Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 203

Archive for 24 dicembre 2020

Congratulazioni al nuovo Comandante generale dell’arma dei Carabinieri, Teo Luzi

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 dicembre 2020

La sua esperienza e la sua competenza sono delle garanzie. Da me e da Fratelli d’Italia i migliori auguri di buon lavoro». Lo dichiara il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“L’arrivo in Italia di Chico Forti va salutato come una notizia splendida”

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 dicembre 2020

“Finalmente dopo 21 anni la famiglia potrà riabbracciare Chico, vittima di errori giudiziari acclarati. Un’azione in cui ha contribuito anche l’Unione Inter-parlamentare Italia-USA con il presidente Carfagna, che ringrazio, intervenendo con lettere ufficiali indirizzate all’Ambasciatore statunitense in Italia e al governatore della Florida. Spesso ho avuto modo di incontrare le famiglie, che abbiamo sempre sostenuto e verso cui mai è mancata la nostra solidarietà. Un momento di gioia per la comunità nazionale. Così il componente dell’Unione Inter-parlamentare Italia-USA, deputato Federico Mollicone.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Terzo appuntamento di Anarchy in The U Kitchen

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 dicembre 2020

Roma 26 dicembre – ore 15 – visione gratuita in prima assoluta Teatro Villa Pamphilj – Villa Doria Pamphilj Via di San Pancrazio 10 sulle pagine social del Teatro Villa Pamphilj Anarchy in The U Kitchen “2”. Cucina è cultura Polpette di tonno di e con Anna Maria Piccoli idee musicali di Carlo Amato Ospiti Arianna Gaudio e Stefano Ribeca. Prossime puntate: 2 gennaio: Polpette di Riso: Dall’epopea delle mondine di “Riso amaro” alla crescita esponenziale sulla scacchiera del Faraone, passando per la barbabietola di Tom Robbins, nota base per il profumo perfetto e colorante naturale per un tocco di rosa. Finale naturale di Haiku di Basho. Ospiti: Cecilia Sanchietti alla batteria e Petra Magoni alle parole 9 gennaio: Polpette di Carne: Largo all’avanguardia, pubblico di carne! Alle avanguardie la carne non dispiaceva affatto, dai Futuristi a Dalì veniva apprezzata per la sua potenza plastica. Con buona pace dei vegetariani, per stavolta, polpette normali, che in generale mettono il sorriso. Ma pulitevi la bocca se passa Majakovskij. Ospiti: Angelo Pelini al pianoforte e Massimiliano M. Frascà alle parole 16 gennaio: Polpette di Melanzane: Le cose cambieranno, prima o poi. Torneranno le melanzane, blu come il mare della Marsiglia di Izzo nei giorni di temporale, esotiche, magiche, velenose, certamente afrodisiache, passione di Dumas padre, profumo d’estate. Torneremo ad essere affamati e sazi di baci come Shakespeare.​ Ospiti: Alessandro D’Alessandro all’organetto e Valeriano Solfiti alle parole http://www.teatrovillapamphilj.it

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nota AIFA su anticorpo monoclonale Bamlanivimab

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 dicembre 2020

Sul sito dell’Agenzia Italiana del Farmaco una nota, pubblicata qualche giorno fa, si smentiscono alcune ricostruzioni giornalistiche apparse nei giorni scorsi su quotidiani nazionali, secondo le quali AIFA avrebbe opposto resistenza all’utilizzo in Italia di un farmaco, l’anticorpo monoclonale Bamlanivimab, prodotto dall’azienda farmaceutica Eli Lilly sul territorio nazionale, e che la stessa azienda avrebbe offerto gratuitamente senza ottenere riscontro. Nella nota L’AIFA precisa tra l’altro di non avere mai ricevuto alcuna proposta di cessione gratuita, uso compassionevole né fornitura per studi clinici dell’anticorpo monoclonale Bamlanivimab da parte dell’azienda produttrice, che all’inizio di ottobre aveva avanzato una generica disponibilità a cooperare con le autorità per individuare modalità d’impiego del farmaco in Italia, senza mai offrire partite gratuite di prodotto. La nota dell’AIFA è disponibile a questo link https://www.aifa.gov.it/web/guest/-/impiego-in-italia-dell-anticorpo-monoclonale-bamlanivimab-per-la-cura-del-covid-19

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La vaccinazione COVID-19 è considerata compatibile con l’allattamento materno

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 dicembre 2020

È ciò che affermano le società scientifiche dell’area perinatale, SIN, Società Italiana di Neonatologia, SIP, Società Italiana di Pediatria, SIMP, Società Italiana di Medicina Perinatale, SIGO, Società Italiana di Ginecologia ed Ostetricia, AOGOI, Associazione Ostetrici e Ginecologi Ospedalieri Italiani e SIMIT, Società Italiana di Malattie Infettive e Tropicali, nel documento “COVID-19: consenso inter-societario su allattamento e vaccinazione”, in seguito al dibattito scaturito negli ultimi giorni in diversi Paesi europei e alle comunicazioni dell’EMA e dell’AIFA, sulla vaccinazione COVID-19 per donne in gravidanza ed allattamento.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Manovra, Melilli “Lavoro complesso, ostacoli superati grazie a lavoro di tutti”

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 dicembre 2020

“La commissione Bilancio ha esaminato i rilievi della ragioneria accogliendo la quasi totalità delle obiezioni formulate che riguardavano elementi di migliore definizione dei testi e delle coperture ed ha riformulato i restanti emendamenti definendo con certezza la sostenibilità economica. Un lavoro che ha impegnato gli uffici della commissione nella giornata di ieri e nella mattinata di oggi chiudendo definitivamente il testo della legge di Bilancio. Il ritardo nella presentazione della legge alla Camera e la complessità delle soluzioni date a questioni di grande rilevanza per il Paese ha reso il lavoro sicuramente complesso. Il superamento degli ostacoli è stato possibile grazie al lavoro di tutti i gruppi parlamentari e alla collaborazione costante del Governo che torno nuovamente a ringraziare.” Così Fabio Melilli, presidente della commissione Bilancio commenta l’ultima approvazione del testo della Legge di Bilancio che sarà oggetto di votazioni in Aula.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Governo e opposizione. Un Bilancio bacchettato. A rischio i fondi europei

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 dicembre 2020

Non poteva che finire così. Il Bilancio, il documento più importante dell’anno, approvato dalla Commissione Bilancio della Camera dei deputati, inviato in Aula per l’approvazione definitiva, è tornato in Commissione. Spese non compensate dalle entrate. Qualsiasi buon padre, o madre di famiglia, fa i conti di quanto entra in casa e di quanto può spendere. In Parlamento, no.Tutti i gruppi politici (dicasi tutti) hanno riempito il Bilancio di voci di spesa per soddisfare il proprio elettorato, ma i conti non tornano, sicchè, la Ragioneria generale dello Stato ha bocciato quasi un terzo degli emendamenti di spesa, approvati dopo 48 ore di discussione in Commissione.Ora, si torna in Commissione, poi in Aula, poi il testo dovrà passare al Senato, ripercorrendo lo stesso iter, e siamo a pochi giorni dalla fine dell’anno.Il Bilancio dovrebbe essere approvato nei primi giorni di dicembre perché ad esso sono collegati i bilanci regionali e perché si deve dar tempo alle strutture di predisporre gli atti di impegno e spesa.Il tutto lascia perplessi sulla capacità di spesa dei fondi del Next Generation EU. Infatti, i finanziamenti comunitari sono legati al raggiungimento degli obiettivi, cioè hanno condizionalità. Se il buongiorno si vede dal mattino, abbiamo il timore che i 209 miliardi europei siano una chimera. Primo Mastrantoni, segretario Aduc

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Famiglia Cristiana: Intervista esclusiva a Cristiana Capotondi

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 dicembre 2020

Milano. «Uno dei mali della nostra società è che siamo troppo concentrati sul nostro piccolo mondo e non sappiamo guardare fuori con uno sguardo che comprenda tutti. Su questo mi sento molto vicina al pensiero di Chiara Lubich, una donna che anche oggi avrebbe moltissimo da dire a tutti noi, credenti e non credenti». Lo afferma Cristiana Capotondi, che dà il volto alla fondatrice del Movimento dei focolari nel film Chiara Lubich, in onda il 3 gennaio su Rai 1, in un’intervista esclusiva a Famiglia Cristiana. «Il pensiero ecumenico di Chiara è il tratto che più mi ha impressionato della sua personalità: è fortissima in lei questa ricerca dell’unità, questo voler tenere tutti insieme. Ha consacrato la sua vita all’ideale della fratellanza universale». Ma che tipo di donna era Chiara Lubich, secondo la Capotondi? «Indubbiamente una donna fuori dal comune: pragmatica, ma anche fragile; dolce e determinata… Una personalità complessa con profondità di pensiero e una forte carica spirituale. È molto diversa dalle icone classiche delle donne vicine alla Chiesa».Il film, diretto da Giacomo Campiotti, verrà trasmesso in occasione del centenario della nascita della Lubich, che cade esattamente il 22 gennaio. «Mi sono preparata a interpretare questo ruolo studiando le lettere giovanili del periodo della nascita del Movimento e visionando video e documentari. E mi sono convinta che il suo è un caso strano: non poteva non suscitare “scandalo” questa sua libertà d’azione tutta al femminile. Anche in seguito, pur riconoscendone l’intelligenza e la grandezza, molti hanno continuato a vederla con sospetto, come una rivoluzionaria».Cristiana Capotondi non ha dubbi sull’attualità di questa figura: «Oggi più che mai abbiamo bisogno della sua intuizione della necessità di uno sguardo accogliente del mondo, senza distinzioni di religione o razza. I valori in cui credeva sono da incarnare oggi ancora più di ieri. E trovo limitante parlare di lei solo in ambito cattolico. Sicuramente oggi Chiara si sarebbe avvalsa dei social media e delle moderne tecnologie per diffondere a tutti il Vangelo».

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sant’Egidio con i poveri

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 dicembre 2020

Roma. A Santa Maria in Trastevere, dove si realizzò il primo pranzo di Natale con i poveri nel lontano 1982, avrà luogo, alle 12.30, un evento speciale con un centinaio di poveri: pur in assenza del grande banchetto a cui siamo abituati – per le norme anti-Covid – vivremo una festa ancora più sentita con consegna di regali e uno speciale pasto natalizio prêt-à-porter confezionato con materiale compostabile. Nel cuore della pandemia la Comunità di Sant’Egidio passerà, anche quest’anno, il Natale insieme ai poveri e ai fragili di cui è amica da sempre. La pandemia in corso, nel rispetto delle norme di distanziamento e prevenzione, non impedisce di passarlo con le persone che hanno più bisogno di avere qualcuno accanto in questo tempo di feste. Anzi, ci invita a fare di questo Natale 2020 un evento ancora più sentito. Per questo, in tutto il tempo delle feste natalizie, la Comunità di Sant’Egidio ha avviato momenti di distribuzione di pacchi alimentari e doni in Italia, in tutta Europa e negli altri continenti, segnati dalla comune emergenza del Covid-19. Lo scorso Natale eravamo 60 mila in Italia e oltre 200 mila in tutto il mondo. Profondamente convinti che non ci si salva da soli, insieme a molti volontari, soprattutto giovani, che si sono uniti a noi in questi mesi, anche quest’anno vogliamo raggiungere tanti senza fissa dimora, anziani, famiglie impoverite dalla crisi e tutti coloro che attendono un segno per rinascere insieme.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Stazione Termini, FS Italiane e Roma Capitale: al via concorso per riqualificazione Piazza dei Cinquecento

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 dicembre 2020

Il Gruppo FS Italiane – con le sue società Grandi Stazioni Rail, FS Sistemi Urbani e Rete Ferroviaria Italiana – ha bandito insieme a Roma Capitale il concorso di progettazione per la riqualificazione di Piazza dei Cinquecento a Roma Termini.Il concorso, finalizzato alla redazione del progetto di fattibilità tecnico-economica, si svolgerà in due fasi e sarà il primo passo per l’attuazione del programma di riqualificazione architettonica e funzionale della Piazza e dell’intero ambito urbano afferente il nodo di Roma Termini con i seguenti obiettivi: valorizzare il rapporto tra la stazione e le emergenze di valore storico, monumentale e archeologico presenti nell’area, con particolare riferimento alle Mura Serviane, alle Terme di Diocleziano e al Museo Nazionale Romano a Palazzo Massimo; razionalizzare i componenti dell’accessibilità pubblica e privata; integrare e valorizzare i sistemi di mobilità alternativa; razionalizzare la sosta dei mezzi pubblici e privati; migliorare le condizioni di sicurezza.I progetti partecipanti dovranno raggiungere elevati standard di sostenibilità ambientale, sociale ed architettonica, puntando a trasformare la Piazza in un hub della mobilità integrata e sostenibile, coerentemente con gli indirizzi del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (PUMS) di Roma Capitale.La stazione Roma Termini, il maggiore scalo ferroviario del Paese per grandezza e traffico, oltre che uno fra i principali d’Europa, celebra quest’anno i suoi sette decenni di storia iniziati il 20 dicembre 1950 con l’inaugurazione del Dinosauro, la pensilina su piazza dei Cinquecento. Simbolo della voglia di ripartenza, in un’Italia ancora alle prese con le conseguenze della guerra, il Dinosauro e la nuova stazione hanno cambiato il volto della vecchia Termini attiva fin dal 20 aprile 1873, e hanno rappresentato un esempio di modernità nel mondo. In occasione dei suoi 70 anni, la nuova Roma Termini ricorda il passato e guarda al futuro, pronta a cambiare volto ancora una volta con un importante piano di riqualificazione.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nanoplastics alter intestinal microbiome and threaten human health

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 dicembre 2020

Barcelona, A revised study led by the Universitat Autònoma de Barcelona (Spain), the research centre CREAF (Spain) Centre for Environmental and Marine Studies (CESAM) at the University of Aveiro (Portugal) and published in the journal Science Bulletin, verifies that the nanoplastics affect the composition and diversity of our intestinal microbiom and that this can cause damage to our health. This effect can be seen in both vertebrates and invertebrates, and has been proved in situations in which the exposure is widespread and prolonged. Additionally, with alteration of the gut microbiome come alterations in the immune, endocrine and nervous system and therefore, although not enough is known about the specific physiological mechanisms, the study alerts that stress to the gut microbiome could alter the health of humans. The health effects of being exposed to nanoplastics was traditionally evaluated in aquatic animals such as mollusks, crustaceans and fish. Recent in vitro analyses, using cell cultures of fish and mammals, has allowed scientists to analyse the changes in gene expression associated with the presence of nanoplastics from a toxicological viewpoint. The majority of neurological, endocrine and immunological tracts in these vertebrates are very similar to those of humans, and therefore authors warn that some of the effects observed in these models could also be applied to humans. Understanding and analysing the process through which these plastic fragments penetrate the organism and harm it is fundamental, as is determining precisely the amount and typology of nanoplastics polluting the environment. For this reason, researchers highlight not only the need to further study the specific mechanisms and effects on human cell models, but also unify analysis methodologies in order to conduct correct measurements of the quantity of nanoplastics present in different ecosystems. The study presents the main environmental sources through which nanoplastics enter the human body and summarises how they are able to penetrate the body: by ingesting them, occasionally inhaling them, and very rarely by being in contact with human skin. Once they are ingested, up to 90% of the plastic fragments that reach the intestine are excreted. However, one part is fragmented into nanoplastics which are capable, due to their small sixe and molecular properties, to penetrate the cells and cause harmful effects. The study establishes that alterations in food absorption have been described, as well as inflammatory reactions in the intestinal walls, changes in the composition and functioning of the gut microbiome, effects on the body’s metabolism and ability to produce, and lastly, alterations in immune responses. The article alerts about the possibility of a long-term exposure to plastic, accumulated throughout generations, could give way to unpredictable changes even in the very genome, as has been observed in some animal models. The review study acknowledges that different techniques are being tested to eliminate nanoplastics from the water, such as filtration, centrifugation and flocculation of wastewater, and the treatement of rainwater. Although the results are promising, they are limited to treating larger particles of plastics, and therefore until date no effective solution has been found for the elimination of nanoplastics from the environment. By Adriana Clivillé abstract)

Posted in Estero/world news, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Le Gallerie d’Italia di Milano riaprono virtualmente le porte del museo

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 dicembre 2020

Lo fanno grazie a un 3D virtual tour, realizzato in collaborazione con Skira, che consente di vivere online l’esposizione “Tiepolo. Venezia, Milano, l’Europa”, chiusa pochi giorni dopo l’inaugurazione in ottemperanza alle misure di contrasto e contenimento dell’emergenza epidemiologica da COVID-19.Dal sito di Gallerie d’Italia è ora possibile visitare virtualmente la mostra e soffermarsi su tutte le opere presenti nel percorso espositivo.La visita interattiva è arricchita da alcuni video di approfondimento su un nucleo selezionato di opere e integrata da un’innovativa esperienza audio immersiva grazie alla quale, attraverso la voce di Giandomenico Tiepolo, si possono scoprire la vita e le più significative opere in mostra del genio settecentesco. Il virtual tour è disponibile al link: https://www.gallerieditalia.com/virtual-tour/tiepolo/ L’esposizione, aperta al pubblico il 30 ottobre e in programma alle Gallerie d’Italia a Milano fino al 21 marzo 2021, presenta circa settanta opere tra quelle di Tiepolo e di importanti artisti suoi contemporanei. Il percorso espositivo, pensato dai curatori Fernando Mazzocca e Alessandro Morandotti, si compone di otto sezioni che ripercorrono la vicenda artistica del maestro veneziano seguendone l’affermazione internazionale, dagli esordi a Venezia, attraverso l’esperienza a Milano, sino alle grandi committenze presso le corti europee di Germania e Spagna. In allestimento si incontrano capolavori straordinari tra cui le giovanili mitologie delle Gallerie dell’Accademia di Venezia, i grandi cicli di tele per i palazzi veneziani, una serie di opere realizzate a Milano, restaurate per l’occasione, normalmente poco o per nulla accessibili al pubblico, quali gli affreschi della basilica di Sant’Ambrogio e quello eseguito per Palazzo Gallarati Scotti.Alcuni disegni e un meraviglioso bozzetto proveniente dal Kimbell Art Museum di Fort Worth (Stati Uniti) mostrano le fasi preparatorie dell’affresco per la Galleria al piano nobile di Palazzo Clerici.Le produzioni tedesche sono esemplificate dal bozzetto per una sala della Residenza di Würzburg proveniente da Stoccarda e dal Banchetto di Antonio e Cleopatra, qui documentato nella variante della National Gallery di Londra. Gli anni della Germania e della Spagna sono gli anni della stretta collaborazione tra Tiepolo e i figli, particolarmente con Giandomenico: la mostra si chiude emblematicamente su un confronto tra padre e figlio, con il San Francesco d’Assisi riceve le stimmate di Tiepolo senior, dal Museo del Prado, e Abramo e i tre angeli di Giandomenico, dalle Gallerie dell’Accademia di Venezia.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Monitor dei Mercati Emergenti

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 dicembre 2020

A cura di Sabrina Khanniche e Mary-Therese Barton di Pictet Asset Management.Prima della pandemia il rallentamento della crescita economica di alcune economie dei mercati emergenti era stato dettato dalla loro vulnerabilità. Come mostra la Fig. 1, i Paesi in basso a destra (Brasile, Egitto, Ucraina, Sudafrica) hanno avuto uno spazio fiscale limitato per affrontare la crisi sanitaria, considerati i rapporti debito pubblico-PIL già elevati.Dall’inizio dell’attuale crisi abbiamo assistito a un’impennata dei rapporti debito/PIL come conseguenza della recessione. Al momento, i mercati sono relativamente tolleranti verso deficit fiscali e livelli di debito pubblico più elevati (che monitoriamo attentamente), ma saranno necessari alcuni interventi per ripristinare la sostenibilità fiscale una volta avviata la ripresa.Il nostro modello proprietario per il “Punteggio di sostenibilità del debito” ricerca una potenziale deviazione negativa dell’indebitamento pubblico prima che diventi irreversibile, utilizzando una serie di dati verificati. In aggiunta, il “Punteggio del debito a breve termine” rileva i cambiamenti di dinamiche a breve termine in base ai dati trimestrali. Nella Fig. 2 riportata di seguito combiniamo le ultime rilevazioni di entrambi i modelli.In secondo luogo evidenzia i mercati che stanno registrando cambiamenti a breve termine che potrebbero indicare miglioramenti o peggioramenti nel loro punteggio di sostenibilità del debito a lungo termine. Cile e Turchia presentano margini in miglioramento.Al contrario, molti mercati stanno assistendo a deterioramenti a breve termine con possibili conseguenze a lungo termine: soprattutto le Filippine, ma anche Malesia, Cina e Romania. L’opinione sul Brasile di Mary-Therese Barton, Head of Emerging Market Debt. Il Brasile è stato uno dei Paesi più colpiti durante la crisi del COVID-19 con un grande numero di contagi, rigide limitazioni e significativi problemi economici. La risposta della politica fiscale e monetaria è stata tempestiva e molto importante, con ingenti sussidi sociali e un consistente ampliamento dei bilanci fiscali, accompagnati dall’allentamento della politica monetaria e dall’immissione di liquidità.Il grande stimolo fiscale in Brasile presentato di seguito, occorso durante un periodo di crescita del rapporto debito/PIL, ha destabilizzato gli operatori di mercato. Inoltre, i tassi di interesse molto bassi hanno penalizzato la valuta, già penalizzata da un contesto complessivamente difficile per le valute dei mercati emergenti.Negli ultimi tempi, tuttavia, è innegabile che il real brasiliano (BRL) sia diventato oggetto di una vicenda sempre più nazionale/idiosincratica, fortemente incentrata sui risultati della politica fiscale. Sebbene prevediamo un miglioramento del contesto estero grazie a una ripresa globale graduale, per quanto irregolare, e la prospettiva di un vaccino nel 2021, riteniamo che il real continuerà a essere dominato dal flusso di notizie sulla politica fiscale nazionale e dal quadro politico.In particolare, riteniamo che il Brasile debba definire politiche chiare per il mantenimento del tetto massimo di spesa fiscale prevedendo un graduale ritiro delle misure fiscali temporanee, identificando tagli alla spesa e promuovendo un programma di riforme più ambizioso. Se questo scenario dovesse avverarsi, con ogni probabilità nei prossimi mesi, riteniamo che il premio di rischio specifico per il Brasile possa essere scontato dalla valuta, consentendo al real di rafforzarsi.Il ripristino della credibilità fiscale in Brasile, insieme al miglioramento dei dati sulla crescita e sull’andamento del Coronavirus, al contesto favorevole alle materie prime e a un saldo estero positivo dovrebbero tradursi in un’inversione della significativa sottoperformance di quest’anno. Naturalmente, se il limite di spesa non dovesse essere rispettato, ciò potrebbe comportare un’ulteriore debolezza della valuta, dal momento che il problema della sostenibilità del debito diventerebbe lo stimolo principale degli attivi brasiliani. Fonte Pictet Asset Management: https://www.am.pictet/it/italy/articoli/2020/idee-di-investimento/11/monitor-dei-mercati-emergenti

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La Via Francisca del Lucomagno si presenta agli scout

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 dicembre 2020

Martedì 29 dicembre alle 16, Archeologistics, società per la divulgazione e conoscenza dei beni culturali e partner del progetto per la valorizzazione della Via Francisca, organizza un incontro formativo e di presentazione del cammino che collega il lago di Lugano a Pavia. È l’occasione per conoscere gli aspetti storici, culturali, religiosi e naturali che rendono unici i 135 km che attraversano da nord a sud la Lombardia, toccando le province di Varese, Milano e Pavia. La presentazione, che si svolgerà in modalità online e sarà tenuta da Elena Castiglioni di Archeologistics, si rivolge a referenti scout del territorio e non solo. Lo scoutismo è un movimento che ha trovato terreno molto fertile nel Nord Italia: sono quasi 700 i gruppi presenti – alcuni anche da più di 90 anni – che coinvolgono più di 80 mila persone, tra le quali tantissimi giovani.Per partecipare è necessario confermare la presenza scrivendo a info@archeologistics.it. Per i partecipanti al webinar saranno a disposizione in omaggio la guida cartacea della Via Francisca del Lucomagno (realizzata da Marco Giovannelli e Alberto Conte ed edita da Terre di Mezzo), con la cartografia dettagliata, i contatti delle ospitalità e tutte le informazioni utili per mettersi in cammino.La Via Francisca del Lucomagno è un antico cammino che fin dall’anno Mille veniva percorso dai pellegrini che, dal nord Europa, scendevano per raggiungere Roma. Il progetto di valorizzazione, sviluppato da nove realtà e 50 enti in collaborazione con Regione Lombardia e Provincia di Varese, anche con il sostegno del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale di Regione Lombardia – POR FESR 2014-2020, ha permesso di ridare vita al tratto italiano. Ovvero, al pezzo che dal Lago Ceresio, sulle quali si affaccia Lavena Ponte Tresa, arriva fino alla tomba di Sant’Agostino nella basilica di San Pietro in Ciel d’oro a Pavia. In totale sono otto tappe che uniscono le Prealpi allo splendido ponte coperto sul Ticino. Dopo Pavia, la Via Francisca del Lucomagno si collega alla Via Francigena diretta verso la Città eterna. Inoltre, per chi arriva dal Centro Europa, la Via Francisca è un’arteria nodale per raggiungere Vercelli e da lì Briancon e Arles fino a Santiago di Compostela. La Via è un’arteria che si snoda in un territorio fortemente urbanizzato, ma che nel tempo ha saputo conservare quegli elementi capaci di renderla unica e ben riconoscibile. Cinque parchi (Argentera, Campo dei Fiori, Medio Olona, Altomilanese e della Valle del Ticino), luoghi impregnati di grande fede come il Sacro Monte di Varese, la badia di Ganna, il monastero di Cairate, l’abbazia di Morimondo e non certo ultima la basilica di San Pietro in Ciel d’Oro, ma anche testimonianze storiche di assoluto valore quali il monastero di Torba e borghi come Castiglione Olona ne fanno un itinerario suggestivo e arricchente.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La crescende fragilità idrogeologica dell’Italia

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 dicembre 2020

“Se, per stessa ammissione del Ministero dello Sviluppo Economico, è stato finora reso operativo solo circa il 20% dei decreti attuativi, legati all’emergenza Covid, è evidente che l’Italia ha un grande problema: ad affermarlo è Massimo Gargano, Direttore Generale dell’Associazione Nazionale dei Consorzi pr la Gestione e la Tutela del Territorio e delle Acque Irrigue (ANBI), intervenuto ad un convegno on-line dell’Accademia dei Georgofili. “Verso l’aggravarsi dei problemi idrogeologici del Paese – prosegue il DG di ANBI – la politica non può avere un atteggiamento meramente notarile, limitandosi alla dichiarazione degli stati di calamità, che ristorano solo il 10% dei danni. La sistemazione del territorio è condizione indispensabile per lo sviluppo, ma oggi è minata non solo dalla crisi climatica, ma dall’inarrestabile consumo di suolo e dalla cultura del pozzo, presente in territori non serviti dall’irrigazione collettiva, gestita dai Consorzi di bonifica e garanzia di qualità della risorsa. Su questi temi c’è un grave ritardo culturale, esemplificato dal paradosso di un Paese, in cui si susseguono ciclicamente emergenze sia per alluvioni che per siccità. Sulla gestione idraulica siamo esperti, così come sono chiare le competenze; eppure permane una forbice tra il dire ed il fare. Per questo – prosegue Gargano – abbiamo presentato, lo scorso Settembre, il Piano Nazionale di Efficientamento della Rete Idraulica, composto da 858 progetti definitivi ed esecutivi, il cui iter potrà rispettare le scadenze comunitarie per i fondi del Next Generation EU: istruttorie completate entro il 2023, realizzazione dei lavori e rendicontazione finale entro il 2026. Non solo: in prospettiva c’è l’applicazione delle norme europee sull’uso delle acque reflue in agricoltura, a partire dal 2024; è necessario avviare la concertazione fra i soggetti interessati per evitare che si ripetano le disattenzioni registrate in occasione dell’approvazione della Direttiva Quadro Acque, di cui sono conseguenza i nuovi parametri del Deflusso Ecologico, restrittivi rispetto al precedente Minimo Deflusso Vitale. Allo stato attuale, la loro applicazione, a partire dal 1 Gennaio 2021, penalizzerà le disponibilità irrigue a servizio delle eccellenze dell’agroalimentare italiano. Se esiste volontà politica – conclude il DG di ANBI – probabilmente c’è ancora modo di porre qualche correttivo, nel pieno rispetto degli ecosistemi fluviali, prima dell’avvio ufficiale della prossima stagione irrigua.”

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Realizzato un robot microscopico che si muove nei capillari

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 dicembre 2020

Ogni ricercatore spera di trovare il modo di colpire una malattia con un farmaco che si leghi esattamente alle cellule malate e non ad altre e che possa agire già a livelli infinitesimali, così da non danneggiare gli organi sani. Ora nuove scoperte nel campo della milli-robotica sembrano realizzare queste speranze. Realizzato il primo microrobot esploratore capace di viaggiare all’interno dei capillari sanguigni. A metterlo a punto sono stati Lucio Pancaldi, dottorando, e Selman Sakar, assistente professore, del Politecnico federale di Losanna (EPFL).Si tratta di uno strumento fondamentale per avere accesso al sistema circolatorio del cervello e recapitare farmaci contro malattie neurologiche, o per interventi chirurgici poco invasivi, ad esempio in presenza di tumori cerebrali profondi, in zone altrimenti inaccessibili. Nel dettaglio il dispositivo meccanico è di dimensioni sub millimetriche, in grado di insinuarsi all’interno degli organi umani, dotato di una forza proporzionalmente incredibile. I primi test, compiuti all’interno del sistema vascolare dell’orecchio di un coniglio, hanno ottenuto risultati incoraggianti. Dall’aspetto filiforme, come un minuscolo catetere, il microrobot è elastico e flessibile, per muoversi facilmente all’interno dei vasi, anche in presenza di restringimenti, ed evitare di danneggiarne le pareti provocando emorragie. La testa del microrobot, che ricorda un sottile serpente, è inoltre sensibile a campi magnetici esterni, che possono essere utilizzati per direzionarne i movimenti. Gli scienziati, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, ne hanno illustrato il funzionamento sulla rivista “Nature Communications”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

A Stefano Lucchini il premio Ferpi per la comunicazione e le relazioni pubbliche

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 dicembre 2020

Ferpi riconosce nella intensa attività professionale diStefano Lucchiniun valore esemplare. La sua brillante esperienza come Direttore delle Relazioni Esterne e Istituzionali di importanti gruppi internazionali è un modello per i relatori pubblici italiani. Una visione aperta, con un orizzonte internazionale sempre presente. La capacità di creare sistemi di relazioni stabili e proiettati verso il futuro. L’attenzione costante ai temi della sostenibilità sociale d’impresa. Il suo approccio discreto accompagnato dalla fermezza nel prendersi cura della qualità del suo operato. Questo e molto altro fa di Stefano Lucchini un esempio indiscusso per tutti i relatori pubblici, perché capace di interpretare e innovare i canoni di una professione complessa, essenziale in una società aperta e moderna. Con questo Premio Ferpi riconosce il valore che Stefano Lucchini ha consegnato alla professione”.Con questa motivazione è stato assegnato oggi il Premio FERPI per la Comunicazione e le Relazioni Pubbliche aStefano Lucchini, Chief Institutional Affairs and External Communication Officer di INTESA SANPAOLO. Il Premio, che è alla sua Prima Edizione, è stato promosso dalla Federazione Relazioni Pubbliche Italiana e dalla sua Presidente, Rossella Sobrero, su iniziativa delle Delegazioni Ferpi Lombardia e Ferpi Sicilia, per celebrare la professione del comunicatore e del relatore pubblico, premiando annualmente quei percorsi virtuosi che oltre a rilevarsi efficaci per la organizzazione di riferimento abbiano avuto un più ampio impatto positivo sulla comunità di appartenenza e più in generale sulla società, contribuendo alla diffusione dei valori di trasparenza, etica e fiducia. Ha avuto il sostegno di molti Partner, in questa edizione: Arti Grafiche Boccia, Canon Italia, Connexia, L’Eco della Stampa, Secursat, Sinergia network.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

I nuovi soci dell’Accademia di Medicina di Torino

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 dicembre 2020

Torino. L’Accademia di Medicina di Torino in seduta privata di Soci Ordinari ed Emeriti, rimodulata secondo la normativa dei recenti DPCM, ha eletto i nuovi Soci Ordinari. Si tratta di Teresa Fierro, professoressa di dermatologia all’Università di Torino e Direttore della Struttura Complessa di Dermatologia presso Città della Salute di Torino, Daniele Regge, professore di radiologia all’Università di Torino e primario presso l’Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico di Candiolo (TO), Alessandro Vercelli, professore di Anatomia all’Università di Torino e vicerettore alla Ricerca Biomedica.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

A holiday gift with impact: crowdfunding solar-powered water access in Africa

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 dicembre 2020

Rome. This holiday season, some of the world’s poorest families in Somalia and Malawi look set to access water through innovative solar energy products financed through a crowdfunding project set up by the UN’s International Fund for Agricultural Development (IFAD). Through this pilot project, IFAD has invested in training NGOs, who currently work with them in Africa, to raise funds through crowdfunding to bring solar-powered irrigation to Malawi, and purified water to Somalia. In Somalia, only 30 per cent of people have access to clean water, leaving them vulnerable to life-threating diseases. Through this crowdfunding campaign, 2,400 Somalis could access clean water and energy through a OffGridBox – a mobile solar system that purifies water and distributes energy with no environmental impact. In Malawi, food insecurity is a major issue with over 3 million people requiring food aid this year, and with more than a third of children under five chronically malnourished. Farmers are at the mercy of unreliable weather and battle to produce enough food. With donations from crowdfunding, a solar irrigation system will provide water for 30 farming families, enabling them to supply food to 12 surrounding villages. The families will be trained to use and maintain the system.Crowdfunding emerged after the 2008 financial crisis. When entrepreneurs faced difficulties in raising funds, they turned to the internet to access pooled donations from multiple individuals. In 2017, US$65 billion was raised on global crowdfunding platforms and there is a growing trend to use crowdfunding to mobilise finance in developing countries. The World Bank has estimated that by contributing small amounts, households in developing countries could deploy up to $96 billion a year in crowdfunding investments by 2025.IFAD’s crowdfunding campaign will run until 15 January.

Posted in Estero/world news, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma consegna la cittadinanza onoraria al professor Christoph Luitpold Frommel

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 dicembre 2020

Roma. Il professor Christoph Luitpold Frommel, a cui è stata conferita la cittadinanza onoraria di Roma nei mesi scorsi, ha ricevuto la pergamena e la Lupa capitolina. Roma Capitale ha consegnato ufficialmente la cittadinanza onoraria al professor Frommel per essersi distinto nell’aver dedicato gran parte dell’attività di studio e di ricerca alla città di Roma e alla cultura italiana, in particolare per aver promosso con passione gli studi sull’architettura e la bellezza in tutto il mondo, seguendo nuove strade negli studi specialistici nella storia dell’arte e dell’architettura. Il professore è stato storico Direttore della Biblioteca Hertziana a Roma dal 1980 al 2001, autore di importanti saggi e curatore di diverse mostre, membro dell’Accademia di San Luca dal 1985. Ha inoltre promosso con passione gli studi sull’architettura di Roma diffondendone conoscenza e bellezza in tutto il mondo. Nell’arco di sei decenni ha promosso e coordinato ricerche collettive che hanno permesso di mettere a fuoco e riconsiderare artisti e architetti che hanno segnato i passi fondamentali della storia dell’arte, quali Bramante, Antonio da sangallo il Giovane, Raffaello, Peruzzi, Giulio Romano Michelangelo e Borromini.“E’ il riconoscimento più significativo e simbolico che la città di Roma ha voluto dare al professor Frommel che ha contribuito grazie ai suoi studi e alla sua ricerca al valore e al prestigio della cultura in quanto elemento funzionale al perseguimento della integrazione e coesione sociale”, dichiara la Sindaca Virginia Raggi.

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »