text is finalised at technical level, it will have to be formally adopted by both the Parliament and the Council of Ministers.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Agreement on EU instrument supporting border management and common visa policy

Posted by fidest press agency su domenica, 13 dicembre 2020

On Thursday, Parliament and the Council reached a political agreement on the border management fund for 2021-2027, worth 6.241 billion EUR.The fund will support strong and effective European integrated border management at the external borders, as well as a common visa policy to ensure a harmonised approach for issuing visas and to facilitate legitimate travel. MEPs insisted that 10% of the fund be earmarked for visa policy in national programmes.During the talks, Parliament’s negotiators succeeded in strengthening the provisions on fundamental rights. Actions implemented under the instrument will be carried out in full compliance with the EU’s Charter of Fundamental Rights and its international obligations regarding fundamental rights, in particular the principles of non-discrimination and the right to not be returned to a country where you might face inhumane treatment.In order to better help those in need of international protection, Parliament also secured support for measures to identify vulnerable persons and unaccompanied minors . The development of integrated child protection systems at the external borders and actions supporting member states in issuing visas on humanitarian grounds will also be funded.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »