Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Nadav Eyal: Revolt

Posted by fidest press agency su martedì, 22 dicembre 2020

La resistenza e la rabbia di una generazione tradita. Collana i Fari, trad. Chiara Spaziani, pp. 384, 20 euro Vincitore del Sokolov Award, il Pulitzer israeliano La globalizzazione aveva promesso uguaglianza, benessere e sicurezza, ma finora ha tradito la sua missione. La rivolta sta esplodendo in tutto il mondo, questo libro è il tentativo di ascoltare le voci dei ribelli che sono in mezzo a noi. Nascosta dall’ascesa dei populisti, un’onda di protesta popolare agita il mondo intero. Da dove viene questo malcontento? E, soprattutto, dove porterà? In un saggio appassionante come un’inchiesta, Nadav Eyal esamina le forze che hanno trasformato rapidamente la nostra realtà economica, politica e culturale. Una rivolta che nasce dal drammatico conflitto tra i risultati raggiunti dalla globalizzazione (che ha sottratto milioni di persone alla povertà) e i suoi costi immensi (l’aumento della disuguaglianza economica, la crisi migratoria, l’impennata di un fondamentalismo politicizzato e l’emergenza del nazionalismo populista). Eyal dà voce non solo alla rivoluzione economica e culturale che sta definendo la nostra epoca, ma anche ai protagonisti della controrivoluzione che ne sono stati marginalizzati e sfruttati. Unendo il racconto all’analisi storica, Eyal ci presenta i minatori della Pennsylvania, le comuni anarchiche della periferia di Atene, un villaggio giapponese alle prese con il calo delle natalità, i neonazisti in Germania, le famiglie di profughi siriani sulle coste della Grecia, e molte altre storie. Revolt è un’appassionata replica a coloro che si arrendono al fanatismo, a quanti rifiutano l’idea stessa di un futuro invece di costruirne uno migliore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: